erbacee perenni Rehmannia
Rehmannia

Rehmannia, genere di 10 specie di piante perenni, semirustiche. La specie descritta può essere coltivata in serra fredda o all'aperto nelle regioni a clima particolarmente mite.
Questa pianta, coltivata all'aperto in zone a clima mite, si adatta a qualsiasi tipo di terreno da giardino e va sitemata in posizioni soleggiate e riparate. Si pianta in primavera. In serra si coltiva in vasi da 15-20 cm, riempiti con una composta da vasi. Durante l'inverno si mantiene una temperatura di 7° C e si mantiene la composta appena umida. Da marzo in poi si intensificano le annaffiature e si ventila la serra, avendo poi cura in estate di ombreggiarla leggermente. Può essere coltivata per un certo numero di stagioni, ma è meglio scartarla dopo 2 anni o, se proprio non la si viuole eliminare, la si rinvasa da maggio a settembre e si concima con fertilizzante liquido ogni 10-14 giorni.

Rehmannia angulata: pianta originaria della Cina, alta in vaso 50 cm e del diametro di 30 cm. Si tratta di una specie con foglie basali, lunghe 15 cm, lobate, a margini dentati, riunite in una rosetta e foglie caulinari picciolate, più piccole delle precedenti e poco lobate. I fiori, lunghi 5-6 cm, rosa-porpora, con una striscia scarlatta sul labbro superiore e macchie arancioni su quello inferiore, sbocciano da giugno ad agosto.


riproduzione: si semina in marzo, in vasi o terrine riempite con una composta da semi, alla temperatura di 16-18° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vassoi e, quindi, in vasi da 7-8 cm, riempiti con una composta da vasi. Si rinvasano infine in contenitori da 15-20 cm e si mettono all'aperto in luogo riparato. Le piantine coltivate in vaso nelle regioni a clima invernale freddo, si portano in serra alla fine di settembre.
esposizione:
fioritura: da giugno ad agosto




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 




Baptisia

Baptisia, genere di 35 piante erbacee, perenni, erette, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Papilionaceae, utilizzabili in particolar modo per le bordure miste. Solo la specie descritta è comunemente coltivata.
Si ........

Mimulus (Mimolo)

Mimulus Mimolo, genere di 100 specie di piante erbacee, perenni ed annuali, moderatamente rustiche. Allo stato spontaneo queste piante crescono nei terreni paludosi, sebbene si possano anche coltivare in tutti i terreni ........

Eschscholzia (Escolzia)

Eschscholzia (Escolzia), genere di 10 specie di piante annuali e perenni, con fiori molto appariscenti, simili a quelli del Papavero, che tendono a chiudersi quando la temperatura si abbassa e quando il cielo è coperto. ........

Angraecum

Angraecum, genere comprendente circa 200 specie di orchidee tropicali dell’Africa e del Madagascar appartenenti alla famiglia delle Orchidacee. Si tratta di piante epifite, ovvero che vivono su altre piante senza parassitarle, ........

 

Ricetta del giorno
Asparagi alla milanese
Raschiare i gambi degli asparagi della pellicola esterna, pareggiare le estremità, in modo che risultino tutti della stessa lunghezza, lavarli, legarli ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Nemophila

Nemophilla, genere di 13 specie di piante annuali, rustiche. Le 2 specie descritte sono adatte per le bordure e per coprire il terreno nelle posizioni parzialmente ombreggiate.
Queste piante crescono bene in tutti i terreni ........

Epimedium

Epimedium, genere di 21 specie di piante perenni, rustiche, sempreverdi o semisempreverdi che formano dei bei tappeti ornamentali se coltivate in posizioni parzialmente ombreggiate. In primavera le foglie giovani, verdi,  ........

Gleditschia

Gleditschia, genere di 11 specie di alberi a foglie decidue, originari dell'Iran, Asia e America settentrionale. La maggior parte di queste piante ha spine semplici o ramificate, che sono di minori dimensioni nelle piante ........

Acantholimon

Acantholimon, genere di 150 specie di piante sempreverdi a crescita lenta, perenni, per lo più originarie di regioni desertiche. Le specie descritte, belle piante per i giardini rocciosi, presentano giuffi di foglie aghiformi ........

Fothergilla

Fothergilla, genere di 4 specie di arbusti a foglie decidue, rustici, a crescita lenta, originari delle regioni sud-orientali dell'America settentrionale. Questi arbusti sono molto ornamentali per i brillanti colori autunnali ........


erbacee perenni Rehmannia
Rehmannia

Rehmannia, genere di 10 specie di piante perenni, semirustiche. La specie descritta può essere coltivata in serra fredda o all'aperto nelle regioni a clima particolarmente mite.
Questa pianta, coltivata all'aperto in zone a clima mite, si adatta a qualsiasi tipo di terreno da giardino e va sitemata in posizioni soleggiate e riparate. Si pianta in primavera. In serra si coltiva in vasi da 15-20 cm, riempiti con una composta da vasi. Durante l'inverno si mantiene una temperatura di 7° C e si mantiene la composta appena umida. Da marzo in poi si intensificano le annaffiature e si ventila la serra, avendo poi cura in estate di ombreggiarla leggermente. Può essere coltivata per un certo numero di stagioni, ma è meglio scartarla dopo 2 anni o, se proprio non la si viuole eliminare, la si rinvasa da maggio a settembre e si concima con fertilizzante liquido ogni 10-14 giorni.

Rehmannia angulata: pianta originaria della Cina, alta in vaso 50 cm e del diametro di 30 cm. Si tratta di una specie con foglie basali, lunghe 15 cm, lobate, a margini dentati, riunite in una rosetta e foglie caulinari picciolate, più piccole delle precedenti e poco lobate. I fiori, lunghi 5-6 cm, rosa-porpora, con una striscia scarlatta sul labbro superiore e macchie arancioni su quello inferiore, sbocciano da giugno ad agosto.


riproduzione: si semina in marzo, in vasi o terrine riempite con una composta da semi, alla temperatura di 16-18° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vassoi e, quindi, in vasi da 7-8 cm, riempiti con una composta da vasi. Si rinvasano infine in contenitori da 15-20 cm e si mettono all'aperto in luogo riparato. Le piantine coltivate in vaso nelle regioni a clima invernale freddo, si portano in serra alla fine di settembre.
esposizione:
fioritura: da giugno ad agosto



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su