piante grasse succulente Aloe
Aloe

Aloe: genere di 275 specie di piante perenni originarie del Sud-Africa, coltivate principalmente per le loro rosette di foglie succulente. A prima vista queste piante possono assomigliare alla Agavi, ma a differenza di queste non muoiono dopo la fioritura. Inoltre, le Agavi non hanno foglie succulente. I fiori, tubolosi o campanulati, sono riuniti in racemi portati da lunghi fusti, che si formano all'ascella delle foglie.
Nell'Italia meridionale, le piante di questo genere possono essere coltivate all'aperto, mentre al Centro e al Nord devono essere tenute al riparo almeno durante il periodo invernale. Vanno pertanto coltivate, secondo le dimensioni, in vasi di diametro variabile da 8 a 30 cm. Hanno bisogno di una composta specifica e sono adatte per gli appartamenti, benchè alcune specie possano anche raggiungere dimensioni eccessive. Durante la stagione estiva si pongono all'aperto, in posizione soleggiata, e quando fa molto caldo si annaffiano abbondantemente. La temperatura minima invernale che queste piante sopportano è di 5 °C anche se molti esemplari si sono perfettamente ambientati all'aperto anche a temperature più rigide, ma solo per pochi giorni. Si rinvasa ogni anno in aprile.

Aloe arborescens: pianta originaria del Sud-Africa, alta 3-4,5 m e del diametro di 0,8-1,2 n. Specie arborescente a fusto non ramificato, portante all'apice un ciuffo di foglie verde scuro. I fiori, rossi, riuniti in racemi semplici o biforcati, compaiono in maggio-giugno.
Aloe aristata: pianta originaria della provincia del Capo in Sud-Africa, alta 10-15 cm. Questa specie è semirustica all'aperto, in posizione riparata dalla pioggia. La rosetta è formata da gruppi di goglie addossate l'una all'altra, di color verde-grigio, coperte di escrescenze bianche e con margini bianchi, duri. I fiori, di color arancio, riuniti in racemi lunghi 30 cm, compaiono in maggio-giugno. Questa pianta produce numerosi germogli.
Aloe distans: pianta originaria della provincia del Capo in Sud-Africa, alta 20-25 cm e del diametro di 30-35 cm. Ha foglie ascendenti, lanceolate, acute, glauche, spinose verso l'estremità. I fiori, rossi, riuniti in una infiorescenza biforcata, lunga 40-50 cm, compaiono all'inizio dell'estate.
Aloe ferox: pianta originaria di Natal in Sud-Africa, alta 1,5-3,5 m. Si tratta di una specie a crescita lenta. I margini e le pagine delle foglie, glauche, sono coperti di spine marroni. I fiori, rossi, riuniti in racemi lunghi 60-90 cm, compaiono in marzo.
Aloe striata: pianta originaria della provincia del Capo in Sud-Africa, alta 50-60 cm e del diametro di 0,8-1 m. Specie con foglie oblungo-triangolari, verde pallido o rossastre, striate, a margine intero, bianco, cartilagineo. I fiori, riuniti in racemi, sono rossi o giallognoli e compaiono in estate.
Aloe variegata: pianta originaria della provincia del Capo in Sud-Africa, alta 30 cm. Questa specie cresce meglio in un appartamento, in cui l'aria sia sciutta, che in serra. Le foglie ascendenti, lunghe 10-12 cm, carenate alla base, sono disposte l'una vicina all'altra, su tre file sovrapposte. Sono di color verde scuro con strisce irregolari bianche e margini bianchi, dentati. I fiori, rossi, riuniti in racemi lunghi 30 cm, compaiono in marzo-aprile. Questa pianta produce numerosi germogli.
riproduzione: durante l'estate si recidono i germogli laterali e si lasciano asciugare per 2-3 giorni; quindi si invasano in contenitori riempiti con una composta adatta. E' possibile la moltiplicazione anche per seme che vanno messi a germogliare in marzo, alla temperatura di 21°C.
esposizione:
fioritura: tra marzo e l'estate a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Trapa

Trapa, genere comprendente alcune specie acquatiche, appartenenti alla famiglia delle Trapaceae, diffuse allo stato spontaneo nelle regioni sud-orientali europee, nelle zone temperate e tropicali dell’Asia e in Africa. La ........

Guaiabo del Brasile (Feijoa sellowiana)

Guaiabo del Brasile (Feijoa sellowiana), arbusto originario dell'America meridionale, coltivato largamente in California e introdotto nelle regioni italiane a clima mite come la Sicilia, la Sardegna, la Calabria e la Liguria. ........

Lythrum
Il Lythrum , originaria dell'America, Europa e Oceania, comprende circa 30 specie ed è una pianta erbacea perenne o annuale, rustica che hanno dato origine a varietà che possono essere coltivate ovunque, ........

Edgeworthia

Edgeworthia, genere di 3 specie di arbusti a foglie decidue o sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Thymeleaceae, originari dell’Asia centro-orientale. La specie descritta è coltivata per i fiori, che sbocciano verso ........

Didiscus

Didiscus, genere comprendente una sola specie annuale o biennale, rustica, adatta per formare gruppi di piante con altre specie annuali e per ottenere fiori da recidere. Si coltiva anche in vaso o in serra per la fioritura ........

 

Ricetta del giorno
Spaghetti aglio, olio, curcuma e pistacchi
Sgusciare i pistacchi, metterli sul tagliere e sminuzzarli con il coltello.
Intanto mettere a bollire l’acqua per la cottura della pasta. Una volta ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Aruncus

Aruncus, genere di 12 piante arbustive, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Rosacee, adatte ad essere coltivate nelle zone umide.
Si pianta in ottobre o in febbraio-marzo, in posizioni parzialmente ombreggiate, ........

Mirabilis (Bella di notte)

Mirabilis (Bella di notte), genere di 60 specie di piante erbacee perenni e annuali. Le due specie perenni tuberose descritte si coltivano in genere come annuali nelle bordure e in vaso.
Queste piante si coltivano in ........

Mesembryanthemum (Mesembriantemo)
Il Mesembryanthemum (Mesembriantemo) è una pianta del genere succulente che, in passato, contava circa 1000 specie, mentre attualmente il genere è stato smembrato in tanti altri generi diversi.

Anacyclus

Anacyclus, genere di 25 specie di piante erbacee, rustiche, perenni e sempreverdi, originarie della catena montuosa dell'Atlante. Hanno foglie falciformi, finemente divise, che formano tappeti compatti. I fusti fioriferi ........

Jacaranda

Jacaranda, genere di 50 specie di arbusti o alberi appartenenti alla famiglia delle Bignoniaceae, diffusi allo stato spontaneo nell’America centrale e meridionale. La specie descritta, delicata, può  essere coltivata ........


piante grasse succulente Aloe
Aloe

Aloe: genere di 275 specie di piante perenni originarie del Sud-Africa, coltivate principalmente per le loro rosette di foglie succulente. A prima vista queste piante possono assomigliare alla Agavi, ma a differenza di queste non muoiono dopo la fioritura. Inoltre, le Agavi non hanno foglie succulente. I fiori, tubolosi o campanulati, sono riuniti in racemi portati da lunghi fusti, che si formano all'ascella delle foglie.
Nell'Italia meridionale, le piante di questo genere possono essere coltivate all'aperto, mentre al Centro e al Nord devono essere tenute al riparo almeno durante il periodo invernale. Vanno pertanto coltivate, secondo le dimensioni, in vasi di diametro variabile da 8 a 30 cm. Hanno bisogno di una composta specifica e sono adatte per gli appartamenti, benchè alcune specie possano anche raggiungere dimensioni eccessive. Durante la stagione estiva si pongono all'aperto, in posizione soleggiata, e quando fa molto caldo si annaffiano abbondantemente. La temperatura minima invernale che queste piante sopportano è di 5 °C anche se molti esemplari si sono perfettamente ambientati all'aperto anche a temperature più rigide, ma solo per pochi giorni. Si rinvasa ogni anno in aprile.

Aloe arborescens: pianta originaria del Sud-Africa, alta 3-4,5 m e del diametro di 0,8-1,2 n. Specie arborescente a fusto non ramificato, portante all'apice un ciuffo di foglie verde scuro. I fiori, rossi, riuniti in racemi semplici o biforcati, compaiono in maggio-giugno.
Aloe aristata: pianta originaria della provincia del Capo in Sud-Africa, alta 10-15 cm. Questa specie è semirustica all'aperto, in posizione riparata dalla pioggia. La rosetta è formata da gruppi di goglie addossate l'una all'altra, di color verde-grigio, coperte di escrescenze bianche e con margini bianchi, duri. I fiori, di color arancio, riuniti in racemi lunghi 30 cm, compaiono in maggio-giugno. Questa pianta produce numerosi germogli.
Aloe distans: pianta originaria della provincia del Capo in Sud-Africa, alta 20-25 cm e del diametro di 30-35 cm. Ha foglie ascendenti, lanceolate, acute, glauche, spinose verso l'estremità. I fiori, rossi, riuniti in una infiorescenza biforcata, lunga 40-50 cm, compaiono all'inizio dell'estate.
Aloe ferox: pianta originaria di Natal in Sud-Africa, alta 1,5-3,5 m. Si tratta di una specie a crescita lenta. I margini e le pagine delle foglie, glauche, sono coperti di spine marroni. I fiori, rossi, riuniti in racemi lunghi 60-90 cm, compaiono in marzo.
Aloe striata: pianta originaria della provincia del Capo in Sud-Africa, alta 50-60 cm e del diametro di 0,8-1 m. Specie con foglie oblungo-triangolari, verde pallido o rossastre, striate, a margine intero, bianco, cartilagineo. I fiori, riuniti in racemi, sono rossi o giallognoli e compaiono in estate.
Aloe variegata: pianta originaria della provincia del Capo in Sud-Africa, alta 30 cm. Questa specie cresce meglio in un appartamento, in cui l'aria sia sciutta, che in serra. Le foglie ascendenti, lunghe 10-12 cm, carenate alla base, sono disposte l'una vicina all'altra, su tre file sovrapposte. Sono di color verde scuro con strisce irregolari bianche e margini bianchi, dentati. I fiori, rossi, riuniti in racemi lunghi 30 cm, compaiono in marzo-aprile. Questa pianta produce numerosi germogli.

riproduzione: durante l'estate si recidono i germogli laterali e si lasciano asciugare per 2-3 giorni; quindi si invasano in contenitori riempiti con una composta adatta. E' possibile la moltiplicazione anche per seme che vanno messi a germogliare in marzo, alla temperatura di 21°C.
esposizione:
fioritura: tra marzo e l'estate a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su