erbacee perenni Liątride (Liatris)
Liątride (Liatris)

La Liàtride (Liatris), originaria dell'America del Nord, comprende circa 15 specie ed è una erbacea perenne a radice rizomatosa.
Le foglie color verde vivo sono sottili, lanceolate, simili a fili d'erba e ricoprono interamente l'alto stelo eretto che sostiene i fiori che sono raccolto in una infiorescenza a spiga eretta, di grande effetto decorativo, lunghi fino a 30 cm, con colori che variano dal lilla al viola, dal rosso al porpora, al bianco nelle varietà alba.
Si utilizza per bordure, bordo misto, ciuffi isolati; si presta anche alla coltivazione in cassette. Molto apprezzate per la raccolta del fiore, da impiegare fresco o da far essiccare per le decorazioni invernali.
La piantagione si esegue in primavera o in autunno in normale terreno da giardino, misto a 1/3 di sabbia e provvisto di un buon drenaggio.

Attenzione all'umidità: la coltivazione è abbastanza semplice con la sola attenzione all'umidità. Le piante vanno annaffiate frequentemente, anche ogni giorno, ma facendo attenzione a che il terreno non sia troppo umido altrimenti si potrebbero danneggiare le radici tuberose. La concimazione consiste nella somministrazione di concime organico in polvere in autunno e in quindicinali annaffiature, a partire da aprile fino ad ottobre, usando un prodotto solubile a base di alghe o un concime minerale completo.
Dopo la fioritura bisogna eliminare le infiorescenze appassite tagliando gli steli ad un palmo dal terreno. A fine fioritura tagliare la pianta a livello del terreno; nessuna paura però: in primavera rigermoglierà nuovamente sempre vigorosamente per una nuova stagione fiorita.

Liatris spicata: alta 80 cm emette gonfie spighe rosso-porpora, lilla o viola; questa specie sopporta meglio delle altre un certo grado di umidità del terreno; la alba fiorirà in bianco.
Liatris graminifolia: alta 70 cm fiorisce in porpora e si presta ad essere coltivata anche in terreno molto arido.
Liatris callilepis: alta 1 m fiorisce da luglio a settembre con spighe lunghe 30 cm di color carminio vivo. Adatta per terreni poveri.
Liatris pycnostachya: supera il metro e fiorisce quasi sempre in rosso con varie tonalità e sfumature.
riproduzione: si effettua per divisione dei cespi in primavera o per semina, sempre in primavera, interrando i semi in semenzai o vasetti di torba.
esposizione:
fioritura: da luglio a settembre




Se ti č piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Aiłga (Ajuga)

la Aiùga è una pianticella erbacea perenne, strisciante, originaria dell'Europa, Asia ed Africa,  che comprende circa 30 specie, di cui 6 spontanee in Italia e delle quali solo poche vengono ........

Gypsophila (Gissofila)

Gypsophila (Gissofila), genere di 15 specie di piante erbacee, annuali e perenni, appartenenti alla famiglia delle Caryophyllaceae, con fiori minuscoli, stellati.  Le specie annuali sono adatte in particolar modo per ........

Menziesia

Menziesia, genere di 7 specie di arbusti fioriferi rustici, a foglie decidue, appartenenti alla famiglia delle Ericaceae, a crescita lenta, particolarmente adatti per la coltivazione assieme ai Rododendri, nei  terreni ........

Datura

La Datura, originaria dellAmerica tropicale, India, regioni meridionali degli Stati Uniti, Perù, Cile e messico, comprende circa 10 specie ed è una pianta annuale semirustica o anche arbustiva o arborescente. ........

Prunella

Prunella, genere di 7 specie di piante erbacee perenni, rustiche, ornamentali. Le specie descritte sono adatte per il giardino roccioso e possono facilmente diventare invadenti.
Si piantano in marzo in tutti i terreni ........

 

Ricetta del giorno
Vellutata di barbabietole fredda
Lessare le barbabietole, dopo di che sbucciarle e metterle da parte. Lavare accuratamente il cetriolo, sbucciarlo e tagliarlo a dadino. Scottare i pomodori ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Thalia

Thalia, genere di 11 specie di piante originarie delle regioni temperato-calde e subtropicali dell’America settentrionale e dell’Africa, appartenenti alla famiglia delle Marantaceae. Si tratta di piante erbacee, rizomatose,  ........

Aiłga (Ajuga)

la Aiùga è una pianticella erbacea perenne, strisciante, originaria dell'Europa, Asia ed Africa,  che comprende circa 30 specie, di cui 6 spontanee in Italia e delle quali solo poche vengono ........

Tithonia

Tithonia, genere di 10 specie di piante suffruticose e arbustive, appartenenti alla famiglia delle Compositae, facile da coltivare, originarie del continente americano. La specie descritta č adatta per le bordure miste. ........

Jeffersonia

Jeffersonia, genere di 2 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Berberidaceae, adatte per il giardino roccioso. I fiori, solitari, a forma di coppa, compaiono in marzo-aprile. In autunno ........

Poligono (Polygonum)

Il Poligono (Polygonum), originaria di tutte le zone a clima temperato, è una erbacea che può essere perenne, annuale e anche rampicante, a seconda della specie, circa 150.
le foglie hanno ........


erbacee perenni Liątride (Liatris)
Liątride (Liatris)

La Liàtride (Liatris), originaria dell'America del Nord, comprende circa 15 specie ed è una erbacea perenne a radice rizomatosa.
Le foglie color verde vivo sono sottili, lanceolate, simili a fili d'erba e ricoprono interamente l'alto stelo eretto che sostiene i fiori che sono raccolto in una infiorescenza a spiga eretta, di grande effetto decorativo, lunghi fino a 30 cm, con colori che variano dal lilla al viola, dal rosso al porpora, al bianco nelle varietà alba.
Si utilizza per bordure, bordo misto, ciuffi isolati; si presta anche alla coltivazione in cassette. Molto apprezzate per la raccolta del fiore, da impiegare fresco o da far essiccare per le decorazioni invernali.
La piantagione si esegue in primavera o in autunno in normale terreno da giardino, misto a 1/3 di sabbia e provvisto di un buon drenaggio.

Attenzione all'umidità: la coltivazione è abbastanza semplice con la sola attenzione all'umidità. Le piante vanno annaffiate frequentemente, anche ogni giorno, ma facendo attenzione a che il terreno non sia troppo umido altrimenti si potrebbero danneggiare le radici tuberose. La concimazione consiste nella somministrazione di concime organico in polvere in autunno e in quindicinali annaffiature, a partire da aprile fino ad ottobre, usando un prodotto solubile a base di alghe o un concime minerale completo.
Dopo la fioritura bisogna eliminare le infiorescenze appassite tagliando gli steli ad un palmo dal terreno. A fine fioritura tagliare la pianta a livello del terreno; nessuna paura però: in primavera rigermoglierà nuovamente sempre vigorosamente per una nuova stagione fiorita.

Liatris spicata: alta 80 cm emette gonfie spighe rosso-porpora, lilla o viola; questa specie sopporta meglio delle altre un certo grado di umidità del terreno; la alba fiorirà in bianco.
Liatris graminifolia: alta 70 cm fiorisce in porpora e si presta ad essere coltivata anche in terreno molto arido.
Liatris callilepis: alta 1 m fiorisce da luglio a settembre con spighe lunghe 30 cm di color carminio vivo. Adatta per terreni poveri.
Liatris pycnostachya: supera il metro e fiorisce quasi sempre in rosso con varie tonalità e sfumature.

riproduzione: si effettua per divisione dei cespi in primavera o per semina, sempre in primavera, interrando i semi in semenzai o vasetti di torba.
esposizione:
fioritura: da luglio a settembre



Se ti č piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su