arbusti sempreverdi Osmanthus (Osmanto)
Osmanthus (Osmanto)

Osmanthus (Osmanto), genere di 15 specie di arbusti sempreverdi, fioriferi, ornamentali, a crescita lenta. Le specie descritte sono rustiche, tuttavia non è consigliabile coltivarle in zone a clima particolarmente rigido.
Si piantano in ottobre o in marzo in tutti i terreni da giardino ben drenati, al sole o in posizioni parzialmente ombreggiate al riparo dai venti freddi. Per formare siepi, si piantano alla distanza di circa 45 cm l'uno dall'altro.

Potatura: si pota in aprile la specie O.heterophylla quando è coltivata per formare delle siepi.

Osmanthus delavayi: pianta originaria della Cina, alta 2-2,5 m e di pari diametro. Si tratta di una specie con foglie lucide, ovate, verde scuro, dentate ai margini, e dai fiori bianchi, tubolosi, lunghi 1-2 cm, profumati, riuniti in fascetti ascellari, che sbocciano molto abbondanti in aprile.
Osmanthus fragrans: pianta originaria di Cina e Giappone, alta 3-5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto o piccolo albero a chioma tondeggiante, con foglie ovali, grandi, lucide, cuoiose. I fiori, piccoli, bianco-crema, molto profumati, compaiono in primavera e nuovamente in autunno.
Osmanthus heterophylla: pianta originaria del Giappone, alta 3-5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto tondeggiante o piccolo albero, adatto per formare siepi, sebbene in questo caso produca pochi fiori. Le foglie hanno forma variabile: alcune sono pungenti, simili a quelle dell'Agrifoglio, altre, anche sulla stessa pianta, sono ovate e con una sola spina all'apice. I fiori, bianchi, tubolosi, lunghi 1-2 cm, profumati, riuniti in fascetti ascellari compatti, larghi 2-3 cm, sbocciano in settembre-ottobre.


riproduzione: in luglio si prelevano talee di legno maturo o semimaturo lunghe 10 cm, e si piantano in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali in cassone da moltiplicazione, alla temperatura di 20° C. Le talee radicate si trapiantano in contenitori da 7-8 cm riempiti con una composta da vasi, e si fanno svernare in cassone freddo. Nell'aprile successivo si piantano in vivaio dove resteranno due anni prima della messa a dimora definitiva. In settembre si effettuano propaggini, che vengono separate dalle piante madri dopo 1-2 anni. In primavera si può anche seminmare in vivaio all'aperto.
esposizione:
fioritura: a seconda della spece Aprile, primavera e nuovamente in autunno, settembre-ottobre




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Edera (Hedera)

Edera (Hedera), genere di 15 piante rampicanti sempreverdi, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Araliacee, facili da coltivare, diffuse in tutte le zone temperate dell’Europa. Crescono bene anche in terreni molto ........

Sclerea (Salvia sclarea)

Sclerea (Salvia sclarea) o Slarea, pianta erbacea, perenne, aromatica, coltivata anche a livello industriale per la produzione dell'essenza, che viene utilizzata in profumeria. Le foglie possono essere impiegate per aromatizzare ........

Chlorophytum

Chlorophytum, genere di 215 specie di piante erbacee sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Liliaceae. La specie descritta è abbastanza facile da coltivare sia in serra che in appartamento e anche all’aperto nelle ........

Malus (Melo da fiore)

Malus (Melo da fiore), genere di 35 specie di alberi o arbusti rustici, a foglie decidue, appartenente alla famiglia delle Rosaceae, con fiori e frutti molto ornamentali, comprendente anche la specie che ha dato origine ........

Enkianthus
Enkianthus, genere di 10 specie di arbusti rustici, a foglie decidue o parzialmente sempreverdi. Si coltivano per i fiori piccoli, abbondanti, generalmente campanulati e per il fogliame che, in autunno, assume ........

 

Ricetta del giorno
Torta sabbiata
Imburrare abbondantemente il foglio di alluminio, spolverizzarlo con un po’ di farina e foderare la tortiera. Mettere il restante burro, che deve essere ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Cimicifuga (Cimicina)

Cimicifuga (Cimicina), genere di 15 specie di piante erbacee, perenni, rustiche. Le specie descritte sono belle piante alte, con spighe cilindriche formate da piccoli fiori crema, bianchi o rosa. Sono piante adatta elle ........

Artemisia
Artemisia: genere di 400 specie di piante erbacee e suffruticose, perenni e di arbusti. Queste piante, rustiche e semirustiche, sempreverdi e semisempreverdi, sono adatte per formare siepi, per bordure arbustive e ........

Crinum

Crinum, genere di più di 100 specie di piante bulbose, delicate. Le specie descritte possono essere coltivate all'aperto solo nelle zone a clima mite. Nell'Italia settentrionale si coltivano in vaso, portando le piante al ........

Malope

Malope, genere di 4 specie di piante erbacee annuali. La specie descritta è adatta per le bordure annuali e produce molti fiori che durano a lungo in acqua, dopo essere stati recisi.
Questa specie cresce particolarmente ........

Podophyllum

Podophyllum, genere di 10 specie di erbacee perenni, rustiche, rizomatose, appartenenti alla famiglia delle Podophyllaceae. La  specie descritta è adatta alla coltivazione in terreni umidi e ricchi di sostanze organiche.
Si ........


arbusti sempreverdi Osmanthus (Osmanto)
Osmanthus (Osmanto)

Osmanthus (Osmanto), genere di 15 specie di arbusti sempreverdi, fioriferi, ornamentali, a crescita lenta. Le specie descritte sono rustiche, tuttavia non è consigliabile coltivarle in zone a clima particolarmente rigido.
Si piantano in ottobre o in marzo in tutti i terreni da giardino ben drenati, al sole o in posizioni parzialmente ombreggiate al riparo dai venti freddi. Per formare siepi, si piantano alla distanza di circa 45 cm l'uno dall'altro.

Potatura: si pota in aprile la specie O.heterophylla quando è coltivata per formare delle siepi.

Osmanthus delavayi: pianta originaria della Cina, alta 2-2,5 m e di pari diametro. Si tratta di una specie con foglie lucide, ovate, verde scuro, dentate ai margini, e dai fiori bianchi, tubolosi, lunghi 1-2 cm, profumati, riuniti in fascetti ascellari, che sbocciano molto abbondanti in aprile.
Osmanthus fragrans: pianta originaria di Cina e Giappone, alta 3-5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto o piccolo albero a chioma tondeggiante, con foglie ovali, grandi, lucide, cuoiose. I fiori, piccoli, bianco-crema, molto profumati, compaiono in primavera e nuovamente in autunno.
Osmanthus heterophylla: pianta originaria del Giappone, alta 3-5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto tondeggiante o piccolo albero, adatto per formare siepi, sebbene in questo caso produca pochi fiori. Le foglie hanno forma variabile: alcune sono pungenti, simili a quelle dell'Agrifoglio, altre, anche sulla stessa pianta, sono ovate e con una sola spina all'apice. I fiori, bianchi, tubolosi, lunghi 1-2 cm, profumati, riuniti in fascetti ascellari compatti, larghi 2-3 cm, sbocciano in settembre-ottobre.


riproduzione: in luglio si prelevano talee di legno maturo o semimaturo lunghe 10 cm, e si piantano in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali in cassone da moltiplicazione, alla temperatura di 20° C. Le talee radicate si trapiantano in contenitori da 7-8 cm riempiti con una composta da vasi, e si fanno svernare in cassone freddo. Nell'aprile successivo si piantano in vivaio dove resteranno due anni prima della messa a dimora definitiva. In settembre si effettuano propaggini, che vengono separate dalle piante madri dopo 1-2 anni. In primavera si può anche seminmare in vivaio all'aperto.
esposizione:
fioritura: a seconda della spece Aprile, primavera e nuovamente in autunno, settembre-ottobre



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su