erbacee perenni Trillium
Trillium

Trillium, genere di 30 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, rizomatose, inserite nella nuova famiglia delle Trilliaceae. Queste piante si distinguono in quanto le foglie e i tepali sono riuniti in gruppi di 3. Le foglie, ovato-obovate, di colore verde più o meno chiaro, talvolta presentano screziature bianche o porpora e sono riunite in un unico verticillo, all'apice di ogni fusto. I fiori, solitari, sono formati da 3 tepali interni ovati o lanceolati, eretti o ricurvi, e da 3 tepali esterni, generalmente verdi, stretti e appuntiti. La fioritura avviene da aprile a giugno. Si coltivano in zone umide, sotto gli alberi, e sono più arnamentali se vengono piantate in grandi gruppi.
Si coltivano in terreno umido, ben drenato, ricco di sostanza organica, in posizioni parzialmente o totalmente ombreggiate; si possono anche coltivare al sole se si tiene costantemente umido il terreno. I rizzomi si piantano in agosto-settembre, o anche in seguito, fino a marzo, se le condizoni del tempo sono favorevoli, in gruppi, alla profondità di 8-10 cm.

Parassiti animali: possono essere attaccati da Lumache e Chiocciole che divorano i germogli e i boccioli laterali.

Trillium erectum: pianta originaria delle regioni orientali degli Stati Uniti, alta 30 cm, distanza tra le piante 30 cm. Si tratta di una specie a fiori rosso-porpora, leggermente pendenti, larghi 2,5-4 cm, con i tepali interni ricurvi all'apice.
Trillium grandiflorum: pianta originaria delle regioni orientali degli Stati Uniti, alta 30-50 cm, distanza tra le piante 30 cm. Si tratta di una specie cespitosa, con fiori bianchi, che diventano in seguito leggermente rosati, larghi 5-8 cm, con tepali interni leggermente ricurvi. Ne esistono delle interessanti varietà a fiori doppi, rosa e bianchi.
Trillium ovatum: pianta originaria delle regioni occidentali degli Stati Uniti, alta 20-30 cm, distanza tra le piante 20 cm. Si tratta di una specie simile al Trillium Grandiflorum, ma con fiori larghi 4 cm, a tepali più stretti, dapprima bianchi e successivamente rosa carico.
Trillium sessile: pianta originaria delle regioni centrali degli Stati Uniti, alta 15-30 cm, distanza tra le piante 25 cm. Si tratta di una specie con foglie verde scuro, screziate di grigio. I fiori, privi di peduncolo, lunghi fino a 8 cm, hanno tepali stretti, eretti, appuntiti, leggermente attorcigliati, di colore rosso o bruno.
Trillium undulatum: pianta originaria di Canada e Stati Uniti, alta 30-60 cm, distanza tra le piante 25 cm. Si tratta di una specie a fiori bianchi, larghi 2,5-4 cm, con tepali interni bianchi, porpora alla base.


riproduzione: alla fine dell'estate, dopo la caduta delle foglie, o anche successivamente, si tolgono dal terreno i rizomi e si dividono, facendo attenzione che ogni porzione possegga un germoglio. Bisogna tener presente che queste piante attecchiscono lentamente. Si può anche seminare, in vasi o in terrine riempiti con una composta da semi, in cassone freddo. Anche in questo caso la germinazione è molto lenta, infatti avviene dopo 18 mesi, a volte anche dopo 3 anni.
esposizione:
fioritura: da aprile a giugno




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Paliurus

Paliurus, genere di 2 specie di piante arbustive decidue, appartenenti alla famiglia delle Rhamnaceae, diffuse nelle regioni temperato-calde dell’Europa, dell’Asia e dell’Africa. La specie descritta, per il fatto di essere ........

Desmodium

Desmodium, genere di 450 specie di piante erbacee, perenni, suffruticose e arbustive, diffuse nelle regioni temperate, temperato-calde, tropicali e subtropicali asiatiche e americane. La specie descritta è rustica in tutta ........

Verbascum (Verbasco)

Verbascum (Verbasco), genere di 300 specie di piante erbacee suffruticose, biennali o perenni, rustiche. La maggior parte delle specie è adatta alla coltivazione nel secondo piano delle bordure o  a gruppi nelle aiuole, ........

Gladiolo (Gladiolus)

Gladiolo (Gladiolus), genere di 300 specie di piante bulbose, semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Iridaceae, adatte per la coltivazione nelle bordure e per la produzione di fiori da recidere. Le specie originali ........

Rudbeckia

Rudbeckia, genere di 25 specie di piante erbacee perenni, annuali, rustiche. Le specie descritte sono adatte per le bordure e per la produzione del fiore reciso, assai durevole dopo la raccolta. Si tratta di specie facili ........

 

Ricetta del giorno
Riso e fagioli neri
Lessare per 15 minuti il riso per risotti, scolarlo e metterlo da parte. Sbucciare le cipolle rosse. Affettarle molto sottili e stufarle per 10 minuti ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Corbezzolo (Arbutus)

Il Corbezzolo è'  un  arbusto o  alberello sempreverde e legnoso diffuso in tutta la fascia mediterranea, originario dell'Asia minore, Africa del nord, Europa occidentale, Canarie e America ........

Ceratostigma

Ceratostigma, genere di 8 specie di piante erbacee e suffruticose, perenni, semirustiche. Le specie descritte sono adatte per la coltivazione nelle bordura miste. Nelle regioni a clima invernale molto freddo, non resistono ........

Dizygotheca

Dizygotheca, genere di 17 specie di arbusti o di piccoli alberi sempreverdi, originari dell’Asia e dell’Oceania, appartenenti alla famiglia delle Araliaceae. La specie descritta ha fogliame molto ornamentale, ed è adatta ........

Leontopodium

Leontopodium, genere di 30 specie di piante erbacee, perenni e rustiche. La specie descritta cresce bene nei terreni calcarei, si moltiplica per seme ed è adatta per il giardino alpino. Può essere coltivata anche nei giardini ........

Ancùsa (Anchusa)
L' Ancùsa (Anchusa) , originaria dell'Europa, Africa e Asia occidentale, comprende circa 60 specie delle quali 8 spontanee in Italia ed è una pianta erbacea perenne o annuale, rustica, alta dai 30 cm ........


erbacee perenni Trillium
Trillium

Trillium, genere di 30 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, rizomatose, inserite nella nuova famiglia delle Trilliaceae. Queste piante si distinguono in quanto le foglie e i tepali sono riuniti in gruppi di 3. Le foglie, ovato-obovate, di colore verde più o meno chiaro, talvolta presentano screziature bianche o porpora e sono riunite in un unico verticillo, all'apice di ogni fusto. I fiori, solitari, sono formati da 3 tepali interni ovati o lanceolati, eretti o ricurvi, e da 3 tepali esterni, generalmente verdi, stretti e appuntiti. La fioritura avviene da aprile a giugno. Si coltivano in zone umide, sotto gli alberi, e sono più arnamentali se vengono piantate in grandi gruppi.
Si coltivano in terreno umido, ben drenato, ricco di sostanza organica, in posizioni parzialmente o totalmente ombreggiate; si possono anche coltivare al sole se si tiene costantemente umido il terreno. I rizzomi si piantano in agosto-settembre, o anche in seguito, fino a marzo, se le condizoni del tempo sono favorevoli, in gruppi, alla profondità di 8-10 cm.

Parassiti animali: possono essere attaccati da Lumache e Chiocciole che divorano i germogli e i boccioli laterali.

Trillium erectum: pianta originaria delle regioni orientali degli Stati Uniti, alta 30 cm, distanza tra le piante 30 cm. Si tratta di una specie a fiori rosso-porpora, leggermente pendenti, larghi 2,5-4 cm, con i tepali interni ricurvi all'apice.
Trillium grandiflorum: pianta originaria delle regioni orientali degli Stati Uniti, alta 30-50 cm, distanza tra le piante 30 cm. Si tratta di una specie cespitosa, con fiori bianchi, che diventano in seguito leggermente rosati, larghi 5-8 cm, con tepali interni leggermente ricurvi. Ne esistono delle interessanti varietà a fiori doppi, rosa e bianchi.
Trillium ovatum: pianta originaria delle regioni occidentali degli Stati Uniti, alta 20-30 cm, distanza tra le piante 20 cm. Si tratta di una specie simile al Trillium Grandiflorum, ma con fiori larghi 4 cm, a tepali più stretti, dapprima bianchi e successivamente rosa carico.
Trillium sessile: pianta originaria delle regioni centrali degli Stati Uniti, alta 15-30 cm, distanza tra le piante 25 cm. Si tratta di una specie con foglie verde scuro, screziate di grigio. I fiori, privi di peduncolo, lunghi fino a 8 cm, hanno tepali stretti, eretti, appuntiti, leggermente attorcigliati, di colore rosso o bruno.
Trillium undulatum: pianta originaria di Canada e Stati Uniti, alta 30-60 cm, distanza tra le piante 25 cm. Si tratta di una specie a fiori bianchi, larghi 2,5-4 cm, con tepali interni bianchi, porpora alla base.


riproduzione: alla fine dell'estate, dopo la caduta delle foglie, o anche successivamente, si tolgono dal terreno i rizomi e si dividono, facendo attenzione che ogni porzione possegga un germoglio. Bisogna tener presente che queste piante attecchiscono lentamente. Si può anche seminare, in vasi o in terrine riempiti con una composta da semi, in cassone freddo. Anche in questo caso la germinazione è molto lenta, infatti avviene dopo 18 mesi, a volte anche dopo 3 anni.
esposizione:
fioritura: da aprile a giugno



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su