arbusti sempreverdi Heliotropium (Eliotropio)
Heliotropium (Eliotropio)

Helitropium (Eliotropio), genere di 250 specie di piante erbacee, annuali, e arbustive, delicate o semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Boraginaceae. Si coltivano solo alcune specie arbustive, tra cui la più comune è un ibrido sempreverde. Sono pianta adatte a formare aiuole e al Nord vanno tenute al riparo durante l’inverno, oppure vanno trattate come annuali, mentre al Sud possono essere coltivate all’aperto.
Si coltivano in vaso, utilizzando una composta da vasi, o si piantano all’aperto nelle bordure. Solitamente basta una temperatura minima invernale di 7-10° C ma, per ottenere una fioritura precoce, durante l’inverno si deve mantenere una temperatura di 15° C. Le piante vanno rinvasate ogni anno, in marzo, e da maggio a settembre si somministra un concime liquido molto diluito ogni 10 giorni.
Nelle aiuole si coltivano come annuali o come perenni, a seconda della latitudine. Crescono bene in tutti i terreni fertili, ben drenati, al sole. Le piante di dimensioni ridotte si possono togliere dal terreno in ottobre, in vasare in contenitori da 20 cm o più, riempiti con una composta da vasi, e vanno portate in serra fredda, dove trascorreranno l’inverno.

Potatura: in febbraio-marzo si tagliano tutti i rami a metà o a 2 terzi della lunghezza.

Heliotropium (Eliotropio) x hybridum: pianta di origine orticola, alta 30-50 cm e di pari diametro se coltivata in vaso, mentre è alta 50-70 cm e di pari diametro se coltivata in piena terra. Le foglie sono oblungo-lanceolate, verde scuro, rugose. I fiori sono piccoli, molto profumati, riuniti in cime corimbose larghe 8 cm e più, in una gamma di colori che va dal viola scuro al lavanda e al bianco. La fioritura può avvenire durante tutto l’anno, ma in particolare in primavera e in autunno. Tante le varietà e tra queste si ricordano Florence Nightingale con fiori malva chiaro; Marina con fiori azzurro-violetti.


riproduzione: in luglio, in settembre o in febbraio si prelevano talee lunghe 8-10 cm e si mettono a radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in cassone freddo, alla temperatura di 15° C. Le talee radicate si invasano singolarmente in contenitori da 10 cm riempiti con una composta da vasi, e si effettuano rinvasature successive, fino ad utilizzare contenitori da 20 cm. SI piantano poi a dimora, all’aperto, in maggio.
Si può anche seminare in febbraio, in vassoi o terrine riempite con una composta da semi, alla temperatura di 15° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in cassette riempite con una composta da vasi e, successivamente, si trattano come per le talee.
esposizione:
fioritura: tutto l'anno




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Arctotis

Arctotis, genere di 65 specie di piante annuali, perenni e semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Compositae. Le specie descritte, sebbene perenni, vengono per lo più coltivate come annuali, in quanto difficilmente ........


Lobèlia (Lobelia)
La Lobèlia (Lobelia) , originaria dell'Asia, America, Australia ed Europa, comprende circa 200 specie ed è una erbacea annuale o perenne, semirustica o rustica.
Le foglie sono alterne, semplici, ........

Olmo (Ulmus)

Olmo (Ulmus), genere di 45 specie di alberi rustici a foglie decidue, appartenenti alla famiglia delle Olmacee, originari delle regioni temperate dell’emisfero boreale. Per il loro bell’aspetto, la rapida crescita nelle ........

Crinodendron

Crinodendron, genere di 2 specie di alberi o arbusti sempreverdi, originari dell'America meridionale. La specie descritta può essere coltivata all'aperto nelle regioni a clima mite.
Questo arbusto o piccolo albero cresce ........

 

Ricetta del giorno
Vellutata di barbabietole fredda
Lessare le barbabietole, dopo di che sbucciarle e metterle da parte. Lavare accuratamente il cetriolo, sbucciarlo e tagliarlo a dadino. Scottare i pomodori ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Halimium

Halimium, genere di 14 specie di arbusti sempreverdi, semirustici e rustici, diffusi nelle regioni meridionali, affini alle specie Cistus. Si coltivano nei grandi giardini rocciosi, particolarmente in quelli posti  ........

Glicine (Wistaria)
Il Glicine (Wistaria) è una pianta che annovera 10 specie rampicanti arbustive, a foglie decidue, rustiche. Sono molto ornamentali e si impiegano per ricoprire muri, archi, pergolati, palizzate e alberi. Contro ........

Doronicum
Doronicum: genere di 35 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, a fioritura precoce, con capolini che sbocciano una seconda volta, se si tagliano regolarmente le infiorescenze sfiorite. Sono particolarmente adatti ........

Digitale (Digitalis)
La Digitale (Digitalis) è origina dell'Europa, Africa del Nord e Asia occidentale e comprende circa 20 specie. E' una pianta erbacea, biennale o perenne, alta e slanciata, con foglie semplici, di colore verde vivo, ovali, dentate; ........

Crinum

Crinum, genere di più di 100 specie di piante bulbose, delicate. Le specie descritte possono essere coltivate all'aperto solo nelle zone a clima mite. Nell'Italia settentrionale si coltivano in vaso, portando le piante al ........


arbusti sempreverdi Heliotropium (Eliotropio)
Heliotropium (Eliotropio)

Helitropium (Eliotropio), genere di 250 specie di piante erbacee, annuali, e arbustive, delicate o semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Boraginaceae. Si coltivano solo alcune specie arbustive, tra cui la più comune è un ibrido sempreverde. Sono pianta adatte a formare aiuole e al Nord vanno tenute al riparo durante l’inverno, oppure vanno trattate come annuali, mentre al Sud possono essere coltivate all’aperto.
Si coltivano in vaso, utilizzando una composta da vasi, o si piantano all’aperto nelle bordure. Solitamente basta una temperatura minima invernale di 7-10° C ma, per ottenere una fioritura precoce, durante l’inverno si deve mantenere una temperatura di 15° C. Le piante vanno rinvasate ogni anno, in marzo, e da maggio a settembre si somministra un concime liquido molto diluito ogni 10 giorni.
Nelle aiuole si coltivano come annuali o come perenni, a seconda della latitudine. Crescono bene in tutti i terreni fertili, ben drenati, al sole. Le piante di dimensioni ridotte si possono togliere dal terreno in ottobre, in vasare in contenitori da 20 cm o più, riempiti con una composta da vasi, e vanno portate in serra fredda, dove trascorreranno l’inverno.

Potatura: in febbraio-marzo si tagliano tutti i rami a metà o a 2 terzi della lunghezza.

Heliotropium (Eliotropio) x hybridum: pianta di origine orticola, alta 30-50 cm e di pari diametro se coltivata in vaso, mentre è alta 50-70 cm e di pari diametro se coltivata in piena terra. Le foglie sono oblungo-lanceolate, verde scuro, rugose. I fiori sono piccoli, molto profumati, riuniti in cime corimbose larghe 8 cm e più, in una gamma di colori che va dal viola scuro al lavanda e al bianco. La fioritura può avvenire durante tutto l’anno, ma in particolare in primavera e in autunno. Tante le varietà e tra queste si ricordano Florence Nightingale con fiori malva chiaro; Marina con fiori azzurro-violetti.


riproduzione: in luglio, in settembre o in febbraio si prelevano talee lunghe 8-10 cm e si mettono a radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in cassone freddo, alla temperatura di 15° C. Le talee radicate si invasano singolarmente in contenitori da 10 cm riempiti con una composta da vasi, e si effettuano rinvasature successive, fino ad utilizzare contenitori da 20 cm. SI piantano poi a dimora, all’aperto, in maggio.
Si può anche seminare in febbraio, in vassoi o terrine riempite con una composta da semi, alla temperatura di 15° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in cassette riempite con una composta da vasi e, successivamente, si trattano come per le talee.

esposizione:
fioritura: tutto l'anno



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su