arbusti sempreverdi Osmanthus (Osmanto)
Osmanthus (Osmanto)

Osmanthus (Osmanto), genere di 15 specie di arbusti sempreverdi, fioriferi, ornamentali, a crescita lenta. Le specie descritte sono rustiche, tuttavia non è consigliabile coltivarle in zone a clima particolarmente rigido.
Si piantano in ottobre o in marzo in tutti i terreni da giardino ben drenati, al sole o in posizioni parzialmente ombreggiate al riparo dai venti freddi. Per formare siepi, si piantano alla distanza di circa 45 cm l'uno dall'altro.

Potatura: si pota in aprile la specie O.heterophylla quando è coltivata per formare delle siepi.

Osmanthus delavayi: pianta originaria della Cina, alta 2-2,5 m e di pari diametro. Si tratta di una specie con foglie lucide, ovate, verde scuro, dentate ai margini, e dai fiori bianchi, tubolosi, lunghi 1-2 cm, profumati, riuniti in fascetti ascellari, che sbocciano molto abbondanti in aprile.
Osmanthus fragrans: pianta originaria di Cina e Giappone, alta 3-5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto o piccolo albero a chioma tondeggiante, con foglie ovali, grandi, lucide, cuoiose. I fiori, piccoli, bianco-crema, molto profumati, compaiono in primavera e nuovamente in autunno.
Osmanthus heterophylla: pianta originaria del Giappone, alta 3-5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto tondeggiante o piccolo albero, adatto per formare siepi, sebbene in questo caso produca pochi fiori. Le foglie hanno forma variabile: alcune sono pungenti, simili a quelle dell'Agrifoglio, altre, anche sulla stessa pianta, sono ovate e con una sola spina all'apice. I fiori, bianchi, tubolosi, lunghi 1-2 cm, profumati, riuniti in fascetti ascellari compatti, larghi 2-3 cm, sbocciano in settembre-ottobre.


riproduzione: in luglio si prelevano talee di legno maturo o semimaturo lunghe 10 cm, e si piantano in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali in cassone da moltiplicazione, alla temperatura di 20° C. Le talee radicate si trapiantano in contenitori da 7-8 cm riempiti con una composta da vasi, e si fanno svernare in cassone freddo. Nell'aprile successivo si piantano in vivaio dove resteranno due anni prima della messa a dimora definitiva. In settembre si effettuano propaggini, che vengono separate dalle piante madri dopo 1-2 anni. In primavera si può anche seminmare in vivaio all'aperto.
esposizione:
fioritura: a seconda della spece Aprile, primavera e nuovamente in autunno, settembre-ottobre




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Inula

Inula, genere di 200 specie di piante erbacee perenni, rustiche, dai capolini molto appariscenti. Le specie descritte sono adatte per il giardino roccioso e le bordure.
Si piantano in autunno o in primavera in terreno ........

Fremontia

Fremontia, genere di 2 specie di alberi o arbusti fioriferi, a foglie decidue, originari della California e del Messico. La specie descritta è adatta ad essere coltivata in regioni a clima temperato; nelle regioni a clima ........

Scilla

Scilla, genere di 90-10 specie di piante bulbose appartenenti alla famiglia delle Liliaceae, facili da coltivare. Le specie descritte sono adatte per il giardino roccioso e per i prati, e si possono coltivare anche in vaso, ........

Erythronium

Erythronium, genere di 25 specie di piante bulbose, rustiche. Le specie descritte hanno foglie lanceolate, spesso variegate o macchiate di grigio o marrone. I fiori, penduli, larghi 5-7 cm, con 6 tepali lanceolati, appuntiti, ........

Erba cipollina – Allium schoenoprasum

Erba cipollina – Allium schoenoprasum, pianta erbacea, perenne, appartenente alla famiglia delle Gigliacee, assai simile alla cipolla, coltivata come pianta aromatica per l’uso che si fa in cucina delle sue foglie tubolari, ........

 

Ricetta del giorno
Biscotti al limone
Lavorate il burro (tenendone da parte un cucchiaio che occorrerà in seguito) ammorbidito con lo zucchero e la buccia di limone grattuggiata; quando saranno ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Filodendro (Monstera)

Filodendro (Monstera), genere di 50 specie di piante rampicanti, sempreverdi, appartenenti alla famiflia delle Araceae,  che aderiscono ai supporti per mezzo di radici aeree, che si formano in corrispondenza di ogni ........


Guaiabo del Brasile (Feijoa sellowiana)

Guaiabo del Brasile (Feijoa sellowiana), arbusto originario dell'America meridionale, coltivato largamente in California e introdotto nelle regioni italiane a clima mite come la Sicilia, la Sardegna, la Calabria e la Liguria. ........


Arudinaria (Bambù)
Arudinaria (Bambù): genere di 150 specie di bambù sempreverdi, rustici. Sono piante vigorose, generalmente non adatte ai piccoli giardini, perchè alcune di queste possono diventare ........


arbusti sempreverdi Osmanthus (Osmanto)
Osmanthus (Osmanto)

Osmanthus (Osmanto), genere di 15 specie di arbusti sempreverdi, fioriferi, ornamentali, a crescita lenta. Le specie descritte sono rustiche, tuttavia non è consigliabile coltivarle in zone a clima particolarmente rigido.
Si piantano in ottobre o in marzo in tutti i terreni da giardino ben drenati, al sole o in posizioni parzialmente ombreggiate al riparo dai venti freddi. Per formare siepi, si piantano alla distanza di circa 45 cm l'uno dall'altro.

Potatura: si pota in aprile la specie O.heterophylla quando è coltivata per formare delle siepi.

Osmanthus delavayi: pianta originaria della Cina, alta 2-2,5 m e di pari diametro. Si tratta di una specie con foglie lucide, ovate, verde scuro, dentate ai margini, e dai fiori bianchi, tubolosi, lunghi 1-2 cm, profumati, riuniti in fascetti ascellari, che sbocciano molto abbondanti in aprile.
Osmanthus fragrans: pianta originaria di Cina e Giappone, alta 3-5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto o piccolo albero a chioma tondeggiante, con foglie ovali, grandi, lucide, cuoiose. I fiori, piccoli, bianco-crema, molto profumati, compaiono in primavera e nuovamente in autunno.
Osmanthus heterophylla: pianta originaria del Giappone, alta 3-5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto tondeggiante o piccolo albero, adatto per formare siepi, sebbene in questo caso produca pochi fiori. Le foglie hanno forma variabile: alcune sono pungenti, simili a quelle dell'Agrifoglio, altre, anche sulla stessa pianta, sono ovate e con una sola spina all'apice. I fiori, bianchi, tubolosi, lunghi 1-2 cm, profumati, riuniti in fascetti ascellari compatti, larghi 2-3 cm, sbocciano in settembre-ottobre.


riproduzione: in luglio si prelevano talee di legno maturo o semimaturo lunghe 10 cm, e si piantano in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali in cassone da moltiplicazione, alla temperatura di 20° C. Le talee radicate si trapiantano in contenitori da 7-8 cm riempiti con una composta da vasi, e si fanno svernare in cassone freddo. Nell'aprile successivo si piantano in vivaio dove resteranno due anni prima della messa a dimora definitiva. In settembre si effettuano propaggini, che vengono separate dalle piante madri dopo 1-2 anni. In primavera si può anche seminmare in vivaio all'aperto.
esposizione:
fioritura: a seconda della spece Aprile, primavera e nuovamente in autunno, settembre-ottobre



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su