arbusti sempreverdi Cestrum
Cestrum

Cestrum: genere di 150 specie di arbusti a foglie sempreverdi o decidue, distribuiti dal Messico alle zone tropicali dell'America meridionale. Si coltivano all'aperto nelle zone a clima mite. Nell'Italia settentrionale possono essere piantati all'aperto, in posizioni protette e ben esposte. Si consiglia, in genere, di coltivarli in grandi vasi in modo da poterli tenere in ambiente protetto, durante i mesi invernali, in quanto la temperatura troppo rigida fa gelare e morire le porzioni epigee. La pianta, in genere, in primavera produce dei nuovi germogli basali. Nella tarda estate i Cestrum producono bacche di color rosso o nerastro.
I Cestrum si coltivano in qualsiasi terreno da giardino, tuttavia danno i migliori risultati in terreni argillosi, ricchi di sostanza organica. Si piantano in primavera in posizioni soleggiate e riparate, meglio se addossati ad un muro esposto a sud. Si possono anche piantare in vasi da 30-40 cm di diametro, riempiti con una composta per vasi. In  inverno, le piante coltivate in vaso, si tengono in serra o in ambiente protetto alla temperatura minima di 7-10° C. Si rinvasano regolarmente ogni anno in marzo-apri e, da marzo a settembre, si somministra ogni 15 giorni un concime liquido deluito secondo quanto indicato sulla confezione del prodotto. Sia le piante in vaso che quelle in piena terra vanno annaffiate abbondantemente in primavera e in estate.

Potatura: in febbraio-marzo si diradano i rami di 2-3 anni, tagliandone alcuni dalla base e, nello stesso periodo, si accorciano alla lunghezza di 15 cm tutti i rami secondari.

Cestrum aurantiacum: pianta originaria del Guatemala, alta 2,5-3 m e del diametro di 1,5-1,8 m. Arbusto semisempreverde dalle foglie ovali i cui fiori, tubolosi, arancio-gialli, riuniti in pannocchie terminali e ascellari lunghe 15-20 cm, sbocciano da giugno a settembre.
Cestrum fasciculatum: pianta originaria del Messico, alta 1,5-2,5 m e del diametro di 1-2 m. Arbusto sempreverde, con rami sottili, arcuati e foglie verde chiaro, ovali-lanceolate, leggermente tomentose. I fiori, con corolla tubolosa, rigonfia, color rosa, riuniti in racemi terminali e ascellari compatti, larghi 5-7 cm, sbocciano in maggio-giugno.
Cestrum x newellii: pianta alta fino a 3 m e del diametro di 2,5 m. Si ritiene sia un ibrido fra C.purpureum, al quale assomiglia, e C.fasciculatum. Ha fiori più grandi, arancio-cremisi brillante, lunghi 2,5 cm ed è pianta adatta a zone a clima mite.
Cestrum parqui: pianta originaria del Cile, alta 1,5-2 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto a foglie decidue, abbastanza rustico, compatto, con foglie lanceolate. I fiori, giallo-verdi, profumati nelle ore notturne, riuniti in pannocchie terminali e ascellari lunghe fino a 15 cm, sbocciano da luglio a settembre.
Cestrum purpureum: pianta riginaria del Messico, alta 3 m e del diametro di 1,5-2,5 m. Si tratta di un arbusto sempreverde, utilizzabile anche come rampicante addossato ad un muro, con foglie lanceolate, lanuginose, verde scuro. I fiori, piccoli, tubolosi, rosso-porpora, riuniti in racemi densi, penduli, lunghi fino a 10 cm, sbocciano da maggio fino a fine estate e sono seguiti da piccole bacche rosse, rotonde.


riproduzione: in luglio-agosto si prelevano dai rami talee semilegnose, lunghe 8-10 cm e si mettono a radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali. Una volta radicate, si piantano in vasi da 8 cm, riempiti con una composta per vasi e in inverno si tengono al riparo, alla temperatura minima di 8-10° C. Nella primavera successiva si mettono a dimora.
esposizione:
fioritura: da giugno a settembre a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Paliurus

Paliurus, genere di 2 specie di piante arbustive decidue, appartenenti alla famiglia delle Rhamnaceae, diffuse nelle regioni temperato-calde dell’Europa, dell’Asia e dell’Africa. La specie descritta, per il fatto di essere ........

Epimedium

Epimedium, genere di 21 specie di piante perenni, rustiche, sempreverdi o semisempreverdi che formano dei bei tappeti ornamentali se coltivate in posizioni parzialmente ombreggiate. In primavera le foglie giovani, verdi,  ........

Raoulia

Raoulia, genere di 25 specie di piante erbacee, sempreverdi, perenni, rustiche e semirustiche, adatte per coprire il terreno nei giardini rocciosi. Ad eccezzione della A. eximia, le specie descritte sono rustiche, tranne ........

Chelone

Chelone, genere di 4 specie di piante erbacee, rustiche, perenni. I fiori, portati da fusti eretti, sono simili a quelli della Bocca di Leone. Le specie descritte sono adatte per le bordure erbacee e per le bordure miste.
Si ........

lagestroèmia (Lagestroemia)
La Lagestroèmia (Lagestroemia) , originaria dell'Asia, Australia e Nuova Guinea, comprende circa 20 specie ed è un albero o grande arbusto a foglia caduca.
Le fogliesono ovali, più o meno cuminate, di lunghezza ........

 

Ricetta del giorno
Broccoli al vapore con speck e olive
Iniziare con il mettere a bollire due dita d’acqua nella pentola con l’inserto per la cottura a vapore quindi passare a dividere le cimette dei broccoli ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Agapànto (Agapanthus)

L' Agapàant (Agapanthus), originaria del Capo di Buona Speranza e Africa australe, comprende una sola specie ed è una erbacea perenne, con radici tuberizzate, con fogliame molto fitto da cui si elevano lunghi e robusti ........

Ononis

Ononis, genere di 75 specie di piante erbacee  e suffruticose, perenni e annuali, sempreverdi e decidue, adatte per le scarpate soleggiate e per il giardino roccioso. Hanno foglie trifogliate e fiori con corolla papilionacea.
Si ........

Dentaria

Dentaria, genere di 20 specie di piante erbacee, perenni, rizomatose, diffuse allo stato spontaneo nelle regioni temperate dell'Europa, dell'Asia e dell'America settentrionale. La specie descritta è facile da coltivare ed ........

Pelargonium (Pelargonio, Geranio)

Pelargonium (Pelargonio, Geranio), genere di 250 specie di piante suffruticose, generalmente delicate, a foglie decidue o sempreverdi. Le specie descritte sono sempreverdi, delicate, adatte come piante da appartamento o ........

Euonymus (Evonymus – Evonimo)

Euonymus (Evonymus – Evonimo), genere di 176 specie di arbusti o alberi sempreverdi o decidui, appartenenti alla famiglia delle Celastraceae, con fiori insignificanti. Le specie decidue sono coltivate soprattutto ........


arbusti sempreverdi Cestrum
Cestrum

Cestrum: genere di 150 specie di arbusti a foglie sempreverdi o decidue, distribuiti dal Messico alle zone tropicali dell'America meridionale. Si coltivano all'aperto nelle zone a clima mite. Nell'Italia settentrionale possono essere piantati all'aperto, in posizioni protette e ben esposte. Si consiglia, in genere, di coltivarli in grandi vasi in modo da poterli tenere in ambiente protetto, durante i mesi invernali, in quanto la temperatura troppo rigida fa gelare e morire le porzioni epigee. La pianta, in genere, in primavera produce dei nuovi germogli basali. Nella tarda estate i Cestrum producono bacche di color rosso o nerastro.
I Cestrum si coltivano in qualsiasi terreno da giardino, tuttavia danno i migliori risultati in terreni argillosi, ricchi di sostanza organica. Si piantano in primavera in posizioni soleggiate e riparate, meglio se addossati ad un muro esposto a sud. Si possono anche piantare in vasi da 30-40 cm di diametro, riempiti con una composta per vasi. In  inverno, le piante coltivate in vaso, si tengono in serra o in ambiente protetto alla temperatura minima di 7-10° C. Si rinvasano regolarmente ogni anno in marzo-apri e, da marzo a settembre, si somministra ogni 15 giorni un concime liquido deluito secondo quanto indicato sulla confezione del prodotto. Sia le piante in vaso che quelle in piena terra vanno annaffiate abbondantemente in primavera e in estate.

Potatura: in febbraio-marzo si diradano i rami di 2-3 anni, tagliandone alcuni dalla base e, nello stesso periodo, si accorciano alla lunghezza di 15 cm tutti i rami secondari.

Cestrum aurantiacum: pianta originaria del Guatemala, alta 2,5-3 m e del diametro di 1,5-1,8 m. Arbusto semisempreverde dalle foglie ovali i cui fiori, tubolosi, arancio-gialli, riuniti in pannocchie terminali e ascellari lunghe 15-20 cm, sbocciano da giugno a settembre.
Cestrum fasciculatum: pianta originaria del Messico, alta 1,5-2,5 m e del diametro di 1-2 m. Arbusto sempreverde, con rami sottili, arcuati e foglie verde chiaro, ovali-lanceolate, leggermente tomentose. I fiori, con corolla tubolosa, rigonfia, color rosa, riuniti in racemi terminali e ascellari compatti, larghi 5-7 cm, sbocciano in maggio-giugno.
Cestrum x newellii: pianta alta fino a 3 m e del diametro di 2,5 m. Si ritiene sia un ibrido fra C.purpureum, al quale assomiglia, e C.fasciculatum. Ha fiori più grandi, arancio-cremisi brillante, lunghi 2,5 cm ed è pianta adatta a zone a clima mite.
Cestrum parqui: pianta originaria del Cile, alta 1,5-2 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto a foglie decidue, abbastanza rustico, compatto, con foglie lanceolate. I fiori, giallo-verdi, profumati nelle ore notturne, riuniti in pannocchie terminali e ascellari lunghe fino a 15 cm, sbocciano da luglio a settembre.
Cestrum purpureum: pianta riginaria del Messico, alta 3 m e del diametro di 1,5-2,5 m. Si tratta di un arbusto sempreverde, utilizzabile anche come rampicante addossato ad un muro, con foglie lanceolate, lanuginose, verde scuro. I fiori, piccoli, tubolosi, rosso-porpora, riuniti in racemi densi, penduli, lunghi fino a 10 cm, sbocciano da maggio fino a fine estate e sono seguiti da piccole bacche rosse, rotonde.


riproduzione: in luglio-agosto si prelevano dai rami talee semilegnose, lunghe 8-10 cm e si mettono a radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali. Una volta radicate, si piantano in vasi da 8 cm, riempiti con una composta per vasi e in inverno si tengono al riparo, alla temperatura minima di 8-10° C. Nella primavera successiva si mettono a dimora.
esposizione:
fioritura: da giugno a settembre a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su