erbacee perenni Romneya
Romneya

Romneya, genere di 2 specie di pianta suffruticose, perenni, molto ornamentali, con fiori simili a quelli dei papaveri, non sempre facili da coltivare, rustiche solo nelle zone a clima mite. Non sono adatte per le bordure erbacee, perchè hanno la tendenza a diventare invadenti.
Queste piante non sopportano bene il trapianto e si devono mettere a dimora con le radici avvolte dal pane di terra e, una volta attecchite, vanno lasciate indisturbate. Si piantano in aprile-maggio, in terreno leggero, ben drenato, preparato con una vangatura profonda e arricchito con torba o terriccio di foglie, in posizioni soleggiate e riparate. Alla fine di ottobre si tagliano i fusti a pochi centimetri dal livello del terreno. Dalla fine di ottobre e fino a marzo, soprattutto per i primi due anni. si copre il terreno in cui sono coltivate le piante con torba, paglia e foglie secche.

Romneya coulteri: pianta originaria della California, alta 1,5-2 m, distanza tra le piante 1-1,5 m. Si tratta di una pianta suffruticosa perenne, con foglie ovate, profondamente lobate, verde-azzurre. I fiori, bianchi, con stami dorati, larghi 10-15 cm, sbocciano da giugno a settembre.
Tomneya trichocalyx: pianta originaria della California, alta 1 m, distanza tra le piante 1 m. Si tratta di una specie cespitosa, simile alla precedente, anche se si espande meno rapidamente,  ma più piccola, con fiori bianchi che sbocciano da giugno a settembre


riproduzione: si semina in febbraio-marzo in terrine riempite con una composta da semi leggera, alla temperatura di 13-16° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vasi di torba da 8-10 cm e si fanno svernare in cassone freddo, per poi metterle a dimora nell'aprile successivo. In febbraio si prelevano talee di radici lungne 7-8 cm, e si piantano in vasi riempiti con terriccio sabbioso, alla temperatura di 13° C. E' necessario fare molta attenzione quando si prelevano le talee, perchè si possono danneggiare le piante madri.
esposizione:
fioritura: da giugno a settembre




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Skimmia

Skimmia, genere di 7-8 specie di arbusti sempreverdi, rustici, a crescita lenta, i cui fiori, maschili e femminili, sbocciano in marzo-aprile su piante separate. Sono fiori piccoli, stellati, riuniti in pannocchie terminali, ........

Helenium (Elenio)
Helenium (Elenio): genere di 40 specie di piante erbacee, annuali e perenni, ristiche, a fioritura molto abbondante. Producono capolini molto durevoli, con disco globoso, prominente. Data la loro altezza e il fatto ........

Lysichiton

Lysichiton, genere spesso denominato Lysichitum, comprende 2 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Araceae, che si coltivano nei terreni umidi, ai margini degli stagni e dei ........

Rehmannia

Rehmannia, genere di 10 specie di piante perenni, semirustiche. La specie descritta può essere coltivata in serra fredda o all'aperto nelle regioni a clima particolarmente mite.
Questa pianta, coltivata all'aperto in ........

Aciphylla

Aciphylla, genere di piante vivaci sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Ombrellifere, originarie delle regioni desertiche e montagnose dell’emisfero meridionale. Le foglie sono rigide e slanciate, con l’apice appuntito. ........

 

Ricetta del giorno
Mousse di fragole con panna
Lavare e asciugare le fragole delicatamente, infine privarle del picciolo. Frullare con 70 gr di zucchero e l’acqua di fiori di arancio, fino ad ottenere ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Aërides

Aërides, genere comprendente una quarantina di specie di orchidee epifite, perenni, sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Orchidacee, tutte originarie dell’Asia tropicale. Hanno foglie allungate più o meno coriacee ........

Oxalis

Oxalis, genere di 800 specie di piante erbacee, perenni e annuali, e di arbusti, comprendenti anche specie bulbose e tuberose. Hanno foglie palmate formate da 3-12 foglioline. Le specie perenni, rustiche, descritte sono ........

Glicine (Wistaria)
Il Glicine (Wistaria) è una pianta che annovera 10 specie rampicanti arbustive, a foglie decidue, rustiche. Sono molto ornamentali e si impiegano per ricoprire muri, archi, pergolati, palizzate e alberi. Contro ........

Symphoricarpos (Sinforina)

Symphoricarpos (Sinforina), genere di 18 specie di arbusti rustici a foglie decidue, della famiglia delle Caprifoliaceae, adatti per le posizioni ombreggiate. Sono arbusti polloniferi, che producono bacche grandi, bianche ........

Anagallis (Anagallide)
Anagallis (Anagallide): genere di 31 specie di piante perenni e annuali, rustiche e semirustiche. Le specie descritte sono adatte per le bordure, il giardino rocioso e la serra alpina. Danno buoni risultati anche  ........


erbacee perenni Romneya
Romneya

Romneya, genere di 2 specie di pianta suffruticose, perenni, molto ornamentali, con fiori simili a quelli dei papaveri, non sempre facili da coltivare, rustiche solo nelle zone a clima mite. Non sono adatte per le bordure erbacee, perchè hanno la tendenza a diventare invadenti.
Queste piante non sopportano bene il trapianto e si devono mettere a dimora con le radici avvolte dal pane di terra e, una volta attecchite, vanno lasciate indisturbate. Si piantano in aprile-maggio, in terreno leggero, ben drenato, preparato con una vangatura profonda e arricchito con torba o terriccio di foglie, in posizioni soleggiate e riparate. Alla fine di ottobre si tagliano i fusti a pochi centimetri dal livello del terreno. Dalla fine di ottobre e fino a marzo, soprattutto per i primi due anni. si copre il terreno in cui sono coltivate le piante con torba, paglia e foglie secche.

Romneya coulteri: pianta originaria della California, alta 1,5-2 m, distanza tra le piante 1-1,5 m. Si tratta di una pianta suffruticosa perenne, con foglie ovate, profondamente lobate, verde-azzurre. I fiori, bianchi, con stami dorati, larghi 10-15 cm, sbocciano da giugno a settembre.
Tomneya trichocalyx: pianta originaria della California, alta 1 m, distanza tra le piante 1 m. Si tratta di una specie cespitosa, simile alla precedente, anche se si espande meno rapidamente,  ma più piccola, con fiori bianchi che sbocciano da giugno a settembre


riproduzione: si semina in febbraio-marzo in terrine riempite con una composta da semi leggera, alla temperatura di 13-16° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vasi di torba da 8-10 cm e si fanno svernare in cassone freddo, per poi metterle a dimora nell'aprile successivo. In febbraio si prelevano talee di radici lungne 7-8 cm, e si piantano in vasi riempiti con terriccio sabbioso, alla temperatura di 13° C. E' necessario fare molta attenzione quando si prelevano le talee, perchè si possono danneggiare le piante madri.
esposizione:
fioritura: da giugno a settembre



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su