erbacee perenni Paeonia (Peonia)
Paeonia (Peonia)

Paeonia (Peonia), genere di 33 specie di piante erbacee perenni e di arbusti rustici, coltivati per i fiori eleganti e per il fogliame particolarmente ornamentale, adatte  per la coltivazione nelle bordure erbacee, miste e arbustive. È consigliabile coltivare le specie arbustive in posizioni riparate dal sole del primo mattino che potrebbe danneggiarle dopo il gelo notturno. Le specie erbacee possono impiegare anche diversi anni ad attecchire e non sopportano  bene il trapianto per cui vanno lasciate indisturbate per molti anni. Le Paeonie(Peonie) hanno foglie pennate, con numerose foglioline di dimensioni e forme irregolari, e possono essere lobate o meno lobate. I fiori, grandi, appariscenti, eleganti, sono tondeggianti o appiattiti e vanno benissimo anche come fiori da recidere. I frutti a follicolo della maggior parte delle specie, si aprono in autunno, liberando i semi grossi e lucidi, di color porpora o blu-nerastri.
Le Paeonie (Peonie) si piantano in autunno o anche in primavera, in terreno di medio impasto, umido, ben drenato, a mezz’ombra. Durante la  preparazione del terreno è consigliabile distribuire e interrare grandi quantità di letame maturo o composta, perché sono piante che richiedono molto nutrimento. Il colletto delle piante erbacee perenni non deve essere posto a profondità superiore ai 5 cm. Nel caso elle specie arbustive, il punto di innesto deve essere posizionato a 8 cm sotto il livello del terreno. Se il terreno è sabbioso, ogni anno in marzo-aprile è necessario effettuare una pacciamatura con letame maturo o composta e se la stagione è particolarmente siccitosa, vanno annaffiate abbondantemente. Si asportano i fiori appena cominciano ad appassire e, nelle Paeonie (Peonie) erbacee in novembre si tagliano le foglie.
Le specie erbacee perenni, in particolare la Lactiflora, necessitano di sostegni se coltivate in zone ventose. Per evitare che i fiori possano perdere i petali dopo essere stati raccolti, questi vanno tagliati appena iniziano ad aprirsi e si tengono in ambiente fresco e umido per 24 ore.

Potatura: non è necessaria salvo quella di riordino, da effettuare in marzo, per eliminare i rami secchi o danneggiati.

Parassiti animali: possono essere attaccate dalla Cetonia che distrugge gli stami e i pistilli dei fiori. Anche le Cocciniglie possono provocare decolorazioni e sviluppo di fumaggini.

Parassiti vegetali:
tra i peggiori nemici il Marciume radicale che provoca la morte delle specie arbustive. La Ruggine provoca macchie circolari o ellittiche sulle foglie, con pustole brunastre sulla pagina inferiore. La Muffa grigia provoca la comparsa di grandi macchie di secco sulle foglie, o imbrunimento, con comparsa di muffa alla base degli steli.

Paeonia (Peonia) arietina:  pianta originaria dell’Europa sud-orientale, alta 80 cm, distanza tra le piante 60 cm. Si tratta di una specie erbacea perenne, con foglie lucide sulla pagina superiore e glauche e pelose su quella inferiore. I fiori, rosa, semplici, larghi 7-13 cm, con stami gialli, sbocciano in maggio-giugno su fusti tomentosi.
Paeonia (Peonia) emodi: pianta originaria delle regioni nord-occidentali dell’India, alta 50-80 cm, distanza tra le piante 1 m. Si tratta di una specie erbacea perenne, dalle foglie verde scuro, più chiare sulla pagina inferiore, e  dai fiori semplici, bianchi, larghi 7-13 cm, con stami gialli che sbocciano in giugno-luglio.
Paeonia (Peonia) lactiflora: pianta originaria della Siberia e Mongolia, alta 60-80 cm, distanza tra le piante 80 cm. Si tratta di una specie erbacea perenne, dalle foglie di color più o meno scuro e dai fiori semplici, bianchi, profumati,  con stami gialli, larghi 8-10 cm, che sbocciano in maggio-giugno. La specie tipica, poco coltivata, ha dato origine a numerose varietà generalmente più alte della specie tipica e dai fiori semplici, semidoppi o doppi, spesso profumati larghi 10-20 cm, che sbocciano da maggio a luglio. Tra queste tante varietà si ricordano Albert Crousse a fiori doppi, profumati, rosa vivo con striature carminio al centro; August John a fiori semplici rosa scuro; Aureole a fiori semplici rosa-porpora;  Baroness  Schroeder a fiori doppi, profumati, rosa o bianchi; Bower of Roses a fiori doppi rosa-cremisi;  Globe of Light a fiori semplici, rosa chiaro; Karl Rosenfeld a fiori doppi rosso-vino carico; Lady Alexandra Duff  a fiori doppi, profumati, rosa chiaro; Lovely a fiori doppi color carminio; Madame Ducel a fiori doppi rosa chiaro; President Roosvelt  a fiori doppi rosso scuro; Solange a fiori doppi, profumati, di colore variabile dal bianco all’arancio e al bruno; White Wings a fiori semplici, bianchi.
Paeonia (Peonia) lobata:  pianta originaria di del Portogallo e Spagna, alta 60-70 cm, distanza tra le piante 60-70 cm. Si tratta di una specie erbacea perenne, con foglie profondamente divise, verde scuro sulla pagina superiore e glauche e leggermente pelose su quella inferiore. I fiori, semplici, rosso scuro, larghi 8-10 cm, sbocciano in aprile-maggio. La varietà Sunshine ha i fiori color salmone-scarlatto.
Paeonia (Peonia) lutea: pianta originaria della Cina e Tibet, alta 0,5-1,5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto deciduo  dai fiori semplici, gialli, larghi 5 cm, profumati, che sbocciano in maggio-giugno.
Paeonia (Peonia) mlokosewitschii: pianta originaria del Caucaso, alta 40-60 cm, distanza tra le piante 80 cm. Si tratta di una specie erbacea perenne, con foglie verde-azzurre da giovani,  che scuriscono  nel tempo e diventano poi gialle o arancioni in autunno. I fiori, semplici, larghi 10-15 cm, giallo-limone, con stami gialli, sbocciano in aprile-maggio. I frutti di questa specie nella tarda estate sono particolarmente ornamentali.
Paeonia (Peonia) obovata: pianta originaria della Siberia e Cina, alta 50-60 cm, distanza tra le piante 60 cm. Si tratta di una specie erbacea perenne, dalle foglie verde scuro e dai fiori semplici, bianche, larghi 8-10 cm che sbocciano in maggio-giugno.
Paeonia (Peonia) officinalis: pianta originaria dell’Europa centro-meridionale e Italia, alta 60-70 cm, distanza tra le piante 60-70 cm. Si tratta di una specie erbacea perenne, dalle foglie profondamente divise, a volte pelose sulla pagina inferiore e dai fiori semplici, color cremisi, larghi 5-15 cm, che sbocciano da aprile a giugno. La specie tipica è scarsamente coltivata, mentre esistono numerose varietà orticole dai fiori doppi larghi 15 cm tra le quali si ricordano Alba-plena a fiori di colore variabile dal rosa chiaro al bianco; Rubra-plena  a fiori rosso-cremisi.
Paeonia (Peonia) suffruticosa: pianta originaria di Cina e Tibet, alta 1,5-2 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto a portamento eretto, dalle foglie decidue e dai fiori semplici, bianchi, larghi circa 15 cm, che fiorisce in maggio-giugno. Tra le tante varietà si ricordano  Duchess of Kent a fiori semidoppi rosa chiaro; Montrose a fiori semidoppi lilla chiaro; Mrs William Kelway a fiori semidoppi bianchi.


riproduzione: tutte le specie di Paeonie (Peonie) possono essere moltiplicate per seme, anche se in questo modo le varietà e gli ibridi diano luogo a esemplari dalle caratteristiche variabili rispetto ai genitori. Si semina in settembre, in vasi o terrine riempite con una composta da semi, in cassone freddo. Nel maggio successivo si ripicchettano le piantine in vivaio dove resteranno per 3-4 anni prima di essere messe e dimora definitiva. Tuttavia, la moltiplicazione per seme non è del tutto consigliabile in quanto la germinazione dei semi è spesso molto lenta e le piantine così ottenute cominciano a fiorire dopo 7-8 anni, se specie erbacee, 10-12 anni in caso di specie arbustive.
In autunno si effettua la divisione dei cespi. Si tagliano le radici tuberizzate con un coltello affilato, facendo in modo che ogni porzione contenga almeno una gemma. Per le specie arbustive è richiesta particolare attenzione in quanto, se hanno pochi fusti, questi devono avere radici ben sviluppate. Nel caso degli arbusti, è preferibile staccare i polloni radicali e ripiantarli immediatamente.
Le specie arbustive si possono moltiplicare anche per propaggine, interrando i rami in marzo, rami che impiegheranno 2 anni per mettere radici. In ottobre si possono prelevare talee di legno maturo delle specie arbustive e si piantano in una zona ombreggiata del vivaio o in cassone freddo, dove resteranno per almeno 2 anni prima di essere messe a dimora. Tuttavia è bene sapere che le talee che attecchiscono sono generalmente poche, quindi non è il caso di scoraggiarsi.
esposizione:
fioritura: tra maggio e luglio a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Bignonia

Bignonia, genere comprendente una sola specie rampicante, delicata, appartenente alla famiglia delle Bignoniaceae, di origine sudamericana, che può crescere all’aperto nelle zone più calde del Centro e del Sud del Paese. ........

Andromeda

Andromeda, genere di 2 specie di arbusti sempreverdi, di taglia ridotta, con foglie piccole e strette e fiori minuscoli, riuniti in ombrelle terminali. Sono piante rustiche, adatte per le bordure arbustive e per il giardino ........

Nepeta (Erba gattaia)
Nepeta (Erba gattaia), genere di 250 specie di piante erbacee, perenni ed annuali. Le specie perenni descritte sono rustiche e adatte per il giardino roccioso e per le bordure. Hanno fiori piccoli, tubulosi. Bisogna ........

Helianthemum (Eliantemo)

Helianthemum (Eliantemo), genere di 100 arbusti sempreverdi o di piante erbacee suffruticose, rustiche, che fioriscono durante l'estate. Sono adatte per il giardino roccioso, ma vanno piantate in posizone adatta in quanto ........

Cotyledon

Cotyledon, genere di 40 specie di piante appartenenti alla famiglia delle Crassulaceae, adatte alla coltivazione in appartamento o serra fredda, che possono tuttavia essere coltivate all’aperto nelle regioni a clima invernale ........

 

Ricetta del giorno
Pollo con fagioli e ravanelli
Sciacquare i pezzi di pollo, asciugarli lasciandoli appena umidi e rivestirli con il misto spezie. Scaldare metà olio in un tegame generoso e cuocervi ....
sono presenti 539 piante
sono presenti 233 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Santolina

Santolina, genere di 10 specie di arbusti nani, sempreverdi, rustici, con foglie finemente divise, adatti per il primo piano delle bordure arbustive o per il giardino roccioso, ma si possono anche utilizzare per formare ........

Hibiscus (Ibisco)

Hibiscus (Ibisco), genere di 100 socie di piante erbacee, annuali e perenni, arbusti e piccoli alberi, sempreverdi o a foglie decidue, rustici e delicati, coltivati in qualche caso come pianta da appartamento. Hanno fiori ........

Nemesia

Nemesia, genere di 50 specie di piante erbacee e suffruticose, annuali e perenni. Le specie annuali descritte, semirustiche, sono adatte per le aiuole e le bordure miste. I fiori recisi durano a lungo se immersi in acqua. ........

Maurandia

Maurandia, genere di 10 specie di piante perenni, rampicanti o striscianti, sempreverdi, delicate o semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Scrophulariaceae. Le specie descritte possono essere coltivate all’aperto ........

Lampone (Rubus Idaeus)

Lampone (Rubus Idaeus), pianta che cresce spontanea in tutta Europa, Italia compresa, e viene coltivata per i frutti, che sono utilizzati freschi o per la preparazione di succhi e marmellate. Può avere anche un impiego farmacologico, ........


erbacee perenni Paeonia (Peonia)
Paeonia (Peonia)

Paeonia (Peonia), genere di 33 specie di piante erbacee perenni e di arbusti rustici, coltivati per i fiori eleganti e per il fogliame particolarmente ornamentale, adatte  per la coltivazione nelle bordure erbacee, miste e arbustive. È consigliabile coltivare le specie arbustive in posizioni riparate dal sole del primo mattino che potrebbe danneggiarle dopo il gelo notturno. Le specie erbacee possono impiegare anche diversi anni ad attecchire e non sopportano  bene il trapianto per cui vanno lasciate indisturbate per molti anni. Le Paeonie(Peonie) hanno foglie pennate, con numerose foglioline di dimensioni e forme irregolari, e possono essere lobate o meno lobate. I fiori, grandi, appariscenti, eleganti, sono tondeggianti o appiattiti e vanno benissimo anche come fiori da recidere. I frutti a follicolo della maggior parte delle specie, si aprono in autunno, liberando i semi grossi e lucidi, di color porpora o blu-nerastri.
Le Paeonie (Peonie) si piantano in autunno o anche in primavera, in terreno di medio impasto, umido, ben drenato, a mezz’ombra. Durante la  preparazione del terreno è consigliabile distribuire e interrare grandi quantità di letame maturo o composta, perché sono piante che richiedono molto nutrimento. Il colletto delle piante erbacee perenni non deve essere posto a profondità superiore ai 5 cm. Nel caso elle specie arbustive, il punto di innesto deve essere posizionato a 8 cm sotto il livello del terreno. Se il terreno è sabbioso, ogni anno in marzo-aprile è necessario effettuare una pacciamatura con letame maturo o composta e se la stagione è particolarmente siccitosa, vanno annaffiate abbondantemente. Si asportano i fiori appena cominciano ad appassire e, nelle Paeonie (Peonie) erbacee in novembre si tagliano le foglie.
Le specie erbacee perenni, in particolare la Lactiflora, necessitano di sostegni se coltivate in zone ventose. Per evitare che i fiori possano perdere i petali dopo essere stati raccolti, questi vanno tagliati appena iniziano ad aprirsi e si tengono in ambiente fresco e umido per 24 ore.

Potatura: non è necessaria salvo quella di riordino, da effettuare in marzo, per eliminare i rami secchi o danneggiati.

Parassiti animali: possono essere attaccate dalla Cetonia che distrugge gli stami e i pistilli dei fiori. Anche le Cocciniglie possono provocare decolorazioni e sviluppo di fumaggini.

Parassiti vegetali:
tra i peggiori nemici il Marciume radicale che provoca la morte delle specie arbustive. La Ruggine provoca macchie circolari o ellittiche sulle foglie, con pustole brunastre sulla pagina inferiore. La Muffa grigia provoca la comparsa di grandi macchie di secco sulle foglie, o imbrunimento, con comparsa di muffa alla base degli steli.

Paeonia (Peonia) arietina:  pianta originaria dell’Europa sud-orientale, alta 80 cm, distanza tra le piante 60 cm. Si tratta di una specie erbacea perenne, con foglie lucide sulla pagina superiore e glauche e pelose su quella inferiore. I fiori, rosa, semplici, larghi 7-13 cm, con stami gialli, sbocciano in maggio-giugno su fusti tomentosi.
Paeonia (Peonia) emodi: pianta originaria delle regioni nord-occidentali dell’India, alta 50-80 cm, distanza tra le piante 1 m. Si tratta di una specie erbacea perenne, dalle foglie verde scuro, più chiare sulla pagina inferiore, e  dai fiori semplici, bianchi, larghi 7-13 cm, con stami gialli che sbocciano in giugno-luglio.
Paeonia (Peonia) lactiflora: pianta originaria della Siberia e Mongolia, alta 60-80 cm, distanza tra le piante 80 cm. Si tratta di una specie erbacea perenne, dalle foglie di color più o meno scuro e dai fiori semplici, bianchi, profumati,  con stami gialli, larghi 8-10 cm, che sbocciano in maggio-giugno. La specie tipica, poco coltivata, ha dato origine a numerose varietà generalmente più alte della specie tipica e dai fiori semplici, semidoppi o doppi, spesso profumati larghi 10-20 cm, che sbocciano da maggio a luglio. Tra queste tante varietà si ricordano Albert Crousse a fiori doppi, profumati, rosa vivo con striature carminio al centro; August John a fiori semplici rosa scuro; Aureole a fiori semplici rosa-porpora;  Baroness  Schroeder a fiori doppi, profumati, rosa o bianchi; Bower of Roses a fiori doppi rosa-cremisi;  Globe of Light a fiori semplici, rosa chiaro; Karl Rosenfeld a fiori doppi rosso-vino carico; Lady Alexandra Duff  a fiori doppi, profumati, rosa chiaro; Lovely a fiori doppi color carminio; Madame Ducel a fiori doppi rosa chiaro; President Roosvelt  a fiori doppi rosso scuro; Solange a fiori doppi, profumati, di colore variabile dal bianco all’arancio e al bruno; White Wings a fiori semplici, bianchi.
Paeonia (Peonia) lobata:  pianta originaria di del Portogallo e Spagna, alta 60-70 cm, distanza tra le piante 60-70 cm. Si tratta di una specie erbacea perenne, con foglie profondamente divise, verde scuro sulla pagina superiore e glauche e leggermente pelose su quella inferiore. I fiori, semplici, rosso scuro, larghi 8-10 cm, sbocciano in aprile-maggio. La varietà Sunshine ha i fiori color salmone-scarlatto.
Paeonia (Peonia) lutea: pianta originaria della Cina e Tibet, alta 0,5-1,5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto deciduo  dai fiori semplici, gialli, larghi 5 cm, profumati, che sbocciano in maggio-giugno.
Paeonia (Peonia) mlokosewitschii: pianta originaria del Caucaso, alta 40-60 cm, distanza tra le piante 80 cm. Si tratta di una specie erbacea perenne, con foglie verde-azzurre da giovani,  che scuriscono  nel tempo e diventano poi gialle o arancioni in autunno. I fiori, semplici, larghi 10-15 cm, giallo-limone, con stami gialli, sbocciano in aprile-maggio. I frutti di questa specie nella tarda estate sono particolarmente ornamentali.
Paeonia (Peonia) obovata: pianta originaria della Siberia e Cina, alta 50-60 cm, distanza tra le piante 60 cm. Si tratta di una specie erbacea perenne, dalle foglie verde scuro e dai fiori semplici, bianche, larghi 8-10 cm che sbocciano in maggio-giugno.
Paeonia (Peonia) officinalis: pianta originaria dell’Europa centro-meridionale e Italia, alta 60-70 cm, distanza tra le piante 60-70 cm. Si tratta di una specie erbacea perenne, dalle foglie profondamente divise, a volte pelose sulla pagina inferiore e dai fiori semplici, color cremisi, larghi 5-15 cm, che sbocciano da aprile a giugno. La specie tipica è scarsamente coltivata, mentre esistono numerose varietà orticole dai fiori doppi larghi 15 cm tra le quali si ricordano Alba-plena a fiori di colore variabile dal rosa chiaro al bianco; Rubra-plena  a fiori rosso-cremisi.
Paeonia (Peonia) suffruticosa: pianta originaria di Cina e Tibet, alta 1,5-2 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto a portamento eretto, dalle foglie decidue e dai fiori semplici, bianchi, larghi circa 15 cm, che fiorisce in maggio-giugno. Tra le tante varietà si ricordano  Duchess of Kent a fiori semidoppi rosa chiaro; Montrose a fiori semidoppi lilla chiaro; Mrs William Kelway a fiori semidoppi bianchi.


riproduzione: tutte le specie di Paeonie (Peonie) possono essere moltiplicate per seme, anche se in questo modo le varietà e gli ibridi diano luogo a esemplari dalle caratteristiche variabili rispetto ai genitori. Si semina in settembre, in vasi o terrine riempite con una composta da semi, in cassone freddo. Nel maggio successivo si ripicchettano le piantine in vivaio dove resteranno per 3-4 anni prima di essere messe e dimora definitiva. Tuttavia, la moltiplicazione per seme non è del tutto consigliabile in quanto la germinazione dei semi è spesso molto lenta e le piantine così ottenute cominciano a fiorire dopo 7-8 anni, se specie erbacee, 10-12 anni in caso di specie arbustive.
In autunno si effettua la divisione dei cespi. Si tagliano le radici tuberizzate con un coltello affilato, facendo in modo che ogni porzione contenga almeno una gemma. Per le specie arbustive è richiesta particolare attenzione in quanto, se hanno pochi fusti, questi devono avere radici ben sviluppate. Nel caso degli arbusti, è preferibile staccare i polloni radicali e ripiantarli immediatamente.
Le specie arbustive si possono moltiplicare anche per propaggine, interrando i rami in marzo, rami che impiegheranno 2 anni per mettere radici. In ottobre si possono prelevare talee di legno maturo delle specie arbustive e si piantano in una zona ombreggiata del vivaio o in cassone freddo, dove resteranno per almeno 2 anni prima di essere messe a dimora. Tuttavia è bene sapere che le talee che attecchiscono sono generalmente poche, quindi non è il caso di scoraggiarsi.

esposizione:
fioritura: tra maggio e luglio a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su