alberi a foglia caduca Liquidambar
Liquidambar

Liquidambar, genere di 3 specie di alberi rustici, a foglie decidue, alterne, simili a quelle dell'Acero, che in autunno presentano colori molto belli. Il nome di questo genere deriva dal colore ambrato della resina che ricopre i rami. Si coltiva una sola specie.
Questa specie cresce bene in terreno fertile, umido, ben drenato, nelle posizioni riparate, parzialmente ombreggiate, o in pieno sole. Si pianta in novembre o in marzo, con le radici avvolte dal pane di terra. Si tratta di un albero adatto per formare esemplari isolati, in giardini di grandi dimensioni o in parchi. Nei primi anni presenta una crescita lenta.

Potatura: in novembre si diradano i rami divenuti troppo folti.

Liquidambar styraciflua:
pianta originaria dell'America settentrionale, alta 20-40 m e con la chioma del diametro di 7-15 m. Si tratta di un albero a chioma piramidale da giovane, successivamente tondeggiante, con foglie palmate, generalmente a 5 lobi appuntiti, lucide, verde scuro, che diventano arancio vivo o scarlatte in ottobre-novembre. I fiori, insignificanti, giallo-verdi, sbocciano in marzo. Le infruttescenze sono di forma tondeggiante, con punte legnose. Sulla corteccia degli alberi vecchi si formano escrescenze suberose, profondamente fessurate.


riproduzione: si semina in ottobre in cassette riempite con una composta da semi, in cassone freddo. La germinazione piuttosto lente tanto che avviene dopo due anni. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vassoi riempiti con una composta da vasi; successivamente si trapiantano in vivaio, dove resteranno per 4-5 annio prima di essere messe definitivamente a dimora.
esposizione:
fioritura: marzo




Se ti piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
   

 



Salpiglossis

Salpiglossis, genere di 18 specie di piante erbacee annuali, biennali e perenni, appartenenti alla famiglia delle Solanaceae. La specie descritta annuale, semirustica,  adatta per le bordure annuali e miste e per ........

Catananche

Catananche, genere di 5 specie di piante erbacee, perenni ed annuali, rustiche. La specie descritta adatta per le bordure e per la produzione di fiori da recidere, anche da essiccare per utilizzarli poi per le decorazioni ........

Luzula

Luzula, genere di 80 specie di piante erbacee perenni, appartenenti alla famiglia delle Juncaceae, diffuse nelle regioni temperate e temperato-fredde. Le specie descritte sono adatte alla coltivazione nei giardini rocciosi ........

Anthyllis
Anthyllis: genere di 80 specie di piante erbacee e suffruticose, perenni, originarie dei Paesi del bcino del Mediterraneo, adatte in particolare per il giardino roccioso e molto facili da coltivare. Fioriscono all'inizio ........

Aloe
Aloe: genere di 275 specie di piante perenni originarie del Sud-Africa, coltivate principalmente per le loro rosette di foglie succulente. A prima vista queste piante possono assomigliare alla Agavi, ma a ........

 

Ricetta del giorno
Caponata di verdure
Scolare e sciacquare i capperi sotto acqua corrente. Lavare le melanzane, eliminare il picciolo e ridurle a dadini non troppo piccoli. Eliminare i piccioli ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Acetosa (Rumex)

Acetosa (Rumex), specie di piante appartenenti al genere Rumex e alla famiglia delle Poligonacee, erbacee, perenni, rustiche, spontanee, anche se coltivate, accomunate dal fatto di avere foglie dal sapore acidulo, pi o ........

Dryas (Driade)

Dryas (Driade), genere di 2 specie di piante suffruticose, sempreverdi, rustiche, a portamento prostrato. La specie descritta adatta alla coltivazione nei giardino rocciosi e alpini.
Si mettono a dimora da settembre ........

Argemone

Argemone, genere di 10 specie di piante erbacee annuali e perenni, appartenenti alla famiglia delle Papaveraceae. Le piante descritte sono rustiche e vengono coltivate come annuali nelle bordure. Sono piante vigorose, con ........

Callicarpa
Callicarpa: genere di 140 soecie di arbusti e piccoli alberi a foglie decidue. La maggior parte delle specie sono tropicali, ma quelle descritte sono rustiche e possono essere coltivate all'aperto in quasi tutta Italia, ........

Portulaca
Portulaca, genere di 200 specie di piante erbacee, perenni ed annuali, nella maggior parte dei casi succulente. La specie semirustica descritta, perenne, ma generalmente coltivata come annuale, è adatta per ........


alberi a foglia caduca Liquidambar
Liquidambar

Liquidambar, genere di 3 specie di alberi rustici, a foglie decidue, alterne, simili a quelle dell'Acero, che in autunno presentano colori molto belli. Il nome di questo genere deriva dal colore ambrato della resina che ricopre i rami. Si coltiva una sola specie.
Questa specie cresce bene in terreno fertile, umido, ben drenato, nelle posizioni riparate, parzialmente ombreggiate, o in pieno sole. Si pianta in novembre o in marzo, con le radici avvolte dal pane di terra. Si tratta di un albero adatto per formare esemplari isolati, in giardini di grandi dimensioni o in parchi. Nei primi anni presenta una crescita lenta.

Potatura: in novembre si diradano i rami divenuti troppo folti.

Liquidambar styraciflua:
pianta originaria dell'America settentrionale, alta 20-40 m e con la chioma del diametro di 7-15 m. Si tratta di un albero a chioma piramidale da giovane, successivamente tondeggiante, con foglie palmate, generalmente a 5 lobi appuntiti, lucide, verde scuro, che diventano arancio vivo o scarlatte in ottobre-novembre. I fiori, insignificanti, giallo-verdi, sbocciano in marzo. Le infruttescenze sono di forma tondeggiante, con punte legnose. Sulla corteccia degli alberi vecchi si formano escrescenze suberose, profondamente fessurate.


riproduzione: si semina in ottobre in cassette riempite con una composta da semi, in cassone freddo. La germinazione piuttosto lente tanto che avviene dopo due anni. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vassoi riempiti con una composta da vasi; successivamente si trapiantano in vivaio, dove resteranno per 4-5 annio prima di essere messe definitivamente a dimora.
esposizione:
fioritura: marzo



Se ti piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su