erbacee perenni Astrantia (Astranzia)
Astrantia (Astranzia)

Astrantia (Astranzia), genere si10 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Umbelliferae. Le specie descritte sono adatte per  le bordure e gruppi misti, al sole o all’ombra. I fiori secchi durano a lungo.
Si piantano in ottobre o in marzo, in qualsiasi terreno a giardino considerando che la posizione migliore è quella parzialmente ombreggiata, ma si adatta bene anche al sole, se il terreno rimane abbastanza umido nel periodo estivo. I fusti si recidono verso la fine dell’estate.

Astrantia (Astranzia) carniolica: pianta originaria dell’Europa, alta 60 cm, distanza tra le piante 30-40 cm.  Si tratta di una pianta con delle belle foglie basali che sono molto divise, con 5-7 lobi oblungo-acuminati. I fiori, piccoli, bianchi, tendenti al rosa, riuniti in ombrelle avvolte da brattee bianche, sbocciano in giugno-luglio e, una volta recise, durano a lungo in acqua.
Astrantia (Astranzia) major: pianta originaria dell’Europa e Italia, alta 0,6-1 m, distanza tra le piante 35-40 cm. Si tratta di una specie dalle foglie palmato-partite, con segmenti obovato-lanceolati, a margine seghettato e dai fiori rosa-verdastri, riunti in ombrelle larghe 2-3 cm, avvolte da brattee, che sbocciano in giugno-luglio.
Astrantia (Astranzia) maxima: pianta originaria del Caucaso, alta 45-60 cm, distanza tra le piante  35-40 cm. Le foglie, trilobate, sono di color verde brillante e le ombrelle floreali, rosa, del diametro di 3-4 cm, sbocciano in giugno-luglio.
Astrantia (Astranzia) minor: pianta originaria dell’Europa e Italia, alta 30-60 cm, distanza tra le piante 20-30 cm. Le foglie basali sono palmate, con 5-7 segmenti lanceolati o lineari. I fiori, piccoli, bianco-verdastri, riuniti in ombrelle larghe 1-1,5 cm, avvolte da brattee, sbocciano in giugno-luglio.


riproduzione: in ottobre o in marzo si dividono le radici e si ripiantano immediatamente.
Si possono moltiplicare anche per seme, in settembre, in terrine riempite con una composta da semi, in cassone freddo. Nella primavera successive, le piantine si ripicchettano e poi, in giugno-luglio si mettono definitivamente a dimora.
esposizione:
fioritura: giugno-luglio




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Petùnia (Petunia)
La Petùnia (Petunia) è  originaria dell'America Sud occidentale e Brasile,  comprende  circa 12 specie di cui solo 2 coltivate regolarmente ed è una erbacea coltivata di solito ........

Platystemon

Platystemon, genere di una sola specie annuale rustica, appartenente alla famiglia delle Papaveraceae, adatta per il primo piano delle bordure erbacee e per il giardino roccioso. Non è una pianta molto comune, tuttavia è ........

Erythronium

Erythronium, genere di 25 specie di piante bulbose, rustiche. Le specie descritte hanno foglie lanceolate, spesso variegate o macchiate di grigio o marrone. I fiori, penduli, larghi 5-7 cm, con 6 tepali lanceolati, appuntiti, ........

Mandevillea

Mandevillea, genere di 114 specie di piante legnose, rampicanti o arbustive, a foglie decidue o sempreverdi, della famiglia delle Apocynaceae, originarie delle zone calde dell’America centrale e meridionale. La specie ........

Laurus (Alloro)

Laurus (Alloro), genere di 2 specie di arbusti o piccoli alberi sempreverdi, rustici. La specie descritta, diffusa allo stato spontaneo nelle regioni mediterranee, si coltiva in piena terra o in mastelli e si può anche impiegare ........

 

Ricetta del giorno
Risotto al pesto di rucola
Tagliate a fettine sottili lo scalogno e mettetelo nell'olio in una pentola. Fatelo rosolare a fiamma viva e, non appena diventa dorato, aggiungete il ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Gladiolo (Gladiolus)

Gladiolo (Gladiolus), genere di 300 specie di piante bulbose, semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Iridaceae, adatte per la coltivazione nelle bordure e per la produzione di fiori da recidere. Le specie originali ........

Verbena
La Verbena è un genere di 250 specie di piante erbacee, annuali e perenni e sono adatte, specialmente gli ibridi, per essere coltivate nelle aiuole e in contenitori di vario tipo. I fiori, a volte profumati, ........

Campanula

Campanula, genere di 300 specie di pianta erbacee annuali, biennali e perenni, appartenenti alla famiglia delle Campanulaceae, nella maggior parte rustiche. Le specie descritte sono per lo più perenni, alcune sono biennali ........

Glicine (Wistaria)
Il Glicine (Wistaria) è una pianta che annovera 10 specie rampicanti arbustive, a foglie decidue, rustiche. Sono molto ornamentali e si impiegano per ricoprire muri, archi, pergolati, palizzate e alberi. Contro ........

Hieracium

Hieracium, genere di almeno 1000 specie di piante erbacee, perenni, diffuse in tutte le regioni temperate e tropicali del pianeta. Le specie descritte sono adatte per il giardino roccioso e alpino.
Possono essere coltivati ........


erbacee perenni Astrantia (Astranzia)
Astrantia (Astranzia)

Astrantia (Astranzia), genere si10 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Umbelliferae. Le specie descritte sono adatte per  le bordure e gruppi misti, al sole o all’ombra. I fiori secchi durano a lungo.
Si piantano in ottobre o in marzo, in qualsiasi terreno a giardino considerando che la posizione migliore è quella parzialmente ombreggiata, ma si adatta bene anche al sole, se il terreno rimane abbastanza umido nel periodo estivo. I fusti si recidono verso la fine dell’estate.

Astrantia (Astranzia) carniolica: pianta originaria dell’Europa, alta 60 cm, distanza tra le piante 30-40 cm.  Si tratta di una pianta con delle belle foglie basali che sono molto divise, con 5-7 lobi oblungo-acuminati. I fiori, piccoli, bianchi, tendenti al rosa, riuniti in ombrelle avvolte da brattee bianche, sbocciano in giugno-luglio e, una volta recise, durano a lungo in acqua.
Astrantia (Astranzia) major: pianta originaria dell’Europa e Italia, alta 0,6-1 m, distanza tra le piante 35-40 cm. Si tratta di una specie dalle foglie palmato-partite, con segmenti obovato-lanceolati, a margine seghettato e dai fiori rosa-verdastri, riunti in ombrelle larghe 2-3 cm, avvolte da brattee, che sbocciano in giugno-luglio.
Astrantia (Astranzia) maxima: pianta originaria del Caucaso, alta 45-60 cm, distanza tra le piante  35-40 cm. Le foglie, trilobate, sono di color verde brillante e le ombrelle floreali, rosa, del diametro di 3-4 cm, sbocciano in giugno-luglio.
Astrantia (Astranzia) minor: pianta originaria dell’Europa e Italia, alta 30-60 cm, distanza tra le piante 20-30 cm. Le foglie basali sono palmate, con 5-7 segmenti lanceolati o lineari. I fiori, piccoli, bianco-verdastri, riuniti in ombrelle larghe 1-1,5 cm, avvolte da brattee, sbocciano in giugno-luglio.


riproduzione: in ottobre o in marzo si dividono le radici e si ripiantano immediatamente.
Si possono moltiplicare anche per seme, in settembre, in terrine riempite con una composta da semi, in cassone freddo. Nella primavera successive, le piantine si ripicchettano e poi, in giugno-luglio si mettono definitivamente a dimora.

esposizione:
fioritura: giugno-luglio



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su