erbacee perenni Raoulia
Raoulia

Raoulia, genere di 25 specie di piante erbacee, sempreverdi, perenni, rustiche e semirustiche, adatte per coprire il terreno nei giardini rocciosi. Ad eccezzione della A. eximia, le specie descritte sono rustiche, tranne che nelle zone a clima invernale particolarmente rigido.
Si piantano all'aperto, in aprile, in posizioni soleggiate, in qualsiasi tipo di terreno ben drenato. Raoulia eximia, invece, può essere coltivata all'aperto solo nelle regioni a clima mite. Nelle zone più fredde si coltiva in terrine, riempite con un miscuglio formato da una parte di composta da vasi e da una parte di ghiaia. Si rinvasa in primavera ogni 2-3 anni.

Raoulia australis: pianta originaria della Nuova Zelanda, alta 1-2 cm e del diametro di 30 cm. Si tratta di una pianta che forma un tappeto color argento, composto da foglie ovate, lunghe non più di 0,5 cm. In aprile-maggio sbocciano fiori insignificanti, gialli, a forma di stella.
Raoulia eximia: pianta originaria della Nuova Zelanda, alta fino a 7-8 cm  e del diametro di 30 cm. Si tratta di una pinta prostrata, che forma tappeti bianco-argento, composti da numerosissime rosette di piccole foglie grigie, lineari-spatolate. I capolini sono rossi, ma la fioritura avviene raramente.
Raoulia glabra: pianta originaria della Nuova Zelanda, alta 1-2 cm e del diametro di 30-40 cm. Si tratta di una specie prostrata che forma un tappeto verde smeraldo, composto da piccole foglie ovate. I capolini, bianchi, larghi 1-2 cm, sbocciano in maggio-giugno.
Raoulia lutescens: pianta originaria della Nuova Zelanda, alta 1-2 cm e del diametro di 30-45 cm. Si tratta di una specie che forma un tappeto compatto grigio-verde, composto da piccole foglie e punteggiato da capolini molto piccoli, larghi non più di 0,5 cm, giallo limone, che sbocciano da aprile e giugno.


riproduzione: tutte le specie si dividono fra luglio e settembre e si ripiantano direttamente a dimora. In aprile-maggio si asportano porzioni, larghe 2-3 cm, dal margine del tappeto formato dalle piante e si invasano in contenitori da 7-8 cm, riempiti con un miscuglio formato da una parte di composta da vasi e una parte di ghiaia. Si piantano all'aperto, direttamente a dimora, nell'aprile successivo.
esposizione:
fioritura: tra aprile e giugno a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Galtonia
La Galtonia è una bella pianta bulbosa perenne piuttosto vistosa originaria dell'Africa sudoccidentale e che ha ricevuto il nome in onore dell'antropologo Sir Francis Galton.
Pianta interessante e ........

Cedrus(Cedro)

Cedrus(Cedro), genere di 4 specie di conifere sempreverdi, rustiche e longeve, appartenenti alla famiglia delle Pinaceae, adatte per i grandi giardini o parchi, in quanto crescono molto rapidamente. I rametti giovani hanno ........


Poligono (Polygonum)

Il Poligono (Polygonum), originaria di tutte le zone a clima temperato, è una erbacea che può essere perenne, annuale e anche rampicante, a seconda della specie, circa 150.
le foglie hanno ........

Ellèboro (Helleborus)
L' Ellèboro (Helleborus) , originario dell' Europa meridionale e Asia occidentale, comprende circa 20 specie ed è una erbacea perenne rustica con radici di tipo fibroso.
Le foglie possono essere ........

 

Ricetta del giorno
Frittata con pecorino toscano e pistacchi
Iniziare con lo sgusciare i pistacchi, tritarli sul tagliere con il coltello e metterli da parte.
Rompere le uova in una ciotola, unire sale, ....
sono presenti 531 piante
sono presenti 230 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Pleione

La Pleione , originaria del Tibet, Cina, Formosa, Nepal, India, comprende circa 10 specie ed è una orchidea terrestre o semiepifita, a foglie decidue, a fioritura abbondante e con pseudobulbilli che, allo ........

Crocus (Croco)

Crocus (Croco), genere comprendente 70 specie di piante bulbose, rustiche, che fioriscono dall’autunno ad inizio primavera a seconda della specie. Sono originarie, quasi tutte, delle regioni settentrionali e orientali del ........

Coreopsis (Coreosside)

Coreopsis (Coreosside), genere di 120 specie di piante erbacee annuali e perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Compositae. Le specie descritte fioriscono abbondantemente. Sono piante cespugliose, con foglie ........

Reseda

Reseda, genere di 60 specie di piante erbacee annuali, biennali e perenni. La specie descritta è perenne ed è coltivata come annuale o biennale nelle bordure e per ottenere fiori da recidere.
Si pianta in terreno abbastanza ........

Juncus (Giunco)

Juncus (Giunco), genere di 300 specie di piante acquatiche e da palude, appartenenti alla famiglia delle Juncaceae, al maggior parte delle quali priva di valore, ma le due specie descritte sono adatte per la coltivazione ........


erbacee perenni Raoulia
Raoulia

Raoulia, genere di 25 specie di piante erbacee, sempreverdi, perenni, rustiche e semirustiche, adatte per coprire il terreno nei giardini rocciosi. Ad eccezzione della A. eximia, le specie descritte sono rustiche, tranne che nelle zone a clima invernale particolarmente rigido.
Si piantano all'aperto, in aprile, in posizioni soleggiate, in qualsiasi tipo di terreno ben drenato. Raoulia eximia, invece, può essere coltivata all'aperto solo nelle regioni a clima mite. Nelle zone più fredde si coltiva in terrine, riempite con un miscuglio formato da una parte di composta da vasi e da una parte di ghiaia. Si rinvasa in primavera ogni 2-3 anni.

Raoulia australis: pianta originaria della Nuova Zelanda, alta 1-2 cm e del diametro di 30 cm. Si tratta di una pianta che forma un tappeto color argento, composto da foglie ovate, lunghe non più di 0,5 cm. In aprile-maggio sbocciano fiori insignificanti, gialli, a forma di stella.
Raoulia eximia: pianta originaria della Nuova Zelanda, alta fino a 7-8 cm  e del diametro di 30 cm. Si tratta di una pinta prostrata, che forma tappeti bianco-argento, composti da numerosissime rosette di piccole foglie grigie, lineari-spatolate. I capolini sono rossi, ma la fioritura avviene raramente.
Raoulia glabra: pianta originaria della Nuova Zelanda, alta 1-2 cm e del diametro di 30-40 cm. Si tratta di una specie prostrata che forma un tappeto verde smeraldo, composto da piccole foglie ovate. I capolini, bianchi, larghi 1-2 cm, sbocciano in maggio-giugno.
Raoulia lutescens: pianta originaria della Nuova Zelanda, alta 1-2 cm e del diametro di 30-45 cm. Si tratta di una specie che forma un tappeto compatto grigio-verde, composto da piccole foglie e punteggiato da capolini molto piccoli, larghi non più di 0,5 cm, giallo limone, che sbocciano da aprile e giugno.


riproduzione: tutte le specie si dividono fra luglio e settembre e si ripiantano direttamente a dimora. In aprile-maggio si asportano porzioni, larghe 2-3 cm, dal margine del tappeto formato dalle piante e si invasano in contenitori da 7-8 cm, riempiti con un miscuglio formato da una parte di composta da vasi e una parte di ghiaia. Si piantano all'aperto, direttamente a dimora, nell'aprile successivo.
esposizione:
fioritura: tra aprile e giugno a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su