arbusti a foglia caduca Erythrina (Albero corallo)
Erythrina (Albero corallo)

Erythrina (Albero corallo), genere di 100 specie di piante appartenenti alla famiglia delle Papilionaceae, erbacee, perenni e di alberi e arbusti a foglie decidue, delicati. Le specie descritte possono essere coltivate all’aperto solo nelle regioni a clima mite, mentre nelle altre zone vanno protette durante l’inverno.
All’aperto queste piante devono essere coltivate in posizioni riparate. Si piantano in aprile-maggio in buon terreno fertile arricchito con torba o letame. E.Corallodendron si coltiva all’aperto solo  nelle zone a clima mite. E. Crista-galli può essere coltivata anche nelle zone in cui l’inverno è rigido, ma vanno protette le radici, durante la stagione fredda,  con uno spesso strato di foglie, torba, paglia o cenere. In serra E.Crista-galli si coltiva in vasi da 25-30 cm, riempita con una composta da vasi e, durante l’inverno, si tiene la temperatura a 4-7° C. Quando riprende la vegetazione, in primavera, si innalza la temperatura a 15° C. Durante il periodo invernale, le piante si tengono appena umide, e in primavera e estate si annaffiano abbondantemente. Durante la bella stagione possono essere portate all’aperto. Si rinvasano ogni anno in marzo e, da maggio ad agosto, si somministra ogni 15 giorni un fertilizzante liquido.

Potatura: in ottobre, prima di coprire le radici, si tagliano tutti i fusti di E.Crista-galli a livello del terreno. I cespugli che crescono in serra andrebbero potati a 15 cm dalla base. E.Corallodendron non necessita di potatura. È sufficiente eliminare in primavera i rami secchi o danneggiati.

Erythrina corallodendron: pianta originaria delle regioni meridionali degli Stati Uniti, alta 3-6 m e del diametro di 3-4 m. Si tratta di un piccolo albero spinoso, delicato, con foglie trifogliate, a foglioline grandi, ovate, acuminate all’apice e con fiori scarlatto scuri, riuniti in racemi, che sbocciano in maggio-giugno.
Erythrina crista-galli: pianta originaria del Brasile, alta 1-2,5 m e del diametro di 1-1,2 m. Si tratta di una specie cespugliosa, dotata di un vigoroso apparato radicale legnoso, che produce getti erbacei annuali. Le foglie sono verde-azzurre, trifogliate, ampiamente distanziate sui fusti, composte da foglioline ovali, coriacee. I fiori, con corolla papilionacea, lunghi 3-5 cm, rosso scuro, sbocciano in continuo in maggio-luglio. La varietà Compacta è una varietà nana.


riproduzione: in aprile si prelevano talee semilegnose, lunghe 8-10 cm, e si mettono a radicare singolarmente in vasetti da 6 cm riempiti con un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali. Alla temperatura di 21° C. Le talee radicate si trapiantano in vasi da 8 cm, riempiti con una composta da vasi e in seguito si rinvasano, secondo necessità.
esposizione:
fioritura: maggio-luglio a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Celtis

Celtis, genere di 80 alberi e arbusti, diffusi nell'emisfero settentrionale e nell'Africa meridionale. La specie descritta è adatta in particolar modo per i viali alberati nelle città dal momento che resiste molto bene ai ........

Actinidia – Kiwi

Actinidia o Kiwi, genere di 40 specie di arbusti rampicanti rustici a foglie caduche, appartenenti alla famiglia delle Actinidiacee, originari dell’Asia Orientale, adatti per coprire muri, pergole e tronchi di vecchi alberi. ........

Lavànda (Lavandula)
la Lavànda (Lavandula) , originaria del bacino del Mediterraneo, Isole Canarie e India, comprende circa 25 specie ed è un arbusto sempreverde, rustico.
Le foglie possono essere intere o composte, lineari, a margini ........

Dierama

Dierama, genere di 25 specie di piante perenni, sempreverdi o semisempreverdi, con bulbo-tuberi molto numerosi. Le specie decritte sono adatte per le bordure in zone a clima mite. Hanno fusti arcuati, molto belli, sottili ........

Cosmos
Il Cosmos, originario del Messico, comprende circa 25 specie ed è una erbacea annuale o perenne molto diffusa.
Le foglie, verde chiaro, sono finemente divise e possono essere anche abbastanza ........

 

Ricetta del giorno
Caprese mozzarella e anguria
Fare bollire l'aceto balsamico e lo zucchero in un pentolino a fuoco medio fin quando non avrà assunto l'aspetto di uno sciroppo denso, simile al miele, ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Adenocarpus

Adenocarpus, genere comprendente alcuni arbusti originari del bacino del Mediterraneo, appartenenti alla famiglia delle Papilionacee, il cui aspetto generale fa vagamente pensare a una ginestra. Queste piante sono caratterizzate ........


Gasteria

Gasteria, genere di 70 specie di piante perenni da serra, succulente, piccole, quasi prive di fusto. Si coltivano per le foglie, dure, lucide, variamente macchiate, molto ornamentali, generalmente disposte su 2 file. I fiori, ........

Erigeron (Erigero)

Erigeron (Erigero), genere di oltre 200 specie di piante erbacee, perenni, biennali e annuali, rustiche. Tutte le specie descritte sono perenni. Le varietà hanno fiori più grandi e colorati delle specie tipiche e sono quindi ........

Sansevieria

Sansevieria, genere di 60 specie di piante perenni, sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Liliacese, di cui si coltivano 2 specie dalle foglie molto ornamentali, in appartamento, alla temperatura  minima invernale ........


arbusti a foglia caduca Erythrina (Albero corallo)
Erythrina (Albero corallo)

Erythrina (Albero corallo), genere di 100 specie di piante appartenenti alla famiglia delle Papilionaceae, erbacee, perenni e di alberi e arbusti a foglie decidue, delicati. Le specie descritte possono essere coltivate all’aperto solo nelle regioni a clima mite, mentre nelle altre zone vanno protette durante l’inverno.
All’aperto queste piante devono essere coltivate in posizioni riparate. Si piantano in aprile-maggio in buon terreno fertile arricchito con torba o letame. E.Corallodendron si coltiva all’aperto solo  nelle zone a clima mite. E. Crista-galli può essere coltivata anche nelle zone in cui l’inverno è rigido, ma vanno protette le radici, durante la stagione fredda,  con uno spesso strato di foglie, torba, paglia o cenere. In serra E.Crista-galli si coltiva in vasi da 25-30 cm, riempita con una composta da vasi e, durante l’inverno, si tiene la temperatura a 4-7° C. Quando riprende la vegetazione, in primavera, si innalza la temperatura a 15° C. Durante il periodo invernale, le piante si tengono appena umide, e in primavera e estate si annaffiano abbondantemente. Durante la bella stagione possono essere portate all’aperto. Si rinvasano ogni anno in marzo e, da maggio ad agosto, si somministra ogni 15 giorni un fertilizzante liquido.

Potatura: in ottobre, prima di coprire le radici, si tagliano tutti i fusti di E.Crista-galli a livello del terreno. I cespugli che crescono in serra andrebbero potati a 15 cm dalla base. E.Corallodendron non necessita di potatura. È sufficiente eliminare in primavera i rami secchi o danneggiati.

Erythrina corallodendron: pianta originaria delle regioni meridionali degli Stati Uniti, alta 3-6 m e del diametro di 3-4 m. Si tratta di un piccolo albero spinoso, delicato, con foglie trifogliate, a foglioline grandi, ovate, acuminate all’apice e con fiori scarlatto scuri, riuniti in racemi, che sbocciano in maggio-giugno.
Erythrina crista-galli: pianta originaria del Brasile, alta 1-2,5 m e del diametro di 1-1,2 m. Si tratta di una specie cespugliosa, dotata di un vigoroso apparato radicale legnoso, che produce getti erbacei annuali. Le foglie sono verde-azzurre, trifogliate, ampiamente distanziate sui fusti, composte da foglioline ovali, coriacee. I fiori, con corolla papilionacea, lunghi 3-5 cm, rosso scuro, sbocciano in continuo in maggio-luglio. La varietà Compacta è una varietà nana.


riproduzione: in aprile si prelevano talee semilegnose, lunghe 8-10 cm, e si mettono a radicare singolarmente in vasetti da 6 cm riempiti con un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali. Alla temperatura di 21° C. Le talee radicate si trapiantano in vasi da 8 cm, riempiti con una composta da vasi e in seguito si rinvasano, secondo necessità.
esposizione:
fioritura: maggio-luglio a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su