erbacee bulbose Puschkinia
Puschkinia

Puschkinia, genere di 2 specie di piante bulbose, piccole, rustiche, originarie delle zone comprese fra Asia Minore e Afghanistan. La specie descritta si coltiva all'aperto, nei prati, nel giardino roccioso, nelle bordure nane e in vaso, in serra fredda.
I bulbi si piantano in ottobre in posizioni soleggiate o parzialmente ombreggiate, in tutti i terreni da giardino, alla profondità di 5 cm. Si lasciano indisturbati per molti anni, a meno che si desideri moltiplicarli. In serra e in appartamento i bulbi si coltivano in gruppi di 7-8, in ciotole di 15 cm, riempite con una composta da vasi. Si piantano in settembre-ottobre, per ottenere la fioritura nel marzo successivo. Dopo aver piantato i bulbi, si interrano le ciotole all'aperto, dove resteranno per 6-8 settimane. Da dicembre in poi si portano i contenitori in serra fredda o in casa e, da quando inizia la crescita, si annaffia abbondantemente. Dopo la fioritura, si diminuisce gradatamente l'acqua. I bulbi possono essere utilizzati in questo modo per più anni.

Parassiti animali: bulbi, fusti e foglie possono essere sede di rosure da parte di lumache.

Puschkinia scilloides: pianta originaria dell'Asia occidentale, alta 10-20 cm, distanza tra le piante 5-7 cm. Si tratta di una specie con foglie nastriformi, con fusti fioriferi sottili, arcuati, che portano fino a 6 fiori campanulati, lunghi 1 cm, con 6 petali azzurro pallido a strisce azzurro più chiaro, che sbocciano da marzo a giugno.


riproduzione: si semina in giugno, in cassette riempite con una composta da semi, in letto freddo e si coprono appena i semi con la composta e si mantengono sempre umidi. Dopo un anno le piantine si trasferiscono in contenitori più grandi o si piantano in vivaio. Dopo 2-3 anni, in luglio-agosto, si tolgono dal terreno e si piantano a dimora. I bulbi producono bulbilli che possono essere divisi quando le foglie sono secche. Si ripiantano subito o all'inizio dell'autunno.
esposizione:
fioritura: da marzo a giugno




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Cyananthus

Cyananthus, genere di circa 30 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, adatte per il giardino roccioso. Hanno fiori imbutiformi, con 5 lobi tondeggianti od ovali rivolti verso l'esterno.
Si piantano in marzo-aprile, ........

Platystemon

Platystemon, genere di una sola specie annuale rustica, appartenente alla famiglia delle Papaveraceae, adatta per il primo piano delle bordure erbacee e per il giardino roccioso. Non è una pianta molto comune, tuttavia è ........


Asphodelus (Asfodelo)

Asphodelus (Asfodelo), genere di 12 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Liliaceae, diffuse nel bacino del mediterraneo e nell’Asia occidentale. Crescono bene anche nei luoghi aridi ........

Fremontia

Fremontia, genere di 2 specie di alberi o arbusti fioriferi, a foglie decidue, originari della California e del Messico. La specie descritta è adatta ad essere coltivata in regioni a clima temperato; nelle regioni a clima ........

 

Ricetta del giorno
Asparagi alla milanese
Raschiare i gambi degli asparagi della pellicola esterna, pareggiare le estremità, in modo che risultino tutti della stessa lunghezza, lavarli, legarli ....
sono presenti 539 piante
sono presenti 233 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



betùlla (Betula)
La Betùlla (Betula) , originaria della Cina, Manciuria, Corea, Nord America, Caucaso, Europa e Himalaya, comprende circa 40 specie ed è un albero a foglia caduca, alto anche 27 m, con corteccia che dal ........

Anthericum

Anthericum, genere di 300 specie di piante erbacee perenni. Le due specie descritte sono le sole ad essere coltivate perchè piante da giardino molto decorative con infiorescenze rade di fiori bianchi, stellati, che possono ........

Baptisia

Baptisia, genere di 35 piante erbacee, perenni, erette, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Papilionaceae, utilizzabili in particolar modo per le bordure miste. Solo la specie descritta è comunemente coltivata.
Si ........

Corbezzolo (Arbutus)

Il Corbezzolo è'  un  arbusto o  alberello sempreverde e legnoso diffuso in tutta la fascia mediterranea, originario dell'Asia minore, Africa del nord, Europa occidentale, Canarie e America ........

Echinacea

Echinacea, genere di 3 specie di piante erbacee perenni, rustiche. Le specie descritte sono adatte per le bordure soleggiate e per la produzione di fiori da recidere.
Si piantano in ottobre o in marzo in pieno sole, in ........


erbacee bulbose Puschkinia
Puschkinia

Puschkinia, genere di 2 specie di piante bulbose, piccole, rustiche, originarie delle zone comprese fra Asia Minore e Afghanistan. La specie descritta si coltiva all'aperto, nei prati, nel giardino roccioso, nelle bordure nane e in vaso, in serra fredda.
I bulbi si piantano in ottobre in posizioni soleggiate o parzialmente ombreggiate, in tutti i terreni da giardino, alla profondità di 5 cm. Si lasciano indisturbati per molti anni, a meno che si desideri moltiplicarli. In serra e in appartamento i bulbi si coltivano in gruppi di 7-8, in ciotole di 15 cm, riempite con una composta da vasi. Si piantano in settembre-ottobre, per ottenere la fioritura nel marzo successivo. Dopo aver piantato i bulbi, si interrano le ciotole all'aperto, dove resteranno per 6-8 settimane. Da dicembre in poi si portano i contenitori in serra fredda o in casa e, da quando inizia la crescita, si annaffia abbondantemente. Dopo la fioritura, si diminuisce gradatamente l'acqua. I bulbi possono essere utilizzati in questo modo per più anni.

Parassiti animali: bulbi, fusti e foglie possono essere sede di rosure da parte di lumache.

Puschkinia scilloides: pianta originaria dell'Asia occidentale, alta 10-20 cm, distanza tra le piante 5-7 cm. Si tratta di una specie con foglie nastriformi, con fusti fioriferi sottili, arcuati, che portano fino a 6 fiori campanulati, lunghi 1 cm, con 6 petali azzurro pallido a strisce azzurro più chiaro, che sbocciano da marzo a giugno.


riproduzione: si semina in giugno, in cassette riempite con una composta da semi, in letto freddo e si coprono appena i semi con la composta e si mantengono sempre umidi. Dopo un anno le piantine si trasferiscono in contenitori più grandi o si piantano in vivaio. Dopo 2-3 anni, in luglio-agosto, si tolgono dal terreno e si piantano a dimora. I bulbi producono bulbilli che possono essere divisi quando le foglie sono secche. Si ripiantano subito o all'inizio dell'autunno.
esposizione:
fioritura: da marzo a giugno



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su