piante grasse succulente Drosanthemum
Drosanthemum

Drosanthemum, genere di 36 specie di piante succulente, originarie del Sud-Africa, appartenenti al grande gruppo dei Mesembryanthemum. Le specie descritte sono adatte per la coltivazione in serra e in appartamento, tuttavia, possono essere anche coltivate all'aperto nelle regioni più calde dell'Italia meridionale.
Crescono bene in posizioni ben illuminate e, se all'aperto, in pieno sole. Prediligono i terreni poveri, ben drenati; nei terreni fertili producono molte foglie a discapito della fioritura che risulta scarsa. Nell'Italia settentrionale possono essere tenuti al'aperto dalla metà di maggio alla fine di settembre e in tutti i casi vanno protetti dalla pioggia. Per la coltivazione in vaso è necessario utilizzare un miscuglio composta da 1 parte di terriccio da giardino e da 3 parti di sabbia grossolana. Durante l'estate si annaffiano con moderazione, lasciando che la superficie del terreno si asciughi completamente tra una annaffiatura e l'altra, mentre in inverno si tengono appena umidi.

Drosanthemum floribundum: pianta originaria del Sud-Africa, alta 8-10 cm e del diametro di 15-20 cm. Si tratta di una specie con fusti prostrato-ascendenti, che formano dei cuscinetti. Le foglie, alterne, cilindriche, bianche o grigie-brunastre, sono coperte da radi peli e presentano papille lucide, simili a gocce d'acqua. I fiori, rosa-porpora, peduncolati, sbocciano abbondanmtemente in estate.
Drosanthemum hispidum: pianta originaria del Sud-Africa, alta 8-10 cm e del diametro di 15-20 cm. Pianta simile alla precedente, ha fiori rosa che sbocciano in estate.


riproduzione: si semina in primavera, in letto caldo, alla temperatura di 18-20° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in contenitori da 10-12 cm o direttamente a dimora, nel terreno.
Verso la fine dell'estate si possono anche prelevare talee lunghe 5 cm, dai fusti non fioriferi, si lasciano seccare per un giorno e si mettono a radicare in sabbia. Le talee radicate si trapiantano in vasi riempiti con un miscuglio come descritto in precedenza, e durante la stagione invernale si tengono in serra o in cassone riscaldato. Nel maggio successivi si rinvasano oppure si mettono a dimora nel terreno.
esposizione:
fioritura: tarda e fine estate




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Trapa

Trapa, genere comprendente alcune specie acquatiche, appartenenti alla famiglia delle Trapaceae, diffuse allo stato spontaneo nelle regioni sud-orientali europee, nelle zone temperate e tropicali dell’Asia e in Africa. La ........

Arnebia

Arnebia, genere di 25 specie di piante erbacee perenni, annuali, rustiche o delicate, appartenenti alla famiglia delle Boraginaceae. Solitamente viene coltivata in giardino una sola specie, perenne, rustica, adatta al primo ........

Trollius (Botton d'oro - Luparia)
Trollius (Botton d'oro - Luparia): genere di 25 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, con fiori globosi, grandi, di colore variabile dal giallo all'arancio. Le foglie sono di color verde più o meno scuro, ........

Lupìno (Lupinus)
Il Lupìno (Lupinus) è originario dell'America del Nord e Sud e del bacino del mediterraneo, comprende circa 300 specie ed è una erbacea perenne o annuale, talvolta arbustiva o semiarbustiva.

Chimonanthus (calicanto)

Chimonanthus (calicanto), genere di 4 specie di arbusti a foglie decidue o sempreverdi, originari della Cina. Soltanto una specie viene solitamente coltivata per la sua fioritura invernale, dolcemente profumata.
Si piantano ........

 

Ricetta del giorno
Casarecce con crema di porri e zucca
Lavare accuratamente i porri, eliminare buona parte dello stelo verde e tagliare poi a fette sottili. Se si vuole avere un sapore più intenso, affettare ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Thalia

Thalia, genere di 11 specie di piante originarie delle regioni temperato-calde e subtropicali dell’America settentrionale e dell’Africa, appartenenti alla famiglia delle Marantaceae. Si tratta di piante erbacee, rizomatose,  ........

Lychnis (Licnide)

Lychnis (Licnide), genere di 12 specie di piante erbacee, perenni ed annuali, rustiche e semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Caryophyllaceae. Le specie perenni, rustiche descritte sono adatte per il primo piano ........

Ginkgo

Ginkgo, genere comprendente una sola specie arborea, a foglie decidue, a forma di ventaglio, simili nella forma alle foglioline del capelvenere. Affine, dal punto di vista botanico, alle conifere, è rustica, ma per svilupparsi ........

Eucryphia

Eucryphia, genere di 5-6 specie di alberi o arbusti sempreverdi  o a foglie decidue, appartenenti alla famiglia delle Eucryphiaceae, originai dell’America meridionale, dell’Australia e della Tasmania. Le specie e gli ........

Convòlvolo (Convolvolus)

Il Convòlvo (Convolvolus) è originario del bacino del Mediterraneo, comprende circa 200 specie ed è una pianta erbacea, rampicante annuale o perenne, talvolta semiarbustiva o cespugliosa.


piante grasse succulente Drosanthemum
Drosanthemum

Drosanthemum, genere di 36 specie di piante succulente, originarie del Sud-Africa, appartenenti al grande gruppo dei Mesembryanthemum. Le specie descritte sono adatte per la coltivazione in serra e in appartamento, tuttavia, possono essere anche coltivate all'aperto nelle regioni più calde dell'Italia meridionale.
Crescono bene in posizioni ben illuminate e, se all'aperto, in pieno sole. Prediligono i terreni poveri, ben drenati; nei terreni fertili producono molte foglie a discapito della fioritura che risulta scarsa. Nell'Italia settentrionale possono essere tenuti al'aperto dalla metà di maggio alla fine di settembre e in tutti i casi vanno protetti dalla pioggia. Per la coltivazione in vaso è necessario utilizzare un miscuglio composta da 1 parte di terriccio da giardino e da 3 parti di sabbia grossolana. Durante l'estate si annaffiano con moderazione, lasciando che la superficie del terreno si asciughi completamente tra una annaffiatura e l'altra, mentre in inverno si tengono appena umidi.

Drosanthemum floribundum: pianta originaria del Sud-Africa, alta 8-10 cm e del diametro di 15-20 cm. Si tratta di una specie con fusti prostrato-ascendenti, che formano dei cuscinetti. Le foglie, alterne, cilindriche, bianche o grigie-brunastre, sono coperte da radi peli e presentano papille lucide, simili a gocce d'acqua. I fiori, rosa-porpora, peduncolati, sbocciano abbondanmtemente in estate.
Drosanthemum hispidum: pianta originaria del Sud-Africa, alta 8-10 cm e del diametro di 15-20 cm. Pianta simile alla precedente, ha fiori rosa che sbocciano in estate.


riproduzione: si semina in primavera, in letto caldo, alla temperatura di 18-20° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in contenitori da 10-12 cm o direttamente a dimora, nel terreno.
Verso la fine dell'estate si possono anche prelevare talee lunghe 5 cm, dai fusti non fioriferi, si lasciano seccare per un giorno e si mettono a radicare in sabbia. Le talee radicate si trapiantano in vasi riempiti con un miscuglio come descritto in precedenza, e durante la stagione invernale si tengono in serra o in cassone riscaldato. Nel maggio successivi si rinvasano oppure si mettono a dimora nel terreno.

esposizione:
fioritura: tarda e fine estate



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su