erbacee perenni Echinacea
Echinacea

Echinacea, genere di 3 specie di piante erbacee perenni, rustiche. Le specie descritte sono adatte per le bordure soleggiate e per la produzione di fiori da recidere.
Si piantano in ottobre o in marzo in pieno sole, in terreno fertile e ben drenato. Il periodo di fioritura delle piante può essere prolungato, asportando progressivamente i fusti che portano i fiori appassiti.

Echinacea angustifolia: pianta originaria dell'America settentrionale, alta 0,8-1 m. Si tratta di una pianta con foglie lanceolate, pelose. I capolini, grandi, isolati, con fiori del raggio rossi e disco nero, portati da fusti soffusi di rosso, compaiono in estate.
Echinacea purpurea: pianta originaria dell'America settentrionale, alta 0,8-1 m. Si tratta di una pianta con foglie lanceolate, ruvide e leggermente dentate, adatta per le bordure soleggiate. I capolini, larghi circa 10 cm, porpora-cremisi con disco arancio, a forma di cono, sbocciano da luglio a settembre. Tra le varietà si ricordano la Robert Bloom a capolini rosa-porpora; The King a capolini rosa-cremisi con disco color mogano; White Lustre a capolini bianchi con disco arancio carico.


riproduzione: in ottobre o in marzo si dividono e ripiantano i cespi. In febbraio si prelevano talee radicali e si piantano in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali in letto freddo. Quando compaiono le nuove foglie, si trapiantano in vivaio e da ottobre in poi si mettono definitivamente a dimora. Si possono anche seminare in marzo, sotto vetro, in vassoi riempiti con una composta da semi, alla temperatira di 12-14° C. Le piantine si ripicchettano in vassoi e si fanno irrobustire prima di trapiantarrle in vivaio all'aperto in giugno-luglio, per poi metterle a dimora da ottobre in poi. In aprile si può anche seminare all'aperto in posizioni soleggiate, per poi ripicchettarle in vivaio e, infine, per metterle a dimora a partire da ottobre.
esposizione:
fioritura: tarda estate




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Liquidambar

Liquidambar, genere di 3 specie di alberi rustici, a foglie decidue, alterne, simili a quelle dell'Acero, che in autunno presentano colori molto belli. Il nome di questo genere deriva dal colore ambrato della resina che ........

Brunnera
Brunnera: genere di 3 specie di piante erbacee, perenni, rustiche. Sono particolarmente adatte ad essere coltivate sotto gli alberi e coprono bene il terreno. Possono essere inserite anche nelle bordure miste.

Digitale (Digitalis)
La Digitale (Digitalis) è origina dell'Europa, Africa del Nord e Asia occidentale e comprende circa 20 specie. E' una pianta erbacea, biennale o perenne, alta e slanciata, con foglie semplici, di colore verde vivo, ovali, dentate; ........

Phalaris

Phalaris, genere di 20 specie di graminacee ornamentali, perenni e annuali, rustiche. La specie descritta si espande rapidamente da un rizoma strisciate e può diventare invadente. Sarà quindi necessario controllarla costantemente ........


 

Ricetta del giorno
Caprese mozzarella e anguria
Fare bollire l'aceto balsamico e lo zucchero in un pentolino a fuoco medio fin quando non avrà assunto l'aspetto di uno sciroppo denso, simile al miele, ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Laburnum (Maggiociondolo)

Laburnum (Maggiociondolo), genere di 6 specie di alberi e arbusti rustici, a foglie decidue, che fioriscono in primavera. Si coltivano generalmente 2 specie e i loro ibridi, che hanno foglie trifogliate, con foglioline ovato-ellittiche, ........

Aruncus

Aruncus, genere di 12 piante arbustive, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Rosacee, adatte ad essere coltivate nelle zone umide.
Si pianta in ottobre o in febbraio-marzo, in posizioni parzialmente ombreggiate, ........

Arum

Arum, genere di 15 specie di piante erbacee, perenni, rizomatose, originarie dell'Europa e dei Paesi del bacino del Mediterraneo, con grandi foglie basali, lungamente picciolate e infiorescenze a spadice avvolte da una spata. ........

Dierama

Dierama, genere di 25 specie di piante perenni, sempreverdi o semisempreverdi, con bulbo-tuberi molto numerosi. Le specie decritte sono adatte per le bordure in zone a clima mite. Hanno fusti arcuati, molto belli, sottili ........

Androsace

Androsace, genere comprendente più di 100 specie di piante erbacee perenni, rustiche, di origine montana, appartenenti alla famiglia delle Primulacee, di taglia ridotta che non supera i 2-3 cm. Le foglie sono disposte a ........


erbacee perenni Echinacea
Echinacea

Echinacea, genere di 3 specie di piante erbacee perenni, rustiche. Le specie descritte sono adatte per le bordure soleggiate e per la produzione di fiori da recidere.
Si piantano in ottobre o in marzo in pieno sole, in terreno fertile e ben drenato. Il periodo di fioritura delle piante può essere prolungato, asportando progressivamente i fusti che portano i fiori appassiti.

Echinacea angustifolia: pianta originaria dell'America settentrionale, alta 0,8-1 m. Si tratta di una pianta con foglie lanceolate, pelose. I capolini, grandi, isolati, con fiori del raggio rossi e disco nero, portati da fusti soffusi di rosso, compaiono in estate.
Echinacea purpurea: pianta originaria dell'America settentrionale, alta 0,8-1 m. Si tratta di una pianta con foglie lanceolate, ruvide e leggermente dentate, adatta per le bordure soleggiate. I capolini, larghi circa 10 cm, porpora-cremisi con disco arancio, a forma di cono, sbocciano da luglio a settembre. Tra le varietà si ricordano la Robert Bloom a capolini rosa-porpora; The King a capolini rosa-cremisi con disco color mogano; White Lustre a capolini bianchi con disco arancio carico.


riproduzione: in ottobre o in marzo si dividono e ripiantano i cespi. In febbraio si prelevano talee radicali e si piantano in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali in letto freddo. Quando compaiono le nuove foglie, si trapiantano in vivaio e da ottobre in poi si mettono definitivamente a dimora. Si possono anche seminare in marzo, sotto vetro, in vassoi riempiti con una composta da semi, alla temperatira di 12-14° C. Le piantine si ripicchettano in vassoi e si fanno irrobustire prima di trapiantarrle in vivaio all'aperto in giugno-luglio, per poi metterle a dimora da ottobre in poi. In aprile si può anche seminare all'aperto in posizioni soleggiate, per poi ripicchettarle in vivaio e, infine, per metterle a dimora a partire da ottobre.
esposizione:
fioritura: tarda estate



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su