Articolo Riciclo Il mondo del riciclo
Come fare un tappeto con i tappi di sughero freccegiovedì 7 novembre 2013      


Chi ama il riciclo deve subito pensare che ci sono innumerevoli oggettini che una volta terminato il loro uso solito vengono gettati, senza rifletterci troppo, nella pattumiera. Oggigiorno è però consigliabile buttare le cose facendo un po più di attenzione, perché a meno che non si tratti di materiale non riciclabile ogni cosa può essere reimpiegata. Ne sono un esempio i tappi di sughero, che a prima vista sembrano inutili ma che invece possono essere utilizzati per creare un grazioso tappetino. Vediamo insieme come.

La prima cosa da fare è reperire tutto il materiale necessario:
  • tappi di sughero
  • colla a caldo
  • seghetto
  • carta vetrata
  • tessuto cerato o un vecchio tappeto
Come base per il vostro tappetino avete l'imbarazzo della scelta, in quanto potete optare o per recuperare un vecchio tappetino (soluzione migliore in campo riciclo), oppure se non ne possedete uno potrete comprare del tessuto cerato che si vende nelle mercerie o alle ferramenta al metro. Questo sarà la vostra base sulla quale iniziare la nostra lavorazione. La seconda fase riguarda i tappi di sughero, ne servono abbastanza per coprire l'intero tappetino, ma poiché ogni tappo deve essere diviso in due potete regolarvi di conseguenza, ma comunque tenete in mente che il sughero deve coprire tutta la base senza lasciare parti vuote.

Prendiamo quindi i nostri tappi, mettiamoli in verticale, cioè nella stessa posizione che occupavano quando chiudevano la bottiglia, e con il taglierino tagliamo precisamente a metà ogni tappo. Questa operazione è la più importante è quindi bene farla con calma dedicandogli il giusto tempo altrimenti se avremo tappi diseguali o scheggiati si noterà e il nostro bel tappetino risulterà solo un tappeto arrangiato. Con la carta vetrata va poi smussato ogni tappo, in modo da limitare il più possibile le imperfezioni che rovinerebbero esteticamente il nostro tappetino. Iniziamo ora il lavoro di fissaggio. Riscaldiamo la colla a caldo e iniziamo con un pennellino da colla a riempire l'intera base sulla quale applicheremo i tappi di sughero.

Una volta messa la colla sull'intera superficie iniziamo a posizionare nell'angolazione che desideriamo i vari tappi. Ognuno di questi deve però essere riempito di colla nella parte tagliata, in questo modo il fissaggio sarà perfetto. Uno ad uno incolliamo tutti i nostri tappi, alla fine lasciamo asciugare per un paio di ore in modo che la colla si secchi e il tappeto sia stabile. Avremo così ottenuto un grazioso tappetino fatto interamente con del materiale che avremmo buttato. ©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Christian  Vannozzi - vedi tutti gli articoli di Christian  Vannozzi



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Vellutata di barbabietole fredda
Lessare le barbabietole, dopo di che sbucciarle e metterle da parte. Lavare accuratamente il cetriolo, sbucciarlo e tagliarlo a dadino. Scottare i pomodori ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Come riciclare l'olio da cucina usato come carburante - venerdì 18 ottobre 2013
Forse molti automobilisti non lo sanno, ma l'olio usato, specialmente quello formato da grassi vegetali come l'olio di semi o di arachidi, può essere convertito in carburante adatto per le macchine che hanno motori diesel di ultima generazione. ........

Come riutilizzare i tubi delle patatine - venerdì 28 febbraio 2014
Nei supermercati sarà sicuramente capitato di aver acquistato le deliziose patatine in tubo, specialmente se si è dei tipi molto golosi. Una volta che si sono consumate le patatine però cosa fare del tubo? Molte ........

Come riciclare le vecchie lampadine - martedì 20 maggio 2014
Le lampadine ad incandescenza hanno il brutto vizio di bruciarsi e quindi di divenire inutilizzabili dopo un periodo non troppo lungo di utilizzo e smaltirle non è impresa facile poiché divengono letteralmente inutili e ........

Come riadoperare i vasetti per gli omogeneizzati - lunedì 29 settembre 2014
Per svezzare i bambini e far abituare il sistema digerente ai cibi più consistenti, si utilizzano per i bimbi i così chiamati omogeneizzati, pappine facili da digerire ideali per chi non ha ancora id enti per masticare. ........

Raccolta differenziata porta a porta, cosa comporta? - giovedì 31 ottobre 2013
In queste settimane il Comune di Roma, come i comuni di tante altre città, ha dato il via all’adeguamento delle sue circoscrizioni alla Pap, raccolta differenziata porta a porta. Un sistema di gestione dei rifiuti che contempla il ritiro dei nostri ........



Ricetta del giorno
Orecchiette con ricotta
FAre bollire in una pentola di generose dimensioni 3 litri d’acqua e salarla con il sale grosso. Buttare la pasta, avendo cura di mescolare subito con ....



 articolo Riciclo Il mondo del riciclo
Come fare un tappeto con i tappi di sughero freccegiovedì 7 novembre 2013      

Chi ama il riciclo deve subito pensare che ci sono innumerevoli oggettini che una volta terminato il loro uso solito vengono gettati, senza rifletterci troppo, nella pattumiera. Oggigiorno è però consigliabile buttare le cose facendo un po più di attenzione, perché a meno che non si tratti di materiale non riciclabile ogni cosa può essere reimpiegata. Ne sono un esempio i tappi di sughero, che a prima vista sembrano inutili ma che invece possono essere utilizzati per creare un grazioso tappetino. Vediamo insieme come.

La prima cosa da fare è reperire tutto il materiale necessario:
  • tappi di sughero
  • colla a caldo
  • seghetto
  • carta vetrata
  • tessuto cerato o un vecchio tappeto
Come base per il vostro tappetino avete l'imbarazzo della scelta, in quanto potete optare o per recuperare un vecchio tappetino (soluzione migliore in campo riciclo), oppure se non ne possedete uno potrete comprare del tessuto cerato che si vende nelle mercerie o alle ferramenta al metro. Questo sarà la vostra base sulla quale iniziare la nostra lavorazione. La seconda fase riguarda i tappi di sughero, ne servono abbastanza per coprire l'intero tappetino, ma poiché ogni tappo deve essere diviso in due potete regolarvi di conseguenza, ma comunque tenete in mente che il sughero deve coprire tutta la base senza lasciare parti vuote.

Prendiamo quindi i nostri tappi, mettiamoli in verticale, cioè nella stessa posizione che occupavano quando chiudevano la bottiglia, e con il taglierino tagliamo precisamente a metà ogni tappo. Questa operazione è la più importante è quindi bene farla con calma dedicandogli il giusto tempo altrimenti se avremo tappi diseguali o scheggiati si noterà e il nostro bel tappetino risulterà solo un tappeto arrangiato. Con la carta vetrata va poi smussato ogni tappo, in modo da limitare il più possibile le imperfezioni che rovinerebbero esteticamente il nostro tappetino. Iniziamo ora il lavoro di fissaggio. Riscaldiamo la colla a caldo e iniziamo con un pennellino da colla a riempire l'intera base sulla quale applicheremo i tappi di sughero.

Una volta messa la colla sull'intera superficie iniziamo a posizionare nell'angolazione che desideriamo i vari tappi. Ognuno di questi deve però essere riempito di colla nella parte tagliata, in questo modo il fissaggio sarà perfetto. Uno ad uno incolliamo tutti i nostri tappi, alla fine lasciamo asciugare per un paio di ore in modo che la colla si secchi e il tappeto sia stabile. Avremo così ottenuto un grazioso tappetino fatto interamente con del materiale che avremmo buttato. ©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Christian  Vannozzi - vedi tutti gli articoli di Christian  Vannozzi





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: