erbacee perenni Doronicum
Doronicum

Doronicum: genere di 35 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, a fioritura precoce, con capolini che sbocciano una seconda volta, se si tagliano regolarmente le infiorescenze sfiorite. Sono particolarmente adatti per la produzione di fiore da taglio mentre, nel giardino si coltivano in grandi gruppi.
I Doronicum si mettono a dimora in autunno o all'inizio di marzo, in posizione soleggiata o parzialmente ombreggiata, in terrenp profondo e umido. Le piante coltivate in posizioni esposte ai venti necessitano di sostegni. Si asportano regolarmente le infiorescenze appassite e, in autunno, si tagliano i fusti alla base.

Parassiti vegetali:  Oidio che si manifesta con una polvere biancastra sulle foglie e deperimento generale della pianta.

Doronicum austriacum: pianta originaria dell'Europa centrale e Italia, alta 0,5-1 m, distanza tra le piante 30 cm. Le foglie basali sono verde vivo, ovato-cordate, ruvide e dentate. I capolini, gialli, del diametro di circa 5-7 cm, riuniti in corimbi, sbocciano da marzo a maggio.
Doronicum cordatum: pianta originaria dell'Italia, Balcani e Asia Minore, alta 20-30 cm, distanza tra le piante 25 cm. Le foglie, verde vivo, cordate, abbracciano il fusto. I capolini, solitari, giallo-dorati, larghi 5 cm, sbocciano in aprile-maggio.
Doronicum pardalianches: pianta originaria dell'Europa sud-occidentale e dell'Italia, alta fino a 1 m, distanza tra le piante 30-40 cm. Specie robusta e cespitosa, verde chiaro, con foglie basali lungamente picciolate, ovato-cordate. I fusti fioriferi portano piccole foglie ovate. I capolini, giallo vivo, lunghi fino a 8 cm, riuniti in numero di 3-10 in corimbi, sbocciano da aprile a luglio.
Doronicum plantagineum: pianta originaria dell'Europa sud-occidentale, alta 60 cm, distanza tra le piante 30-40 cm. Le foglie cuoriformi, verde vivo, sono leggermente dentate e tomentose. I capolini, solitari, giallo-dorati, larghi 7 cm, sbocciano da marzo a maggio.


riproduzione: in autunno o all'inizio di marzo si dividono i cespi e si ripiantano immediatamente
esposizione:
fioritura: da marzo a luglio a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Cypripedium
La Cypripedium (scarpetta di Venere) fa parte delle Orchidaceae, è originaria dell'Europa, Italia, Asia America settentrionale, comprende 50 specie di orchidee rizomatose prevalentemente terrestri, rustiche, ........

Cipolla – Allium cepa

Cipolla, Allium cepa, pianta appartenente alla famiglia delle Gigliacee, utilizzata sin dall’antichità per le sue proprietà curative e alimentari. Originaria dell’Asia occidentale, si è diffusa verso il Mediterraneo e oltre, ........

Platycodon
Il Platycodon o fiore paracadute, per la curiosa modalità della fioritura, comprende una sola specie ed è una pianta erbacea perenne, rustica, adatta per le bordure e per i giardini rocciosi grandi.

Perilla

Perilla, genere di 4-6 specie di piante erbacee annuali appartenenti alla famiglia delle Labiatae. La specie descritta ha fogliame molto ornamentale che, nel periodo estivo, contrasta con i colori vivaci dei fiori. Si può ........

Prunella

Prunella, genere di 7 specie di piante erbacee perenni, rustiche, ornamentali. Le specie descritte sono adatte per il giardino roccioso e possono facilmente diventare invadenti.
Si piantano in marzo in tutti i terreni ........

 

Ricetta del giorno
Frittata con pecorino toscano e pistacchi
Iniziare con lo sgusciare i pistacchi, tritarli sul tagliere con il coltello e metterli da parte.
Rompere le uova in una ciotola, unire sale, ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Helictotrichon

Helictotrichon, genere di 94 specie di piante erbacee perenni, sempreverdi, delicate o rustiche. La specie descritta è perenne ed è adatta per le bordure erbacee e miste.
Si piantano in ottobre o in marzo-aprile, i qualsiasi ........

Aglio - Allium sativum

Aglio – Allium sativum, pianta erbacea, perenne, rustica, bulbosa, appartenente alla famiglia delle Liliacee, di cui si consumano gli spicchi del bulbo per il loro sapore e il loro aroma molto forti. Il bulbo, composto da ........

Catananche

Catananche, genere di 5 specie di piante erbacee, perenni ed annuali, rustiche. La specie descritta è adatta per le bordure e per la produzione di fiori da recidere, anche da essiccare per utilizzarli poi per le decorazioni ........

Ficus

Ficus, genere di 800 specie di alberi e arbusti sempreverdi e a foglie decidue, delicati e rustici, e di piante rampicanti e striscianti, appartenenti alla famiglia delle Moraceae. Le specie sempreverdi descritte vengono ........

Aràlia (Aralia)
L' Aràlia (Aralia), originaria dell'America del Nord, Australia, Asia, Giappone e kashmir, comprende circa 20 specie ed è una pianta arbustiva, a volte erbacea o nache arborea, talvolta con fusto spinoso. ........


erbacee perenni Doronicum
Doronicum

Doronicum: genere di 35 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, a fioritura precoce, con capolini che sbocciano una seconda volta, se si tagliano regolarmente le infiorescenze sfiorite. Sono particolarmente adatti per la produzione di fiore da taglio mentre, nel giardino si coltivano in grandi gruppi.
I Doronicum si mettono a dimora in autunno o all'inizio di marzo, in posizione soleggiata o parzialmente ombreggiata, in terrenp profondo e umido. Le piante coltivate in posizioni esposte ai venti necessitano di sostegni. Si asportano regolarmente le infiorescenze appassite e, in autunno, si tagliano i fusti alla base.

Parassiti vegetali:  Oidio che si manifesta con una polvere biancastra sulle foglie e deperimento generale della pianta.

Doronicum austriacum: pianta originaria dell'Europa centrale e Italia, alta 0,5-1 m, distanza tra le piante 30 cm. Le foglie basali sono verde vivo, ovato-cordate, ruvide e dentate. I capolini, gialli, del diametro di circa 5-7 cm, riuniti in corimbi, sbocciano da marzo a maggio.
Doronicum cordatum: pianta originaria dell'Italia, Balcani e Asia Minore, alta 20-30 cm, distanza tra le piante 25 cm. Le foglie, verde vivo, cordate, abbracciano il fusto. I capolini, solitari, giallo-dorati, larghi 5 cm, sbocciano in aprile-maggio.
Doronicum pardalianches: pianta originaria dell'Europa sud-occidentale e dell'Italia, alta fino a 1 m, distanza tra le piante 30-40 cm. Specie robusta e cespitosa, verde chiaro, con foglie basali lungamente picciolate, ovato-cordate. I fusti fioriferi portano piccole foglie ovate. I capolini, giallo vivo, lunghi fino a 8 cm, riuniti in numero di 3-10 in corimbi, sbocciano da aprile a luglio.
Doronicum plantagineum: pianta originaria dell'Europa sud-occidentale, alta 60 cm, distanza tra le piante 30-40 cm. Le foglie cuoriformi, verde vivo, sono leggermente dentate e tomentose. I capolini, solitari, giallo-dorati, larghi 7 cm, sbocciano da marzo a maggio.


riproduzione: in autunno o all'inizio di marzo si dividono i cespi e si ripiantano immediatamente
esposizione:
fioritura: da marzo a luglio a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su