arbusti a foglia caduca Callicarpa
Callicarpa

Callicarpa: genere di 140 soecie di arbusti e piccoli alberi a foglie decidue. La maggior parte delle specie sono tropicali, ma quelle descritte sono rustiche e possono essere coltivate all'aperto in quasi tutta Italia, fatta eccezione per le zone del Paese caratterizzate da inverni moto rigidi. Sono coltivate per le bacche viola o lilla, cha maturano in autunno; in ottobre le foglie assumono spesso sfumature gialle. I fiori sono piccoli, riuniti in pannocchie ascellari, nascoste dal fogliame.
Le Callicarpa si piantano all'aperto in aprile, in tutti i terreni da giardino fertili, in posizioni soleggiate e protette. In inverno, nelle zone fredde si coprono le parti più basse dei fusti delle giovani piante con paglia, foglie o altro materiale adatto a proteggerle.

Potatura: in febbraio si tagliano i rami dell'anno precedente.

Callicarpa bodinieri giraldii: pianta originaria della Cina, alta fino a 1,8 m e del diametro di 1,5-1,5 m. Le foglie, verde pallido, sono ovali-lanceolate, ondulate e seghetatte ai margini; in autunno diventano gialle e rosse. I fiori, lilla, sbocciano in gran numero in luglio, riuniti in pannocchie tondeggianti, larghe 2-4 cm, seguiti da bacche rotonde, di color viola-porpora.
Callicarpa Japonica: pianta originaria del Giappone, alta 1,5 m e di pari diametro. Le foglie, ovali-lanceolate, acuminate, si colorano di giallio in autunno. I fiori rosa, riuniti in pannocchie rotonde larghe 2-4 cm, compaiono in agosto, seguiti da bacche lilla-porpora.
Callicarpa rubella: pianta originarie della Cina, Birmania e Assam, alta 2-3 m e del diametro di 1,5-2 m. Le foglie sono ovate-oblunghe o lanceolate, con margini seghettati. I fiori, piccoli, numerosissimi, riuniti in pannocchie del diametro di 2-3 cm, compaiono in luglio e sono seguiti da una gran quantità di bacche rotonde, rosso-porpora brillante, che persistono per diversi mesi. Può essere coltivata all'aperto nelle zone a clima invernale mite.


riproduzione: si prelevano in giugno-luglio dai rami talee con una porzione di ramo portante, lunghe 7-10 cm e si piantano in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali alla temperatura di 16-18°C. Le talee radicate si sistemano in vasi di 7-8 cm, rimpiti con una composta per vasi e si lasciano trascorrere l'nverno in letto caldo, in serra.
esposizione:
fioritura: luglio e agosto a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Echium

Echium, genere di 40 specie di piante annuali e biennali, rustiche e delicate che vanno seminate ad inizio primavera. Le specie biennali fioriscono nello stesso anno. Le speciedescritte possono essere coltivate all’aperto ........

Crocus (Croco)

Crocus (Croco), genere comprendente 70 specie di piante bulbose, rustiche, che fioriscono dall’autunno ad inizio primavera a seconda della specie. Sono originarie, quasi tutte, delle regioni settentrionali e orientali del ........

Lathyrus (pisello ornamentale)

Lathyrus (pisello ornamentale), genere di 130 specie di piante erbacee e suffruticose, rustiche, annuali e perenni, appartenenti alla famiglia delle Papilionaceae, molte delle quali sono rampicanti e si attaccano ai sostegni ........

Cipolla – Allium cepa

Cipolla, Allium cepa, pianta appartenente alla famiglia delle Gigliacee, utilizzata sin dall’antichità per le sue proprietà curative e alimentari. Originaria dell’Asia occidentale, si è diffusa verso il Mediterraneo e oltre, ........

Callicarpa
Callicarpa: genere di 140 soecie di arbusti e piccoli alberi a foglie decidue. La maggior parte delle specie sono tropicali, ma quelle descritte sono rustiche e possono essere coltivate all'aperto in quasi tutta Italia, ........

 

Ricetta del giorno
Rotolone alla crema
Versare in un pentolino basso, latte, burro e zucchero, sciogliere a fuoco lento e una volta che il composto sarà omogeneo, togliere dal fuoco e lasciare ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Ceratostigma

Ceratostigma, genere di 8 specie di piante erbacee e suffruticose, perenni, semirustiche. Le specie descritte sono adatte per la coltivazione nelle bordura miste. Nelle regioni a clima invernale molto freddo, non resistono ........

Echinopsis

Echinopsis, genere di 35 specie di piante perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Cactaceae, che durante l’inverno vanno tenute completamente all’asciutto. Si coltivano per i fiori, imbutiformi, rosa o bianchi, ........

Malus (Melo da fiore)

Malus (Melo da fiore), genere di 35 specie di alberi o arbusti rustici, a foglie decidue, appartenente alla famiglia delle Rosaceae, con fiori e frutti molto ornamentali, comprendente anche la specie che ha dato origine ........

Digitale (Digitalis)
La Digitale (Digitalis) è origina dell'Europa, Africa del Nord e Asia occidentale e comprende circa 20 specie. E' una pianta erbacea, biennale o perenne, alta e slanciata, con foglie semplici, di colore verde vivo, ovali, dentate; ........

Erianthus

Erianthus, genere di 28 specie di piante erbacee di grandi dimensioni, originarie dell'America tropicale, dell'Europa meridionale, dell'Asia e dell'Africa. La specie descritta può essere utilizzata come l'erba delle Pampas, ........


arbusti a foglia caduca Callicarpa
Callicarpa

Callicarpa: genere di 140 soecie di arbusti e piccoli alberi a foglie decidue. La maggior parte delle specie sono tropicali, ma quelle descritte sono rustiche e possono essere coltivate all'aperto in quasi tutta Italia, fatta eccezione per le zone del Paese caratterizzate da inverni moto rigidi. Sono coltivate per le bacche viola o lilla, cha maturano in autunno; in ottobre le foglie assumono spesso sfumature gialle. I fiori sono piccoli, riuniti in pannocchie ascellari, nascoste dal fogliame.
Le Callicarpa si piantano all'aperto in aprile, in tutti i terreni da giardino fertili, in posizioni soleggiate e protette. In inverno, nelle zone fredde si coprono le parti più basse dei fusti delle giovani piante con paglia, foglie o altro materiale adatto a proteggerle.

Potatura: in febbraio si tagliano i rami dell'anno precedente.

Callicarpa bodinieri giraldii: pianta originaria della Cina, alta fino a 1,8 m e del diametro di 1,5-1,5 m. Le foglie, verde pallido, sono ovali-lanceolate, ondulate e seghetatte ai margini; in autunno diventano gialle e rosse. I fiori, lilla, sbocciano in gran numero in luglio, riuniti in pannocchie tondeggianti, larghe 2-4 cm, seguiti da bacche rotonde, di color viola-porpora.
Callicarpa Japonica: pianta originaria del Giappone, alta 1,5 m e di pari diametro. Le foglie, ovali-lanceolate, acuminate, si colorano di giallio in autunno. I fiori rosa, riuniti in pannocchie rotonde larghe 2-4 cm, compaiono in agosto, seguiti da bacche lilla-porpora.
Callicarpa rubella: pianta originarie della Cina, Birmania e Assam, alta 2-3 m e del diametro di 1,5-2 m. Le foglie sono ovate-oblunghe o lanceolate, con margini seghettati. I fiori, piccoli, numerosissimi, riuniti in pannocchie del diametro di 2-3 cm, compaiono in luglio e sono seguiti da una gran quantità di bacche rotonde, rosso-porpora brillante, che persistono per diversi mesi. Può essere coltivata all'aperto nelle zone a clima invernale mite.


riproduzione: si prelevano in giugno-luglio dai rami talee con una porzione di ramo portante, lunghe 7-10 cm e si piantano in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali alla temperatura di 16-18°C. Le talee radicate si sistemano in vasi di 7-8 cm, rimpiti con una composta per vasi e si lasciano trascorrere l'nverno in letto caldo, in serra.
esposizione:
fioritura: luglio e agosto a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su