arbusti sempreverdi Corbezzolo (Arbutus)
Corbezzolo (Arbutus)

Il Corbezzolo è'  un  arbusto o  alberello sempreverde e legnoso diffuso in tutta la fascia mediterranea, originario dell'Asia minore, Africa del nord, Europa occidentale, Canarie e America centro-meridionale.
 E’ una specie a rapido accrescimento,  xerofila e frugale, cioè si adatta a qualsiasi substrato, anche se predilige terreni sciolti, acidi o neutri. In genere è’ ricco di polloni con portamento arbustivo ma talvolta si sviluppa a portamento arboreo raggiungendo dimensioni considerevoli, anche 10 metri.
Ha una forte capacità pollonifera, quindi dopo il taglio ricaccia abbondantemente. 
Un aspetto singolare del corbezzolo, che lo rende molto caratteristico e attraente, soprattutto per scopi ornamentali,  è il fatto che in autunno presenta contemporaneamente: i fiori, i frutti maturi dell’anno precedente (gialli, arancioni e rossi) e quelli verdi dell’anno. Dalle bacche si ricava un buon distillato, mentre, dai fiori è particolarmente apprezzato il miele.
La corteccia è rossastra e si sfoglia in lamine sottili. Le foglie, persistenti, coriacee, con margini debtati sono di color verde brillante.
le foglie sono a forma di campanella, riuniti in frappoli, dal colore che varia dal bianco, al rosa e al rosso a seconda della specie.
I frutti, commestibili sono molto simili a fragole. Sono rosso-arancio e giungono a maturazione a fine estate.
La piantagione si esegue e fine estate, prima della comparsa dei fiori, in terreno asciutto, friabile e sabbioso, acido o neutro, privo di calcare.

Arbutus Andrachne: alto circa 8 m, ha fiori bianco-verdi e frutti rosso chiaro
Arbutus Menziesii: raggiunge anche i 20 m di altezza, almeno in Ameriaca, suo paese di origine. Fiorisce in bianco in primavera-estate e i frutti sono rosso vivo
Arbutus arizonica: alto anche 10 m, ha corteccia chiara e fiori bianchi in primavera e frutti rosso arancio.
Arbutus Unedo: alto da 1 a 10 m, è la specie più coltivata nel nostro Paese. Ha fiori bianchi in mazzetti che cominciano ad apparire in settembre e termina tra dicembre e gennaio. I frutti maturano tra agosto e settembre, commestibili, hanno superficie granulosa in rosso-arancio.


riproduzione: per seme
esposizione:
fioritura: primavera-autunno a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Coix

Coix, genere di 5 specie di piante annuali, semirustiche, a foglie larghe. Sono coltivate in particolar modo per i loro frutti grigi, a forma di perla. Queste graminacee non sono adatte per essere essiccate. Si possono utilizzare ........

Brasiliopuntia

Brasiliopuntia, genere di circa 10 specie di piante succulente, originarie dell'America meridionale, affine al genere Opuntia. La specie descritta può essere coltivata all'aperto nelle zone più calde dell'Italia meridionale ........

Alisso (Alyssum)
L'Alisso, pianta annuale o perenne originaria dell'Europa, Asia e Africa,, comprende oltre 100 specie, di cui circa 15 spontanee nel nostro Paese.
le pianticelle, che come già detto possono essere ........

Gasteria

Gasteria, genere di 70 specie di piante perenni da serra, succulente, piccole, quasi prive di fusto. Si coltivano per le foglie, dure, lucide, variamente macchiate, molto ornamentali, generalmente disposte su 2 file. I fiori, ........

Campis - Bignonia

Campis (Bignonia), genere di 2 specie  di arbusti rampicanti a foglie decidue di cui una è rustica e l'altra è delicata e non può essere coltivata all'aperto in Italia settentrionale, salvo che nella Riviera Ligure ........

 

Ricetta del giorno
Riso Basmati con peperoni
Lessare il riso per 15 minuti in una pentola con acqua bollente ovviamente salata, scolarlo e versarlo in una insalatiera. Condire con 2 cucchiai di olio ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Ortensia (Hydrangea)

L' Ortensia (Hydrangea) è un arbusto a cespuglio o rampicante  originario della Cina, Giappone, America ed ha foglie caduche di solito ovali più o meno allungate, con margini dentati di ........

Hoheria

Hoheria, genere di 5 specie di arbusti sempreverdi o decidui, originari della Nuova Zelanda. Sono piante fiorifere, abbastanza rustiche, che possono essere coltivate in quasi tutte le regioni d'Italia, ma sono particolarmente ........


Akebia

Akebia, genere di specie arbustive rampicanti, appartenenti alla famiglia delle Berberidacee, originarie dell’Asia orientale, con rami volubili, adatte per ricoprire muri e sostegni. Hanno una fioritura primaverile molto ........

Callirhoe

Callirhoe, genere di 10 specie di piante annuali e perenni, appartenenti alla famiglia delle Malvaceae. Quelle descritte sono adatte per il giardino roccioso, per le ripe e per le bordure e fioriscono per un lungo periodo. ........


arbusti sempreverdi Corbezzolo (Arbutus)
Corbezzolo (Arbutus)

Il Corbezzolo è'  un  arbusto o  alberello sempreverde e legnoso diffuso in tutta la fascia mediterranea, originario dell'Asia minore, Africa del nord, Europa occidentale, Canarie e America centro-meridionale.
 E’ una specie a rapido accrescimento,  xerofila e frugale, cioè si adatta a qualsiasi substrato, anche se predilige terreni sciolti, acidi o neutri. In genere è’ ricco di polloni con portamento arbustivo ma talvolta si sviluppa a portamento arboreo raggiungendo dimensioni considerevoli, anche 10 metri.
Ha una forte capacità pollonifera, quindi dopo il taglio ricaccia abbondantemente. 
Un aspetto singolare del corbezzolo, che lo rende molto caratteristico e attraente, soprattutto per scopi ornamentali,  è il fatto che in autunno presenta contemporaneamente: i fiori, i frutti maturi dell’anno precedente (gialli, arancioni e rossi) e quelli verdi dell’anno. Dalle bacche si ricava un buon distillato, mentre, dai fiori è particolarmente apprezzato il miele.
La corteccia è rossastra e si sfoglia in lamine sottili. Le foglie, persistenti, coriacee, con margini debtati sono di color verde brillante.
le foglie sono a forma di campanella, riuniti in frappoli, dal colore che varia dal bianco, al rosa e al rosso a seconda della specie.
I frutti, commestibili sono molto simili a fragole. Sono rosso-arancio e giungono a maturazione a fine estate.
La piantagione si esegue e fine estate, prima della comparsa dei fiori, in terreno asciutto, friabile e sabbioso, acido o neutro, privo di calcare.

Arbutus Andrachne: alto circa 8 m, ha fiori bianco-verdi e frutti rosso chiaro
Arbutus Menziesii: raggiunge anche i 20 m di altezza, almeno in Ameriaca, suo paese di origine. Fiorisce in bianco in primavera-estate e i frutti sono rosso vivo
Arbutus arizonica: alto anche 10 m, ha corteccia chiara e fiori bianchi in primavera e frutti rosso arancio.
Arbutus Unedo: alto da 1 a 10 m, è la specie più coltivata nel nostro Paese. Ha fiori bianchi in mazzetti che cominciano ad apparire in settembre e termina tra dicembre e gennaio. I frutti maturano tra agosto e settembre, commestibili, hanno superficie granulosa in rosso-arancio.


riproduzione: per seme
esposizione:
fioritura: primavera-autunno a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su