erbacee perenni Sisyrinchium
Sisyrinchium

Sisyrinchium, genere di 100 specie di piante erbacee, perenni. Le piante descritte sono adatte per il giardino roccioso, hanno foglie lineari-ensiformi, grigio-verdi.
I Sisyrinchi si coltivano in terreno ben drenato, arricchito con torba e terricio di foglie, al sole. Si piantano in settembre-ottobre o in febbraio-marzo. In atunno si asportano le infiorescenze e le foglie appassite.

Sisyrinchium angustifolium: pianta originaria dell'America settentrionale e Irlanda, alta 25-30 cm, distanza tra le piante 15-25 cm. Si tratta di una specie rustica, cespitosa, con foglie graminiformi e fiori stellati, violetti, larghi 1,5-2 cm, che sbocciano da maggio ad ottobre.
Sisyrinchium bermudianum: pianta oroginaria delle regioni orientali degli Stati Uniti, Irlanda, è alta 25-30 cm, distanza tra le piante 15-25 cm. Si tratta di una specie rustica dai fusti eretti, ramificati, che portano fiori stellati, color azzurro chiaro, gialli alla base, larghi 1,5-2 cm, che sbocciano numerosi in maggio-giugno.
Sisyrinchium brachypus: pianta originaria dell'America meridionale, alta 15 cm, distanza tra le piante 15 cm. Si tratta di una pianta cespitosa, rustica, con foglie verde vivo. I fusti, simili a foglie, scarsamente ramificati, portano numerosi fiori stellati, giallo vivo, larghi 2 cm, che sbocciano da giugno a ottobre.
Sisyrinchium grandiflorum: sinonimo di S.douglasii, è una pianta originaria delle regioni occidentali dell'America settentrionale, alta 20-30 cm, distanza tra le piante 10-15 cm. Si tratta di una pianta rustica, con fusti eretti, che portano fiori campanulati, color porpora, lunghi fino a 2,5 cm, che sbocciano a marzo. 
Sisyrinchiun striatum: pianta originaria della catena delle Ande, alta 30-50 cm, distanza tra le piante 15-30 cm. Si tratta di una pianta rustica, a portamento eretto, dai fiori nunerosi, stellati, color giallo-crema chiaro, larghi fino a 2 cm, che sbocciano in giugno-luglio su fusti sottili.


riproduzione: se si lascia indisturbato il terreno nel quale crescono queste piante, esse si autoriproducono per seme. Si semina, comunque, in settembre-ottobre o in marzo, in terrine riempite con una composta per semi, in cassone freddo. In seguito le piantine si ripicchettano in vassoi per poi trapiantarle in vivaio dove si lasceranno per un anno prima di metterle a dimora. In settembre o in marzo si possono anche dividere i cespi molto sviluppati e ripiantarli immediatamente.
esposizione:
fioritura: da marzo ad ottobre a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Brasiliopuntia

Brasiliopuntia, genere di circa 10 specie di piante succulente, originarie dell'America meridionale, affine al genere Opuntia. La specie descritta può essere coltivata all'aperto nelle zone più calde dell'Italia meridionale ........

Polianthes (Tuberosa)

Polianthes (Tuberosa), genere di 13 specie di piante perenni, bulbose, delicate, appartenenti alla famiglia delle Amaryllidaceae. La specie descritta è coltivata all’aperto nelle zone a clima mite, mentre nelle regioni più ........

Halimium

Halimium, genere di 14 specie di arbusti sempreverdi, semirustici e rustici, diffusi nelle regioni meridionali, affini alle specie Cistus. Si coltivano nei grandi giardini rocciosi, particolarmente in quelli posti  ........

Helxine

Helxine, genere comprendente una sola specie perenne, strisciante, semirustica, adatta per coprire il terreno. Può essere coltivata anche in appartamento o in serra fredda.
Si coltiva in tutti i terreni da giardino, in ........

betùlla (Betula)
La Betùlla (Betula) , originaria della Cina, Manciuria, Corea, Nord America, Caucaso, Europa e Himalaya, comprende circa 40 specie ed è un albero a foglia caduca, alto anche 27 m, con corteccia che dal ........

 

Ricetta del giorno
Torta sabbiata
Imburrare abbondantemente il foglio di alluminio, spolverizzarlo con un po’ di farina e foderare la tortiera. Mettere il restante burro, che deve essere ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Perilla

Perilla, genere di 4-6 specie di piante erbacee annuali appartenenti alla famiglia delle Labiatae. La specie descritta ha fogliame molto ornamentale che, nel periodo estivo, contrasta con i colori vivaci dei fiori. Si può ........

Anthericum

Anthericum, genere di 300 specie di piante erbacee perenni. Le due specie descritte sono le sole ad essere coltivate perchè piante da giardino molto decorative con infiorescenze rade di fiori bianchi, stellati, che possono ........

Bignonia

Bignonia, genere comprendente una sola specie rampicante, delicata, appartenente alla famiglia delle Bignoniaceae, di origine sudamericana, che può crescere all’aperto nelle zone più calde del Centro e del Sud del Paese. ........

Philodendron

Il Philodendron è una pianta sempreverde che annovera 275 specie, originaria dell'America meridionale, da serra o appartamento. Nella maggior parte dei casi sono piante rampicanti, vigorose, con radici aeree, ........

Cleome
Cleome, genere di 150 specie di piante erbacee annuali o, in rari casi, di arbusti. La specie descritta è vigorosa, rustica, cespugliosa. E' adatta per le bordure e le aiuole, per la coltivazione in vaso e ........


erbacee perenni Sisyrinchium
Sisyrinchium

Sisyrinchium, genere di 100 specie di piante erbacee, perenni. Le piante descritte sono adatte per il giardino roccioso, hanno foglie lineari-ensiformi, grigio-verdi.
I Sisyrinchi si coltivano in terreno ben drenato, arricchito con torba e terricio di foglie, al sole. Si piantano in settembre-ottobre o in febbraio-marzo. In atunno si asportano le infiorescenze e le foglie appassite.

Sisyrinchium angustifolium: pianta originaria dell'America settentrionale e Irlanda, alta 25-30 cm, distanza tra le piante 15-25 cm. Si tratta di una specie rustica, cespitosa, con foglie graminiformi e fiori stellati, violetti, larghi 1,5-2 cm, che sbocciano da maggio ad ottobre.
Sisyrinchium bermudianum: pianta oroginaria delle regioni orientali degli Stati Uniti, Irlanda, è alta 25-30 cm, distanza tra le piante 15-25 cm. Si tratta di una specie rustica dai fusti eretti, ramificati, che portano fiori stellati, color azzurro chiaro, gialli alla base, larghi 1,5-2 cm, che sbocciano numerosi in maggio-giugno.
Sisyrinchium brachypus: pianta originaria dell'America meridionale, alta 15 cm, distanza tra le piante 15 cm. Si tratta di una pianta cespitosa, rustica, con foglie verde vivo. I fusti, simili a foglie, scarsamente ramificati, portano numerosi fiori stellati, giallo vivo, larghi 2 cm, che sbocciano da giugno a ottobre.
Sisyrinchium grandiflorum: sinonimo di S.douglasii, è una pianta originaria delle regioni occidentali dell'America settentrionale, alta 20-30 cm, distanza tra le piante 10-15 cm. Si tratta di una pianta rustica, con fusti eretti, che portano fiori campanulati, color porpora, lunghi fino a 2,5 cm, che sbocciano a marzo. 
Sisyrinchiun striatum: pianta originaria della catena delle Ande, alta 30-50 cm, distanza tra le piante 15-30 cm. Si tratta di una pianta rustica, a portamento eretto, dai fiori nunerosi, stellati, color giallo-crema chiaro, larghi fino a 2 cm, che sbocciano in giugno-luglio su fusti sottili.


riproduzione: se si lascia indisturbato il terreno nel quale crescono queste piante, esse si autoriproducono per seme. Si semina, comunque, in settembre-ottobre o in marzo, in terrine riempite con una composta per semi, in cassone freddo. In seguito le piantine si ripicchettano in vassoi per poi trapiantarle in vivaio dove si lasceranno per un anno prima di metterle a dimora. In settembre o in marzo si possono anche dividere i cespi molto sviluppati e ripiantarli immediatamente.
esposizione:
fioritura: da marzo ad ottobre a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su