erbacee perenni Anaphalis
Anaphalis

Anaphalis, genere di 25 specie di piante erbacee perenni, rustiche, a portamento eretto  e dal bel fogliame grigio. Le infiorescenze, appiattite, bianche, durevoli, le rendono particolarmente adatte per le composizioni floreali, sia fresche, che essiccate per l'utilizzo nelle decorazioni invernali.
Si piantano fra settembre e aprile al sole e in terreno ben drenato. Le piante crescono bene anche all'ombra, sempre che il terreno sia asciutto. Se le piante diventano particolarmente disordinate, si tagliano radicalmente in autunno.

Anaphalis margaritacea: pianta originaria dell'America settentrionale e Asia orientale, alta 30-45 cm, distanza tra le piante 40 cm. Le foglie sono grigio-verdi, lineari, lanceolate, sessili e i capolini, di un bianco perlaceo e del diametro di 7-8 cm sbocciano abbondanti in agosto.
Anaphalis nubigena: pianta originaria dell'Hymalaia, alta fino a 20 cm, distanza tra le piante 20-30 cm.Si tratta di una pianta dalle foglie lanceolate, grigio-argentee, lanose e dai capolini candidi, del diametro di 1 cm, riuniti in corimbi compatti che sbocciano in agosto-settembre. Specie adatta per il giardino roccioso.
Anaphalis triplinervis: pianta originaria dell'Himalaya, alta 30 cm, distanza tra le piante 30-40 cm. Si tratta di una pianta con le foglie che, sulla pagina inferiore, sono grigio-argentee e ricoperte da fine peluria. I capolini, bianchi, riuniti in corimbi del diametro di 7-10 cm, sbocciano in agosto.
Anaphalis yedoensis: pianta originaria del Giappone, alta fino a 60 cm, distanza tra le piante 30-40 cm. Si tratta di una pianta dalle foglie grigio-verdi, lanceolate e dai capolini bianchi, riuniti in corimbi compatti del diametro di 7-10 cm, che sbocciano da luglio a settembre.


riproduzione: si possono moltiplicare per divisione, per talea e per seme. Per divisione, si procede normalmente tra settembre ed aprile, quando la stagione lo consente. Si prelevano talee lunghe 5-8 cm, dai germogli basali, in aprile-maggio e si mettono a radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in letto freddo. Le talee si trapiantano in vivaio quando sono ben radicate. Si semnia in marzo-aprile in terrine riempite con una composta da semi, in letto freddo. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vasi e poi si trapiantano in vivaio, dove resteranno fino a quando andranno messe a dimora tra ottobre ed aprile.
esposizione:
fioritura: tra luglio e settembre a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Ostrya

Ostrya, genere di 7 specie di alberi di piccole o medie dimensioni a foglie decidue, appartenenti alla famiglia delle Betulaceae, diffusi nell’emisfero settentrionale e adatti come esemplari isolati o per formare gruppi ........

Cosmos
Il Cosmos, originario del Messico, comprende circa 25 specie ed è una erbacea annuale o perenne molto diffusa.
Le foglie, verde chiaro, sono finemente divise e possono essere anche abbastanza ........

Acantholimon

Acantholimon, genere di 150 specie di piante sempreverdi a crescita lenta, perenni, per lo più originarie di regioni desertiche. Le specie descritte, belle piante per i giardini rocciosi, presentano giuffi di foglie aghiformi ........

Xanthosoma

Xanthosoma, genere di 45 specie di piante erbacee, perenni, rizomatose, diffuse allo stato spontaneo nelle zone calde dell'America centrale e meridionale. Le specie descritte sono adatte per la coltivazione in serra, tuttavia ........

Perovskia
Perovskia, genere di 7 specie di piante arbustive perenni, rustiche. La specie descritta è particolarmente adatta per le zone marittime e per i terreni calcarei.
Si pianta in autunno o in primavera in ........

 

Ricetta del giorno
Biscotti al limone
Lavorate il burro (tenendone da parte un cucchiaio che occorrerà in seguito) ammorbidito con lo zucchero e la buccia di limone grattuggiata; quando saranno ....
sono presenti 539 piante
sono presenti 233 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine




Ciclamino (Cyclamen)
Il Ciclamino, originario del bacino del mediterraneo e dell'Europa meridionale, comprende circa 15 specie ed è una pianticella erbacea, a darice bulbosa, non più alta di 15 cm. E' una pianta  che cresce allo stato ........

Elsholtzia

Elsholtzia, genere di 35 specie di piante erbacee e suffruticose, appartenenti alla famiglia delle Labiateae, originarie dell’Asia, dell’Europa orientale e dell’Abissinia. Le specie descritte fioriscono nella tarda estate ........

Malcolmia

Malcolmia, genere di 35 specie di piante erbacee, per la maggior parte annuali. La specie descritta può essere impiegata nel primo piano delle bordure e nei giardini rocciosi.
Può essere coltivara in qualsiasi terreno ........

Cotognàastro (Cotoneaster)
Il Cotognàastro (Cotoneaster) , originario dell'Africa settentrinale, Asia, Europa, comprende circa 40 specie delle quali 2 spontanee in Italia, è un arbusto rustico di varia altezza, a foglie persistenti ........


erbacee perenni Anaphalis
Anaphalis

Anaphalis, genere di 25 specie di piante erbacee perenni, rustiche, a portamento eretto  e dal bel fogliame grigio. Le infiorescenze, appiattite, bianche, durevoli, le rendono particolarmente adatte per le composizioni floreali, sia fresche, che essiccate per l'utilizzo nelle decorazioni invernali.
Si piantano fra settembre e aprile al sole e in terreno ben drenato. Le piante crescono bene anche all'ombra, sempre che il terreno sia asciutto. Se le piante diventano particolarmente disordinate, si tagliano radicalmente in autunno.

Anaphalis margaritacea: pianta originaria dell'America settentrionale e Asia orientale, alta 30-45 cm, distanza tra le piante 40 cm. Le foglie sono grigio-verdi, lineari, lanceolate, sessili e i capolini, di un bianco perlaceo e del diametro di 7-8 cm sbocciano abbondanti in agosto.
Anaphalis nubigena: pianta originaria dell'Hymalaia, alta fino a 20 cm, distanza tra le piante 20-30 cm.Si tratta di una pianta dalle foglie lanceolate, grigio-argentee, lanose e dai capolini candidi, del diametro di 1 cm, riuniti in corimbi compatti che sbocciano in agosto-settembre. Specie adatta per il giardino roccioso.
Anaphalis triplinervis: pianta originaria dell'Himalaya, alta 30 cm, distanza tra le piante 30-40 cm. Si tratta di una pianta con le foglie che, sulla pagina inferiore, sono grigio-argentee e ricoperte da fine peluria. I capolini, bianchi, riuniti in corimbi del diametro di 7-10 cm, sbocciano in agosto.
Anaphalis yedoensis: pianta originaria del Giappone, alta fino a 60 cm, distanza tra le piante 30-40 cm. Si tratta di una pianta dalle foglie grigio-verdi, lanceolate e dai capolini bianchi, riuniti in corimbi compatti del diametro di 7-10 cm, che sbocciano da luglio a settembre.


riproduzione: si possono moltiplicare per divisione, per talea e per seme. Per divisione, si procede normalmente tra settembre ed aprile, quando la stagione lo consente. Si prelevano talee lunghe 5-8 cm, dai germogli basali, in aprile-maggio e si mettono a radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in letto freddo. Le talee si trapiantano in vivaio quando sono ben radicate. Si semnia in marzo-aprile in terrine riempite con una composta da semi, in letto freddo. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vasi e poi si trapiantano in vivaio, dove resteranno fino a quando andranno messe a dimora tra ottobre ed aprile.
esposizione:
fioritura: tra luglio e settembre a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su