Articolo Elettricità Fai da te
Aggiungere una presa in casa freccesabato 2 novembre 2013      


Aggiungere una presa in casa è un’esigenza molto diffusa, che nasce dinnanzi a piccoli cambiamenti (come acquisto di un nuovo mobile, di una scrivania o di un mobile per il computer) oppure in caso di una suddivisione di un grande ambiente in ambienti più piccoli. Quindi , mancando la presa in un punto preciso della casa, si deve aggiungerne una nuova. Aggiungere una presa in casa non è un’operazione semplice e ci sono due modalità per installarla. La prima modalità è la più complessa ma migliore per estetica e sicurezza ed è quella incassata nella relativa tubazione; mentre la seconda è la modalità più semplice ed è quella a vista.

In questo articolo sarà descritta la soluzione incassata. Prima di accingerti ad aggiungere una presa in casa, devi comprare il seguente materiale: presa, supporto e placchetta, fili, canalina, cacciavite, nastro isolante e trapano. Individua il posto dove mettere la presa e vai a staccare l’interruttore generale di corrente. Analizza la cassetta di derivazione, che si trova più vicina al punto nel quale installare la nuova presa, prendi il trapano ed inizia a bucare il muro. Nel buco realizzato con il trapano, inserirai la cassetta, bloccala e controlla se è ben bloccata, eviterai così che venga fuori quando la spina viene tirata dalla presa.

Poi prendi la presa e collegala ai tre fili. I tre fili presentano colori diversi e si dividono in positivo, massa e negativo. I tre fili devono uscire dalla cassetta nella direzione della presa da dove andremo a prendere la corrente. Ora prendi la canalina, il cui scopo è quello di portare i fili all’altra presa nasconde i fili e non li mostra. Prendi le misure e realizza la traccia nel muro, fissa la canalina al muro fino ad arrivare all’altra presa. All’interno della canalina sarà collocato il tubo protettivo nel quale passano i cavi che vanno dalla cassetta di derivazione alla scatola, che avrà il nuovo punto presa. Avendo tolto prima la corrente elettrica, puoi passare all’interno della canalina i nuovi fili e collegarli agli altri, nei quali passa la corrente.

I fili vanno collegati con quelli dello stesso colore (negativo con negativo, positivo con positivo, massa con massa). Dopo aver collegato tutti i fili tra loro fai passare il nastro isolante, che evita che i fili si tocchino fra loro, chiudi le cassette e fai una prova. La prova può essere effettuata collegando il contatore, che dapprima avevi staccato, e prendendo un qualsiasi elettrodomestico ed attaccandolo alla nuova presa. Se questo funziona sei riuscito ad aggiungere una presa in casa! Ora non ti rimane che prendere il supporto nel quale inserirai la presa e metterlo sopra alla cassetta, che precedentemente hai fissato al muro, e fissarla al muro, con l’aiuto di un cacciavite, con le viti. L’ultima operazione prevede che applichi la placchetta per renderla esteticamente bella e poi puoi chiudere la traccia con gesso, stucco, intonaco premiscelato o tinteggiare la parete su cui è stata applicata la nuova presa! ©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Valentina  Loconte - vedi tutti gli articoli di Valentina  Loconte



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Arancini di riso alla siciliana
Fate lessare il riso in abbondante acqua salata, sgocciolatelo bene e ancora caldo mantecatelo con lo zafferano, il parmigiano grattugiato e due delle ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Aggiungere una presa in casa - sabato 2 novembre 2013
Aggiungere una presa in casa è un’esigenza molto diffusa, che nasce dinnanzi a piccoli cambiamenti (come acquisto di un nuovo mobile, di una scrivania o di un mobile per il computer) oppure in caso di una suddivisione di un grande ambiente in ........

Gli interruttori: unipolare, bipolare e deviatore - sabato 18 maggio 2013

Gli interruttori possono essere di vario tipo e hanno la funzione di interrompere il collegamento elettrico tra la linea di alimentazione e l’apparecchio che può essere un elettrodomestico, un punto luce  o anche qualcosa d’altro.  Come ........

Montare una presa elettricca ad incasso - sabato 14 gennaio 2012

Montare una presa elettrica  ad incaso o sostituire quella vecchia che non funziona più bene o che non è più adatta alle spine dei propri elettrodomestici, è una operazione che un buon fai-da-te può affrontare senza ........



Ricetta del giorno
Mezze maniche con zucchine e salmone
Fare bollire una pentola con circa 3,5 litri di acqua salata con sale grosso. Calare le mezze maniche, mescolare e portare a cottura.
Intanto si ....



 articolo Elettricità Fai da te
Aggiungere una presa in casa freccesabato 2 novembre 2013      

Aggiungere una presa in casa è un’esigenza molto diffusa, che nasce dinnanzi a piccoli cambiamenti (come acquisto di un nuovo mobile, di una scrivania o di un mobile per il computer) oppure in caso di una suddivisione di un grande ambiente in ambienti più piccoli. Quindi , mancando la presa in un punto preciso della casa, si deve aggiungerne una nuova. Aggiungere una presa in casa non è un’operazione semplice e ci sono due modalità per installarla. La prima modalità è la più complessa ma migliore per estetica e sicurezza ed è quella incassata nella relativa tubazione; mentre la seconda è la modalità più semplice ed è quella a vista.

In questo articolo sarà descritta la soluzione incassata. Prima di accingerti ad aggiungere una presa in casa, devi comprare il seguente materiale: presa, supporto e placchetta, fili, canalina, cacciavite, nastro isolante e trapano. Individua il posto dove mettere la presa e vai a staccare l’interruttore generale di corrente. Analizza la cassetta di derivazione, che si trova più vicina al punto nel quale installare la nuova presa, prendi il trapano ed inizia a bucare il muro. Nel buco realizzato con il trapano, inserirai la cassetta, bloccala e controlla se è ben bloccata, eviterai così che venga fuori quando la spina viene tirata dalla presa.

Poi prendi la presa e collegala ai tre fili. I tre fili presentano colori diversi e si dividono in positivo, massa e negativo. I tre fili devono uscire dalla cassetta nella direzione della presa da dove andremo a prendere la corrente. Ora prendi la canalina, il cui scopo è quello di portare i fili all’altra presa nasconde i fili e non li mostra. Prendi le misure e realizza la traccia nel muro, fissa la canalina al muro fino ad arrivare all’altra presa. All’interno della canalina sarà collocato il tubo protettivo nel quale passano i cavi che vanno dalla cassetta di derivazione alla scatola, che avrà il nuovo punto presa. Avendo tolto prima la corrente elettrica, puoi passare all’interno della canalina i nuovi fili e collegarli agli altri, nei quali passa la corrente.

I fili vanno collegati con quelli dello stesso colore (negativo con negativo, positivo con positivo, massa con massa). Dopo aver collegato tutti i fili tra loro fai passare il nastro isolante, che evita che i fili si tocchino fra loro, chiudi le cassette e fai una prova. La prova può essere effettuata collegando il contatore, che dapprima avevi staccato, e prendendo un qualsiasi elettrodomestico ed attaccandolo alla nuova presa. Se questo funziona sei riuscito ad aggiungere una presa in casa! Ora non ti rimane che prendere il supporto nel quale inserirai la presa e metterlo sopra alla cassetta, che precedentemente hai fissato al muro, e fissarla al muro, con l’aiuto di un cacciavite, con le viti. L’ultima operazione prevede che applichi la placchetta per renderla esteticamente bella e poi puoi chiudere la traccia con gesso, stucco, intonaco premiscelato o tinteggiare la parete su cui è stata applicata la nuova presa! ©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Valentina  Loconte - vedi tutti gli articoli di Valentina  Loconte





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: