erbacee perenni Doronicum
Doronicum

Doronicum: genere di 35 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, a fioritura precoce, con capolini che sbocciano una seconda volta, se si tagliano regolarmente le infiorescenze sfiorite. Sono particolarmente adatti per la produzione di fiore da taglio mentre, nel giardino si coltivano in grandi gruppi.
I Doronicum si mettono a dimora in autunno o all'inizio di marzo, in posizione soleggiata o parzialmente ombreggiata, in terrenp profondo e umido. Le piante coltivate in posizioni esposte ai venti necessitano di sostegni. Si asportano regolarmente le infiorescenze appassite e, in autunno, si tagliano i fusti alla base.

Parassiti vegetali:  Oidio che si manifesta con una polvere biancastra sulle foglie e deperimento generale della pianta.

Doronicum austriacum: pianta originaria dell'Europa centrale e Italia, alta 0,5-1 m, distanza tra le piante 30 cm. Le foglie basali sono verde vivo, ovato-cordate, ruvide e dentate. I capolini, gialli, del diametro di circa 5-7 cm, riuniti in corimbi, sbocciano da marzo a maggio.
Doronicum cordatum: pianta originaria dell'Italia, Balcani e Asia Minore, alta 20-30 cm, distanza tra le piante 25 cm. Le foglie, verde vivo, cordate, abbracciano il fusto. I capolini, solitari, giallo-dorati, larghi 5 cm, sbocciano in aprile-maggio.
Doronicum pardalianches: pianta originaria dell'Europa sud-occidentale e dell'Italia, alta fino a 1 m, distanza tra le piante 30-40 cm. Specie robusta e cespitosa, verde chiaro, con foglie basali lungamente picciolate, ovato-cordate. I fusti fioriferi portano piccole foglie ovate. I capolini, giallo vivo, lunghi fino a 8 cm, riuniti in numero di 3-10 in corimbi, sbocciano da aprile a luglio.
Doronicum plantagineum: pianta originaria dell'Europa sud-occidentale, alta 60 cm, distanza tra le piante 30-40 cm. Le foglie cuoriformi, verde vivo, sono leggermente dentate e tomentose. I capolini, solitari, giallo-dorati, larghi 7 cm, sbocciano da marzo a maggio.


riproduzione: in autunno o all'inizio di marzo si dividono i cespi e si ripiantano immediatamente
esposizione:
fioritura: da marzo a luglio a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Petùnia (Petunia)
La Petùnia (Petunia) è  originaria dell'America Sud occidentale e Brasile,  comprende  circa 12 specie di cui solo 2 coltivate regolarmente ed è una erbacea coltivata di solito ........

Lysichiton

Lysichiton, genere spesso denominato Lysichitum, comprende 2 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Araceae, che si coltivano nei terreni umidi, ai margini degli stagni e dei ........


Agapànto (Agapanthus)

L' Agapàant (Agapanthus), originaria del Capo di Buona Speranza e Africa australe, comprende una sola specie ed è una erbacea perenne, con radici tuberizzate, con fogliame molto fitto da cui si elevano lunghi e robusti ........

Hesperis

Hesperis, genere di 30 specie di piante erbacee, perenni e biennali, rustiche, adatte a i terreni umidi. La specie descritta è perenne, ma per lo più poco longeva.
Si pianta tra ottobre e marzo, quando le condizioni climatiche ........

 

Ricetta del giorno
Broccoli al vapore con speck e olive
Iniziare con il mettere a bollire due dita d’acqua nella pentola con l’inserto per la cottura a vapore quindi passare a dividere le cimette dei broccoli ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine




Phygelius

Phygelius, genere di 2 specie di piante suffruticose, semirustiche, sempreverdi, adatte per le zone a clima mite; nelle regioni più fredde devono essere piantate in posizioni protette. Sono ottime per le bordure e sopportano ........

Codonopsis

Codonopsis, genere di circa 30 specie di piante erbacee, rampicanti o ascendenti, annuali e perenni. Hanno fiori a forma di campana o di stella, talvolta con screziature molto belle all'interno della corolla. Sono particolarmente ........

Bignonia

Bignonia, genere comprendente una sola specie rampicante, delicata, appartenente alla famiglia delle Bignoniaceae, di origine sudamericana, che può crescere all’aperto nelle zone più calde del Centro e del Sud del Paese. ........

Xanthosoma

Xanthosoma, genere di 45 specie di piante erbacee, perenni, rizomatose, diffuse allo stato spontaneo nelle zone calde dell'America centrale e meridionale. Le specie descritte sono adatte per la coltivazione in serra, tuttavia ........


erbacee perenni Doronicum
Doronicum

Doronicum: genere di 35 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, a fioritura precoce, con capolini che sbocciano una seconda volta, se si tagliano regolarmente le infiorescenze sfiorite. Sono particolarmente adatti per la produzione di fiore da taglio mentre, nel giardino si coltivano in grandi gruppi.
I Doronicum si mettono a dimora in autunno o all'inizio di marzo, in posizione soleggiata o parzialmente ombreggiata, in terrenp profondo e umido. Le piante coltivate in posizioni esposte ai venti necessitano di sostegni. Si asportano regolarmente le infiorescenze appassite e, in autunno, si tagliano i fusti alla base.

Parassiti vegetali:  Oidio che si manifesta con una polvere biancastra sulle foglie e deperimento generale della pianta.

Doronicum austriacum: pianta originaria dell'Europa centrale e Italia, alta 0,5-1 m, distanza tra le piante 30 cm. Le foglie basali sono verde vivo, ovato-cordate, ruvide e dentate. I capolini, gialli, del diametro di circa 5-7 cm, riuniti in corimbi, sbocciano da marzo a maggio.
Doronicum cordatum: pianta originaria dell'Italia, Balcani e Asia Minore, alta 20-30 cm, distanza tra le piante 25 cm. Le foglie, verde vivo, cordate, abbracciano il fusto. I capolini, solitari, giallo-dorati, larghi 5 cm, sbocciano in aprile-maggio.
Doronicum pardalianches: pianta originaria dell'Europa sud-occidentale e dell'Italia, alta fino a 1 m, distanza tra le piante 30-40 cm. Specie robusta e cespitosa, verde chiaro, con foglie basali lungamente picciolate, ovato-cordate. I fusti fioriferi portano piccole foglie ovate. I capolini, giallo vivo, lunghi fino a 8 cm, riuniti in numero di 3-10 in corimbi, sbocciano da aprile a luglio.
Doronicum plantagineum: pianta originaria dell'Europa sud-occidentale, alta 60 cm, distanza tra le piante 30-40 cm. Le foglie cuoriformi, verde vivo, sono leggermente dentate e tomentose. I capolini, solitari, giallo-dorati, larghi 7 cm, sbocciano da marzo a maggio.


riproduzione: in autunno o all'inizio di marzo si dividono i cespi e si ripiantano immediatamente
esposizione:
fioritura: da marzo a luglio a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su