erbacee perenni Acantholimon
Acantholimon

Acantholimon, genere di 150 specie di piante sempreverdi a crescita lenta, perenni, per lo più originarie di regioni desertiche. Le specie descritte, belle piante per i giardini rocciosi, presentano giuffi di foglie aghiformi e producono fra giugno e settembre spighe rade di fiori stellati.
Crescono bene nei terreni sabbiosi, ben drenati, arricchiti con frammenti di calcare. Sono perfettamente rustici quando si trovano in posizione soleggiata e in terreno ben drenato, mentre nelle zone umide è meglio coltivarle su di un muro a secco. Si piantano in marzo-aprile e dopo la fioritura si tagliano i fusti fioriferi. Si somministra ogni anno, in marzo, un miscuglio composto di torba, terriccio da giardino e sabbia i parti uguali, altrimenti le piante seccherebbero nella loro parte centrale.

Acantholimon glumaceum: pianta originaria dell'Armenia, alta 15 cm e del diametro di 30 cm. Si tratta di una pianta compatta, con foglie appuntite, verde scuro. I fiori, di colore dal malva al rosa, del diametro di 1 cm, sono riuniti in numero di 6-8 in spighe lunghe 10 cm e sbocciano da luglio a settembre. Questa specie è la più comune e anche la più semplice da coltivare.
Acantholimon venustum: Pianta originaria dell'Asia Minore, alta 15-20 cm e del diametro di 30 cm. Ha fogliame composto da ciuffi sparsi di colore grigio-argento e fiori, rosa pallido, del diametro di 0,8-1 cm, che sbocciano sopra le foglie da luglio a settembre. Questa pianta è polimorfa e meno rustica della precedente e l'umidità invernale potrebbe ritardarne la crescita.


riproduzione: si semina in febbraio, in ciotole riempite con una composta per semi, in letto caldo. Quando le piantine saranno abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vasi da 7-8 cm riempiti di torba e sabbia in parti uguali. Si piantano all'aperto l'anno successivo in marzo. Si possono pure moltiplicare per talea prelevando dei rametti lunghi 5 cm, in luglio-agosto, e si piantano in letto freddo in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali. Le talee radicate si invasano in un miscuglio di 3 parti di composta per vasi e 1 parte di frammenti calcarei e si tengono in letto freddo per poi metterle a dimora in marzo-aprile dell'anno successivo.
esposizione:
fioritura: da luglio a settembre




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Sanguisorba

Sanguisorba, genere di 2-3 specie di piante perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Rosaceae, facili da coltivare e adatte per le bordure soleggiate o parzialmente ombreggiate. Producono fiori con stami prominenti, ........

Mirabilis (Bella di notte)

Mirabilis (Bella di notte), genere di 60 specie di piante erbacee perenni e annuali. Le due specie perenni tuberose descritte si coltivano in genere come annuali nelle bordure e in vaso.
Queste piante si coltivano in ........

Helipterum

Helipterum, genere di 90 specie di piante erbacee e suffruticose, annuali e perenni, e di arbusti. Le piante descritte sono annuali, hanno capolini molto durevoli, simili a quelli delle margherite, e sono adatte  per ........

Hieracium

Hieracium, genere di almeno 1000 specie di piante erbacee, perenni, diffuse in tutte le regioni temperate e tropicali del pianeta. Le specie descritte sono adatte per il giardino roccioso e alpino.
Possono essere coltivati ........

Aloe
Aloe: genere di 275 specie di piante perenni originarie del Sud-Africa, coltivate principalmente per le loro rosette di foglie succulente. A prima vista queste piante possono assomigliare alla Agavi, ma a ........

 

Ricetta del giorno
Arancini di riso alla siciliana
Fate lessare il riso in abbondante acqua salata, sgocciolatelo bene e ancora caldo mantecatelo con lo zafferano, il parmigiano grattugiato e due delle ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Disanthus

Disanthus, comprende una sola specie arbustiva, rustica, a foglie decidue, originaria del Giappone. Si coltiva soprattutto per il fogliame che in autunno assume colori spettacolari.
Questo arbusto non tollera i terreni ........

Eucryphia

Eucryphia, genere di 5-6 specie di alberi o arbusti sempreverdi  o a foglie decidue, appartenenti alla famiglia delle Eucryphiaceae, originai dell’America meridionale, dell’Australia e della Tasmania. Le specie e gli ........

Platystemon

Platystemon, genere di una sola specie annuale rustica, appartenente alla famiglia delle Papaveraceae, adatta per il primo piano delle bordure erbacee e per il giardino roccioso. Non è una pianta molto comune, tuttavia è ........

Baptisia

Baptisia, genere di 35 piante erbacee, perenni, erette, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Papilionaceae, utilizzabili in particolar modo per le bordure miste. Solo la specie descritta è comunemente coltivata.
Si ........

Torenia

Torenia,  genere di 30 specie di piante erbacee annuali e perenni, appartenenti alla famiglia delle Scrophulariaceae. La specie annuale descritta è adatta per le aiuole.

Si coltiva in terreno da giardino umido, ........


erbacee perenni Acantholimon
Acantholimon

Acantholimon, genere di 150 specie di piante sempreverdi a crescita lenta, perenni, per lo più originarie di regioni desertiche. Le specie descritte, belle piante per i giardini rocciosi, presentano giuffi di foglie aghiformi e producono fra giugno e settembre spighe rade di fiori stellati.
Crescono bene nei terreni sabbiosi, ben drenati, arricchiti con frammenti di calcare. Sono perfettamente rustici quando si trovano in posizione soleggiata e in terreno ben drenato, mentre nelle zone umide è meglio coltivarle su di un muro a secco. Si piantano in marzo-aprile e dopo la fioritura si tagliano i fusti fioriferi. Si somministra ogni anno, in marzo, un miscuglio composto di torba, terriccio da giardino e sabbia i parti uguali, altrimenti le piante seccherebbero nella loro parte centrale.

Acantholimon glumaceum: pianta originaria dell'Armenia, alta 15 cm e del diametro di 30 cm. Si tratta di una pianta compatta, con foglie appuntite, verde scuro. I fiori, di colore dal malva al rosa, del diametro di 1 cm, sono riuniti in numero di 6-8 in spighe lunghe 10 cm e sbocciano da luglio a settembre. Questa specie è la più comune e anche la più semplice da coltivare.
Acantholimon venustum: Pianta originaria dell'Asia Minore, alta 15-20 cm e del diametro di 30 cm. Ha fogliame composto da ciuffi sparsi di colore grigio-argento e fiori, rosa pallido, del diametro di 0,8-1 cm, che sbocciano sopra le foglie da luglio a settembre. Questa pianta è polimorfa e meno rustica della precedente e l'umidità invernale potrebbe ritardarne la crescita.


riproduzione: si semina in febbraio, in ciotole riempite con una composta per semi, in letto caldo. Quando le piantine saranno abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vasi da 7-8 cm riempiti di torba e sabbia in parti uguali. Si piantano all'aperto l'anno successivo in marzo. Si possono pure moltiplicare per talea prelevando dei rametti lunghi 5 cm, in luglio-agosto, e si piantano in letto freddo in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali. Le talee radicate si invasano in un miscuglio di 3 parti di composta per vasi e 1 parte di frammenti calcarei e si tengono in letto freddo per poi metterle a dimora in marzo-aprile dell'anno successivo.
esposizione:
fioritura: da luglio a settembre



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su