erbacee perenni Ceratostigma
Ceratostigma

Ceratostigma, genere di 8 specie di piante erbacee e suffruticose, perenni, semirustiche. Le specie descritte sono adatte per la coltivazione nelle bordura miste. Nelle regioni a clima invernale molto freddo, non resistono all'aperto. I fiori, tubolosi, con 5 lobi terminali appiattiti, sono azzurri e le foglie assumono in autunno tonalità rosse molto ornamentali.
Si piantano in aprile-maggio in terreno da giardino sciolto, in posizioni soleggiate. In Italia settentrionale possono sopravvivere solo se vengono piantati in luoghi riparati e protetti con foglie o paglia durante l'inverno.

Potatura: non è necessaria una potature regolare, tuttavia in marzo si tagliano a livello del terreno i rami vecchi o danneggiati dal gelo.

Ceratostigma griffithii:
pianta originaria dell'Himalaya e Cina, alta 0,8-1,2 m e di pari diametro. Si tratta di una pianta suffruticosa sempreverde, molto folta e ramificata, con foglie obovate, verde tenue, coperte da fine peluria. Il fogliame diventa scarlatto in autunno. I fiori, azzurro carico, larghi 1-2 cm, riuniti in fascetti terminali, sbocciano da agosto fino all'autunno. Si tratta di una specie delicata, adatta per i climi temperato-caldi, da piantare nelle posizioni riparate.
Ceratostigma plumbaginoides: pianta originaria della Cina, alta 30-40 cm e di pari diametro. Si tratta di una pianta suffruticosa, perenne, adatta per il giardino roccioso e per i muri a secco. Le foglie, alterne, abovate-lanceolate, diventano rose in autunno. I fiori, blu, larghi 1-2 cm, sbocciano da luglio a novembre.
Ceratostigma willmottianum: pianta originaria della Cina occidentale, alta 1-1,5 m e di pari diametro. Si tratta di una pianta suffruticosa a foglie decidue, semirustica, con foglie romboidali, acuminate all'apice, verde scuro. I fiori, piccoli, azzurro carico, riuniti in racemi terminali e scellari, compaiono da luglio in poi.


riproduzione: in luglio si prelevano dai germogli laterali talee lunghe 7-8 cm e si piantano in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in cassone da moltiplicazione. Le talee radicate si invasano in contenitori da 8-10 cm riempiti con una composta per vasi e, durante l'inverno, si tengono in cassone o serra, per poi piantarle a dimora nell'aprile successivo. C.plumbaginoides si può anche moltiplicare per divisione dei cespi in aprile, ripiantando immediatamente le porzioni separate. Si possono anche staccare dalla pianta i polloni radicati che andranno trattati come le talee.
esposizione:
fioritura: da luglio all'autunno




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Dicèntra (Dicentra)

La Dicèntra (Dicentra) , originaria dell'Asia occidentale, Himalaya e America del Nord, comprende circa 12 specie ed è una erbacea perenne rizomatosa alta da 15 a 80 cm.
Le foglie sono composte ........

Sambucus (Sambuco)

Sambucus (Sambuco), genere di 40 specie di arbusti o piccoli alberi rustici appartenenti alla famiglia delle Caprifoliaceae, a foglie decidue, imparipennate, con foglioline di forma variabile, da ovate a lanceolate. I fiori, ........

Sanguisorba

Sanguisorba, genere di 2-3 specie di piante perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Rosaceae, facili da coltivare e adatte per le bordure soleggiate o parzialmente ombreggiate. Producono fiori con stami prominenti, ........


Ligularia
Ligularia, genere di 150 specie di piante erbacee, perenni, diffuse allo stato spontaneo nelle regionii a clima temperato dell'Europa e dell'Asia. Sono particolarmente adatte ai terreni costantemente umidi e raggiungono, ........

 

Ricetta del giorno
Pollo con fagioli e ravanelli
Sciacquare i pezzi di pollo, asciugarli lasciandoli appena umidi e rivestirli con il misto spezie. Scaldare metà olio in un tegame generoso e cuocervi ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Sanvitalia

Sanvitalia, genere di 7 pecie di piante erbacee, annuali e perenni, dall'abbondante fioritura. La specie annuale decritta si coltiva nelle bordure, nel giardino roccioso e anche in vaso esposto al sole.
Si pianta in terreno ........

Gaultheria
Gaultheria, genere di 200 specie di piante arbustive, sempreverdi, fiorifere. Le specie descritte formano tappeti e sono adatte per la coltivazione nel giardino roccioso, in terreno torboso e privo di calcare e nelle ........

Aechmea

Aechmea, genere di circa 50 specie di piante sempreverdi. La maggior parte sono epifite, alcune sono terrestri. Tutte sono dotate di rosette, tubolari o allargate, di foglie più o meno spinose e addossate  l’una all’altra ........

Hesperis

Hesperis, genere di 30 specie di piante erbacee, perenni e biennali, rustiche, adatte a i terreni umidi. La specie descritta è perenne, ma per lo più poco longeva.
Si pianta tra ottobre e marzo, quando le condizioni climatiche ........

Liriodendron (albero dei tulipani)

Liriodendron (albero dei tulipani), genere di 2 specie di alberi maestosi, rustici, a foglie decidue. Le foglie, lobate, hanno apice allargato, a margine troncato o con una incavatura poco profonda. I fiori, simili a quelli ........


erbacee perenni Ceratostigma
Ceratostigma

Ceratostigma, genere di 8 specie di piante erbacee e suffruticose, perenni, semirustiche. Le specie descritte sono adatte per la coltivazione nelle bordura miste. Nelle regioni a clima invernale molto freddo, non resistono all'aperto. I fiori, tubolosi, con 5 lobi terminali appiattiti, sono azzurri e le foglie assumono in autunno tonalità rosse molto ornamentali.
Si piantano in aprile-maggio in terreno da giardino sciolto, in posizioni soleggiate. In Italia settentrionale possono sopravvivere solo se vengono piantati in luoghi riparati e protetti con foglie o paglia durante l'inverno.

Potatura: non è necessaria una potature regolare, tuttavia in marzo si tagliano a livello del terreno i rami vecchi o danneggiati dal gelo.

Ceratostigma griffithii:
pianta originaria dell'Himalaya e Cina, alta 0,8-1,2 m e di pari diametro. Si tratta di una pianta suffruticosa sempreverde, molto folta e ramificata, con foglie obovate, verde tenue, coperte da fine peluria. Il fogliame diventa scarlatto in autunno. I fiori, azzurro carico, larghi 1-2 cm, riuniti in fascetti terminali, sbocciano da agosto fino all'autunno. Si tratta di una specie delicata, adatta per i climi temperato-caldi, da piantare nelle posizioni riparate.
Ceratostigma plumbaginoides: pianta originaria della Cina, alta 30-40 cm e di pari diametro. Si tratta di una pianta suffruticosa, perenne, adatta per il giardino roccioso e per i muri a secco. Le foglie, alterne, abovate-lanceolate, diventano rose in autunno. I fiori, blu, larghi 1-2 cm, sbocciano da luglio a novembre.
Ceratostigma willmottianum: pianta originaria della Cina occidentale, alta 1-1,5 m e di pari diametro. Si tratta di una pianta suffruticosa a foglie decidue, semirustica, con foglie romboidali, acuminate all'apice, verde scuro. I fiori, piccoli, azzurro carico, riuniti in racemi terminali e scellari, compaiono da luglio in poi.


riproduzione: in luglio si prelevano dai germogli laterali talee lunghe 7-8 cm e si piantano in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in cassone da moltiplicazione. Le talee radicate si invasano in contenitori da 8-10 cm riempiti con una composta per vasi e, durante l'inverno, si tengono in cassone o serra, per poi piantarle a dimora nell'aprile successivo. C.plumbaginoides si può anche moltiplicare per divisione dei cespi in aprile, ripiantando immediatamente le porzioni separate. Si possono anche staccare dalla pianta i polloni radicati che andranno trattati come le talee.
esposizione:
fioritura: da luglio all'autunno



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su