alberi a foglia caduca Liquidambar
Liquidambar

Liquidambar, genere di 3 specie di alberi rustici, a foglie decidue, alterne, simili a quelle dell'Acero, che in autunno presentano colori molto belli. Il nome di questo genere deriva dal colore ambrato della resina che ricopre i rami. Si coltiva una sola specie.
Questa specie cresce bene in terreno fertile, umido, ben drenato, nelle posizioni riparate, parzialmente ombreggiate, o in pieno sole. Si pianta in novembre o in marzo, con le radici avvolte dal pane di terra. Si tratta di un albero adatto per formare esemplari isolati, in giardini di grandi dimensioni o in parchi. Nei primi anni presenta una crescita lenta.

Potatura: in novembre si diradano i rami divenuti troppo folti.

Liquidambar styraciflua:
pianta originaria dell'America settentrionale, alta 20-40 m e con la chioma del diametro di 7-15 m. Si tratta di un albero a chioma piramidale da giovane, successivamente tondeggiante, con foglie palmate, generalmente a 5 lobi appuntiti, lucide, verde scuro, che diventano arancio vivo o scarlatte in ottobre-novembre. I fiori, insignificanti, giallo-verdi, sbocciano in marzo. Le infruttescenze sono di forma tondeggiante, con punte legnose. Sulla corteccia degli alberi vecchi si formano escrescenze suberose, profondamente fessurate.


riproduzione: si semina in ottobre in cassette riempite con una composta da semi, in cassone freddo. La germinazione è piuttosto lente tanto che avviene dopo due anni. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vassoi riempiti con una composta da vasi; successivamente si trapiantano in vivaio, dove resteranno per 4-5 annio prima di essere messe definitivamente a dimora.
esposizione:
fioritura: marzo




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Sanvitalia

Sanvitalia, genere di 7 pecie di piante erbacee, annuali e perenni, dall'abbondante fioritura. La specie annuale decritta si coltiva nelle bordure, nel giardino roccioso e anche in vaso esposto al sole.
Si pianta in terreno ........

Nemophila

Nemophilla, genere di 13 specie di piante annuali, rustiche. Le 2 specie descritte sono adatte per le bordure e per coprire il terreno nelle posizioni parzialmente ombreggiate.
Queste piante crescono bene in tutti i terreni ........

Codonopsis

Codonopsis, genere di circa 30 specie di piante erbacee, rampicanti o ascendenti, annuali e perenni. Hanno fiori a forma di campana o di stella, talvolta con screziature molto belle all'interno della corolla. Sono particolarmente ........

Allium (Aglio ornamentale)

Allium Aglio ornamentale, genere di piante bulbose appartenente alla famiglia delle Gigliacee, comprendente circa 350 specie distribuite prevalentemente nelle zone temperate dell’emisfero settentrionale. Lo scapo termina ........

Eryngium (Eringio)

Eryngium (Eringio, genere di 230 specie di piante erbacee perenni, rustiche e delicate, appartenenti alla famiglia delle Umbelliferae. Le specie descritte sono adatte per le bordure e per formare gruppi di piante. Hanno ........

 

Ricetta del giorno
Casarecce con crema di porri e zucca
Lavare accuratamente i porri, eliminare buona parte dello stelo verde e tagliare poi a fette sottili. Se si vuole avere un sapore più intenso, affettare ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Androsace

Androsace, genere comprendente più di 100 specie di piante erbacee perenni, rustiche, di origine montana, appartenenti alla famiglia delle Primulacee, di taglia ridotta che non supera i 2-3 cm. Le foglie sono disposte a ........

Kalanchoe

Kalanchoe, genere di 200 specie di piante perenni, sempreverdi, succulente, coltivate sia per le foglie molto ornamentali, sia per i fiori tubulosi, riuniti in infiorescenze cimose. Sono piante erbacee e suffruticose, con ........

Mimulus (Mimolo)

Mimulus Mimolo, genere di 100 specie di piante erbacee, perenni ed annuali, moderatamente rustiche. Allo stato spontaneo queste piante crescono nei terreni paludosi, sebbene si possano anche coltivare in tutti i terreni ........

Cercidiphyllum

Cercidiphyllum, genere di 2 specie di alberi a foglie decidue, originari della Cina e del Giappone. La specie descritta si coltiva per l'eleganza della chioma e per le foglie che in autunno si colorano di tinte vivaci, dal ........

Exochorda

Exochorda, genere di 5 specie di arbusti rustici a foglie decidue, appartenenti alla famiglia delle Rosaceae, originari dell’Asia centrale e della Cina, a fioritura primaverile, molto ornamentali.
Crescono bene nei terreni ........


alberi a foglia caduca Liquidambar
Liquidambar

Liquidambar, genere di 3 specie di alberi rustici, a foglie decidue, alterne, simili a quelle dell'Acero, che in autunno presentano colori molto belli. Il nome di questo genere deriva dal colore ambrato della resina che ricopre i rami. Si coltiva una sola specie.
Questa specie cresce bene in terreno fertile, umido, ben drenato, nelle posizioni riparate, parzialmente ombreggiate, o in pieno sole. Si pianta in novembre o in marzo, con le radici avvolte dal pane di terra. Si tratta di un albero adatto per formare esemplari isolati, in giardini di grandi dimensioni o in parchi. Nei primi anni presenta una crescita lenta.

Potatura: in novembre si diradano i rami divenuti troppo folti.

Liquidambar styraciflua:
pianta originaria dell'America settentrionale, alta 20-40 m e con la chioma del diametro di 7-15 m. Si tratta di un albero a chioma piramidale da giovane, successivamente tondeggiante, con foglie palmate, generalmente a 5 lobi appuntiti, lucide, verde scuro, che diventano arancio vivo o scarlatte in ottobre-novembre. I fiori, insignificanti, giallo-verdi, sbocciano in marzo. Le infruttescenze sono di forma tondeggiante, con punte legnose. Sulla corteccia degli alberi vecchi si formano escrescenze suberose, profondamente fessurate.


riproduzione: si semina in ottobre in cassette riempite con una composta da semi, in cassone freddo. La germinazione è piuttosto lente tanto che avviene dopo due anni. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vassoi riempiti con una composta da vasi; successivamente si trapiantano in vivaio, dove resteranno per 4-5 annio prima di essere messe definitivamente a dimora.
esposizione:
fioritura: marzo



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su