erbacee perenni Rehmannia
Rehmannia

Rehmannia, genere di 10 specie di piante perenni, semirustiche. La specie descritta può essere coltivata in serra fredda o all'aperto nelle regioni a clima particolarmente mite.
Questa pianta, coltivata all'aperto in zone a clima mite, si adatta a qualsiasi tipo di terreno da giardino e va sitemata in posizioni soleggiate e riparate. Si pianta in primavera. In serra si coltiva in vasi da 15-20 cm, riempiti con una composta da vasi. Durante l'inverno si mantiene una temperatura di 7° C e si mantiene la composta appena umida. Da marzo in poi si intensificano le annaffiature e si ventila la serra, avendo poi cura in estate di ombreggiarla leggermente. Può essere coltivata per un certo numero di stagioni, ma è meglio scartarla dopo 2 anni o, se proprio non la si viuole eliminare, la si rinvasa da maggio a settembre e si concima con fertilizzante liquido ogni 10-14 giorni.

Rehmannia angulata: pianta originaria della Cina, alta in vaso 50 cm e del diametro di 30 cm. Si tratta di una specie con foglie basali, lunghe 15 cm, lobate, a margini dentati, riunite in una rosetta e foglie caulinari picciolate, più piccole delle precedenti e poco lobate. I fiori, lunghi 5-6 cm, rosa-porpora, con una striscia scarlatta sul labbro superiore e macchie arancioni su quello inferiore, sbocciano da giugno ad agosto.


riproduzione: si semina in marzo, in vasi o terrine riempite con una composta da semi, alla temperatura di 16-18° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vassoi e, quindi, in vasi da 7-8 cm, riempiti con una composta da vasi. Si rinvasano infine in contenitori da 15-20 cm e si mettono all'aperto in luogo riparato. Le piantine coltivate in vaso nelle regioni a clima invernale freddo, si portano in serra alla fine di settembre.
esposizione:
fioritura: da giugno ad agosto




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Nicandra

Nicandra, genere comprendente una sola specie perenne, suffruticosa, particolarmente adatta per le bordure, con fiori, foglie e frutti molto ornamentali. I fiori hanno la caratteristica di aprirsi solo per poche ore durante ........

Camellia (Camelia)

Camellia (Camelia), genere di 80 specie di alberi e arbusti sempreverdi, generalmente rustici, da coltivarsi sia in serra che all’aperto. Crescono bene in posizione protetta e in terreni privi di calcare, tendenzialmente ........

Cypripedium
La Cypripedium (scarpetta di Venere) fa parte delle Orchidaceae, è originaria dell'Europa, Italia, Asia America settentrionale, comprende 50 specie di orchidee rizomatose prevalentemente terrestri, rustiche, ........

Houstonia
Houstonia: genere di 50 specie di piante sempreverdi, perenni, rustiche, adatte per le zone fresche e umide dei giardini rocciosi.
La Houstonia si pianta in marzo-aprile in terreno umido, non ........

Amorphophallus

Amorphophallus, genere di piante tuberose appartenenti alla famiglia delle Aracee, originarie delle zone tropicali dell’Asia e dell’Africa. Sono piante che vanno coltivate in serra calda, molto eleganti e originali, con ........

 

Ricetta del giorno
Caponata di verdure
Scolare e sciacquare i capperi sotto acqua corrente. Lavare le melanzane, eliminare il picciolo e ridurle a dadini non troppo piccoli. Eliminare i piccioli ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Cercidiphyllum

Cercidiphyllum, genere di 2 specie di alberi a foglie decidue, originari della Cina e del Giappone. La specie descritta si coltiva per l'eleganza della chioma e per le foglie che in autunno si colorano di tinte vivaci, dal ........

Cipolla – Allium cepa

Cipolla, Allium cepa, pianta appartenente alla famiglia delle Gigliacee, utilizzata sin dall’antichità per le sue proprietà curative e alimentari. Originaria dell’Asia occidentale, si è diffusa verso il Mediterraneo e oltre, ........

Phalaris

Phalaris, genere di 20 specie di graminacee ornamentali, perenni e annuali, rustiche. La specie descritta si espande rapidamente da un rizoma strisciate e può diventare invadente. Sarà quindi necessario controllarla costantemente ........

Arudinaria (Bambù)
Arudinaria (Bambù): genere di 150 specie di bambù sempreverdi, rustici. Sono piante vigorose, generalmente non adatte ai piccoli giardini, perchè alcune di queste possono diventare ........

Thalia

Thalia, genere di 11 specie di piante originarie delle regioni temperato-calde e subtropicali dell’America settentrionale e dell’Africa, appartenenti alla famiglia delle Marantaceae. Si tratta di piante erbacee, rizomatose,  ........


erbacee perenni Rehmannia
Rehmannia

Rehmannia, genere di 10 specie di piante perenni, semirustiche. La specie descritta può essere coltivata in serra fredda o all'aperto nelle regioni a clima particolarmente mite.
Questa pianta, coltivata all'aperto in zone a clima mite, si adatta a qualsiasi tipo di terreno da giardino e va sitemata in posizioni soleggiate e riparate. Si pianta in primavera. In serra si coltiva in vasi da 15-20 cm, riempiti con una composta da vasi. Durante l'inverno si mantiene una temperatura di 7° C e si mantiene la composta appena umida. Da marzo in poi si intensificano le annaffiature e si ventila la serra, avendo poi cura in estate di ombreggiarla leggermente. Può essere coltivata per un certo numero di stagioni, ma è meglio scartarla dopo 2 anni o, se proprio non la si viuole eliminare, la si rinvasa da maggio a settembre e si concima con fertilizzante liquido ogni 10-14 giorni.

Rehmannia angulata: pianta originaria della Cina, alta in vaso 50 cm e del diametro di 30 cm. Si tratta di una specie con foglie basali, lunghe 15 cm, lobate, a margini dentati, riunite in una rosetta e foglie caulinari picciolate, più piccole delle precedenti e poco lobate. I fiori, lunghi 5-6 cm, rosa-porpora, con una striscia scarlatta sul labbro superiore e macchie arancioni su quello inferiore, sbocciano da giugno ad agosto.


riproduzione: si semina in marzo, in vasi o terrine riempite con una composta da semi, alla temperatura di 16-18° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vassoi e, quindi, in vasi da 7-8 cm, riempiti con una composta da vasi. Si rinvasano infine in contenitori da 15-20 cm e si mettono all'aperto in luogo riparato. Le piantine coltivate in vaso nelle regioni a clima invernale freddo, si portano in serra alla fine di settembre.
esposizione:
fioritura: da giugno ad agosto



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su