erbacee perenni Gerbera
Gerbera

La Gerbera è una pianta erbacea, perenne, semirustica o delicata della quale si contano 70 specie. Ha foglie lanceolate, tomentose, lobate, disposte in rosette, e capolini di vari colori, fra cui giallo, arancio, crema, bianco, rosa, cremisi e porpora. Sono particolarmente adatte per la produzione di fiori da recidere.
Le Gerbere possono essere coltivate all'aperto in tutte le regioni a clima mite e, in quelle dell'Italia settentrionale, in cui la temperature non scende frequentemente sotto lo zero, è sufficiente proteggerle, durante l'inverno, con uno strato di foglie secche. Nelle zone più fredde, si possono coltivare in contenitori riempiti con la composta da vasi in modo da poterle riparare durante l'inverno.
Si piantano in tutti i terreni da giardino ben drenati, al sole, in posizione riparate; nelle località più fredde, alla fine dell'autunno le piante in vaso si spostano in un locale illuminato, dove la temperatura non scenda sotto i 5-7° C.
Per ottenere fioriture invernali, si smette di annaffiare in maggio e si costringono le piante ad entrare in riposo durante l'estate per poi, a settembre, ricominciare ad annaffiarle abbondantemente, in modo da stimolare la ripresa vegetativa.

Gerbera jamesonii: pianta originaria del Transvaal in Sud Africa, alta 50-60 cm con diametro fino a 60 cm. Le foglie, lobate, internamente tomentose, quando invecchiano diventano lanuginose sulla pagina inferiore. I fiori, numerosi, solitari, arancio-scarlatti, larghi 8-12 cm e più, sbocciano da maggio ad agosto.  Esistono molte varietà e ibridi a fiori semplici o doppi e dai colori delicati.


riproduzione: in marzo si dividono i cespi e si rinvasano, oppure si ripiantano direttamente a dimora. In febbraio-marzo si possono anche seminare in vasi o vassoi riempiti con una composta per semi, alla temperatura di 16-18° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da essere maneggiate tranquillamente, si ripicchettano in vassoi, per poi, successivamente, trasferirle in vasi da 8-10 cm riempiti con la composta menzionata precedentemente o si mettono direttamente a dimora all'aperto.
esposizione:
fioritura: da maggio ad agosto




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Cassiope

Cassiope, genere di 12 specie di arbusti sempreverdi rustici, di dimensioni molto limitate, originari delle regioni artiche e delle montagne dell'emisfero settentrionale. Sono piante adatte per i terreni freschi, torbosi; ........

Phalaris

Phalaris, genere di 20 specie di graminacee ornamentali, perenni e annuali, rustiche. La specie descritta si espande rapidamente da un rizoma strisciate e può diventare invadente. Sarà quindi necessario controllarla costantemente ........

Iris (Iris)

L'Iris, originaria dell'Europa, Asia, Africa e America comprende circa 200 specie ed infinite varietà; sono piante erbacee, rizomatose o bulbose, ha foglie che possono essere lunghe e sottili oppure corte e a forma ........

Androsace

Androsace, genere comprendente più di 100 specie di piante erbacee perenni, rustiche, di origine montana, appartenenti alla famiglia delle Primulacee, di taglia ridotta che non supera i 2-3 cm. Le foglie sono disposte a ........

Pennisetum (Penniseto)
Pennisetum (Penniseto): genere di 130 specie di graminacee perenni, semirustiche. Le specie descritte sono adatte per le bordure miste e possono essere utilizzate anche in composizioni di fiori secchi.
Si piantano ........

 

Ricetta del giorno
Frullato di mirtilli
Mettere in un frullatore i mirtilli, il latte di riso(va bene anche quello di mandorle), la mezza banana e frullare per qualche minuto, fin quando si ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Crinum

Crinum, genere di più di 100 specie di piante bulbose, delicate. Le specie descritte possono essere coltivate all'aperto solo nelle zone a clima mite. Nell'Italia settentrionale si coltivano in vaso, portando le piante al ........

Euonymus (Evonymus – Evonimo)

Euonymus (Evonymus – Evonimo), genere di 176 specie di arbusti o alberi sempreverdi o decidui, appartenenti alla famiglia delle Celastraceae, con fiori insignificanti. Le specie decidue sono coltivate soprattutto ........

Erba cipollina – Allium schoenoprasum

Erba cipollina – Allium schoenoprasum, pianta erbacea, perenne, appartenente alla famiglia delle Gigliacee, assai simile alla cipolla, coltivata come pianta aromatica per l’uso che si fa in cucina delle sue foglie tubolari, ........

Edera (Hedera)

Edera (Hedera), genere di 15 piante rampicanti sempreverdi, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Araliacee, facili da coltivare, diffuse in tutte le zone temperate dell’Europa. Crescono bene anche in terreni molto ........

Ursinia

Ursinia, genere di 80 specie di piante perenni ed annuali e di arbusti. Le specie descritte si coltivano nelle bordure miste e nelle aiuole e anche in vaso e sono anche adatte per la produzione di fiori da recidere. I capolini ........


erbacee perenni Gerbera
Gerbera

La Gerbera è una pianta erbacea, perenne, semirustica o delicata della quale si contano 70 specie. Ha foglie lanceolate, tomentose, lobate, disposte in rosette, e capolini di vari colori, fra cui giallo, arancio, crema, bianco, rosa, cremisi e porpora. Sono particolarmente adatte per la produzione di fiori da recidere.
Le Gerbere possono essere coltivate all'aperto in tutte le regioni a clima mite e, in quelle dell'Italia settentrionale, in cui la temperature non scende frequentemente sotto lo zero, è sufficiente proteggerle, durante l'inverno, con uno strato di foglie secche. Nelle zone più fredde, si possono coltivare in contenitori riempiti con la composta da vasi in modo da poterle riparare durante l'inverno.
Si piantano in tutti i terreni da giardino ben drenati, al sole, in posizione riparate; nelle località più fredde, alla fine dell'autunno le piante in vaso si spostano in un locale illuminato, dove la temperatura non scenda sotto i 5-7° C.
Per ottenere fioriture invernali, si smette di annaffiare in maggio e si costringono le piante ad entrare in riposo durante l'estate per poi, a settembre, ricominciare ad annaffiarle abbondantemente, in modo da stimolare la ripresa vegetativa.

Gerbera jamesonii: pianta originaria del Transvaal in Sud Africa, alta 50-60 cm con diametro fino a 60 cm. Le foglie, lobate, internamente tomentose, quando invecchiano diventano lanuginose sulla pagina inferiore. I fiori, numerosi, solitari, arancio-scarlatti, larghi 8-12 cm e più, sbocciano da maggio ad agosto.  Esistono molte varietà e ibridi a fiori semplici o doppi e dai colori delicati.


riproduzione: in marzo si dividono i cespi e si rinvasano, oppure si ripiantano direttamente a dimora. In febbraio-marzo si possono anche seminare in vasi o vassoi riempiti con una composta per semi, alla temperatura di 16-18° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da essere maneggiate tranquillamente, si ripicchettano in vassoi, per poi, successivamente, trasferirle in vasi da 8-10 cm riempiti con la composta menzionata precedentemente o si mettono direttamente a dimora all'aperto.
esposizione:
fioritura: da maggio ad agosto



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su