erbacee perenni Crepis
Crepis

Crepis, genere di 200 piante erbacee, annuali, biennali e perenni, rustiche. Le specie descritte sono adatte per il giardino roccioso o per il primo piano delle bordure.
Crescono bene in tutti i terreni ben drenati, inclusi quelli scarsamente fertili, in posizioni soleggiate. Le specie perenni si piantano in agosto-settembre.

Crepis aurea: pianta originaria delle zone alpine e Italia, alta 5-30 cm, distanza tra le piante 20-30 cm. Si tratta di una specie perenne, con foglie verde chiaro, simili a quelle del dente di leone. I capolini, larghi 2-3 cm, arancio o rosso-rame, sbocciano da luglio a settembre.
Crepis incana: pianta originaria della Grecia, alta 20-25 cm, distanza tra le piante 30 cm. Si tratta d una specie perenne, con foglie ovate, grigio-verdi e capolini rosa pallido, larghi 2-4 cm, che sbocciano in luglio-agosto.
Crepis rubra: pianta originaria di Italia e Grecia, alta 30 cm, distanza tra le piante 15 cm. Si tratta di una specie annuale, con foglie lanceolate, dentate, verde chiaro, riunite in una rosetta basale, al centro della quale si forma il fusto. I capolini, larghi 2-3 cm o più, bianchi o rosa-rossi, sbocciano in luglio-agosto.


riproduzione: le specie perenni si seminano in aprile, in terrine riempite con una composta da semi, in cassone freddo. Le piantine si ripicchettano in cassette, o singolarmente, in vasi di 7-8 cm, riempiti con una composta da vasi e si metteranno poi a dimora in agosto-settembre. La specie Crepis rubra si semina direttamente a dimora in settembre o in marzo-aprile e, in seguito, si diradano le piantine alla distanza stabilita. Tutte le specie si possono moltiplicare anche per divisione dei cespi in aprile.
esposizione:
fioritura: tra luglio e settembre a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Antennaria
Antennaria: specie di 100 piante perenni, sempreverdi, rustiche. La specie descritta ha foglie grigie e produce piccoli capolini di colore variabile dal bianco al rosa scuro, riuniti in corimbi. Si tratta di una pianta ........

Euonymus (Evonymus – Evonimo)

Euonymus (Evonymus – Evonimo), genere di 176 specie di arbusti o alberi sempreverdi o decidui, appartenenti alla famiglia delle Celastraceae, con fiori insignificanti. Le specie decidue sono coltivate soprattutto ........

Cotyledon

Cotyledon, genere di 40 specie di piante appartenenti alla famiglia delle Crassulaceae, adatte alla coltivazione in appartamento o serra fredda, che possono tuttavia essere coltivate all’aperto nelle regioni a clima invernale ........

Leonotis

Leonotis, genere di circa 40 specie di piante erbacee e suffruticose, originarie dell'Africa meridionale. La specie descritta è delicata e adatta per la coltivazione all'aperto solo nelle zone a clima mite, mentre nelle ........

Catalpa

Catalpa, genere di 11 specie di alberi a foglie decidue, rustici, originari dell'Asia e del continente americano. La specie descritta è una pianta molto vigorosa, con chioma tondeggiante e foglie e fiori molto ornamentali. ........

 

Ricetta del giorno
Caponata di verdure
Scolare e sciacquare i capperi sotto acqua corrente. Lavare le melanzane, eliminare il picciolo e ridurle a dadini non troppo piccoli. Eliminare i piccioli ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Koelreuteria

La Koelreuteria è un albero che comprende 8 specie, ha foglie decidue, ed è originaria dell'Asia Minore. Ha foglie molto ornamentali e fiori stellati e, a torto, non è molto diffuso nei ........

Malcolmia

Malcolmia, genere di 35 specie di piante erbacee, per la maggior parte annuali. La specie descritta può essere impiegata nel primo piano delle bordure e nei giardini rocciosi.
Può essere coltivara in qualsiasi terreno ........

Carpenteria

Carpenteria, genere comprendente una sola specie arbustiva, sempreverde, semirustica, coltivata principalmente per i suoi fiori molto ornamentali che sbocciano in abbondanza all'inizio dell'estate.
Cresce bene in tutti ........

Ipomea (Campanella rampicante)

Ipomea (Campanella rampicante), genere di 500 specie di piante annuali e perenni, rampicanti e arbusti, delicati e semirustici. Le specie rampicanti descritte hanno fiori a forma di tromba. Sono abbastanza facili da coltivare, ........

Gypsophila (Gissofila)

Gypsophila (Gissofila), genere di 15 specie di piante erbacee, annuali e perenni, appartenenti alla famiglia delle Caryophyllaceae, con fiori minuscoli, stellati.  Le specie annuali sono adatte in particolar modo per ........


erbacee perenni Crepis
Crepis

Crepis, genere di 200 piante erbacee, annuali, biennali e perenni, rustiche. Le specie descritte sono adatte per il giardino roccioso o per il primo piano delle bordure.
Crescono bene in tutti i terreni ben drenati, inclusi quelli scarsamente fertili, in posizioni soleggiate. Le specie perenni si piantano in agosto-settembre.

Crepis aurea: pianta originaria delle zone alpine e Italia, alta 5-30 cm, distanza tra le piante 20-30 cm. Si tratta di una specie perenne, con foglie verde chiaro, simili a quelle del dente di leone. I capolini, larghi 2-3 cm, arancio o rosso-rame, sbocciano da luglio a settembre.
Crepis incana: pianta originaria della Grecia, alta 20-25 cm, distanza tra le piante 30 cm. Si tratta d una specie perenne, con foglie ovate, grigio-verdi e capolini rosa pallido, larghi 2-4 cm, che sbocciano in luglio-agosto.
Crepis rubra: pianta originaria di Italia e Grecia, alta 30 cm, distanza tra le piante 15 cm. Si tratta di una specie annuale, con foglie lanceolate, dentate, verde chiaro, riunite in una rosetta basale, al centro della quale si forma il fusto. I capolini, larghi 2-3 cm o più, bianchi o rosa-rossi, sbocciano in luglio-agosto.


riproduzione: le specie perenni si seminano in aprile, in terrine riempite con una composta da semi, in cassone freddo. Le piantine si ripicchettano in cassette, o singolarmente, in vasi di 7-8 cm, riempiti con una composta da vasi e si metteranno poi a dimora in agosto-settembre. La specie Crepis rubra si semina direttamente a dimora in settembre o in marzo-aprile e, in seguito, si diradano le piantine alla distanza stabilita. Tutte le specie si possono moltiplicare anche per divisione dei cespi in aprile.
esposizione:
fioritura: tra luglio e settembre a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su