arbusti sempreverdi Cassia
Cassia

Cassia, genere di oltre 500 specie di piante erbacee,annuali e perenni, rustiche, di arbusti e alberi sempreverdi, rustici e semirustici.
Le specie C.australis e C.corymbosa si coltivano in vasi di 20-30 cm, riempiti con una composta da vasi, necessitano di molta luce e vanno annaffiate abbondantemente nel periodo primaverile-estivo, mentre in inverno si mantiene la composta appena umida.  Durante i mesi invernali è sufficiente, in serra, una temperatura di 5-7° C. Nel periodo estivo i vasi possono essere tenuti all'aperto, ma nelle zone calde dell'Italia meridionale queste piante si possono coltivare in piena terra all'aperto. Le piante coltivate in vaso vanno rinvasate ogni anno, ad inizio primavera. C.marylandica può essere coltivata all'aperto in tutta la Penisola, in terreno ben drenato e in posizioni soleggiate e riparate.

Potatura: le specie arbustive si potano in marzo-aprile; si accorciano i rami di un terzo o della metà della loro lunghezza. Se si desidera limitare la crescita degli arbusti e renderli più compatti, si tagliano tutti i rami all'altezza di 30-45 cm dal livello del terreno.

Cassia australis: pianta originaria dell'Australia, alta fino a 2,5 m  e di pari diametro. Si tratta di un arbusto a foglie composte, paripennate, formate da 9-12 paia di foglioline oblungo-lineari. I fiori, appiattiti, larghi 2-3 cm, giallo oro, con 5 petali, riuniti in numero di 3-6 in racemi ascellari, sbocciano in maggio-giugno.
Cassia corymbosa: pianta originaria dell'America tropicale, alta fino a 3 m e del diametro di 1,5-2,5 m. Si tratta di un arbusto con foglie composte, paripennate, formate da 2-3 paia di foglioline oblungo-lanceolate, verde chiaro. I fiori, a forma di coppa, di colore giallo carico, lunghi 2-4 cm, riuniti in corimbi ascellari e terminali, sbocciano in giugno-luglio.
Cassia marylandica: pianta originaria delle regioni nord-orientali degli Stati Uniti, alta 0,8-1,2 m e del diametro di 0,5-1 m. Si tratta di una pianta erbacea perenne, rustica, con fusti eretti, poco ramificati. Le foglie, verde chiaro, sono composte, formate da 5-10 paia di foglioline oblunghe od oblungo-lanceolate, leggermente acuminate all'apice od ottuse. I fiori, gialli, con grandi antere color porpora, riuniti in racemi ascellari posti verso l'estremità dei fusti, sbocciano in luglio agosto.


riproduzione: in marzo-aprile si pongono i semi in terrine riempite con una composta da semi, alla temperatura di 10° C. Quando le piantine saranno abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vasi da 8-10 cm, riempiti con una composa da vasi. Nella primavera successiva si rinvasano in contenitori più grandi. C.Australi e C.Corymbosa si possono anche moltiplicare par talea. In luglio-agosto si prelevano talee di legno maturo, lunghe 8-10 cm, con una porzione di ramo portante e si piantano in letto caldo, in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali. Le talee radicate si invasano in contenitori da 8-10 cm, riempiti con una composta da vasi, e durante l'inverno si tengono alla temperatura minima di 5° C. Nella primavera successiva si trasferiscono le piante in vasi più grandi. C.Marylandica può essere moltiplicata anche per divisione dei cespi, in autunno o in primavera.
esposizione:
fioritura: tra maggio ed agosto a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Morisia

Morisia, genere comprendente una sola specie di pianta erbacea, perenne, che può essere coltivata nelle fioriere e nel giardino roccioso. Fiorisce praticamente per tutta l'estate.
Si pianta in settembre-ottobre in terreno ........

Polygonatum (Sigillo di Salomone)

Polygonatum (Sigillo di Salomone), genere di 50 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, adatte per le bordure nelle zone ombreggiate e per la produzione di fiori da taglio. Le specie di maggior dimensioni, facili da ........

Freesia (Fresia)

Freesia, Fresia, genere di 20 specie di piante bulbose, appartenenti alla famiglia delle Iridaceae, profumate, largamente coltivata dai floricoltori per ottenere fiori da taglio. Derivano principalmente da due specie ........


Fothergilla

Fothergilla, genere di 4 specie di arbusti a foglie decidue, rustici, a crescita lenta, originari delle regioni sud-orientali dell'America settentrionale. Questi arbusti sono molto ornamentali per i brillanti colori autunnali ........

 

Ricetta del giorno
Frittelle di banane
Amalgamate in una terrina gli ingredienti per la pastella, ovvero 125 gr di farina, 2 dl di acqua tiepida, 5 cucchiai d'olio, 1 uovo e 1 pizzico di sale, ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Osmanthus (Osmanto)

Osmanthus (Osmanto), genere di 15 specie di arbusti sempreverdi, fioriferi, ornamentali, a crescita lenta. Le specie descritte sono rustiche, tuttavia non è consigliabile coltivarle in zone a clima particolarmente rigido.
Si ........

Mirabilis (Bella di notte)

Mirabilis (Bella di notte), genere di 60 specie di piante erbacee perenni e annuali. Le due specie perenni tuberose descritte si coltivano in genere come annuali nelle bordure e in vaso.
Queste piante si coltivano in ........

Anagallis (Anagallide)
Anagallis (Anagallide): genere di 31 specie di piante perenni e annuali, rustiche e semirustiche. Le specie descritte sono adatte per le bordure, il giardino rocioso e la serra alpina. Danno buoni risultati anche  ........

Cyananthus

Cyananthus, genere di circa 30 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, adatte per il giardino roccioso. Hanno fiori imbutiformi, con 5 lobi tondeggianti od ovali rivolti verso l'esterno.
Si piantano in marzo-aprile, ........

Houstonia
Houstonia: genere di 50 specie di piante sempreverdi, perenni, rustiche, adatte per le zone fresche e umide dei giardini rocciosi.
La Houstonia si pianta in marzo-aprile in terreno umido, non ........


arbusti sempreverdi Cassia
Cassia

Cassia, genere di oltre 500 specie di piante erbacee,annuali e perenni, rustiche, di arbusti e alberi sempreverdi, rustici e semirustici.
Le specie C.australis e C.corymbosa si coltivano in vasi di 20-30 cm, riempiti con una composta da vasi, necessitano di molta luce e vanno annaffiate abbondantemente nel periodo primaverile-estivo, mentre in inverno si mantiene la composta appena umida.  Durante i mesi invernali è sufficiente, in serra, una temperatura di 5-7° C. Nel periodo estivo i vasi possono essere tenuti all'aperto, ma nelle zone calde dell'Italia meridionale queste piante si possono coltivare in piena terra all'aperto. Le piante coltivate in vaso vanno rinvasate ogni anno, ad inizio primavera. C.marylandica può essere coltivata all'aperto in tutta la Penisola, in terreno ben drenato e in posizioni soleggiate e riparate.

Potatura: le specie arbustive si potano in marzo-aprile; si accorciano i rami di un terzo o della metà della loro lunghezza. Se si desidera limitare la crescita degli arbusti e renderli più compatti, si tagliano tutti i rami all'altezza di 30-45 cm dal livello del terreno.

Cassia australis: pianta originaria dell'Australia, alta fino a 2,5 m  e di pari diametro. Si tratta di un arbusto a foglie composte, paripennate, formate da 9-12 paia di foglioline oblungo-lineari. I fiori, appiattiti, larghi 2-3 cm, giallo oro, con 5 petali, riuniti in numero di 3-6 in racemi ascellari, sbocciano in maggio-giugno.
Cassia corymbosa: pianta originaria dell'America tropicale, alta fino a 3 m e del diametro di 1,5-2,5 m. Si tratta di un arbusto con foglie composte, paripennate, formate da 2-3 paia di foglioline oblungo-lanceolate, verde chiaro. I fiori, a forma di coppa, di colore giallo carico, lunghi 2-4 cm, riuniti in corimbi ascellari e terminali, sbocciano in giugno-luglio.
Cassia marylandica: pianta originaria delle regioni nord-orientali degli Stati Uniti, alta 0,8-1,2 m e del diametro di 0,5-1 m. Si tratta di una pianta erbacea perenne, rustica, con fusti eretti, poco ramificati. Le foglie, verde chiaro, sono composte, formate da 5-10 paia di foglioline oblunghe od oblungo-lanceolate, leggermente acuminate all'apice od ottuse. I fiori, gialli, con grandi antere color porpora, riuniti in racemi ascellari posti verso l'estremità dei fusti, sbocciano in luglio agosto.


riproduzione: in marzo-aprile si pongono i semi in terrine riempite con una composta da semi, alla temperatura di 10° C. Quando le piantine saranno abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vasi da 8-10 cm, riempiti con una composa da vasi. Nella primavera successiva si rinvasano in contenitori più grandi. C.Australi e C.Corymbosa si possono anche moltiplicare par talea. In luglio-agosto si prelevano talee di legno maturo, lunghe 8-10 cm, con una porzione di ramo portante e si piantano in letto caldo, in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali. Le talee radicate si invasano in contenitori da 8-10 cm, riempiti con una composta da vasi, e durante l'inverno si tengono alla temperatura minima di 5° C. Nella primavera successiva si trasferiscono le piante in vasi più grandi. C.Marylandica può essere moltiplicata anche per divisione dei cespi, in autunno o in primavera.
esposizione:
fioritura: tra maggio ed agosto a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su