arbusti sempreverdi Laurus (Alloro)
Laurus (Alloro)

Laurus (Alloro), genere di 2 specie di arbusti o piccoli alberi sempreverdi, rustici. La specie descritta, diffusa allo stato spontaneo nelle regioni mediterranee, si coltiva in piena terra o in mastelli e si può anche impiegare per formare delle siepi. Le foglie sono utilizzate per aromatizzare la carne, pesce e altre vivande.
Si piantano in marzo-aprile in tutti i terreni da giardino, al sole e in posizioni riparate, oppure in mastelli o cassette da 40-45 cm, riempiti con una composta da vasi.

Potatura: non è necessario potare le specie arbustive coltivate in piena terra, mentre le specie coltivate in mastelli si pareggiano 2 o più volte durante l'estate. Esemplari più alti si ottengono lasciando crescere il ramo prinicpale all'altezza desiderata e tagliando i rami laterali all'altezza del 2-3° nodo. Quando il ramo principale ha superato di 15 cm l'altezza voluta, si cima la parte apicale e si continuano a cimare altre  volte i germogli laterali, fin quando non si sarà formata la chioma.

Parassiti animali: possono essere attaccati dalle Cocciniglie che si insediano sui fusti e sulla pagina inferiore delle foglie, favorendo lo sviluppo di melata e fumaggini.

Laurus (Alloro) nobilis: pianta originaria delle regioni mediterranee e Italia, alta 3-6 m e con una chioma di pari diametro. Si tratta di una pianta dioica, con foglie verde scuro, lucide, lanceolate, coriacee, aromatiche. Sia le piante maschili che quelle femminili producono fiori minuscoli, giallo-verdi, riuniti in ombrelle ascellari, che sbocciano in aprile. Le piante femminili producono bacche porpora-nerastre, lunghe 1-1,5 cm, utilizzate anche per la produzione di liquori.


riproduzione: in agosto-settembre si prelevano dai germogli laterali talee lunghe 10 cm, con una porzione di ramo portante, e si interrano in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in cassone freddo. Le talee radicate, si invasano nell'aprile successivo in contenitori da 10 cm, riempiti con una composta da vasi e si rinvasa ancora successivamente fino a quando, in ottobre, si trapiantano le piantine in vivaio dove resteranno per 1-2 anni prima di metterle definitivamente a dimora.
In tutti i casi il Laurus (Alloro) si riproduce con estrema facilità anche spontaneamente da seme.
esposizione:
fioritura: aprile




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Daboecia

Daboecia, genere di 2 specie di piante suffruticose, sempreverdi, con fiori lunghi 1-1,5 cm, riuniti in racemi, che non possono essere impiegati per la decorazione degli appartamenti, come quelli delle altre ericaceae, perchè ........

Nelumbo (Fior di Loto)

Nelumbo (Fior di Loto), genere di 2 specie perenni, acquatiche, una delle quali, il Fior di Loto propriamente detto, è conosciuta sin dall’antichità. Ambedue hanno foglie peltate, a lamina tondeggiante, ondulata, leggermente ........

Globularia

Globularia, genere di 28 specie di piante erbacee e suffruticose, adatte per il primo piano delle bordure e per il giardino roccioso.
Si coltivano in terreno ben drenato, calcareo, al sole, dove prosperano perfettamente. ........

Smilacina

Smilacina, genere di 25 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Liliaceae. Le 2 specie descritte sono adatte per le zone boschive umide e ombreggiate.
Si piantano in ottobre o in ........

Liquidambar

Liquidambar, genere di 3 specie di alberi rustici, a foglie decidue, alterne, simili a quelle dell'Acero, che in autunno presentano colori molto belli. Il nome di questo genere deriva dal colore ambrato della resina che ........

 

Ricetta del giorno
Mezze maniche con zucchine e salmone
Fare bollire una pentola con circa 3,5 litri di acqua salata con sale grosso. Calare le mezze maniche, mescolare e portare a cottura.
Intanto si ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Sidalcea

Sidalcea, genere di 25 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, della famiglia delle Malvaceae. La specie descritte, adatta per le bordure soleggiate, è facile da coltivare. Non cresce nelle zone troppo calde e asciutte ........

Anagallis (Anagallide)
Anagallis (Anagallide): genere di 31 specie di piante perenni e annuali, rustiche e semirustiche. Le specie descritte sono adatte per le bordure, il giardino rocioso e la serra alpina. Danno buoni risultati anche  ........

Anacyclus

Anacyclus, genere di 25 specie di piante erbacee, rustiche, perenni e sempreverdi, originarie della catena montuosa dell'Atlante. Hanno foglie falciformi, finemente divise, che formano tappeti compatti. I fusti fioriferi ........

Albizza

Albizza, genere di oltre 100 specie di alberi e arbusti ornamentali originari delle regioni temperate e tropicali dell’Asia e dell’America Centrale, appartenenti alla famiglia delle Mimosacee, dal fogliame leggero e dai ........

Lagurus

Lagurus, genere comprendente una sola specie annuale, rustica, molto ornamentale, adatta per le bordure miste. Le infiorescenze possono esere seccate e impiegate per la preparazione di decorazioni floreali invernali.
Si ........


arbusti sempreverdi Laurus (Alloro)
Laurus (Alloro)

Laurus (Alloro), genere di 2 specie di arbusti o piccoli alberi sempreverdi, rustici. La specie descritta, diffusa allo stato spontaneo nelle regioni mediterranee, si coltiva in piena terra o in mastelli e si può anche impiegare per formare delle siepi. Le foglie sono utilizzate per aromatizzare la carne, pesce e altre vivande.
Si piantano in marzo-aprile in tutti i terreni da giardino, al sole e in posizioni riparate, oppure in mastelli o cassette da 40-45 cm, riempiti con una composta da vasi.

Potatura: non è necessario potare le specie arbustive coltivate in piena terra, mentre le specie coltivate in mastelli si pareggiano 2 o più volte durante l'estate. Esemplari più alti si ottengono lasciando crescere il ramo prinicpale all'altezza desiderata e tagliando i rami laterali all'altezza del 2-3° nodo. Quando il ramo principale ha superato di 15 cm l'altezza voluta, si cima la parte apicale e si continuano a cimare altre  volte i germogli laterali, fin quando non si sarà formata la chioma.

Parassiti animali: possono essere attaccati dalle Cocciniglie che si insediano sui fusti e sulla pagina inferiore delle foglie, favorendo lo sviluppo di melata e fumaggini.

Laurus (Alloro) nobilis: pianta originaria delle regioni mediterranee e Italia, alta 3-6 m e con una chioma di pari diametro. Si tratta di una pianta dioica, con foglie verde scuro, lucide, lanceolate, coriacee, aromatiche. Sia le piante maschili che quelle femminili producono fiori minuscoli, giallo-verdi, riuniti in ombrelle ascellari, che sbocciano in aprile. Le piante femminili producono bacche porpora-nerastre, lunghe 1-1,5 cm, utilizzate anche per la produzione di liquori.


riproduzione: in agosto-settembre si prelevano dai germogli laterali talee lunghe 10 cm, con una porzione di ramo portante, e si interrano in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in cassone freddo. Le talee radicate, si invasano nell'aprile successivo in contenitori da 10 cm, riempiti con una composta da vasi e si rinvasa ancora successivamente fino a quando, in ottobre, si trapiantano le piantine in vivaio dove resteranno per 1-2 anni prima di metterle definitivamente a dimora.
In tutti i casi il Laurus (Alloro) si riproduce con estrema facilità anche spontaneamente da seme.

esposizione:
fioritura: aprile



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su