arbusti sempreverdi Myrtus (Mirto)
Myrtus (Mirto)

Myrtus (Mirto), genere di 100 specie di arbusti e, raramente, di piccoli alberi sempreverdi, delicati e semirustici, con foglie aromatiche. I fiori, solitari, appiattiti, bianchi, con 5 petali e stami, prominenti, sbocciano all'ascella delle foglie superiori.
Nelle regioni più fredde i Myrtus si coltivano in serra, in vasi da 25-35 cm, riempiti con una composta da vasi. Si mantiene la temperatura invernale di 5° C e si mantiene appena umida la composta, mentre in estate si annaffiano abbondantemente e si posizionano all'aperto. Si rinvasano ogni anno, in marzo-aprile; alle piante adulte si somministra ogni 15 giorni, da maggio a settembre, un concime liquido diluito in base alle indicazioni presenti sulla confezione del prodotto. All'aperto, nelle regioni a clima mite, si piantano in aprile maggio, in terreno ben drenato, in posizioni soleggiate e riparate.

Potatura: in marzo si tagliano alla base i rami disordinati e, nello stesso periodo, si tagliano anche i rami danneggiati dal freddo.

Myrtus bullata: pianta originaria della Nuova Zelanda, alta fino a 3 m e del diametro di 2 m. Come pianta da vaso le sue dimensioni sono altezza 1 m e diametro 50 cm. Si tratta di un arbusto con foglie ovato-ellittiche, corrugate. I fiori, larghi 1-1,5 cm, sbocciano in maggio-giugno seguiti in autunno da frutti a forma di pera, porpora-nerastri.
Myrtus communis (mirto): pianta originaria dell'Asia, delle regioni Mediterranee e Italia, alta 0,5-1,5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto tipico dei nostri litorali, con foglie lucide, ovali-lanceolate, verde intenso, più atomatiche di quelle della specie precedente. I fiori, bianchi, larghi 2,5 cm, sbocciano da giugno ad agosto seguiti, in autunno, da frutti ovoidali porpora-nerastri. La varietà Tarentina è più compatta della specie tipica con foglie e fiori più piccoli; Variegata ha foglie variegate bianco-crema.
Myrtus luma: pianta originaria del Cile, alta 5-6 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto di grandi dimensioni o piccolo albero, con foglie ovato-ellittiche, verde scuro, e fiori bianchi larghi 1-1,5 cm che sbocciano in luglio-agosto. Il tronco, molto bello, negli esemplari vecchi assume una colorazione marrone-cannella, con macchie verde scuro.


riproduzione: in giugno-luglio si prelevano talee lunghe 5-8 cm, dai germogli laterali non fioriferi, con una porzione di ramo portante, e si piantano in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali in cassone da moltiplicazione, alla temperatura di 16° C. Le talee radicate, si invasano singolarmente in vasi da 8 cm riempiti con una composta da vasi e, successivamente, si rinvasano o si mettono a dimora in piena terra.
esposizione:
fioritura: da maggio ad agosto, a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Parrotia
Parrotia, genere comprendente una sola specie arbustiva o arborea, rustica, a foglie decidue, con chioma espansa, che viene coltivata principalmente per i colori autunnali delle foglie, che diventano color ambra, ........

Celastrus (Celastro)

Celastrus, genere comprendente una trentina di specie di arbusti a foglie caduche e sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Celastracee, con fusti volubili alti fino a 7-12 m. I fiori, piccoli, bianco-verdastri, poco ........

Scilla

Scilla, genere di 90-10 specie di piante bulbose appartenenti alla famiglia delle Liliaceae, facili da coltivare. Le specie descritte sono adatte per il giardino roccioso e per i prati, e si possono coltivare anche in vaso, ........

Arenaria

Arenaria, genere di 25 specie di piante sempreverdi, annuali, suffruticose, rustiche e semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Caryophyllaceae. Le specie descritte sono nane e formano dei cuscini compatti di vegetazione. ........

Pulsatilla

Pulsatilla, genere di 30 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, affini agli anemoni, adatte per il giardino roccioso; una volta attecchite, vivono a lungo. Le foglie profondamente divise e generalmente pelose, in autunno ........

 

Ricetta del giorno
Polpette di miglio
Lavate bene e tritate finemente la carota, la cipolla, il sedano e le erbe aromatiche, tenendole separate le une dalle altre.
Fate soffriggere ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Hieracium

Hieracium, genere di almeno 1000 specie di piante erbacee, perenni, diffuse in tutte le regioni temperate e tropicali del pianeta. Le specie descritte sono adatte per il giardino roccioso e alpino.
Possono essere coltivati ........

Zephyranthes

Zephyranthes, genere di 35-40 specie di piante bulbose, appartenenti alla famiglia delle Amaryllidaceae, originarie delle regioni meridionali degli Stati Uniti, dell’America centrale e meridionale. La specie descritta è ........

Rhodotypos

Rhodotypos, genere comprendente una sola specie arbustiva, rustica, decidua, appartenente alla famiglia delle Rosaceae, originaria dell’Estremo Oriente, facile da coltivare.
Si pianta in terreno di medio impasto, tendenzialmente ........

Carpinus (Carpino)

Carpinus (Carpino), genere di 35 specie di alberi a foglie decidue, distribuiti nell'emisfero settentrionale. Possono essere utilizzati sia come esemplari isolati sia per formare siepi e, per tale impiego, è particolarmente ........

Robìnia (Robinia)
La Robìnia (Robinia) , originaria degli Stati Uniti e messico, comprende circa 20 specie ed è uan albero o arbusto a foglia caduca, rustico e fiorifero molto ornamentale.
Le foglie sono composte, ........


arbusti sempreverdi Myrtus (Mirto)
Myrtus (Mirto)

Myrtus (Mirto), genere di 100 specie di arbusti e, raramente, di piccoli alberi sempreverdi, delicati e semirustici, con foglie aromatiche. I fiori, solitari, appiattiti, bianchi, con 5 petali e stami, prominenti, sbocciano all'ascella delle foglie superiori.
Nelle regioni più fredde i Myrtus si coltivano in serra, in vasi da 25-35 cm, riempiti con una composta da vasi. Si mantiene la temperatura invernale di 5° C e si mantiene appena umida la composta, mentre in estate si annaffiano abbondantemente e si posizionano all'aperto. Si rinvasano ogni anno, in marzo-aprile; alle piante adulte si somministra ogni 15 giorni, da maggio a settembre, un concime liquido diluito in base alle indicazioni presenti sulla confezione del prodotto. All'aperto, nelle regioni a clima mite, si piantano in aprile maggio, in terreno ben drenato, in posizioni soleggiate e riparate.

Potatura: in marzo si tagliano alla base i rami disordinati e, nello stesso periodo, si tagliano anche i rami danneggiati dal freddo.

Myrtus bullata: pianta originaria della Nuova Zelanda, alta fino a 3 m e del diametro di 2 m. Come pianta da vaso le sue dimensioni sono altezza 1 m e diametro 50 cm. Si tratta di un arbusto con foglie ovato-ellittiche, corrugate. I fiori, larghi 1-1,5 cm, sbocciano in maggio-giugno seguiti in autunno da frutti a forma di pera, porpora-nerastri.
Myrtus communis (mirto): pianta originaria dell'Asia, delle regioni Mediterranee e Italia, alta 0,5-1,5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto tipico dei nostri litorali, con foglie lucide, ovali-lanceolate, verde intenso, più atomatiche di quelle della specie precedente. I fiori, bianchi, larghi 2,5 cm, sbocciano da giugno ad agosto seguiti, in autunno, da frutti ovoidali porpora-nerastri. La varietà Tarentina è più compatta della specie tipica con foglie e fiori più piccoli; Variegata ha foglie variegate bianco-crema.
Myrtus luma: pianta originaria del Cile, alta 5-6 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto di grandi dimensioni o piccolo albero, con foglie ovato-ellittiche, verde scuro, e fiori bianchi larghi 1-1,5 cm che sbocciano in luglio-agosto. Il tronco, molto bello, negli esemplari vecchi assume una colorazione marrone-cannella, con macchie verde scuro.


riproduzione: in giugno-luglio si prelevano talee lunghe 5-8 cm, dai germogli laterali non fioriferi, con una porzione di ramo portante, e si piantano in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali in cassone da moltiplicazione, alla temperatura di 16° C. Le talee radicate, si invasano singolarmente in vasi da 8 cm riempiti con una composta da vasi e, successivamente, si rinvasano o si mettono a dimora in piena terra.
esposizione:
fioritura: da maggio ad agosto, a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su