erbacee perenni Haberlea
Haberlea

Haberlea, genere di 2 specie di piante erbacee, perenni, cespitose. rustiche, adatte ad essere coltivate nei lastricati e negli angoli ombreggiati del giardino roccioso.
Si piantano in settembre-ottobre o in marzo, in qualsiasi terreno ben drenato, preferibilmente arricchito con terriccio di foglie, all'ombra. Danno ottimi risultati nelle fessure delle rocce e dei lastricati.

Parassiti animali: possono essere attaccate dalle lumache che danneggiano le foglie e i fiori.

Haberlea ferdinandi-coburgii: pianta originaria dei Balcani, alta 10-15 cm e del diametro di 15-25 cm. Si tratta di una specie che forma rosette di foglie obovate, spesse, verde scuro, e dai fiori simili a quelli delle Primule, lilla-porpora, larghi circa 2,5 cm, con lobi sfrangiati,  che sbocciano in maggio, riuniti in numero di 3-4 su fusti lunghi 10-15 cm,
Haberlea rhodopensis: pianta originaria di Tracia e Grecia, alta 8-10 cm e del diametro di 15-25 cm. Si tratta di una specie simile alla precedente, ma più piccola. La varietà Virgilianis ha fiori bianco puro.


riproduzione: il metodo di moltiplicazione più rapido è quello della preparazione di talee fogliari. In giugno-luglio, si staccano con delicatezza le foglie completamente sviluppate e si piantano per un terzo della loro lunghezza in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in terrine o in vassoi, in cassone freddo, all'ombra. In marzo si trapiantano in vasi da 8 cm riempiti con un miscuglio di terriccio da giardino, torba e sabbia, sempre in parti uguali, in cassone, e si mettono poi a dimora in settembre.
In settembre, marzo o aprile è possibile anche seminarla, in terrine o vassoi riempiti con una composta da semi, in cassone freddo. Quando le piantine saranno abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si trapiantano in terrine e, successivamente, in vasi da 8 cm riempiti con un miscuglio di 2 parti di terriccio da giardino e 1 parte di sabbia e torba. Le piantiune dovranno svernare in letto freddo per poi essere messe a dimora in marzo.
esposizione:
fioritura: maggio




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Chelone

Chelone, genere di 4 specie di piante erbacee, rustiche, perenni. I fiori, portati da fusti eretti, sono simili a quelli della Bocca di Leone. Le specie descritte sono adatte per le bordure erbacee e per le bordure miste.
Si ........

Galega

La Galega , originaria dei Balcani, Asia Minore, Italia e Caucaso, comprende 6 specie ed è una erbacie perenne rustica, molto vigorosa e compatta.
Le foglie sono imparipennate, brevemente picciolate, ........

Cotyledon

Cotyledon, genere di 40 specie di piante appartenenti alla famiglia delle Crassulaceae, adatte alla coltivazione in appartamento o serra fredda, che possono tuttavia essere coltivate all’aperto nelle regioni a clima invernale ........

Impatiens (Balsamina)
L' Impatiens (balsamina), genere composto da 500-600 specie, è originaria della Cina, Malesia, India tropicale e sbtropicale; è una erbacea annuale, ma ve ne sonoa nche di perenni, alta da 20 a ........

Campanula

Campanula, genere di 300 specie di pianta erbacee annuali, biennali e perenni, appartenenti alla famiglia delle Campanulaceae, nella maggior parte rustiche. Le specie descritte sono per lo più perenni, alcune sono biennali ........

 

Ricetta del giorno
Risotto alle castagne
Fare soffriggere lo scalogno tritato con un filo d’olio in una padella antiaderente. Sminuzzare le castagne finemente e metterle da parte.
Aggiungere ....
sono presenti 515 piante
sono presenti 229 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento
tecnica
frutteto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Piombàggine (Plumbago)
La Piombàggine (Plumbago) , originaria dell'Africa del Sud, Asia e Perù, comprende circa 10 specie ed è un arbusto o rampicante sempreverde, fiorifero, diffuso in tutti i continenti, fatta eccezione ........

Eucryphia

Eucryphia, genere di 5-6 specie di alberi o arbusti sempreverdi  o a foglie decidue, appartenenti alla famiglia delle Eucryphiaceae, originai dell’America meridionale, dell’Australia e della Tasmania. Le specie e gli ........

Briza

Briza, genere di 20 specie di graminaceae rustiche, annuali e perenni. Sono coltivate per le pannocchie, molto ornamentali, formate da spighette perlacee o bruno-purpuree, pendenti; si possono impiegare nelle composizini ........

Amorpha

Amorpha, genere di 20 specie di piante suffruticose e di arbusti rustici, appartenenti alla famiglia delle Papilionaceae, diffusi allo stato spontaneo nell’America settentrionale. La specie descritta ha foglie e fiori molto ........

Maranta

Maranta, genere di 25 specie di piante perenni, sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Marantaceae, coltivata per le foglie, molto ornamentali. È diffusa una sola specie, coltivata in serra  ma è adatta anche ........


erbacee perenni Haberlea
Haberlea

Haberlea, genere di 2 specie di piante erbacee, perenni, cespitose. rustiche, adatte ad essere coltivate nei lastricati e negli angoli ombreggiati del giardino roccioso.
Si piantano in settembre-ottobre o in marzo, in qualsiasi terreno ben drenato, preferibilmente arricchito con terriccio di foglie, all'ombra. Danno ottimi risultati nelle fessure delle rocce e dei lastricati.

Parassiti animali: possono essere attaccate dalle lumache che danneggiano le foglie e i fiori.

Haberlea ferdinandi-coburgii: pianta originaria dei Balcani, alta 10-15 cm e del diametro di 15-25 cm. Si tratta di una specie che forma rosette di foglie obovate, spesse, verde scuro, e dai fiori simili a quelli delle Primule, lilla-porpora, larghi circa 2,5 cm, con lobi sfrangiati,  che sbocciano in maggio, riuniti in numero di 3-4 su fusti lunghi 10-15 cm,
Haberlea rhodopensis: pianta originaria di Tracia e Grecia, alta 8-10 cm e del diametro di 15-25 cm. Si tratta di una specie simile alla precedente, ma più piccola. La varietà Virgilianis ha fiori bianco puro.


riproduzione: il metodo di moltiplicazione più rapido è quello della preparazione di talee fogliari. In giugno-luglio, si staccano con delicatezza le foglie completamente sviluppate e si piantano per un terzo della loro lunghezza in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in terrine o in vassoi, in cassone freddo, all'ombra. In marzo si trapiantano in vasi da 8 cm riempiti con un miscuglio di terriccio da giardino, torba e sabbia, sempre in parti uguali, in cassone, e si mettono poi a dimora in settembre.
In settembre, marzo o aprile è possibile anche seminarla, in terrine o vassoi riempiti con una composta da semi, in cassone freddo. Quando le piantine saranno abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si trapiantano in terrine e, successivamente, in vasi da 8 cm riempiti con un miscuglio di 2 parti di terriccio da giardino e 1 parte di sabbia e torba. Le piantiune dovranno svernare in letto freddo per poi essere messe a dimora in marzo.

esposizione:
fioritura: maggio



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su