piante grasse succulente Kalanchoe
Kalanchoe

Kalanchoe, genere di 200 specie di piante perenni, sempreverdi, succulente, coltivate sia per le foglie molto ornamentali, sia per i fiori tubulosi, riuniti in infiorescenze cimose. Sono piante erbacee e suffruticose, con fusti carnosi e foglie opposte.
Si coltivano in vasi da 10-15 cm, riempiti con una composta da vasi e si annaffiano abbondantemente in estate. Durante l'inverno, si tengono leggermente umide, in posizioni illuminate, alla temperatura minima di 5° C. Possono essere utilizzate come piante d'appartamento e si invasano annualmente, in aprile.

Parassiti animali: possono essere colpite dalle cocciniglie che infestano radici, foglie e fusti; le piante attaccate crescono stentatamente.

Kalanchoe beharensis: pianta originaria del Madagascar, alta 60 cm e di pari diametro. Si tratta di una pianta dalle foglie lunghe 10-20 cm, cuoriformi, giallo-brune, vellutate, coperte di una peluria finissima. I fiori, piccoli, rosa, compaiono in marzo-aprile. Questa pianta tende a perdere le foglie inferiori e fiorisce raramente in coltivazione.
Kalanchoe blossfeldiana: pianta originaria del Madagascar, alta 30 cm o più e di patri diametro. Si tratta di una pianta cespitosa, a portameto eretto, con foglie ovato-ellittiche, carnose, a margini dentati. I fiori, tubulosi, lunghi 1-3 cm, scarlatti, riuniti in cime corimbose portati da fusti senza foglie, sbocciano soprattutto da febbraio a maggio, ma anche in altri periodi dell'anno.
Kalanchoe marmorata: pianta originaria dell'Abissinia, alta 25-30 cm. Si tratta di una pianta ramificata, con foglie verde-azzurre a macchie brune, ovare, sessili, lunghe circa 10 cm, con margini frastagliati. I fiori, bianchi, lunghi circa 7-8 cm, sbocciano da marzo a maggio.
Kalanchoe pumila: pianta originaria del Madagascar, alta 20 cm e del diametro di 30-40 cm. Si tratta diu una pianta semiprostrata, adatta per essere coltivata in cesti sospesi, con foglie lanceolate, lunghe meno di 2-3 cm, a margini dentati. Le foglie e i fusti sono ricoperti di un velo ceroso bianco e presentano sfumature rosa. I fiori, rosa chiaro, lunghi 2-3 cm, sbocciano in gennaio-febbraio.


riproduzione: si semina in marzo, in contenitori riempiti con una composta da vasi, alla temperatura di 20° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in terrine o vassoi riempiti con una composta da vasi e, in seguiro, si trapiantano, ad una ad una, in vasetti da 6-8 cm.
Da maggio ad agosto si posono prelevare talee di fusto, lunghe 7-10 cm e si lasciano seccare per 2 giorni, prima di piantarle in contenitoir da 6-8 cm, riempiti con una composta da vasi.
esposizione:
fioritura: tra febbraio e maggio a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Calendula
Calendula: genere di 20-30 specie di piante erbacee o suffruticose, annuali. La specie descritta è quella che più comunemente viene coltivata, eccellente per bordure e per fiori da recidere. Può ........

Grevillea
La Grevillea, genere di 90 specie di arbusti e alberelli sempreverdi, è originaria della Nuova Guinea della Nuova Caledonia. Le foglie sono alterne, aghiformi, intere o frastagliate, a seconda della specie.

Guaiabo del Brasile (Feijoa sellowiana)

Guaiabo del Brasile (Feijoa sellowiana), arbusto originario dell'America meridionale, coltivato largamente in California e introdotto nelle regioni italiane a clima mite come la Sicilia, la Sardegna, la Calabria e la Liguria. ........

Portulaca
Portulaca, genere di 200 specie di piante erbacee, perenni ed annuali, nella maggior parte dei casi succulente. La specie semirustica descritta, perenne, ma generalmente coltivata come annuale, è adatta per ........

Sanguisorba

Sanguisorba, genere di 2-3 specie di piante perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Rosaceae, facili da coltivare e adatte per le bordure soleggiate o parzialmente ombreggiate. Producono fiori con stami prominenti, ........

 

Ricetta del giorno
Riso e fagioli neri
Lessare per 15 minuti il riso per risotti, scolarlo e metterlo da parte. Sbucciare le cipolle rosse. Affettarle molto sottili e stufarle per 10 minuti ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Aconitum

L'Aconitum è una erbacea perenne rustica originaria dell'Italia, Europa e Asia, comprende circa 300 specie e se ne consiglia la coltivazione in posizione non accessibile ai bambini in quanto tutte le ........

Symphoricarpos (Sinforina)

Symphoricarpos (Sinforina), genere di 18 specie di arbusti rustici a foglie decidue, della famiglia delle Caprifoliaceae, adatti per le posizioni ombreggiate. Sono arbusti polloniferi, che producono bacche grandi, bianche ........

Acorus

Acorus, genere di 2 specie di piante erbacee, perenni, rizomatose, rustiche. Si coltivano nei terreni umidi, sulle rive dei riuscelli e degli stagni e nelle vasche poco profonde.
Crescono bene nei terreni molto umidi. ........

Celosia

Celosia, genere di 60 specie di piante annuali a fioritura estiva, originarie delle zone tropicali dell'America, dell'Asia e dell'Africa, adatte per la coltivazione in aiuole e in vaso. Hanno infiorescenze a spiga, erette ........

Lapageria

Lapageria, genere formato da una sola specie di arbusti rampicanti, sempreverdi, semirustici, che si coltivano all’aperto in posizioni riparate, al coperto dai venti freddi e ben esposte, o in serra.
Non sopportano i ........


piante grasse succulente Kalanchoe
Kalanchoe

Kalanchoe, genere di 200 specie di piante perenni, sempreverdi, succulente, coltivate sia per le foglie molto ornamentali, sia per i fiori tubulosi, riuniti in infiorescenze cimose. Sono piante erbacee e suffruticose, con fusti carnosi e foglie opposte.
Si coltivano in vasi da 10-15 cm, riempiti con una composta da vasi e si annaffiano abbondantemente in estate. Durante l'inverno, si tengono leggermente umide, in posizioni illuminate, alla temperatura minima di 5° C. Possono essere utilizzate come piante d'appartamento e si invasano annualmente, in aprile.

Parassiti animali: possono essere colpite dalle cocciniglie che infestano radici, foglie e fusti; le piante attaccate crescono stentatamente.

Kalanchoe beharensis: pianta originaria del Madagascar, alta 60 cm e di pari diametro. Si tratta di una pianta dalle foglie lunghe 10-20 cm, cuoriformi, giallo-brune, vellutate, coperte di una peluria finissima. I fiori, piccoli, rosa, compaiono in marzo-aprile. Questa pianta tende a perdere le foglie inferiori e fiorisce raramente in coltivazione.
Kalanchoe blossfeldiana: pianta originaria del Madagascar, alta 30 cm o più e di patri diametro. Si tratta di una pianta cespitosa, a portameto eretto, con foglie ovato-ellittiche, carnose, a margini dentati. I fiori, tubulosi, lunghi 1-3 cm, scarlatti, riuniti in cime corimbose portati da fusti senza foglie, sbocciano soprattutto da febbraio a maggio, ma anche in altri periodi dell'anno.
Kalanchoe marmorata: pianta originaria dell'Abissinia, alta 25-30 cm. Si tratta di una pianta ramificata, con foglie verde-azzurre a macchie brune, ovare, sessili, lunghe circa 10 cm, con margini frastagliati. I fiori, bianchi, lunghi circa 7-8 cm, sbocciano da marzo a maggio.
Kalanchoe pumila: pianta originaria del Madagascar, alta 20 cm e del diametro di 30-40 cm. Si tratta diu una pianta semiprostrata, adatta per essere coltivata in cesti sospesi, con foglie lanceolate, lunghe meno di 2-3 cm, a margini dentati. Le foglie e i fusti sono ricoperti di un velo ceroso bianco e presentano sfumature rosa. I fiori, rosa chiaro, lunghi 2-3 cm, sbocciano in gennaio-febbraio.


riproduzione: si semina in marzo, in contenitori riempiti con una composta da vasi, alla temperatura di 20° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in terrine o vassoi riempiti con una composta da vasi e, in seguiro, si trapiantano, ad una ad una, in vasetti da 6-8 cm.
Da maggio ad agosto si posono prelevare talee di fusto, lunghe 7-10 cm e si lasciano seccare per 2 giorni, prima di piantarle in contenitoir da 6-8 cm, riempiti con una composta da vasi.

esposizione:
fioritura: tra febbraio e maggio a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su