erbacee perenni Nepeta (Erba gattaia)
Nepeta (Erba gattaia)

Nepeta (Erba gattaia), genere di 250 specie di piante erbacee, perenni ed annuali. Le specie perenni descritte sono rustiche e adatte per il giardino roccioso e per le bordure. Hanno fiori piccoli, tubulosi. Bisogna considerare che la Nepeta hederacea può diventare invadente.
Si piantano da ottobre a marzo, in tutti i terreni da giardino, al sole o in posizioni parzialmente ombreggiate e in autunno è necessario tagliare tutti i fusti.
Nepeta cataria: pianta originaria dell'Europa e Italia, alta 70-80 cm, distanza tra le piante 35 cm. Si tratta di una specia dalle foglie cuoriformi, crenate, verde chiaro, tomentose inferiormente. I fiori, azzurri o lilla, riuniti in spicastri, sbocciano da maggio ad agosto. Come pianta ornamentale è scarsamente coltivata. Attira fortemnte i gatti.
Nepeta x faassenii: pianta di origine orticola, alta 50-60 cm, distanza tra le piante 30 cm. Si tratta di un ibrido, spesso chiamato N.mussinii che è adatto per le bordure, con foglie ovate, grigio verdi. I fiori, azzurro-lavanda, riuniti in spicastri verticali lunghi 15 cm, sbocciano da maggio a settembre.
Nepeta hederacea: pianta originaria dell'Europa e Italia, alta 20 cm, distanza tra le piante 30 cm. Si tratta di una pianta perenne, vigorosa, adatta per coprire il terreno sotto gli alberi e gli arbusti. Le foglie sono reniformi, con denti arrotondati, opposte, verde chiaro. I fiori, azzurro-lilla, linghi 1-1,5 cm, riuniti in verticillastri, sbocciano all'ascella delle foglie superiori da marzo a giugno, talvolta anche più tardi. S coltiva generalmente la varietà N.hederacea variegata, con foglie macchate di bianco, adatta per essere coltivata in panieri appesi e sui davanzali delle finestre in cassette.
Nepeta nervosa: pianta originaria del kashmir, alta 30-60 cm, distanza tra le oiante 30 cm. Si tratta di una specie folta, adatta per le bordure o per il giardino roccioso, dalle foglie lanceolate. I fiori, azzurro chiaro, riuniti in spicastri cilindrici compatti, lunghi 15-25 cm, sbocciano da giugno a settembre.


riproduzione: in marzo aprile si dividono i cespi di tutte le specie e si ripiantano immediatamente. Le Nepeta nervosa e Nepeta x faassenii possono anche essere moltiplicate, prelevando in luglio, dai germogli basali, talee lunghe 5-8 cm che vanno messe a radicare in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali, in cassone freddo. Le talee radicate si invasano successivamente in contenitori di 8-9 cm, riempiti con una composta per vasi e si interrano all'aperto per poi metterle a dimora nella primavera successiva. La Nepeta nervosa si semina in marzo-aprile in cassone freddo o in serra, alla temperatura di 16° C. Quando le piantine saranno abbastanza grandi da essere maneggiate tranquillamente, si ripicchettano in vivaio o in vasi da 10 cm per poi essere messe a dimora nella primavera successiva.
esposizione:
fioritura: da maggio a settembre a seconda della specie




Se ti č piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Lamium
Lamium, genere di 40-50 specie di piante erbacee, perenni e annuali. Le specie descritte sono adatte per le posizioni ombreggiate e i terreni poveri. Alcune di queste, come L.galeobdolon sono adatte come piante tappezzanti, ........

Exacum

Exacum, genere comprendente una quarantina di piante sempreverdi, erbacee e suffruticose, appartenenti alla famiglia delle Genzianacee. La sola coltivata č Exacum affine, una pianta annuale o biennale originaria di alcune isole ........

Corbezzolo (Arbutus)

Il Corbezzolo è'  un  arbusto o  alberello sempreverde e legnoso diffuso in tutta la fascia mediterranea, originario dell'Asia minore, Africa del nord, Europa occidentale, Canarie e America ........

Paeonia (Peonia)

Paeonia (Peonia), genere di 33 specie di piante erbacee perenni e di arbusti rustici, coltivati per i fiori eleganti e per il fogliame particolarmente ornamentale, adatte  per la coltivazione nelle bordure erbacee, ........

Philesia

Philesia, genere  comprendente una sola specie di arbusti fioriferi nani, sempreverdi, semirustici, appartenenti alla famiglia delle Liliaceae, con fiori imbutiformi, rosa intenso, piccoli. Questo arbusto č adatto alla ........

 

Ricetta del giorno
Frullato di mirtilli
Mettere in un frullatore i mirtilli, il latte di riso(va bene anche quello di mandorle), la mezza banana e frullare per qualche minuto, fin quando si ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Filodendro (Monstera)

Filodendro (Monstera), genere di 50 specie di piante rampicanti, sempreverdi, appartenenti alla famiflia delle Araceae,  che aderiscono ai supporti per mezzo di radici aeree, che si formano in corrispondenza di ogni ........

Emerocąllide (Hemerocallis)
L' Emerocàllide (Hemerocallis) , originaria del Giappone e Europa meridionale, comprende circa 20 specie ed è una erbacea perenne rustica, con radici rizomatose, che somiglia molto ad alcune specie di Hosta ........

Gilia

Gilia, genere di 120 specie di piante erbacee annuali, biennali e perenni, coltivate per i fiori appariscenti e per il fogliame ornamentale. Le specie descritte, annuali e rustiche, sono facili da coltivare; quelle nane ........

Scalogno – Allium ascalonicum

Scalogno, allim ascalonicum, pianta bulbosa rustica appartenente alla famiglia delle Gigliacee, assai simile alla cipolla e all’aglio: i suoi bulbi sono pił dolci e profumati di quelli dell’aglio ma hanno sapore pił accentuato ........

Petłnia (Petunia)
La Petùnia (Petunia) è  originaria dell'America Sud occidentale e Brasile,  comprende  circa 12 specie di cui solo 2 coltivate regolarmente ed è una erbacea coltivata di solito ........


erbacee perenni Nepeta (Erba gattaia)
Nepeta (Erba gattaia)

Nepeta (Erba gattaia), genere di 250 specie di piante erbacee, perenni ed annuali. Le specie perenni descritte sono rustiche e adatte per il giardino roccioso e per le bordure. Hanno fiori piccoli, tubulosi. Bisogna considerare che la Nepeta hederacea può diventare invadente.
Si piantano da ottobre a marzo, in tutti i terreni da giardino, al sole o in posizioni parzialmente ombreggiate e in autunno è necessario tagliare tutti i fusti.
Nepeta cataria: pianta originaria dell'Europa e Italia, alta 70-80 cm, distanza tra le piante 35 cm. Si tratta di una specia dalle foglie cuoriformi, crenate, verde chiaro, tomentose inferiormente. I fiori, azzurri o lilla, riuniti in spicastri, sbocciano da maggio ad agosto. Come pianta ornamentale è scarsamente coltivata. Attira fortemnte i gatti.
Nepeta x faassenii: pianta di origine orticola, alta 50-60 cm, distanza tra le piante 30 cm. Si tratta di un ibrido, spesso chiamato N.mussinii che è adatto per le bordure, con foglie ovate, grigio verdi. I fiori, azzurro-lavanda, riuniti in spicastri verticali lunghi 15 cm, sbocciano da maggio a settembre.
Nepeta hederacea: pianta originaria dell'Europa e Italia, alta 20 cm, distanza tra le piante 30 cm. Si tratta di una pianta perenne, vigorosa, adatta per coprire il terreno sotto gli alberi e gli arbusti. Le foglie sono reniformi, con denti arrotondati, opposte, verde chiaro. I fiori, azzurro-lilla, linghi 1-1,5 cm, riuniti in verticillastri, sbocciano all'ascella delle foglie superiori da marzo a giugno, talvolta anche più tardi. S coltiva generalmente la varietà N.hederacea variegata, con foglie macchate di bianco, adatta per essere coltivata in panieri appesi e sui davanzali delle finestre in cassette.
Nepeta nervosa: pianta originaria del kashmir, alta 30-60 cm, distanza tra le oiante 30 cm. Si tratta di una specie folta, adatta per le bordure o per il giardino roccioso, dalle foglie lanceolate. I fiori, azzurro chiaro, riuniti in spicastri cilindrici compatti, lunghi 15-25 cm, sbocciano da giugno a settembre.


riproduzione: in marzo aprile si dividono i cespi di tutte le specie e si ripiantano immediatamente. Le Nepeta nervosa e Nepeta x faassenii possono anche essere moltiplicate, prelevando in luglio, dai germogli basali, talee lunghe 5-8 cm che vanno messe a radicare in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali, in cassone freddo. Le talee radicate si invasano successivamente in contenitori di 8-9 cm, riempiti con una composta per vasi e si interrano all'aperto per poi metterle a dimora nella primavera successiva. La Nepeta nervosa si semina in marzo-aprile in cassone freddo o in serra, alla temperatura di 16° C. Quando le piantine saranno abbastanza grandi da essere maneggiate tranquillamente, si ripicchettano in vivaio o in vasi da 10 cm per poi essere messe a dimora nella primavera successiva.
esposizione:
fioritura: da maggio a settembre a seconda della specie



Se ti č piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su