arbusti sempreverdi Osmanthus (Osmanto)
Osmanthus (Osmanto)

Osmanthus (Osmanto), genere di 15 specie di arbusti sempreverdi, fioriferi, ornamentali, a crescita lenta. Le specie descritte sono rustiche, tuttavia non è consigliabile coltivarle in zone a clima particolarmente rigido.
Si piantano in ottobre o in marzo in tutti i terreni da giardino ben drenati, al sole o in posizioni parzialmente ombreggiate al riparo dai venti freddi. Per formare siepi, si piantano alla distanza di circa 45 cm l'uno dall'altro.

Potatura: si pota in aprile la specie O.heterophylla quando è coltivata per formare delle siepi.

Osmanthus delavayi: pianta originaria della Cina, alta 2-2,5 m e di pari diametro. Si tratta di una specie con foglie lucide, ovate, verde scuro, dentate ai margini, e dai fiori bianchi, tubolosi, lunghi 1-2 cm, profumati, riuniti in fascetti ascellari, che sbocciano molto abbondanti in aprile.
Osmanthus fragrans: pianta originaria di Cina e Giappone, alta 3-5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto o piccolo albero a chioma tondeggiante, con foglie ovali, grandi, lucide, cuoiose. I fiori, piccoli, bianco-crema, molto profumati, compaiono in primavera e nuovamente in autunno.
Osmanthus heterophylla: pianta originaria del Giappone, alta 3-5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto tondeggiante o piccolo albero, adatto per formare siepi, sebbene in questo caso produca pochi fiori. Le foglie hanno forma variabile: alcune sono pungenti, simili a quelle dell'Agrifoglio, altre, anche sulla stessa pianta, sono ovate e con una sola spina all'apice. I fiori, bianchi, tubolosi, lunghi 1-2 cm, profumati, riuniti in fascetti ascellari compatti, larghi 2-3 cm, sbocciano in settembre-ottobre.


riproduzione: in luglio si prelevano talee di legno maturo o semimaturo lunghe 10 cm, e si piantano in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali in cassone da moltiplicazione, alla temperatura di 20° C. Le talee radicate si trapiantano in contenitori da 7-8 cm riempiti con una composta da vasi, e si fanno svernare in cassone freddo. Nell'aprile successivo si piantano in vivaio dove resteranno due anni prima della messa a dimora definitiva. In settembre si effettuano propaggini, che vengono separate dalle piante madri dopo 1-2 anni. In primavera si può anche seminmare in vivaio all'aperto.
esposizione:
fioritura: a seconda della spece Aprile, primavera e nuovamente in autunno, settembre-ottobre




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Lantàna (Lantana)

La Lantàna (Lantana), originaria dell'America, Africa e Asia comprende circa 50 speciie ed è un arbusto a foglia caduca, perenne, con rami a portamento ricadente.
Le foglie ovali, seghettate, ........

Ficus

Ficus, genere di 800 specie di alberi e arbusti sempreverdi e a foglie decidue, delicati e rustici, e di piante rampicanti e striscianti, appartenenti alla famiglia delle Moraceae. Le specie sempreverdi descritte vengono ........

Guaiabo del Brasile (Feijoa sellowiana)

Guaiabo del Brasile (Feijoa sellowiana), arbusto originario dell'America meridionale, coltivato largamente in California e introdotto nelle regioni italiane a clima mite come la Sicilia, la Sardegna, la Calabria e la Liguria. ........

Armèria (Armeria)

L' Armèria (Armeria) , originaria dell'Europa, Africa settentrionale, America del Nord e Asia occidentale comprende circa 50 specie, di cui 6 spontanee in Italia ed è una pianticella erbacea, perenne ........

Embothrium

Embothrium, genere di 8 specie di alberi e arbusti sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Proteaceae, originari dell’America meridionale e dell’Australia occidentale. In genere si coltiva una sola specie delicata; ........

 

Ricetta del giorno
Frittata con pecorino toscano e pistacchi
Iniziare con lo sgusciare i pistacchi, tritarli sul tagliere con il coltello e metterli da parte.
Rompere le uova in una ciotola, unire sale, ....
sono presenti 539 piante
sono presenti 233 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Adenocarpus

Adenocarpus, genere comprendente alcuni arbusti originari del bacino del Mediterraneo, appartenenti alla famiglia delle Papilionacee, il cui aspetto generale fa vagamente pensare a una ginestra. Queste piante sono caratterizzate ........

Festuca

Festuca, genere di 80 specie di graminacee ornamentali, perenni, rustiche. Le specie descritte crescono bene sulle scarpate, al sole; sono molto ornamentali se vengono piantate fra le ericacee o altri cespugli di altezza ........

Globularia

Globularia, genere di 28 specie di piante erbacee e suffruticose, adatte per il primo piano delle bordure e per il giardino roccioso.
Si coltivano in terreno ben drenato, calcareo, al sole, dove prosperano perfettamente. ........

Phygelius

Phygelius, genere di 2 specie di piante suffruticose, semirustiche, sempreverdi, adatte per le zone a clima mite; nelle regioni più fredde devono essere piantate in posizioni protette. Sono ottime per le bordure e sopportano ........

Armèria (Armeria)

L' Armèria (Armeria) , originaria dell'Europa, Africa settentrionale, America del Nord e Asia occidentale comprende circa 50 specie, di cui 6 spontanee in Italia ed è una pianticella erbacea, perenne ........


arbusti sempreverdi Osmanthus (Osmanto)
Osmanthus (Osmanto)

Osmanthus (Osmanto), genere di 15 specie di arbusti sempreverdi, fioriferi, ornamentali, a crescita lenta. Le specie descritte sono rustiche, tuttavia non è consigliabile coltivarle in zone a clima particolarmente rigido.
Si piantano in ottobre o in marzo in tutti i terreni da giardino ben drenati, al sole o in posizioni parzialmente ombreggiate al riparo dai venti freddi. Per formare siepi, si piantano alla distanza di circa 45 cm l'uno dall'altro.

Potatura: si pota in aprile la specie O.heterophylla quando è coltivata per formare delle siepi.

Osmanthus delavayi: pianta originaria della Cina, alta 2-2,5 m e di pari diametro. Si tratta di una specie con foglie lucide, ovate, verde scuro, dentate ai margini, e dai fiori bianchi, tubolosi, lunghi 1-2 cm, profumati, riuniti in fascetti ascellari, che sbocciano molto abbondanti in aprile.
Osmanthus fragrans: pianta originaria di Cina e Giappone, alta 3-5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto o piccolo albero a chioma tondeggiante, con foglie ovali, grandi, lucide, cuoiose. I fiori, piccoli, bianco-crema, molto profumati, compaiono in primavera e nuovamente in autunno.
Osmanthus heterophylla: pianta originaria del Giappone, alta 3-5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto tondeggiante o piccolo albero, adatto per formare siepi, sebbene in questo caso produca pochi fiori. Le foglie hanno forma variabile: alcune sono pungenti, simili a quelle dell'Agrifoglio, altre, anche sulla stessa pianta, sono ovate e con una sola spina all'apice. I fiori, bianchi, tubolosi, lunghi 1-2 cm, profumati, riuniti in fascetti ascellari compatti, larghi 2-3 cm, sbocciano in settembre-ottobre.


riproduzione: in luglio si prelevano talee di legno maturo o semimaturo lunghe 10 cm, e si piantano in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali in cassone da moltiplicazione, alla temperatura di 20° C. Le talee radicate si trapiantano in contenitori da 7-8 cm riempiti con una composta da vasi, e si fanno svernare in cassone freddo. Nell'aprile successivo si piantano in vivaio dove resteranno due anni prima della messa a dimora definitiva. In settembre si effettuano propaggini, che vengono separate dalle piante madri dopo 1-2 anni. In primavera si può anche seminmare in vivaio all'aperto.
esposizione:
fioritura: a seconda della spece Aprile, primavera e nuovamente in autunno, settembre-ottobre



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su