piante grasse succulente Kalanchoe
Kalanchoe

Kalanchoe, genere di 200 specie di piante perenni, sempreverdi, succulente, coltivate sia per le foglie molto ornamentali, sia per i fiori tubulosi, riuniti in infiorescenze cimose. Sono piante erbacee e suffruticose, con fusti carnosi e foglie opposte.
Si coltivano in vasi da 10-15 cm, riempiti con una composta da vasi e si annaffiano abbondantemente in estate. Durante l'inverno, si tengono leggermente umide, in posizioni illuminate, alla temperatura minima di 5° C. Possono essere utilizzate come piante d'appartamento e si invasano annualmente, in aprile.

Parassiti animali: possono essere colpite dalle cocciniglie che infestano radici, foglie e fusti; le piante attaccate crescono stentatamente.

Kalanchoe beharensis: pianta originaria del Madagascar, alta 60 cm e di pari diametro. Si tratta di una pianta dalle foglie lunghe 10-20 cm, cuoriformi, giallo-brune, vellutate, coperte di una peluria finissima. I fiori, piccoli, rosa, compaiono in marzo-aprile. Questa pianta tende a perdere le foglie inferiori e fiorisce raramente in coltivazione.
Kalanchoe blossfeldiana: pianta originaria del Madagascar, alta 30 cm o più e di patri diametro. Si tratta di una pianta cespitosa, a portameto eretto, con foglie ovato-ellittiche, carnose, a margini dentati. I fiori, tubulosi, lunghi 1-3 cm, scarlatti, riuniti in cime corimbose portati da fusti senza foglie, sbocciano soprattutto da febbraio a maggio, ma anche in altri periodi dell'anno.
Kalanchoe marmorata: pianta originaria dell'Abissinia, alta 25-30 cm. Si tratta di una pianta ramificata, con foglie verde-azzurre a macchie brune, ovare, sessili, lunghe circa 10 cm, con margini frastagliati. I fiori, bianchi, lunghi circa 7-8 cm, sbocciano da marzo a maggio.
Kalanchoe pumila: pianta originaria del Madagascar, alta 20 cm e del diametro di 30-40 cm. Si tratta diu una pianta semiprostrata, adatta per essere coltivata in cesti sospesi, con foglie lanceolate, lunghe meno di 2-3 cm, a margini dentati. Le foglie e i fusti sono ricoperti di un velo ceroso bianco e presentano sfumature rosa. I fiori, rosa chiaro, lunghi 2-3 cm, sbocciano in gennaio-febbraio.


riproduzione: si semina in marzo, in contenitori riempiti con una composta da vasi, alla temperatura di 20° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in terrine o vassoi riempiti con una composta da vasi e, in seguiro, si trapiantano, ad una ad una, in vasetti da 6-8 cm.
Da maggio ad agosto si posono prelevare talee di fusto, lunghe 7-10 cm e si lasciano seccare per 2 giorni, prima di piantarle in contenitoir da 6-8 cm, riempiti con una composta da vasi.
esposizione:
fioritura: tra febbraio e maggio a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Nepeta (Erba gattaia)
Nepeta (Erba gattaia), genere di 250 specie di piante erbacee, perenni ed annuali. Le specie perenni descritte sono rustiche e adatte per il giardino roccioso e per le bordure. Hanno fiori piccoli, tubulosi. Bisogna ........

Ceratostigma

Ceratostigma, genere di 8 specie di piante erbacee e suffruticose, perenni, semirustiche. Le specie descritte sono adatte per la coltivazione nelle bordura miste. Nelle regioni a clima invernale molto freddo, non resistono ........

Scilla

Scilla, genere di 90-10 specie di piante bulbose appartenenti alla famiglia delle Liliaceae, facili da coltivare. Le specie descritte sono adatte per il giardino roccioso e per i prati, e si possono coltivare anche in vaso, ........

Fremontia

Fremontia, genere di 2 specie di alberi o arbusti fioriferi, a foglie decidue, originari della California e del Messico. La specie descritta è adatta ad essere coltivata in regioni a clima temperato; nelle regioni a clima ........

Haworthia

Haworthia, genere di 150 specie di piante da serra, perenni, succulente,  di piccole dimensioni, appartenenti alla famiglia delle Liliaceae, coltivate per il fogliame folto e molto ornamentale. Le foglie, cuoiose e ........

 

Ricetta del giorno
Mousse di fragole con panna
Lavare e asciugare le fragole delicatamente, infine privarle del picciolo. Frullare con 70 gr di zucchero e l’acqua di fiori di arancio, fino ad ottenere ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Stachys
Stachys, genere di 300 specie di piante erbacee, perenni e annuali, rustiche e semirustiche, con fiori tubolosi, bilabiati all'estremità. Le specie perenni sono facili da coltivare nelle bordure e tutte abbastanza ........

Fritillaria

La Fritillaria è una pianta bulbosa, rustica, spontanea nelle zone temperate dell'emisfero boreale quali Asia Minore, Asia centro-occidentale, Caucaso, Turchia, Europa settentrionale e perfino Siberia, e ........

Actaea

Actaea, genere di circa 10 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, adatte per il giardino roccioso, le bordure e il sottobosco.
Queste piante crescono bene nei terreni ricchi di sostanza organica, in posizioni ombreggiate. ........

Anèmone (Anemone)

L'Anemone, orignairia dell'Europa, Caucaso, Siberia, Asia minore, bacino del Mediterraneo, Cina, America del Nord e Giappone ha circa un centinaio di specie ed è una pianticella erbacea, dotata di un piccolo ........

Calendula
Calendula: genere di 20-30 specie di piante erbacee o suffruticose, annuali. La specie descritta è quella che più comunemente viene coltivata, eccellente per bordure e per fiori da recidere. Può ........


piante grasse succulente Kalanchoe
Kalanchoe

Kalanchoe, genere di 200 specie di piante perenni, sempreverdi, succulente, coltivate sia per le foglie molto ornamentali, sia per i fiori tubulosi, riuniti in infiorescenze cimose. Sono piante erbacee e suffruticose, con fusti carnosi e foglie opposte.
Si coltivano in vasi da 10-15 cm, riempiti con una composta da vasi e si annaffiano abbondantemente in estate. Durante l'inverno, si tengono leggermente umide, in posizioni illuminate, alla temperatura minima di 5° C. Possono essere utilizzate come piante d'appartamento e si invasano annualmente, in aprile.

Parassiti animali: possono essere colpite dalle cocciniglie che infestano radici, foglie e fusti; le piante attaccate crescono stentatamente.

Kalanchoe beharensis: pianta originaria del Madagascar, alta 60 cm e di pari diametro. Si tratta di una pianta dalle foglie lunghe 10-20 cm, cuoriformi, giallo-brune, vellutate, coperte di una peluria finissima. I fiori, piccoli, rosa, compaiono in marzo-aprile. Questa pianta tende a perdere le foglie inferiori e fiorisce raramente in coltivazione.
Kalanchoe blossfeldiana: pianta originaria del Madagascar, alta 30 cm o più e di patri diametro. Si tratta di una pianta cespitosa, a portameto eretto, con foglie ovato-ellittiche, carnose, a margini dentati. I fiori, tubulosi, lunghi 1-3 cm, scarlatti, riuniti in cime corimbose portati da fusti senza foglie, sbocciano soprattutto da febbraio a maggio, ma anche in altri periodi dell'anno.
Kalanchoe marmorata: pianta originaria dell'Abissinia, alta 25-30 cm. Si tratta di una pianta ramificata, con foglie verde-azzurre a macchie brune, ovare, sessili, lunghe circa 10 cm, con margini frastagliati. I fiori, bianchi, lunghi circa 7-8 cm, sbocciano da marzo a maggio.
Kalanchoe pumila: pianta originaria del Madagascar, alta 20 cm e del diametro di 30-40 cm. Si tratta diu una pianta semiprostrata, adatta per essere coltivata in cesti sospesi, con foglie lanceolate, lunghe meno di 2-3 cm, a margini dentati. Le foglie e i fusti sono ricoperti di un velo ceroso bianco e presentano sfumature rosa. I fiori, rosa chiaro, lunghi 2-3 cm, sbocciano in gennaio-febbraio.


riproduzione: si semina in marzo, in contenitori riempiti con una composta da vasi, alla temperatura di 20° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in terrine o vassoi riempiti con una composta da vasi e, in seguiro, si trapiantano, ad una ad una, in vasetti da 6-8 cm.
Da maggio ad agosto si posono prelevare talee di fusto, lunghe 7-10 cm e si lasciano seccare per 2 giorni, prima di piantarle in contenitoir da 6-8 cm, riempiti con una composta da vasi.

esposizione:
fioritura: tra febbraio e maggio a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su