rampicanti da fiore Eccremocarpus
Eccremocarpus

Eccremocarpus, genere di 5 specie di piante rampicanti, sempreverdi, semirustiche adatte nelle regioni a clima mite a coprire pergolati e muri e per formare siepi.
Alla fine di maggio si piantano gruppi di 3 piantine in vasi riempiti con terriccio da giardino fertile e ben drenato, alla base di un muro riparato esposto a sud e a sud-ovest, avendo cura di sostenerle con bastoncini e, successivamente, con fili di ferro o corde. Se la stagione è siccitosa, si annaffiano abbondantemente. Si recidono le infiorescenze appassite a meno che si desideri raccoglierne i semi. Nelle zone a clima invernale mite si possono anche piantare in piena terra ad inizio primavera, e sempre nello stesso periodo vanno tagliati tutti i rami danneggiati dal freddo.

Eccremocarpus scaber: pianta originaria del Cile, alta 3-4 m. Si tratta di una specie dai fusti sottili, che all'inizio tendono a crescere verso l'alto per poi ramificarsi. Le foglie, bipennate, verde scuro, terminano con un viticcio che si attacca a qualsiasi sostegno. I fiori, tubulosi, arancio-scarlatti, lunghi 2,5 cm, riuniti in numero di 10-12 in racemi terminali, sbocciano in gran numero da giugno ad ottobre. Esistono delle varietà a fiori gialli.


riproduzione: in febbraio o all'inizio di marzo si semina in vasi riempiti con una composta da semi, in serra o in cassone alla temperatura di 15° C. Le piantine si ripicchettano in vasi da 10 cm, 3 per vaso, e si fanno crescere al riparo dal freddo. Se si provvede a mettere dei sostegni, i germogli si sviluppano rapidamente. Le piantine vanno fatte irrobustire prima di metterle a dimora. Nelle zone a clima mite si piuò anche seminare in estate e le piantinme, appena possibile, si ripicchettano e vanno fatte svernare in ambiente riparato. Si mettono poi a dimora ad inizio primavera.
esposizione:
fioritura: da giugno a ottobre




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Bòcca di leòne (Antirrhinum)

La Bòcca di leòne (Antirrhinum) , originaria dell'Europa Meridionale e Nord Africa, comprende circa 40 specie di cui solo poche vengono comunemente coltivate, ed è una pianta erbacea rustica perenne, o annuale, ........

Carex

Carex: genere vastissimo, comprendente 1500-2000 specie appartenenti alla famiglia delle Cyperaceae, diffuse in tutti i continenti e in tutti gli ambienti. Dalle rive del mare alle zone montuose. Le specie descritte vengono ........

Liriope

La Liriope che fa parte delle Gligliacee è una pianta erbacea perenne, rizomatosa, sempreverde è oroginaria dei climi temperati  e è un genere di 6 specie.
Ha foglieglabre, lineari, ........

Garrya

Garrya, genere di 18 specie di piante arbustive sempreverdi, rustiche o delicate. La specie descritta, dioica, si coltiva per le infiorescenze ad amento, pendule, molto ornamentali. Le piante maschili sono più decorative ........

Leontopodium

Leontopodium, genere di 30 specie di piante erbacee, perenni e rustiche. La specie descritta cresce bene nei terreni calcarei, si moltiplica per seme ed è adatta per il giardino alpino. Può essere coltivata anche nei giardini ........

 

Ricetta del giorno
Polpettine di fagioli
Lessare le patate, sbucciarle, schiacciarle con lo schiacciapatate e metterle da parte. Lessare nel frattempo i fagioli, tritare il porro, sgocciolare ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Lapageria

Lapageria, genere formato da una sola specie di arbusti rampicanti, sempreverdi, semirustici, che si coltivano all’aperto in posizioni riparate, al coperto dai venti freddi e ben esposte, o in serra.
Non sopportano i ........

Hippophae

Hippophae, genere di 3 specie di cespugli rustici, a foglie decidue, appartenenti alla famiglia delle Elaeagnaceae, coltivati soprattutto per le loro bacche molto ornamentali.
Si coltiva facilmente in qualsiasi terreno ........

Disanthus

Disanthus, comprende una sola specie arbustiva, rustica, a foglie decidue, originaria del Giappone. Si coltiva soprattutto per il fogliame che in autunno assume colori spettacolari.
Questo arbusto non tollera i terreni ........

Globularia

Globularia, genere di 28 specie di piante erbacee e suffruticose, adatte per il primo piano delle bordure e per il giardino roccioso.
Si coltivano in terreno ben drenato, calcareo, al sole, dove prosperano perfettamente. ........

Echinopsis

Echinopsis, genere di 35 specie di piante perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Cactaceae, che durante l’inverno vanno tenute completamente all’asciutto. Si coltivano per i fiori, imbutiformi, rosa o bianchi, ........


rampicanti da fiore Eccremocarpus
Eccremocarpus

Eccremocarpus, genere di 5 specie di piante rampicanti, sempreverdi, semirustiche adatte nelle regioni a clima mite a coprire pergolati e muri e per formare siepi.
Alla fine di maggio si piantano gruppi di 3 piantine in vasi riempiti con terriccio da giardino fertile e ben drenato, alla base di un muro riparato esposto a sud e a sud-ovest, avendo cura di sostenerle con bastoncini e, successivamente, con fili di ferro o corde. Se la stagione è siccitosa, si annaffiano abbondantemente. Si recidono le infiorescenze appassite a meno che si desideri raccoglierne i semi. Nelle zone a clima invernale mite si possono anche piantare in piena terra ad inizio primavera, e sempre nello stesso periodo vanno tagliati tutti i rami danneggiati dal freddo.

Eccremocarpus scaber: pianta originaria del Cile, alta 3-4 m. Si tratta di una specie dai fusti sottili, che all'inizio tendono a crescere verso l'alto per poi ramificarsi. Le foglie, bipennate, verde scuro, terminano con un viticcio che si attacca a qualsiasi sostegno. I fiori, tubulosi, arancio-scarlatti, lunghi 2,5 cm, riuniti in numero di 10-12 in racemi terminali, sbocciano in gran numero da giugno ad ottobre. Esistono delle varietà a fiori gialli.


riproduzione: in febbraio o all'inizio di marzo si semina in vasi riempiti con una composta da semi, in serra o in cassone alla temperatura di 15° C. Le piantine si ripicchettano in vasi da 10 cm, 3 per vaso, e si fanno crescere al riparo dal freddo. Se si provvede a mettere dei sostegni, i germogli si sviluppano rapidamente. Le piantine vanno fatte irrobustire prima di metterle a dimora. Nelle zone a clima mite si piuò anche seminare in estate e le piantinme, appena possibile, si ripicchettano e vanno fatte svernare in ambiente riparato. Si mettono poi a dimora ad inizio primavera.
esposizione:
fioritura: da giugno a ottobre



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su