erbacee perenni Sclerea (Salvia sclarea)
Sclerea (Salvia sclarea)

Sclerea (Salvia sclarea) o Slarea, pianta erbacea, perenne, aromatica, coltivata anche a livello industriale per la produzione dell'essenza, che viene utilizzata in profumeria. Le foglie possono essere impiegate per aromatizzare le vivande, per esempio le frittate, le minestre e le carni in umido. I fiori in passato erano utilizzati per aromatizzare i vini, in particolare il moscato.
La Sclerea o Sclarea cresce bene in terreno fertile, ben drenato, in posizioni soleggiate. Dopo la fioritura si tagliano i fusti alla base. Le piante devono essere sostituite dopo 3-4 anni.

Raccolta e conservazione:
le foglie per l'impiego in cucina possono essere raccolte di continuo, in primavera e in estate. Possono essere conservate mediante surgelazione o essiccazione, ma nel secondo caso perdono molto del loro aroma, soprattutto se vengono fatte essiccare lentamente.

Sclerea (Salvia sclarea) o Sclara:
pianta alta 0,5-1 m e più, distanza tra le piante 35-40 cm sulla fila e 50-60 cm tra le file. Si tratta di una pianta pelosa, con fusti eretti, ramificati e foglie opposte, picciolate, ovali od oblunghe, crenate ai margini, rugose, verdastre sulla pagina superiore, bianco-grigiastre su quella inferiore. I fiori, lilla o rosa, con brattee biancastre o lilla ad apice violaceo, riuniti in verticillastri addensati nella parte superiore del fusto, sbocciano in estate.


riproduzione: si semina in aprile, direttamente a dimora e quando le giovani piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si diradano. Si può anche seminare in vivaio, in aprile o in luglio. Quando le piantine hanno emesso 6-8 foglie, si trapiantano definitivamente a dimora.
esposizione:
fioritura: estate




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Leonotis

Leonotis, genere di circa 40 specie di piante erbacee e suffruticose, originarie dell'Africa meridionale. La specie descritta è delicata e adatta per la coltivazione all'aperto solo nelle zone a clima mite, mentre nelle ........

Thunbergia

Thunbergia, genere di 200 specie di piante rampicanti,erbacee e suffruticose, annuali e perenni, ma che comprende anche piante erbacee a portamento eretto. Le specie rampicanti descritte si coltivano in serra o all'aperto, ........

Bergenia
La Bergenia , originaria della Siberia, Himalaya, comprende 6 specie ed è una pianta erbacea perenne rustica, sempreverde.
Le foglie sono coriacee,  ovate, lunghe anche 20 cm e più, color verde ........

Macleaya
Macleaya, genere di 2 sepcie di piante erbacee, perenni, rustiche. Possono essere utilizzate nelle bordure e nelle aiuole di grandi dimensioni. Producono fiori piccoli, riuniti in grandi pannoche piumose. Si tratta ........

Miscanthus

Miscanthus, genere di 20 specie di graminacee perenni, rustiche, molto ornamentali, appartenenti alla famiglia delle Gramineae. Sono adatte alla formazione di barriere frangivento, ma possono essere coltivate anche ........

 

Ricetta del giorno
Riso Basmati con peperoni
Lessare il riso per 15 minuti in una pentola con acqua bollente ovviamente salata, scolarlo e versarlo in una insalatiera. Condire con 2 cucchiai di olio ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Limnanthes

Limnanthes, genere di 10 specie di piante annuali, che possono essere coltivate anche in vaso. La specie descritta si coltiva nei giardini rocciosi e nelle bordure.
Questa pianta si coltiva al sole, preferibilmente lungo ........

Coix

Coix, genere di 5 specie di piante annuali, semirustiche, a foglie larghe. Sono coltivate in particolar modo per i loro frutti grigi, a forma di perla. Queste graminacee non sono adatte per essere essiccate. Si possono utilizzare ........

Crinodendron

Crinodendron, genere di 2 specie di alberi o arbusti sempreverdi, originari dell'America meridionale. La specie descritta può essere coltivata all'aperto nelle regioni a clima mite.
Questo arbusto o piccolo albero cresce ........

Laburnum (Maggiociondolo)

Laburnum (Maggiociondolo), genere di 6 specie di alberi e arbusti rustici, a foglie decidue, che fioriscono in primavera. Si coltivano generalmente 2 specie e i loro ibridi, che hanno foglie trifogliate, con foglioline ovato-ellittiche, ........

Galega

La Galega , originaria dei Balcani, Asia Minore, Italia e Caucaso, comprende 6 specie ed è una erbacie perenne rustica, molto vigorosa e compatta.
Le foglie sono imparipennate, brevemente picciolate, ........


erbacee perenni Sclerea (Salvia sclarea)
Sclerea (Salvia sclarea)

Sclerea (Salvia sclarea) o Slarea, pianta erbacea, perenne, aromatica, coltivata anche a livello industriale per la produzione dell'essenza, che viene utilizzata in profumeria. Le foglie possono essere impiegate per aromatizzare le vivande, per esempio le frittate, le minestre e le carni in umido. I fiori in passato erano utilizzati per aromatizzare i vini, in particolare il moscato.
La Sclerea o Sclarea cresce bene in terreno fertile, ben drenato, in posizioni soleggiate. Dopo la fioritura si tagliano i fusti alla base. Le piante devono essere sostituite dopo 3-4 anni.

Raccolta e conservazione:
le foglie per l'impiego in cucina possono essere raccolte di continuo, in primavera e in estate. Possono essere conservate mediante surgelazione o essiccazione, ma nel secondo caso perdono molto del loro aroma, soprattutto se vengono fatte essiccare lentamente.

Sclerea (Salvia sclarea) o Sclara:
pianta alta 0,5-1 m e più, distanza tra le piante 35-40 cm sulla fila e 50-60 cm tra le file. Si tratta di una pianta pelosa, con fusti eretti, ramificati e foglie opposte, picciolate, ovali od oblunghe, crenate ai margini, rugose, verdastre sulla pagina superiore, bianco-grigiastre su quella inferiore. I fiori, lilla o rosa, con brattee biancastre o lilla ad apice violaceo, riuniti in verticillastri addensati nella parte superiore del fusto, sbocciano in estate.


riproduzione: si semina in aprile, direttamente a dimora e quando le giovani piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si diradano. Si può anche seminare in vivaio, in aprile o in luglio. Quando le piantine hanno emesso 6-8 foglie, si trapiantano definitivamente a dimora.
esposizione:
fioritura: estate



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su