arbusti sempreverdi Santolina
Santolina

Santolina, genere di 10 specie di arbusti nani, sempreverdi, rustici, con foglie finemente divise, adatti per il primo piano delle bordure arbustive o per il giardino roccioso, ma si possono anche utilizzare per formare delle siepi basse. I capolini, gialli, larghi 2-3 cm, sono portati da peduncoli eretti, lunghi e sottili.
Le santoline si coltivano in qualsiasi tipo di terreno ben drenato, al sole. Si piantano in settembre-ottobre o in marzo-aprile. Si tagliano i fusti quando seccano. Per formare siepi, le piante giovani si mettono a dimora a 30-35 cm di distanza l'una dall'altra, in primavera, e si cimano gli apici vegetativi 1-2 volte nel primo anno.

Potatura: in estate le piante si potano per mantenere la forma desiderata. Gli esemplari vecchi diventano radi e disordinati; immediatamente dopo la fioritura o in aprile si tagliano i rami vecchi per stimolare la formazione di nuovi germogli alla base.

Santolina chamaecyparissus: pianta originaria delle regioni meridionali della Francia e regioni tirreniche italiane, alta 50-70 cm e di pari diametro. Si tratta di una specie cespitosa, compatta, con foglie lanuginose, argentee, finemente divise, portate da rami coperti da un feltro bianco. I capolini giallo vivo sbocciano in luglio.
Santolina neapolitana: pianta originaria dell'Italia meridionale, alta 60-70 cm e di pari diametro. Si tratta di una specie con foglie grigie, più lunghe di quelle della specie precedente. I capolini, giallo limone, sbocciano in luglio. La varietà Sulphurea ha capolini giallo chiari.
Santolina virens: pianta di origine incerta, alta 60 cm e del diametro di 1-1,2 m. Si tratta di una specie con foglie verdi, filiformi e capolini di colore giallo-limone vivo, che sbocciano nel mese di luglio.


riproduzione: da luglio a settembre si prelevano dai germogli laterali semimaturi talee lunghe 5-8 cm e si piantano in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in cassone freddo. Nell'aprile successivo le talee radicate si invasano in contenitori di 8-9 cm, riempiti con una composta da vasi e si interrano all'aperto. Si metteranno poi a dimora in settembre.
esposizione:
fioritura: luglio




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Godetia (Godezia)

Godetia (Godezia), genere di 20 specie di piante erbacee annuali, rustiche. Le specie descritte sono piante da bordura molto diffuse, folte, con fiori semplici o doppi, molto colorati. Si possono coltivare anche in vaso ........

Amelanchier
Amelanchier: genere di 35 specie di alberi e arbusti a foglie decidue, distribuiti nell'emisfero boreale, rustici, facili da coltivare, molto ornamentali per i fiori bianchi, che compaiono in abbondanza in primavera ........

Colutea

Colutea, genere di 26 specie di arbusti a foglie decidue, delicati e rustici. La specie descritta produce frutti molto ornamentali.
Si pianta da ottobe a marzo in tutti i terreni da giardino, in posizioni soleggiate.

Potatura: ........

Holodiscus

Holodiscus, genere di 8 specie di arbusti fioriferi, rustici, a foglie decidue, dei quali si coltiva generalmente una sola specie.
Cresce bene in qualsiasi terreno da giardino non siccitoso. Si pianta in ottobre-novembre ........

Celastrus (Celastro)

Celastrus, genere comprendente una trentina di specie di arbusti a foglie caduche e sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Celastracee, con fusti volubili alti fino a 7-12 m. I fiori, piccoli, bianco-verdastri, poco ........

 

Ricetta del giorno
Torta sabbiata
Imburrare abbondantemente il foglio di alluminio, spolverizzarlo con un po’ di farina e foderare la tortiera. Mettere il restante burro, che deve essere ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Dieffenbachia
La Dieffenbachia è una pianta perenne, sempreverde, coltivata per le sue foglie molto ornamentali e della quale se ne contano 30 specie. Si coltiva sia in serra che in appartamento, al caldo, mantenendo una ........

Hippeastrum

Hippeastrum, genere di 75 specie di piante bulbose, tropicali e subtropicali, appartenenti alla famiglia delle Amaryllidaceae, adatti alla coltivazione in ambiente protetto. Sono perfette come piante da appartamento, e se ........

Olmo (Ulmus)

Olmo (Ulmus), genere di 45 specie di alberi rustici a foglie decidue, appartenenti alla famiglia delle Olmacee, originari delle regioni temperate dell’emisfero boreale. Per il loro bell’aspetto, la rapida crescita nelle ........

Dryas (Driade)

Dryas (Driade), genere di 2 specie di piante suffruticose, sempreverdi, rustiche, a portamento prostrato. La specie descritta è adatta alla coltivazione nei giardino rocciosi e alpini.
Si mettono a dimora da settembre ........

Chelone

Chelone, genere di 4 specie di piante erbacee, rustiche, perenni. I fiori, portati da fusti eretti, sono simili a quelli della Bocca di Leone. Le specie descritte sono adatte per le bordure erbacee e per le bordure miste.
Si ........


arbusti sempreverdi Santolina
Santolina

Santolina, genere di 10 specie di arbusti nani, sempreverdi, rustici, con foglie finemente divise, adatti per il primo piano delle bordure arbustive o per il giardino roccioso, ma si possono anche utilizzare per formare delle siepi basse. I capolini, gialli, larghi 2-3 cm, sono portati da peduncoli eretti, lunghi e sottili.
Le santoline si coltivano in qualsiasi tipo di terreno ben drenato, al sole. Si piantano in settembre-ottobre o in marzo-aprile. Si tagliano i fusti quando seccano. Per formare siepi, le piante giovani si mettono a dimora a 30-35 cm di distanza l'una dall'altra, in primavera, e si cimano gli apici vegetativi 1-2 volte nel primo anno.

Potatura: in estate le piante si potano per mantenere la forma desiderata. Gli esemplari vecchi diventano radi e disordinati; immediatamente dopo la fioritura o in aprile si tagliano i rami vecchi per stimolare la formazione di nuovi germogli alla base.

Santolina chamaecyparissus: pianta originaria delle regioni meridionali della Francia e regioni tirreniche italiane, alta 50-70 cm e di pari diametro. Si tratta di una specie cespitosa, compatta, con foglie lanuginose, argentee, finemente divise, portate da rami coperti da un feltro bianco. I capolini giallo vivo sbocciano in luglio.
Santolina neapolitana: pianta originaria dell'Italia meridionale, alta 60-70 cm e di pari diametro. Si tratta di una specie con foglie grigie, più lunghe di quelle della specie precedente. I capolini, giallo limone, sbocciano in luglio. La varietà Sulphurea ha capolini giallo chiari.
Santolina virens: pianta di origine incerta, alta 60 cm e del diametro di 1-1,2 m. Si tratta di una specie con foglie verdi, filiformi e capolini di colore giallo-limone vivo, che sbocciano nel mese di luglio.


riproduzione: da luglio a settembre si prelevano dai germogli laterali semimaturi talee lunghe 5-8 cm e si piantano in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in cassone freddo. Nell'aprile successivo le talee radicate si invasano in contenitori di 8-9 cm, riempiti con una composta da vasi e si interrano all'aperto. Si metteranno poi a dimora in settembre.
esposizione:
fioritura: luglio



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su