arbusti sempreverdi Osmanthus (Osmanto)
Osmanthus (Osmanto)

Osmanthus (Osmanto), genere di 15 specie di arbusti sempreverdi, fioriferi, ornamentali, a crescita lenta. Le specie descritte sono rustiche, tuttavia non è consigliabile coltivarle in zone a clima particolarmente rigido.
Si piantano in ottobre o in marzo in tutti i terreni da giardino ben drenati, al sole o in posizioni parzialmente ombreggiate al riparo dai venti freddi. Per formare siepi, si piantano alla distanza di circa 45 cm l'uno dall'altro.

Potatura: si pota in aprile la specie O.heterophylla quando è coltivata per formare delle siepi.

Osmanthus delavayi: pianta originaria della Cina, alta 2-2,5 m e di pari diametro. Si tratta di una specie con foglie lucide, ovate, verde scuro, dentate ai margini, e dai fiori bianchi, tubolosi, lunghi 1-2 cm, profumati, riuniti in fascetti ascellari, che sbocciano molto abbondanti in aprile.
Osmanthus fragrans: pianta originaria di Cina e Giappone, alta 3-5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto o piccolo albero a chioma tondeggiante, con foglie ovali, grandi, lucide, cuoiose. I fiori, piccoli, bianco-crema, molto profumati, compaiono in primavera e nuovamente in autunno.
Osmanthus heterophylla: pianta originaria del Giappone, alta 3-5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto tondeggiante o piccolo albero, adatto per formare siepi, sebbene in questo caso produca pochi fiori. Le foglie hanno forma variabile: alcune sono pungenti, simili a quelle dell'Agrifoglio, altre, anche sulla stessa pianta, sono ovate e con una sola spina all'apice. I fiori, bianchi, tubolosi, lunghi 1-2 cm, profumati, riuniti in fascetti ascellari compatti, larghi 2-3 cm, sbocciano in settembre-ottobre.


riproduzione: in luglio si prelevano talee di legno maturo o semimaturo lunghe 10 cm, e si piantano in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali in cassone da moltiplicazione, alla temperatura di 20° C. Le talee radicate si trapiantano in contenitori da 7-8 cm riempiti con una composta da vasi, e si fanno svernare in cassone freddo. Nell'aprile successivo si piantano in vivaio dove resteranno due anni prima della messa a dimora definitiva. In settembre si effettuano propaggini, che vengono separate dalle piante madri dopo 1-2 anni. In primavera si può anche seminmare in vivaio all'aperto.
esposizione:
fioritura: a seconda della spece Aprile, primavera e nuovamente in autunno, settembre-ottobre




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Dierama

Dierama, genere di 25 specie di piante perenni, sempreverdi o semisempreverdi, con bulbo-tuberi molto numerosi. Le specie decritte sono adatte per le bordure in zone a clima mite. Hanno fusti arcuati, molto belli, sottili ........

Amaranthus

Amaranthus, genere di 60 specie di piante annuali semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Amaranthaceae, alcune delle quali sono coltivate per i bei colori del fogliame, mentre altre per i caratteristici fiori piumosi ........

Dahlia (Dalia)

Dahlia (Dalia), genere di 20 specie di piante perenni, semirustiche, con radici tuberizzate e dalla abbondante fioritura estiva. Le moderne varietà di dalia, che si prestano benissimo sia per forma che per  i colori, ........

Cerastium (Cerastio)

Cerastium (Cerastio), genere di 60 specie di piante erbacee, perenni, annuali e rustiche. Molte di queste sono invadenti e infestanti in giardino, ma le specie descritte sono adatte per il giardino roccioso e per formare ........

Brunnera
Brunnera: genere di 3 specie di piante erbacee, perenni, rustiche. Sono particolarmente adatte ad essere coltivate sotto gli alberi e coprono bene il terreno. Possono essere inserite anche nelle bordure miste.

 

Ricetta del giorno
Bavarese alla frutta
Fate ammorbidire in acqua fredda per circa 20 minuti i fogli di gelatina, metteteli senza strizzarli in un tegame nel quale aggiungete un bicchiere di ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Silybum

Silybum, genere di 2 specie di piante erbacee, annuali o biennali, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Compositae. La specie descritta, adatta per le bordure, si coltiva in particolar modo per le foglie che sono molto ........

Nerine

Nerine, genere di 30 specie di piante bulbose, generalmente delicate. Queste piante hanno dato origine a numerosi ibridi. Le specie descritte hanno foglie lineari, nastriformi, che spuntano generalmente dopo i fiori. Questi ........

Arnica

Arnica, genere di 32 specie di piante erbacee perenni, appartenenti alla famiglia delle Compositae, diffuse nelle zone temperate e artiche dell’emisfero boreale. Sono piante adatte per il giardino roccioso e per le bordure.
Cresce ........

Cotognàastro (Cotoneaster)
Il Cotognàastro (Cotoneaster) , originario dell'Africa settentrinale, Asia, Europa, comprende circa 40 specie delle quali 2 spontanee in Italia, è un arbusto rustico di varia altezza, a foglie persistenti ........

Arudinaria (Bambù)
Arudinaria (Bambù): genere di 150 specie di bambù sempreverdi, rustici. Sono piante vigorose, generalmente non adatte ai piccoli giardini, perchè alcune di queste possono diventare ........


arbusti sempreverdi Osmanthus (Osmanto)
Osmanthus (Osmanto)

Osmanthus (Osmanto), genere di 15 specie di arbusti sempreverdi, fioriferi, ornamentali, a crescita lenta. Le specie descritte sono rustiche, tuttavia non è consigliabile coltivarle in zone a clima particolarmente rigido.
Si piantano in ottobre o in marzo in tutti i terreni da giardino ben drenati, al sole o in posizioni parzialmente ombreggiate al riparo dai venti freddi. Per formare siepi, si piantano alla distanza di circa 45 cm l'uno dall'altro.

Potatura: si pota in aprile la specie O.heterophylla quando è coltivata per formare delle siepi.

Osmanthus delavayi: pianta originaria della Cina, alta 2-2,5 m e di pari diametro. Si tratta di una specie con foglie lucide, ovate, verde scuro, dentate ai margini, e dai fiori bianchi, tubolosi, lunghi 1-2 cm, profumati, riuniti in fascetti ascellari, che sbocciano molto abbondanti in aprile.
Osmanthus fragrans: pianta originaria di Cina e Giappone, alta 3-5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto o piccolo albero a chioma tondeggiante, con foglie ovali, grandi, lucide, cuoiose. I fiori, piccoli, bianco-crema, molto profumati, compaiono in primavera e nuovamente in autunno.
Osmanthus heterophylla: pianta originaria del Giappone, alta 3-5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto tondeggiante o piccolo albero, adatto per formare siepi, sebbene in questo caso produca pochi fiori. Le foglie hanno forma variabile: alcune sono pungenti, simili a quelle dell'Agrifoglio, altre, anche sulla stessa pianta, sono ovate e con una sola spina all'apice. I fiori, bianchi, tubolosi, lunghi 1-2 cm, profumati, riuniti in fascetti ascellari compatti, larghi 2-3 cm, sbocciano in settembre-ottobre.


riproduzione: in luglio si prelevano talee di legno maturo o semimaturo lunghe 10 cm, e si piantano in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali in cassone da moltiplicazione, alla temperatura di 20° C. Le talee radicate si trapiantano in contenitori da 7-8 cm riempiti con una composta da vasi, e si fanno svernare in cassone freddo. Nell'aprile successivo si piantano in vivaio dove resteranno due anni prima della messa a dimora definitiva. In settembre si effettuano propaggini, che vengono separate dalle piante madri dopo 1-2 anni. In primavera si può anche seminmare in vivaio all'aperto.
esposizione:
fioritura: a seconda della spece Aprile, primavera e nuovamente in autunno, settembre-ottobre



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su