erbacee perenni Haberlea
Haberlea

Haberlea, genere di 2 specie di piante erbacee, perenni, cespitose. rustiche, adatte ad essere coltivate nei lastricati e negli angoli ombreggiati del giardino roccioso.
Si piantano in settembre-ottobre o in marzo, in qualsiasi terreno ben drenato, preferibilmente arricchito con terriccio di foglie, all'ombra. Danno ottimi risultati nelle fessure delle rocce e dei lastricati.

Parassiti animali: possono essere attaccate dalle lumache che danneggiano le foglie e i fiori.

Haberlea ferdinandi-coburgii: pianta originaria dei Balcani, alta 10-15 cm e del diametro di 15-25 cm. Si tratta di una specie che forma rosette di foglie obovate, spesse, verde scuro, e dai fiori simili a quelli delle Primule, lilla-porpora, larghi circa 2,5 cm, con lobi sfrangiati,  che sbocciano in maggio, riuniti in numero di 3-4 su fusti lunghi 10-15 cm,
Haberlea rhodopensis: pianta originaria di Tracia e Grecia, alta 8-10 cm e del diametro di 15-25 cm. Si tratta di una specie simile alla precedente, ma più piccola. La varietà Virgilianis ha fiori bianco puro.


riproduzione: il metodo di moltiplicazione più rapido è quello della preparazione di talee fogliari. In giugno-luglio, si staccano con delicatezza le foglie completamente sviluppate e si piantano per un terzo della loro lunghezza in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in terrine o in vassoi, in cassone freddo, all'ombra. In marzo si trapiantano in vasi da 8 cm riempiti con un miscuglio di terriccio da giardino, torba e sabbia, sempre in parti uguali, in cassone, e si mettono poi a dimora in settembre.
In settembre, marzo o aprile è possibile anche seminarla, in terrine o vassoi riempiti con una composta da semi, in cassone freddo. Quando le piantine saranno abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si trapiantano in terrine e, successivamente, in vasi da 8 cm riempiti con un miscuglio di 2 parti di terriccio da giardino e 1 parte di sabbia e torba. Le piantiune dovranno svernare in letto freddo per poi essere messe a dimora in marzo.
esposizione:
fioritura: maggio




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Celtis

Celtis, genere di 80 alberi e arbusti, diffusi nell'emisfero settentrionale e nell'Africa meridionale. La specie descritta è adatta in particolar modo per i viali alberati nelle città dal momento che resiste molto bene ai ........


Phyteuma

Phyteuma, genere di 40 specie di piante erbacee perenni, rustiche, adatte per il giardino roccioso. Hanno infiorescenze dense, globose, formate da fiori tubolosi, minuscoli.
La specie Comosum si pianta all'aperto in marzo, ........

Pachysandra
Pachysandra, genere di 4 specie di piante perenni, sempreverdi, rustiche, dal fusto prostrato. La specie descritta è adatta in particolar modo a coprire il terreno nelle zone ombreggiate del giardino, dove ........

Malus (Melo da fiore)

Malus (Melo da fiore), genere di 35 specie di alberi o arbusti rustici, a foglie decidue, appartenente alla famiglia delle Rosaceae, con fiori e frutti molto ornamentali, comprendente anche la specie che ha dato origine ........

 

Ricetta del giorno
Frittata con pecorino toscano e pistacchi
Iniziare con lo sgusciare i pistacchi, tritarli sul tagliere con il coltello e metterli da parte.
Rompere le uova in una ciotola, unire sale, ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Ginkgo

Ginkgo, genere comprendente una sola specie arborea, a foglie decidue, a forma di ventaglio, simili nella forma alle foglioline del capelvenere. Affine, dal punto di vista botanico, alle conifere, è rustica, ma per svilupparsi ........

Alonsoa

Alonsoa, genere di 6 specie di piante perenni, semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Scrofulariacee, originarie delle Ande peruviane. Vengono coltivate come piante annuali nelle zone a clima rigido. Sono apprezzate ........

Adonis (Adonide)
Adonis (Adonide): genere di 20 specie di piante erbacee annuali, perenni e rustiche. Le specie descritte sono perenni, fioriscono all'inizio della primavera e sono particolarmente adatte al giardino roccioso e le ........

Sidalcea

Sidalcea, genere di 25 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, della famiglia delle Malvaceae. La specie descritte, adatta per le bordure soleggiate, è facile da coltivare. Non cresce nelle zone troppo calde e asciutte ........

Pleiospilos

Pleiospilos, genere di 38 specie di piante succulente, appartenenti al gruppo delle piante sasso, diffuse allo stato spontaneo nel Sud-Africa.
Si coltivano in vasi da 7-8 cm, riempiti con un miscuglio costituito da una ........


erbacee perenni Haberlea
Haberlea

Haberlea, genere di 2 specie di piante erbacee, perenni, cespitose. rustiche, adatte ad essere coltivate nei lastricati e negli angoli ombreggiati del giardino roccioso.
Si piantano in settembre-ottobre o in marzo, in qualsiasi terreno ben drenato, preferibilmente arricchito con terriccio di foglie, all'ombra. Danno ottimi risultati nelle fessure delle rocce e dei lastricati.

Parassiti animali: possono essere attaccate dalle lumache che danneggiano le foglie e i fiori.

Haberlea ferdinandi-coburgii: pianta originaria dei Balcani, alta 10-15 cm e del diametro di 15-25 cm. Si tratta di una specie che forma rosette di foglie obovate, spesse, verde scuro, e dai fiori simili a quelli delle Primule, lilla-porpora, larghi circa 2,5 cm, con lobi sfrangiati,  che sbocciano in maggio, riuniti in numero di 3-4 su fusti lunghi 10-15 cm,
Haberlea rhodopensis: pianta originaria di Tracia e Grecia, alta 8-10 cm e del diametro di 15-25 cm. Si tratta di una specie simile alla precedente, ma più piccola. La varietà Virgilianis ha fiori bianco puro.


riproduzione: il metodo di moltiplicazione più rapido è quello della preparazione di talee fogliari. In giugno-luglio, si staccano con delicatezza le foglie completamente sviluppate e si piantano per un terzo della loro lunghezza in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in terrine o in vassoi, in cassone freddo, all'ombra. In marzo si trapiantano in vasi da 8 cm riempiti con un miscuglio di terriccio da giardino, torba e sabbia, sempre in parti uguali, in cassone, e si mettono poi a dimora in settembre.
In settembre, marzo o aprile è possibile anche seminarla, in terrine o vassoi riempiti con una composta da semi, in cassone freddo. Quando le piantine saranno abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si trapiantano in terrine e, successivamente, in vasi da 8 cm riempiti con un miscuglio di 2 parti di terriccio da giardino e 1 parte di sabbia e torba. Le piantiune dovranno svernare in letto freddo per poi essere messe a dimora in marzo.

esposizione:
fioritura: maggio



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su