piante grasse succulente Drosanthemum
Drosanthemum

Drosanthemum, genere di 36 specie di piante succulente, originarie del Sud-Africa, appartenenti al grande gruppo dei Mesembryanthemum. Le specie descritte sono adatte per la coltivazione in serra e in appartamento, tuttavia, possono essere anche coltivate all'aperto nelle regioni più calde dell'Italia meridionale.
Crescono bene in posizioni ben illuminate e, se all'aperto, in pieno sole. Prediligono i terreni poveri, ben drenati; nei terreni fertili producono molte foglie a discapito della fioritura che risulta scarsa. Nell'Italia settentrionale possono essere tenuti al'aperto dalla metà di maggio alla fine di settembre e in tutti i casi vanno protetti dalla pioggia. Per la coltivazione in vaso è necessario utilizzare un miscuglio composta da 1 parte di terriccio da giardino e da 3 parti di sabbia grossolana. Durante l'estate si annaffiano con moderazione, lasciando che la superficie del terreno si asciughi completamente tra una annaffiatura e l'altra, mentre in inverno si tengono appena umidi.

Drosanthemum floribundum: pianta originaria del Sud-Africa, alta 8-10 cm e del diametro di 15-20 cm. Si tratta di una specie con fusti prostrato-ascendenti, che formano dei cuscinetti. Le foglie, alterne, cilindriche, bianche o grigie-brunastre, sono coperte da radi peli e presentano papille lucide, simili a gocce d'acqua. I fiori, rosa-porpora, peduncolati, sbocciano abbondanmtemente in estate.
Drosanthemum hispidum: pianta originaria del Sud-Africa, alta 8-10 cm e del diametro di 15-20 cm. Pianta simile alla precedente, ha fiori rosa che sbocciano in estate.


riproduzione: si semina in primavera, in letto caldo, alla temperatura di 18-20° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in contenitori da 10-12 cm o direttamente a dimora, nel terreno.
Verso la fine dell'estate si possono anche prelevare talee lunghe 5 cm, dai fusti non fioriferi, si lasciano seccare per un giorno e si mettono a radicare in sabbia. Le talee radicate si trapiantano in vasi riempiti con un miscuglio come descritto in precedenza, e durante la stagione invernale si tengono in serra o in cassone riscaldato. Nel maggio successivi si rinvasano oppure si mettono a dimora nel terreno.
esposizione:
fioritura: tarda e fine estate




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Dentaria

Dentaria, genere di 20 specie di piante erbacee, perenni, rizomatose, diffuse allo stato spontaneo nelle regioni temperate dell'Europa, dell'Asia e dell'America settentrionale. La specie descritta è facile da coltivare ed ........

Desfontainea

Desfontainea, genere comprendente una sola specie arbustiva, sempreverde, originaria dell'America meridionale, semirustica e adatta per la coltivazione all'aperto nelle zone a clima temperato.
Si pianta in settembre o ........

Baptisia

Baptisia, genere di 35 piante erbacee, perenni, erette, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Papilionaceae, utilizzabili in particolar modo per le bordure miste. Solo la specie descritta è comunemente coltivata.
Si ........

Crinum

Crinum, genere di più di 100 specie di piante bulbose, delicate. Le specie descritte possono essere coltivate all'aperto solo nelle zone a clima mite. Nell'Italia settentrionale si coltivano in vaso, portando le piante al ........

Elsholtzia

Elsholtzia, genere di 35 specie di piante erbacee e suffruticose, appartenenti alla famiglia delle Labiateae, originarie dell’Asia, dell’Europa orientale e dell’Abissinia. Le specie descritte fioriscono nella tarda estate ........

 

Ricetta del giorno
Arance ripiene alla siciliana
Prendete quattro arance e, con l'aiuto di un coltellino dalla lama aguzza e tagliente, tagliate la calotta di ciascun frutto in modo da ricavare tanti ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Diplacus

Diplacus, genere di 6-7 specie di piante arbustive, perenni, sempreverdi. La specie descritta si coltiva in serra e si tiene all'aperto in estate. Nelle zone a clima decisamente mite può essere coltivata in piena terra.
Si ........

Crinum

Crinum, genere di più di 100 specie di piante bulbose, delicate. Le specie descritte possono essere coltivate all'aperto solo nelle zone a clima mite. Nell'Italia settentrionale si coltivano in vaso, portando le piante al ........

Hunnemannia

Hunnemannia, genere comprendente una sola specie erbacea, perenne, semirustica, adatta alla coltivazione nelle aiuole e nelle fioriere; viene tuttavia trattata generalmente come annuale.
Cresce bene in terreno fertile, ........

Hepatica
L'Hepatica, genere di pianta erbacea che annovera 10 specie, perenni, rizomatose, rustiche, adatte per il sottobosco o per le zone ombreggiate. Fioriscono all'inizio della primavera e sono particolarmente adatte per ........

Coix

Coix, genere di 5 specie di piante annuali, semirustiche, a foglie larghe. Sono coltivate in particolar modo per i loro frutti grigi, a forma di perla. Queste graminacee non sono adatte per essere essiccate. Si possono utilizzare ........


piante grasse succulente Drosanthemum
Drosanthemum

Drosanthemum, genere di 36 specie di piante succulente, originarie del Sud-Africa, appartenenti al grande gruppo dei Mesembryanthemum. Le specie descritte sono adatte per la coltivazione in serra e in appartamento, tuttavia, possono essere anche coltivate all'aperto nelle regioni più calde dell'Italia meridionale.
Crescono bene in posizioni ben illuminate e, se all'aperto, in pieno sole. Prediligono i terreni poveri, ben drenati; nei terreni fertili producono molte foglie a discapito della fioritura che risulta scarsa. Nell'Italia settentrionale possono essere tenuti al'aperto dalla metà di maggio alla fine di settembre e in tutti i casi vanno protetti dalla pioggia. Per la coltivazione in vaso è necessario utilizzare un miscuglio composta da 1 parte di terriccio da giardino e da 3 parti di sabbia grossolana. Durante l'estate si annaffiano con moderazione, lasciando che la superficie del terreno si asciughi completamente tra una annaffiatura e l'altra, mentre in inverno si tengono appena umidi.

Drosanthemum floribundum: pianta originaria del Sud-Africa, alta 8-10 cm e del diametro di 15-20 cm. Si tratta di una specie con fusti prostrato-ascendenti, che formano dei cuscinetti. Le foglie, alterne, cilindriche, bianche o grigie-brunastre, sono coperte da radi peli e presentano papille lucide, simili a gocce d'acqua. I fiori, rosa-porpora, peduncolati, sbocciano abbondanmtemente in estate.
Drosanthemum hispidum: pianta originaria del Sud-Africa, alta 8-10 cm e del diametro di 15-20 cm. Pianta simile alla precedente, ha fiori rosa che sbocciano in estate.


riproduzione: si semina in primavera, in letto caldo, alla temperatura di 18-20° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in contenitori da 10-12 cm o direttamente a dimora, nel terreno.
Verso la fine dell'estate si possono anche prelevare talee lunghe 5 cm, dai fusti non fioriferi, si lasciano seccare per un giorno e si mettono a radicare in sabbia. Le talee radicate si trapiantano in vasi riempiti con un miscuglio come descritto in precedenza, e durante la stagione invernale si tengono in serra o in cassone riscaldato. Nel maggio successivi si rinvasano oppure si mettono a dimora nel terreno.

esposizione:
fioritura: tarda e fine estate



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su