arbusti sempreverdi Pyracantha (Piracanta)
Pyracantha (Piracanta)

Pyracantha (Piracanta), genere di 10 specie di arbusti sempreverdi, rustici, con rami spinosi e bacche di colori vivi, larghe circa 1 cm, che durano sulla pianta da settembre a marzo. Sono piante adatte anche a formare siepi, ma se vongono potate per mantenere la forma desiderata, produrranno poche bacche.
Si piantano in ottobre o in marzo, in tutti i terreni da giardino ben drenati, anche in quelli calcarei, e crescono bene in posizioni soleggiate o parzialmente ombreggiate. Se vengono coltivate come piante da muro, necessitano di sostegni. Per formare siepi, le piante si pongono alla distanza di 40-60 cm l'una dall'altra e si potano i rami dell'anno a metà della loro lunghezza. Si cimano gli apici vegetali dei germogli giovani quando questi raggiungono la lunghezza di 15-20 cm e si ripete nuovamente questa operazione nella stessa annata.

Potatura: non è necessario potare, se gli arbusti vengono allevati in forma libera. Fra maggio e luglio si diradano i rami troppo fitti delle piante coltivate contro i muri e si tagliano le siepi per mantenerle nelle dimensioni desiderate.

Parassiti animali: possono essere attaccati dall'Afide lanigero che produce grandi ciuffi di cera biancastra sui germogli che crescono stentatamente.

Pyracantha angustifolia: pianta originaria della Cina, alta 3-4 m e del diametro di 2-3 m. Si tratta di un arbusto dalle foglie oblunghe, verdi sulla pagina superiore e grigie e pelose su quella inferiore. I fiori, simili a quelli del Biancospino, color crema, riuniti in corimbi tondeggianti larghi 3 cm e più, sbocciano in giugno-luglio e sono seguiti da bacche tondeggianti, leggermente appuntite, giallo-arancio vivo, larghe 0,5 cm.
Pyracantha atalantioides: pianta originaria della Cina, alta 4-7 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto a crescita rapida e a portamento eretto, con foglie verde scuro, lucide, obovate, oblunghe e ellittiche. I fiori, bianchi, simili a quelli del Biancospino, riuniti in corimbi piatti larghi 5 cm, sbocciano in maggio-giugno, seguiti da bacche color cremisi. La carietà Aurea ha bacche giallo vivo.
Pyracantha coccinea: pianta originaria dell'Europa meridionale, Italia e Asia Minore, alta 4-5 m e di pari diametro. Si tratta di una specie con foglie ovali, appuntite, e dai fiori bianchi, simili a quelli del Biancospino, larghi circa 1 cm, riuniti in corimbi larghi 5 cm, che sbocciano in maggio-giugno e sono seguiti da bacche rosso vivo. La varietà Lalandei ha bacche rosso-arancio e foglie più grandi rispetto alla specie tipica.
Pyracantha cremulata: pianta originaria della Cina, alta 2,5-3 m e del diametro di 3,5-4,5 m. Di questa specie si coltiva la varietà Rogersiana, con foglie obovate, ottuse all'estremità e dai fiori bianchi, larghi 0,5 cm, riuniti in corimbi larghi 5 cm che sbocciano in giugno e che sono seguiti da bacche rosso-arancio vivo.
Pyracantha x watereri: di tratta di un ibrido dal portamento compatto e che ogni autunno produce una gran quantità di bacche arancio-scarlatto.
Pyracantha yunnanensis: pianta originaria della provincia cinese dello Yunnan, alta 4-5 m e di pari diametro. Si tratta di una pianta simile alla Pyracantha atalantioides, ma leggermente più piccola e con foglie leggermente più grandi.


riproduzione: in luglio-agosto si prelevano talee lunghe 8-10 cm dai germogli dell'anno e si mettono a radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in cassone da moltiplicazione. Quando le talee avranno radicato, si invasano singolarmnte in contenitori da 7 cm riempiti con una composta da vasi e si fanno svernare in letto freddo. In ottobre si possono prelevare anche talee legnose lunghe 10-15 cm, che si piantano in letto freddo. In aprile-maggio si invasano entrambi i tipi di talee in contenitori di 10 cm e si interrano i vasi all'aperto. Si potranno mettere la piantine a dimora da ottobre in poi.
esposizione:
fioritura: tra maggio e luglio a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 




Grevillea
La Grevillea, genere di 90 specie di arbusti e alberelli sempreverdi, è originaria della Nuova Guinea della Nuova Caledonia. Le foglie sono alterne, aghiformi, intere o frastagliate, a seconda della specie.

Gazania (Gazania)
La Gazania (Gazania) è originaria dell'Africa del Sud, comprende circa 25 specie ed è un'erbacea perenne o annuale, a vegetazione cespugliosa e con steli spesso striscianti. Le foglie sono radicali, ........

Alchechengio (Physalis)

Alchechengio (Phisalis), genere che raggruppa diverse specie di piante erbacee o arbustive, appartenenti alla famiglia delle Solonacee, originarie sia dell’Asia che del Mediterraneo, sia del Sudamerica. Hanno la caratteristica ........

Malus (Melo da fiore)

Malus (Melo da fiore), genere di 35 specie di alberi o arbusti rustici, a foglie decidue, appartenente alla famiglia delle Rosaceae, con fiori e frutti molto ornamentali, comprendente anche la specie che ha dato origine ........

 

Ricetta del giorno
Arancini di riso alla siciliana
Fate lessare il riso in abbondante acqua salata, sgocciolatelo bene e ancora caldo mantecatelo con lo zafferano, il parmigiano grattugiato e due delle ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Aloe
Aloe: genere di 275 specie di piante perenni originarie del Sud-Africa, coltivate principalmente per le loro rosette di foglie succulente. A prima vista queste piante possono assomigliare alla Agavi, ma a ........

Ficus

Ficus, genere di 800 specie di alberi e arbusti sempreverdi e a foglie decidue, delicati e rustici, e di piante rampicanti e striscianti, appartenenti alla famiglia delle Moraceae. Le specie sempreverdi descritte vengono ........

Lamarckia

Lamarckia, genere comprendente una sola specie erbacea, annuale, diffusa allo stato spontaneo nei paesi del bacino del Mediterraneo. Può essere utlizzata nelle bordure annuali e miste. Le infiorescenze possono essere seccate ........

Grevillea
La Grevillea, genere di 90 specie di arbusti e alberelli sempreverdi, è originaria della Nuova Guinea della Nuova Caledonia. Le foglie sono alterne, aghiformi, intere o frastagliate, a seconda della specie.

Ligustrum (Ligustro)

Ligustrum (Ligustro), genere di 45 specie di piccoli alberi o arbusti, sempreverdi e a foglie decidue, adatti per formare siepi e molto utilizzati nelle alberature stradali cittadine.
Si piantano in tutti i terreni fertili ........


arbusti sempreverdi Pyracantha (Piracanta)
Pyracantha (Piracanta)

Pyracantha (Piracanta), genere di 10 specie di arbusti sempreverdi, rustici, con rami spinosi e bacche di colori vivi, larghe circa 1 cm, che durano sulla pianta da settembre a marzo. Sono piante adatte anche a formare siepi, ma se vongono potate per mantenere la forma desiderata, produrranno poche bacche.
Si piantano in ottobre o in marzo, in tutti i terreni da giardino ben drenati, anche in quelli calcarei, e crescono bene in posizioni soleggiate o parzialmente ombreggiate. Se vengono coltivate come piante da muro, necessitano di sostegni. Per formare siepi, le piante si pongono alla distanza di 40-60 cm l'una dall'altra e si potano i rami dell'anno a metà della loro lunghezza. Si cimano gli apici vegetali dei germogli giovani quando questi raggiungono la lunghezza di 15-20 cm e si ripete nuovamente questa operazione nella stessa annata.

Potatura: non è necessario potare, se gli arbusti vengono allevati in forma libera. Fra maggio e luglio si diradano i rami troppo fitti delle piante coltivate contro i muri e si tagliano le siepi per mantenerle nelle dimensioni desiderate.

Parassiti animali: possono essere attaccati dall'Afide lanigero che produce grandi ciuffi di cera biancastra sui germogli che crescono stentatamente.

Pyracantha angustifolia: pianta originaria della Cina, alta 3-4 m e del diametro di 2-3 m. Si tratta di un arbusto dalle foglie oblunghe, verdi sulla pagina superiore e grigie e pelose su quella inferiore. I fiori, simili a quelli del Biancospino, color crema, riuniti in corimbi tondeggianti larghi 3 cm e più, sbocciano in giugno-luglio e sono seguiti da bacche tondeggianti, leggermente appuntite, giallo-arancio vivo, larghe 0,5 cm.
Pyracantha atalantioides: pianta originaria della Cina, alta 4-7 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto a crescita rapida e a portamento eretto, con foglie verde scuro, lucide, obovate, oblunghe e ellittiche. I fiori, bianchi, simili a quelli del Biancospino, riuniti in corimbi piatti larghi 5 cm, sbocciano in maggio-giugno, seguiti da bacche color cremisi. La carietà Aurea ha bacche giallo vivo.
Pyracantha coccinea: pianta originaria dell'Europa meridionale, Italia e Asia Minore, alta 4-5 m e di pari diametro. Si tratta di una specie con foglie ovali, appuntite, e dai fiori bianchi, simili a quelli del Biancospino, larghi circa 1 cm, riuniti in corimbi larghi 5 cm, che sbocciano in maggio-giugno e sono seguiti da bacche rosso vivo. La varietà Lalandei ha bacche rosso-arancio e foglie più grandi rispetto alla specie tipica.
Pyracantha cremulata: pianta originaria della Cina, alta 2,5-3 m e del diametro di 3,5-4,5 m. Di questa specie si coltiva la varietà Rogersiana, con foglie obovate, ottuse all'estremità e dai fiori bianchi, larghi 0,5 cm, riuniti in corimbi larghi 5 cm che sbocciano in giugno e che sono seguiti da bacche rosso-arancio vivo.
Pyracantha x watereri: di tratta di un ibrido dal portamento compatto e che ogni autunno produce una gran quantità di bacche arancio-scarlatto.
Pyracantha yunnanensis: pianta originaria della provincia cinese dello Yunnan, alta 4-5 m e di pari diametro. Si tratta di una pianta simile alla Pyracantha atalantioides, ma leggermente più piccola e con foglie leggermente più grandi.


riproduzione: in luglio-agosto si prelevano talee lunghe 8-10 cm dai germogli dell'anno e si mettono a radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in cassone da moltiplicazione. Quando le talee avranno radicato, si invasano singolarmnte in contenitori da 7 cm riempiti con una composta da vasi e si fanno svernare in letto freddo. In ottobre si possono prelevare anche talee legnose lunghe 10-15 cm, che si piantano in letto freddo. In aprile-maggio si invasano entrambi i tipi di talee in contenitori di 10 cm e si interrano i vasi all'aperto. Si potranno mettere la piantine a dimora da ottobre in poi.
esposizione:
fioritura: tra maggio e luglio a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su