erbacee bulbose Muscari
Muscari

Muscari, genere di 60 specie di piante bulbose, rustiche, nane, affini alle specie del genere Hyacinthus, ottime per produrre fiori da recidere, per il giardino roccioso e per la coltivazione in gruppi, nei prati e nelle bordure. Le specie di seguito descritte hanno foglie lineari, scanalate internamente. I fiori, posti all'estremità del fusto sono sterili e non si aprono, fatta eccezione per il Muscari comosum, nei quali i fiori sono più chiari di quelli posti più in basso, che hanno forma di orcio.
Si coltivano in tutti i terreni ben drenati. Si piantano in settembre, alla profondità di 10 cm. Per ottenere fiori da recidere si piantano gruppi di bulbi, in file. I Muscari si coltivano al sole o, al limite, a mezz'ombra, dal momento che all'ombra si avrebbe una notevole produzione di foglie a scapito dei fiori. Si dividono i cespi ogni 3 anni. I bulbi di queste piante si possono coltivare anche in vasi o terrine, riempiti con una composta per vasi, ponendo fino a 12 bulbi in un contenitore di 13-15 cm.

Muscari armeniacum: pianta originaria dell'Europa sud-orientale e Asia occidentale, altezza 20-25 cm, distanza tra le piante 8-10 cm. I fiori, azzurro carico, con margini bianchi, sbocciano in aprile. La varietà Cantab ha fiori più chiari; la Heavenly Blue ha fiori di un azzurro più vivo.
Muscari botryoides: pianta originaria dell'Europa e Italia, alta 15-20 cm, distanza tra le piante 8-10 cm. I fiori, azzurro-cielo, compaiono da febbraio ad aprile. La varietà M.B. Album fiorisce in bianco.
Muscari comosum: pianta originaria di Europa e Italia, altezza 30-60 cm, distanza tra le piante 10 cm. I fiori sono riuniti in racemi, dei quali quelli superiori sono color porpora e quelli inferiori verde-oliva e sbocciano da aprile a giugno. 
Muscari macrocarpum: pianta originaria dell'Asia Minore e isole del mar Egeo, altezza 15-25 cm, distanza tra le piante 10-15 cm. Specie robusta, con foglie nastriformi, semiprostrate, talvolta glauche. I fiori, profumati, giallo carico con gola marrone, riuniti in racemi terminali, sbocciano in aprile.
Muscari moschatum: pianta originaria delle regioni occidentali dell'Asia Minore, altezza 15-25 cm, distanza tra le piante 10-15 cm. Specie simile alla precedente, ma con fiori porpora chiaro che diventano successivamente giallo-avorio e fiorisce in marzo-aprile.
Muscari paradoxum: pianta originaria del Caucaso e Europa orientale, altezza 30-40 cm, distanza tra le piante 10-15 cm. I fiori porpora, internamente verdi, sbocciano in aprile.
Muscari racemosum: pianta originaria di Europa e Italia, altezza 20-30 cm, distanza tra le piante 8-10 cm. I fiori, profumati, azzurro scuro con gola bianca, sbocciano dalla fine di febbraio ad aprile. Se le condizioni sono favorevoli, questa pianta si diffonde spontaneamente.
Muscari tubergenianum: pianta originaria della Persia, altezza 20 cm, distanza tra le piante 8-10 cm. I fiori, azzurro chiaro e azzurro scuro, riuniti in infiorescenze compatte, sbocciano in marzo.


riproduzione: molte specie si riproducono spontaneamente per seme e per bulbilli, diffondendosi rapidamente. Si possono anche seminare in luglio, in terrine o cassette riempite con una composta per semi, in cassone o serra fredda. Le piantine si trapiantano in vivaio l'anno successivo e fioriranno dopo 2-4 anni. I cespi troppo densi si dividono ogni 3-4 anni, togliendoli dal terreno dopo che le foglie saranno completamente ingiallite e, una volta divisi, si ripiantano immediatamente.
esposizione:
fioritura: da febbraio a giugno a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Alchemilla
La Alchemilla è una pianta erbacea perenne rustica, originaria dell'Europa, Italia, Asia settentrionale, Carpazi e Asia Minore che conta circa 250 specie. Quelle qui descritte hanno fogliame decisamente molto ........

Abutilon

Abutilon, genere che comprende più di 100 erbacee, arbusti e piccoli alberi, appartenenti alla famiglia delle Malvacee, originari dell’America Centrale. Per la maggior parte si tratta di piante semirustiche e delicate che ........


Cardiocrinum

Cardiocrinum, genere di 3 specie di piante perenni, bulbose, rustiche, affini al genere Lilium dal quale si differenziano per il fatto che i bulbi si esauriscono dopo la fioritura e le piante muoiono. Altra differenza è ........

Eichhornia (Giacinto d’acqua)

Eichhornia (Giacinto d’acqua), genere di  7 specie di piante acquatiche tropicali, sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Pontederiaceae, molto ornamentali, con fiori somiglianti a quelli delle orchidee. Nelle ........

 

Ricetta del giorno
Insalata con feta e polpa di granchio
Lavare la menta, asciugarla, staccare le foglie dal rametto e tritarle. Versare lo yogurt in una ciotola con il succo di limone, l’olio, sale, pepe e ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Collinsia

Collinsia, genere di 20 specie di piante erbacee annuali, rustiche. La specie descritta è adatta per le bordure e le aiuole e come pianta da vaso per il terrazzo e il balcone.
Si coltiva in tutti i terreni da giardino, ........

Rhamnus

Rhamnus, genere di circa 90 specie di arbusti o piccoli alberi, prevalentemente a foglie decidue, diffusi allo stato spontaneo nell'emisfero boreale, in Brasile e nell'Africa meridionale. Hanno fiori verdi o verde-giallastri, ........

Cladanthus

Cladanthus, genere di 4 specie di piante erbacee, annuali. La specie descritta è adatta per le bordure. Sia i capolini, sia il fogliame sono profumati; da giugno fino ai primi geli autunnali sbocciano in continuazione una ........

Godetia (Godezia)

Godetia (Godezia), genere di 20 specie di piante erbacee annuali, rustiche. Le specie descritte sono piante da bordura molto diffuse, folte, con fiori semplici o doppi, molto colorati. Si possono coltivare anche in vaso ........

Cobaea

Cobaea, genere di 18 specie di piante perenni, rampicanti, semirustiche. La specie descritta è coltivata come annuale nelle zone in cui l'inverno è freddo, mentre può essere coltivata come perenne nelle zone a clima mite. ........


erbacee bulbose Muscari
Muscari

Muscari, genere di 60 specie di piante bulbose, rustiche, nane, affini alle specie del genere Hyacinthus, ottime per produrre fiori da recidere, per il giardino roccioso e per la coltivazione in gruppi, nei prati e nelle bordure. Le specie di seguito descritte hanno foglie lineari, scanalate internamente. I fiori, posti all'estremità del fusto sono sterili e non si aprono, fatta eccezione per il Muscari comosum, nei quali i fiori sono più chiari di quelli posti più in basso, che hanno forma di orcio.
Si coltivano in tutti i terreni ben drenati. Si piantano in settembre, alla profondità di 10 cm. Per ottenere fiori da recidere si piantano gruppi di bulbi, in file. I Muscari si coltivano al sole o, al limite, a mezz'ombra, dal momento che all'ombra si avrebbe una notevole produzione di foglie a scapito dei fiori. Si dividono i cespi ogni 3 anni. I bulbi di queste piante si possono coltivare anche in vasi o terrine, riempiti con una composta per vasi, ponendo fino a 12 bulbi in un contenitore di 13-15 cm.

Muscari armeniacum: pianta originaria dell'Europa sud-orientale e Asia occidentale, altezza 20-25 cm, distanza tra le piante 8-10 cm. I fiori, azzurro carico, con margini bianchi, sbocciano in aprile. La varietà Cantab ha fiori più chiari; la Heavenly Blue ha fiori di un azzurro più vivo.
Muscari botryoides: pianta originaria dell'Europa e Italia, alta 15-20 cm, distanza tra le piante 8-10 cm. I fiori, azzurro-cielo, compaiono da febbraio ad aprile. La varietà M.B. Album fiorisce in bianco.
Muscari comosum: pianta originaria di Europa e Italia, altezza 30-60 cm, distanza tra le piante 10 cm. I fiori sono riuniti in racemi, dei quali quelli superiori sono color porpora e quelli inferiori verde-oliva e sbocciano da aprile a giugno. 
Muscari macrocarpum: pianta originaria dell'Asia Minore e isole del mar Egeo, altezza 15-25 cm, distanza tra le piante 10-15 cm. Specie robusta, con foglie nastriformi, semiprostrate, talvolta glauche. I fiori, profumati, giallo carico con gola marrone, riuniti in racemi terminali, sbocciano in aprile.
Muscari moschatum: pianta originaria delle regioni occidentali dell'Asia Minore, altezza 15-25 cm, distanza tra le piante 10-15 cm. Specie simile alla precedente, ma con fiori porpora chiaro che diventano successivamente giallo-avorio e fiorisce in marzo-aprile.
Muscari paradoxum: pianta originaria del Caucaso e Europa orientale, altezza 30-40 cm, distanza tra le piante 10-15 cm. I fiori porpora, internamente verdi, sbocciano in aprile.
Muscari racemosum: pianta originaria di Europa e Italia, altezza 20-30 cm, distanza tra le piante 8-10 cm. I fiori, profumati, azzurro scuro con gola bianca, sbocciano dalla fine di febbraio ad aprile. Se le condizioni sono favorevoli, questa pianta si diffonde spontaneamente.
Muscari tubergenianum: pianta originaria della Persia, altezza 20 cm, distanza tra le piante 8-10 cm. I fiori, azzurro chiaro e azzurro scuro, riuniti in infiorescenze compatte, sbocciano in marzo.


riproduzione: molte specie si riproducono spontaneamente per seme e per bulbilli, diffondendosi rapidamente. Si possono anche seminare in luglio, in terrine o cassette riempite con una composta per semi, in cassone o serra fredda. Le piantine si trapiantano in vivaio l'anno successivo e fioriranno dopo 2-4 anni. I cespi troppo densi si dividono ogni 3-4 anni, togliendoli dal terreno dopo che le foglie saranno completamente ingiallite e, una volta divisi, si ripiantano immediatamente.
esposizione:
fioritura: da febbraio a giugno a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su