arbusti a foglia caduca Callicarpa
Callicarpa

Callicarpa: genere di 140 soecie di arbusti e piccoli alberi a foglie decidue. La maggior parte delle specie sono tropicali, ma quelle descritte sono rustiche e possono essere coltivate all'aperto in quasi tutta Italia, fatta eccezione per le zone del Paese caratterizzate da inverni moto rigidi. Sono coltivate per le bacche viola o lilla, cha maturano in autunno; in ottobre le foglie assumono spesso sfumature gialle. I fiori sono piccoli, riuniti in pannocchie ascellari, nascoste dal fogliame.
Le Callicarpa si piantano all'aperto in aprile, in tutti i terreni da giardino fertili, in posizioni soleggiate e protette. In inverno, nelle zone fredde si coprono le parti più basse dei fusti delle giovani piante con paglia, foglie o altro materiale adatto a proteggerle.

Potatura: in febbraio si tagliano i rami dell'anno precedente.

Callicarpa bodinieri giraldii: pianta originaria della Cina, alta fino a 1,8 m e del diametro di 1,5-1,5 m. Le foglie, verde pallido, sono ovali-lanceolate, ondulate e seghetatte ai margini; in autunno diventano gialle e rosse. I fiori, lilla, sbocciano in gran numero in luglio, riuniti in pannocchie tondeggianti, larghe 2-4 cm, seguiti da bacche rotonde, di color viola-porpora.
Callicarpa Japonica: pianta originaria del Giappone, alta 1,5 m e di pari diametro. Le foglie, ovali-lanceolate, acuminate, si colorano di giallio in autunno. I fiori rosa, riuniti in pannocchie rotonde larghe 2-4 cm, compaiono in agosto, seguiti da bacche lilla-porpora.
Callicarpa rubella: pianta originarie della Cina, Birmania e Assam, alta 2-3 m e del diametro di 1,5-2 m. Le foglie sono ovate-oblunghe o lanceolate, con margini seghettati. I fiori, piccoli, numerosissimi, riuniti in pannocchie del diametro di 2-3 cm, compaiono in luglio e sono seguiti da una gran quantità di bacche rotonde, rosso-porpora brillante, che persistono per diversi mesi. Può essere coltivata all'aperto nelle zone a clima invernale mite.


riproduzione: si prelevano in giugno-luglio dai rami talee con una porzione di ramo portante, lunghe 7-10 cm e si piantano in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali alla temperatura di 16-18°C. Le talee radicate si sistemano in vasi di 7-8 cm, rimpiti con una composta per vasi e si lasciano trascorrere l'nverno in letto caldo, in serra.
esposizione:
fioritura: luglio e agosto a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Scalogno – Allium ascalonicum

Scalogno, allim ascalonicum, pianta bulbosa rustica appartenente alla famiglia delle Gigliacee, assai simile alla cipolla e all’aglio: i suoi bulbi sono più dolci e profumati di quelli dell’aglio ma hanno sapore più accentuato ........

Acero (Acer)

L'Acero, originario dell'Asia, Europa, Africa del Nord e America settentrionale comprende più di 100 specie.
Sono alberi di varia altezza ( da 2 a 30 metri a seconda della specie ) con foglie quasi ........

Androsace

Androsace, genere comprendente più di 100 specie di piante erbacee perenni, rustiche, di origine montana, appartenenti alla famiglia delle Primulacee, di taglia ridotta che non supera i 2-3 cm. Le foglie sono disposte a ........

Haberlea

Haberlea, genere di 2 specie di piante erbacee, perenni, cespitose. rustiche, adatte ad essere coltivate nei lastricati e negli angoli ombreggiati del giardino roccioso.
Si piantano in settembre-ottobre o in marzo, in ........

Humulus

Humulus, genere di 4 specie di piante erbacee, rampicanti, originarie delle zone temperate dell'emisfero settentrionale. Le specie descritte sono particolarmente adatte per la coltivazione contro reti metalliche e graticci.
Si ........

 

Ricetta del giorno
Lenticchie speziate all'indiana
Lavate le lenticchie e lasciatele scolare. Intanto in una padella mettete a rosolare la cipolla rossa, ben triturata, nell'olio e quando questa ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Gasteria

Gasteria, genere di 70 specie di piante perenni da serra, succulente, piccole, quasi prive di fusto. Si coltivano per le foglie, dure, lucide, variamente macchiate, molto ornamentali, generalmente disposte su 2 file. I fiori, ........

Cynoglossum

Cynoglossum, genere di 50-60 specie di piante erbacee perenni e biennali. Le specie descritte sono rustiche e adatte per la coltivazione nelle aiuole e nelle bordure.
Si piantano in autunno o in primavera in terreni abbastanza ........

Trapa

Trapa, genere comprendente alcune specie acquatiche, appartenenti alla famiglia delle Trapaceae, diffuse allo stato spontaneo nelle regioni sud-orientali europee, nelle zone temperate e tropicali dell’Asia e in Africa. La ........

Gomphrena (Gonfrena)

Gomphrena (Gonfrena), genere di 100 specie di piante erbacee, annuali, biennali e perenni, semirustiche. La specie descritta è facile da coltivare ed è adatta per aiuole e bordure. I capolini, molto durevoli, simili ........

Ononis

Ononis, genere di 75 specie di piante erbacee  e suffruticose, perenni e annuali, sempreverdi e decidue, adatte per le scarpate soleggiate e per il giardino roccioso. Hanno foglie trifogliate e fiori con corolla papilionacea.
Si ........


arbusti a foglia caduca Callicarpa
Callicarpa

Callicarpa: genere di 140 soecie di arbusti e piccoli alberi a foglie decidue. La maggior parte delle specie sono tropicali, ma quelle descritte sono rustiche e possono essere coltivate all'aperto in quasi tutta Italia, fatta eccezione per le zone del Paese caratterizzate da inverni moto rigidi. Sono coltivate per le bacche viola o lilla, cha maturano in autunno; in ottobre le foglie assumono spesso sfumature gialle. I fiori sono piccoli, riuniti in pannocchie ascellari, nascoste dal fogliame.
Le Callicarpa si piantano all'aperto in aprile, in tutti i terreni da giardino fertili, in posizioni soleggiate e protette. In inverno, nelle zone fredde si coprono le parti più basse dei fusti delle giovani piante con paglia, foglie o altro materiale adatto a proteggerle.

Potatura: in febbraio si tagliano i rami dell'anno precedente.

Callicarpa bodinieri giraldii: pianta originaria della Cina, alta fino a 1,8 m e del diametro di 1,5-1,5 m. Le foglie, verde pallido, sono ovali-lanceolate, ondulate e seghetatte ai margini; in autunno diventano gialle e rosse. I fiori, lilla, sbocciano in gran numero in luglio, riuniti in pannocchie tondeggianti, larghe 2-4 cm, seguiti da bacche rotonde, di color viola-porpora.
Callicarpa Japonica: pianta originaria del Giappone, alta 1,5 m e di pari diametro. Le foglie, ovali-lanceolate, acuminate, si colorano di giallio in autunno. I fiori rosa, riuniti in pannocchie rotonde larghe 2-4 cm, compaiono in agosto, seguiti da bacche lilla-porpora.
Callicarpa rubella: pianta originarie della Cina, Birmania e Assam, alta 2-3 m e del diametro di 1,5-2 m. Le foglie sono ovate-oblunghe o lanceolate, con margini seghettati. I fiori, piccoli, numerosissimi, riuniti in pannocchie del diametro di 2-3 cm, compaiono in luglio e sono seguiti da una gran quantità di bacche rotonde, rosso-porpora brillante, che persistono per diversi mesi. Può essere coltivata all'aperto nelle zone a clima invernale mite.


riproduzione: si prelevano in giugno-luglio dai rami talee con una porzione di ramo portante, lunghe 7-10 cm e si piantano in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali alla temperatura di 16-18°C. Le talee radicate si sistemano in vasi di 7-8 cm, rimpiti con una composta per vasi e si lasciano trascorrere l'nverno in letto caldo, in serra.
esposizione:
fioritura: luglio e agosto a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su