alberi a foglia caduca Ailanthus (Ailanto)
Ailanthus (Ailanto)

Ailanthus (Ailanto): genere di 8-9 specie di alberi rustici, dioici, a foglie decidue, originari dell'Asia centrale e dell'Australia. La specie descritta è impiegata soprattutto per i parchi e per i viali cittadini alberati, in quanto è molto resistente ai gas, all'inquinamento e ai fumi e non viene attaccata da parassiti di qualsivoglia natura.
Si tratta di una pianta a crescita molto rapida e quindi non sono adatte ai piccoli giardini. Gli esemplari giovani, se vengono tagliati al piede, emettono molti germogli a livello del terreno e possono perciò essere utilizzati per formare arbusti e siepi. E' meglio utilizzare solo esemplari femminili, in quanto le piante maschili, al momento della fioritura, emettono un odore sgradevole e producono polline che può dar luogo ad allergie. Si piantano in autunno o primavera, in qualsiasi tipo di terreno, tuttavia preferiscono quelli leggeri e moderatamente umidi, dova danno il meglio di sè.

Potatura: non è necessaria. Tuttavia si può tagliare la porzione apicale del fusto per evitare che la pianta cresca troppo in alteza, favorendo inoltre una maggiore ramificazione.

Ailanthus altissima: altezza 10-20 m e del diametro di 7-10 m. Albero a chioma espansa, con foglie composte imparipennate, lunghe 40-60 cm, formate da foglioline verde chiaro, ovali-lanceolate, troncate alla base. I fiori, verdastri, insignificanti, riuniti in pannocchie erette, compaiono in giugno-luglio. I frutti sono samare lunghe 3-4 cm. Si tratta di una specie che si moltiplica spontaneamente per seme tanto da poter diventare infestante.
Ailanthus vilmoriniana: a fogliame verde-azzurro, è caratterizzata dalla presenza di aculei giallastri e ricurvi.
riproduzione: si moltiplicano seminando in autunno, in letto freddo. In seguito si ripicchettano e nella primavera successiva si piantano in vivaio dove resteranno 2-3 anni prima di essere messi a dimora. Si possono anche moltiplicare con grande facilità per polloni radicati o per talee di radici.
esposizione:
fioritura: giugno-luglio




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Erinus

Erinus, genere comprendente una sola specie variabile, nana, rustica, sempreverde, perenne, adatta per il giardino roccioso. Cresce bene sui muri a secco e nonostante non sia una pianta longeva, produce una gran quantità ........

Crinum

Crinum, genere di più di 100 specie di piante bulbose, delicate. Le specie descritte possono essere coltivate all'aperto solo nelle zone a clima mite. Nell'Italia settentrionale si coltivano in vaso, portando le piante al ........

Astilbe (Astilbe)
L' Astilbe (Astilbe), originaria dell'Asia e dell'America Nord-orientale, comprende circa 25 specie ed è un'erbacea perenne, rizomatosa e rustica, alta da 40 cm a poco meno di 2 m a seconda della specie.


Gerbera
La Gerbera è una pianta erbacea, perenne, semirustica o delicata della quale si contano 70 specie. Ha foglie lanceolate, tomentose, lobate, disposte in rosette, e capolini di vari colori, fra cui giallo, arancio, ........

 

Ricetta del giorno
Spaghetti al pesto di rucola e pistacchi
Mettere a bollire l’acqua per la pasta, e una volta raggiunto il bollore, salarla e tuffarvi gli spaghetti, quindi rimettere il coperchio alla pentola ....
sono presenti 539 piante
sono presenti 233 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Lupìno (Lupinus)
Il Lupìno (Lupinus) è originario dell'America del Nord e Sud e del bacino del mediterraneo, comprende circa 300 specie ed è una erbacea perenne o annuale, talvolta arbustiva o semiarbustiva.

Helichrysum

Helichrysum, genere di 500 specie di piante erbacee e suffruticose, annuali e perenni, e di arbusti rustici e semirustici, appartenenti alla famiglia delle Compositae. Sono adatti per i giardini rocciosi soleggiati, dove ........

Cosmos
Il Cosmos, originario del Messico, comprende circa 25 specie ed è una erbacea annuale o perenne molto diffusa.
Le foglie, verde chiaro, sono finemente divise e possono essere anche abbastanza ........

Artemisia
Artemisia: genere di 400 specie di piante erbacee e suffruticose, perenni e di arbusti. Queste piante, rustiche e semirustiche, sempreverdi e semisempreverdi, sono adatte per formare siepi, per bordure arbustive e ........



alberi a foglia caduca Ailanthus (Ailanto)
Ailanthus (Ailanto)

Ailanthus (Ailanto): genere di 8-9 specie di alberi rustici, dioici, a foglie decidue, originari dell'Asia centrale e dell'Australia. La specie descritta è impiegata soprattutto per i parchi e per i viali cittadini alberati, in quanto è molto resistente ai gas, all'inquinamento e ai fumi e non viene attaccata da parassiti di qualsivoglia natura.
Si tratta di una pianta a crescita molto rapida e quindi non sono adatte ai piccoli giardini. Gli esemplari giovani, se vengono tagliati al piede, emettono molti germogli a livello del terreno e possono perciò essere utilizzati per formare arbusti e siepi. E' meglio utilizzare solo esemplari femminili, in quanto le piante maschili, al momento della fioritura, emettono un odore sgradevole e producono polline che può dar luogo ad allergie. Si piantano in autunno o primavera, in qualsiasi tipo di terreno, tuttavia preferiscono quelli leggeri e moderatamente umidi, dova danno il meglio di sè.

Potatura: non è necessaria. Tuttavia si può tagliare la porzione apicale del fusto per evitare che la pianta cresca troppo in alteza, favorendo inoltre una maggiore ramificazione.

Ailanthus altissima: altezza 10-20 m e del diametro di 7-10 m. Albero a chioma espansa, con foglie composte imparipennate, lunghe 40-60 cm, formate da foglioline verde chiaro, ovali-lanceolate, troncate alla base. I fiori, verdastri, insignificanti, riuniti in pannocchie erette, compaiono in giugno-luglio. I frutti sono samare lunghe 3-4 cm. Si tratta di una specie che si moltiplica spontaneamente per seme tanto da poter diventare infestante.
Ailanthus vilmoriniana: a fogliame verde-azzurro, è caratterizzata dalla presenza di aculei giallastri e ricurvi.

riproduzione: si moltiplicano seminando in autunno, in letto freddo. In seguito si ripicchettano e nella primavera successiva si piantano in vivaio dove resteranno 2-3 anni prima di essere messi a dimora. Si possono anche moltiplicare con grande facilità per polloni radicati o per talee di radici.
esposizione:
fioritura: giugno-luglio



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su