erbacee perenni Doronicum
Doronicum

Doronicum: genere di 35 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, a fioritura precoce, con capolini che sbocciano una seconda volta, se si tagliano regolarmente le infiorescenze sfiorite. Sono particolarmente adatti per la produzione di fiore da taglio mentre, nel giardino si coltivano in grandi gruppi.
I Doronicum si mettono a dimora in autunno o all'inizio di marzo, in posizione soleggiata o parzialmente ombreggiata, in terrenp profondo e umido. Le piante coltivate in posizioni esposte ai venti necessitano di sostegni. Si asportano regolarmente le infiorescenze appassite e, in autunno, si tagliano i fusti alla base.

Parassiti vegetali:  Oidio che si manifesta con una polvere biancastra sulle foglie e deperimento generale della pianta.

Doronicum austriacum: pianta originaria dell'Europa centrale e Italia, alta 0,5-1 m, distanza tra le piante 30 cm. Le foglie basali sono verde vivo, ovato-cordate, ruvide e dentate. I capolini, gialli, del diametro di circa 5-7 cm, riuniti in corimbi, sbocciano da marzo a maggio.
Doronicum cordatum: pianta originaria dell'Italia, Balcani e Asia Minore, alta 20-30 cm, distanza tra le piante 25 cm. Le foglie, verde vivo, cordate, abbracciano il fusto. I capolini, solitari, giallo-dorati, larghi 5 cm, sbocciano in aprile-maggio.
Doronicum pardalianches: pianta originaria dell'Europa sud-occidentale e dell'Italia, alta fino a 1 m, distanza tra le piante 30-40 cm. Specie robusta e cespitosa, verde chiaro, con foglie basali lungamente picciolate, ovato-cordate. I fusti fioriferi portano piccole foglie ovate. I capolini, giallo vivo, lunghi fino a 8 cm, riuniti in numero di 3-10 in corimbi, sbocciano da aprile a luglio.
Doronicum plantagineum: pianta originaria dell'Europa sud-occidentale, alta 60 cm, distanza tra le piante 30-40 cm. Le foglie cuoriformi, verde vivo, sono leggermente dentate e tomentose. I capolini, solitari, giallo-dorati, larghi 7 cm, sbocciano da marzo a maggio.


riproduzione: in autunno o all'inizio di marzo si dividono i cespi e si ripiantano immediatamente
esposizione:
fioritura: da marzo a luglio a seconda della specie




Se ti piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
   

 



Adenocarpus

Adenocarpus, genere comprendente alcuni arbusti originari del bacino del Mediterraneo, appartenenti alla famiglia delle Papilionacee, il cui aspetto generale fa vagamente pensare a una ginestra. Queste piante sono caratterizzate ........

Pilea

Pilea, genere di 400 specie di piante perenni, sempreverdi, delicate, appartenenti alla famiglia delle Urticaceae. Alcune specie, con fogliame molto ornamentale, sono adatte alla coltivazione in appartamento o in serra.
Si ........

Cornus (Corniolo)

Cornus (corniolo), genere comprendente 40 specie di piante arbustive, erbacee e piccoli alberi, appartenenti alla famiglia delle Cornaceae, dalle foglie decidue. Le specie descritte sono tutte rustiche e sono per lo pi ........

Abeliophyllum

Abeliophyllum, arbusto originario della Corea, appartenente alla famiglia delle Oleacee, di altezza variabile da 1 a 1.5 m, a foglie decidue coperte da una sottile peluria. I fiori bianchi, profumati, riuniti in corte infiorescenze ........

Erysimum

Erysimum, genere di 100 specie di piante erbacee perenni, annuali e biennali, appartenenti alla famiglia delle Cruciferae, rustiche, simili alle violacciocche e, nonostante siano poco longeve, sono adatte alla coltivazione ........

 

Ricetta del giorno
Arancini di riso alla siciliana
Fate lessare il riso in abbondante acqua salata, sgocciolatelo bene e ancora caldo mantecatelo con lo zafferano, il parmigiano grattugiato e due delle ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Bsso (Buxus)
Il Bòsso (Buxus) , originariodel Nord Africa, Europa, Asia meridionale, Indie Occidentali e America Centrale, comprende circa 30 specie ed è un arbusto o piccoloalberetto a foglie persistenti e a vegetazione ........

Heliopsis
Heliopsis, genere di 12 specie di piante erbacee, perenni ed annuali. Le specie perenni si coltivano nelle bordure insieme ai Phlox, la Salvia, il Chrysanthemum e i Delphinium.
Le Heliopsis si piantano in ottobre ........

Sanguinaria

Sanguinaria, genere comprendente una sola specie erbacea, perenne, rustica appartenente alla famiglia delle Papaveraceae, adatta per il giardino roccioso e per il primo piano delle bordure. Il genere deriva dalla linfa rossa ........

Codiaeum (Croton)

Codiaeum (Croton), genere di 15 specie di arbusti ornamentali sempreverdi. La specie descritta è la sola largamente coltivata ed è una pianta dalle foglie ornamentali da coltivarsi in appartamento ........

Poligono (Polygonum)

Il Poligono (Polygonum), originaria di tutte le zone a clima temperato, è una erbacea che può essere perenne, annuale e anche rampicante, a seconda della specie, circa 150.
le foglie hanno ........


erbacee perenni Doronicum
Doronicum

Doronicum: genere di 35 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, a fioritura precoce, con capolini che sbocciano una seconda volta, se si tagliano regolarmente le infiorescenze sfiorite. Sono particolarmente adatti per la produzione di fiore da taglio mentre, nel giardino si coltivano in grandi gruppi.
I Doronicum si mettono a dimora in autunno o all'inizio di marzo, in posizione soleggiata o parzialmente ombreggiata, in terrenp profondo e umido. Le piante coltivate in posizioni esposte ai venti necessitano di sostegni. Si asportano regolarmente le infiorescenze appassite e, in autunno, si tagliano i fusti alla base.

Parassiti vegetali:  Oidio che si manifesta con una polvere biancastra sulle foglie e deperimento generale della pianta.

Doronicum austriacum: pianta originaria dell'Europa centrale e Italia, alta 0,5-1 m, distanza tra le piante 30 cm. Le foglie basali sono verde vivo, ovato-cordate, ruvide e dentate. I capolini, gialli, del diametro di circa 5-7 cm, riuniti in corimbi, sbocciano da marzo a maggio.
Doronicum cordatum: pianta originaria dell'Italia, Balcani e Asia Minore, alta 20-30 cm, distanza tra le piante 25 cm. Le foglie, verde vivo, cordate, abbracciano il fusto. I capolini, solitari, giallo-dorati, larghi 5 cm, sbocciano in aprile-maggio.
Doronicum pardalianches: pianta originaria dell'Europa sud-occidentale e dell'Italia, alta fino a 1 m, distanza tra le piante 30-40 cm. Specie robusta e cespitosa, verde chiaro, con foglie basali lungamente picciolate, ovato-cordate. I fusti fioriferi portano piccole foglie ovate. I capolini, giallo vivo, lunghi fino a 8 cm, riuniti in numero di 3-10 in corimbi, sbocciano da aprile a luglio.
Doronicum plantagineum: pianta originaria dell'Europa sud-occidentale, alta 60 cm, distanza tra le piante 30-40 cm. Le foglie cuoriformi, verde vivo, sono leggermente dentate e tomentose. I capolini, solitari, giallo-dorati, larghi 7 cm, sbocciano da marzo a maggio.


riproduzione: in autunno o all'inizio di marzo si dividono i cespi e si ripiantano immediatamente
esposizione:
fioritura: da marzo a luglio a seconda della specie



Se ti piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su