erbacee perenni Ramonda
Ramonda

Ramonda, genere di 4 specie di piante sempreverdi, rustiche, con foglie ornamentali, formanti rosette e fiori appiattiti. Sono piante particolarmente adatte per le zone fresche del giardino roccioso.
Si piantano in marzo in qualsiasi terreno da giardino ben drenato, nei giardini rocciosi e nei muri a secco, ponendole in fessure verticali e avendo cura, là dove possibile, di arricchire il terreno con torba o terriccio di foglie. Durante le calde estati secche potrebbero appassire, ma basta annaffiarle abbondantemente per far loro riprendere vigore.

Ramonda myconii: pianta originaria dei Pirenei, alta 10-15 cm e del diametro di 25 cm. Si tratta di una specie di pianta con foglie ovate, profondamente dentate, verde scuro con screziature rosse, tomentose, riunite in una rosetta appiattita, dalla quale spuntano i fusti fioriferi. I fiori, porpora-violetti, con un ciuffo di stami dorati, larghi 2-4 cm, sbocciano in aprile-maggio. La varietà Alba ha fiori bianchi.
Ramonda nathaliae: pianta originaria di Serbia e Bulgaria, alta 10 cm e del diametro di 25 cm. Si tratta di una specie con foglie ovate, grinzose e dai fiori viola chiaro con centro arancione, larghi 3-4 cm, che sbocciano in aprile-maggio.
Ramonda serbica: pianta originaria dei Balcani, alta 10 cm e del diametro di 25 cm. Si tratta di una pianta simile alla R.Myconii, ma con foglie riunite in rosette appena più piccole e fiori blu-lilla, larghi 2-3 cm, con antere porpora.


riproduzione: in giugno-luglio si prelevano talee di foglie, che si staccano tirandole verso il basso, per non danneggiare la gemma posta alla base. Le talee si piantano obliquamente, per un terzo della loro lunghezza, in modo che la base delle foglie sia 2-3 cm sotto la superficie del terriccio, in vasi o terrine riempite con un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali, in cassone freddo. Le talee radicheranno in circa 6 settimane, dopo di chè potranno essere rinvasate singolarmente ciascuna in un vasetto da 7-8 cm, riempiti con una composta per vasi e si coltiveranno in cassone per 1 anno, prima della loro messa a dimora nel marzo successivo. In settembre o in marzo si semina in terrine riempite con una composta per semi, in cassone freddo e in caso di condizioni atmosferiche favorevoli, i semi possono essere stratificati per favorire la germinazione. Quando le piantine saranno abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si trapiantano in vassoi e successivamente si rinvasano ciascuna in un vasetto da 7-8 cm, rioempiti con una composta per vasi. Le piantine si sistemeranno a dimora un anno dopo la semina.
esposizione:
fioritura: aprile-maggio




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Mirabilis (Bella di notte)

Mirabilis (Bella di notte), genere di 60 specie di piante erbacee perenni e annuali. Le due specie perenni tuberose descritte si coltivano in genere come annuali nelle bordure e in vaso.
Queste piante si coltivano in ........

Calendula
Calendula: genere di 20-30 specie di piante erbacee o suffruticose, annuali. La specie descritta è quella che più comunemente viene coltivata, eccellente per bordure e per fiori da recidere. Può ........

Lapageria

Lapageria, genere formato da una sola specie di arbusti rampicanti, sempreverdi, semirustici, che si coltivano all’aperto in posizioni riparate, al coperto dai venti freddi e ben esposte, o in serra.
Non sopportano i ........

Cerastium (Cerastio)

Cerastium (Cerastio), genere di 60 specie di piante erbacee, perenni, annuali e rustiche. Molte di queste sono invadenti e infestanti in giardino, ma le specie descritte sono adatte per il giardino roccioso e per formare ........

Trìtoma (Kniphofia)
La Trìtoma (Kniphofia) , originaria dell'Africa e del Madagascar, comprende circa 75 specie ed è una pianta erbacea perenne, semirustica, a radici carnose.
Le foglie, sempreverdi, nascono direttamente ........

 

Ricetta del giorno
Insalata con feta e polpa di granchio
Lavare la menta, asciugarla, staccare le foglie dal rametto e tritarle. Versare lo yogurt in una ciotola con il succo di limone, l’olio, sale, pepe e ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Ostrya

Ostrya, genere di 7 specie di alberi di piccole o medie dimensioni a foglie decidue, appartenenti alla famiglia delle Betulaceae, diffusi nell’emisfero settentrionale e adatti come esemplari isolati o per formare gruppi ........

Physostegia
La Physostegia è una pianta erbacea, rustica  perenne, originaria dell'America settentrionale, che comprende circa 15 specie e che ha fiori simili a quelli della Cocca di Leone, color rosa, malva ........

Cistus (Cisto)

Cistus (Cisto), genere di circa 20 specie di arbusti  sempreverdi, diffusi allo stato spontaneo nelle regioni mediterranee. Si tratta di piante molto ornamentali, con fiori semplici, simili a quelli delle rose selvatiche, ........

Layia
Layia, genere di 15 specie di piante annuali, rustiche. La specie descritta è adatta per le bordure e per le scarpate soleggiate e rustiche. Produce numerosi capolini dai colori vivaci, simili a margherite, ........

Celosia

Celosia, genere di 60 specie di piante annuali a fioritura estiva, originarie delle zone tropicali dell'America, dell'Asia e dell'Africa, adatte per la coltivazione in aiuole e in vaso. Hanno infiorescenze a spiga, erette ........


erbacee perenni Ramonda
Ramonda

Ramonda, genere di 4 specie di piante sempreverdi, rustiche, con foglie ornamentali, formanti rosette e fiori appiattiti. Sono piante particolarmente adatte per le zone fresche del giardino roccioso.
Si piantano in marzo in qualsiasi terreno da giardino ben drenato, nei giardini rocciosi e nei muri a secco, ponendole in fessure verticali e avendo cura, là dove possibile, di arricchire il terreno con torba o terriccio di foglie. Durante le calde estati secche potrebbero appassire, ma basta annaffiarle abbondantemente per far loro riprendere vigore.

Ramonda myconii: pianta originaria dei Pirenei, alta 10-15 cm e del diametro di 25 cm. Si tratta di una specie di pianta con foglie ovate, profondamente dentate, verde scuro con screziature rosse, tomentose, riunite in una rosetta appiattita, dalla quale spuntano i fusti fioriferi. I fiori, porpora-violetti, con un ciuffo di stami dorati, larghi 2-4 cm, sbocciano in aprile-maggio. La varietà Alba ha fiori bianchi.
Ramonda nathaliae: pianta originaria di Serbia e Bulgaria, alta 10 cm e del diametro di 25 cm. Si tratta di una specie con foglie ovate, grinzose e dai fiori viola chiaro con centro arancione, larghi 3-4 cm, che sbocciano in aprile-maggio.
Ramonda serbica: pianta originaria dei Balcani, alta 10 cm e del diametro di 25 cm. Si tratta di una pianta simile alla R.Myconii, ma con foglie riunite in rosette appena più piccole e fiori blu-lilla, larghi 2-3 cm, con antere porpora.


riproduzione: in giugno-luglio si prelevano talee di foglie, che si staccano tirandole verso il basso, per non danneggiare la gemma posta alla base. Le talee si piantano obliquamente, per un terzo della loro lunghezza, in modo che la base delle foglie sia 2-3 cm sotto la superficie del terriccio, in vasi o terrine riempite con un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali, in cassone freddo. Le talee radicheranno in circa 6 settimane, dopo di chè potranno essere rinvasate singolarmente ciascuna in un vasetto da 7-8 cm, riempiti con una composta per vasi e si coltiveranno in cassone per 1 anno, prima della loro messa a dimora nel marzo successivo. In settembre o in marzo si semina in terrine riempite con una composta per semi, in cassone freddo e in caso di condizioni atmosferiche favorevoli, i semi possono essere stratificati per favorire la germinazione. Quando le piantine saranno abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si trapiantano in vassoi e successivamente si rinvasano ciascuna in un vasetto da 7-8 cm, rioempiti con una composta per vasi. Le piantine si sistemeranno a dimora un anno dopo la semina.
esposizione:
fioritura: aprile-maggio



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su