Articolo Cani I cani
Comunicare con il nostro cane freccevenerdì 27 settembre 2013      


Comunicare con il nostro cane non è semplice come sembra. I cani, anche se con il tempo hanno imparato a collegare alcune nostre parole ai loro comportamenti, non sono in grado di comprendere a pieno il nostro linguaggio. Per il nostro cane più che le parole sono importanti il tono della voce, i nostri comportamenti ed atteggiamenti. Quindi per capire ed imparare ad approcciarci in modo corretto con i nostri amici cani è fondamentale imparare a comunicare con loro attraverso il nostro corpo. I cani, infatti, osservano i movimenti, le posture e le espressioni al fine di avere informazioni sui nostri stati d’animo e sulle nostre intenzioni.

I più importanti segnali di comunicazione che vengono utilizzati sono la postura, il contatto visivo, i movimenti della coda e delle orecchie, la posizione della bocca , della lingua e quella del pelo.
  • La postura del nostro cane spostata in avanti è sinonimo di un atteggiamento offensivo;
  • Contatto visivo è opportuno non fissare mai un cane negli occhi in modo prolungato poiché questo viene interpretato dal nostro animale come un gesto minaccioso, quasi di sfida. Al contrario, tenere lo sguardo rivolto da un’altra parte è segnale di calma e sottomissione che farà sentire il cane più a suo agio;
  • Bocca. Molta importanza ha la posizione della bocca. La bocca aperta con mandibola rilassata sta ad indicare una condizione di calma da parte del cane, al contrario la bocca chiusa indica invece una situazione di tensione ed agitazione;
  • Lingua. Altra cosa a cui prestare attenzione è la lingua; di solito i cani leccandosi le labbra, indicano calma. Se invece il nostro animale usa la lingua per leccare un altro cane o una persona sul viso è un segnale di sottomissione e saluto.
  • Le orecchie portate in avanti e rigide indicano un cane sicuro, orecchie trattenute all’indietro invece indicano situazione di incertezza.
  • La coda può essere tenuta bassa per mostrare sottomissione e può esser tenuta fra le zampe per paura.
  • Il pelo può essere rizzato in posti diversi a seconda della situazione e dello stato d’animo: quando il cane alza il pelo sulle spalle ed intorno al collo mostra sicurezza, mentre il pelo alzato lungo tutta la spina dorsale indica insicurezza e paura.
  • Abbaiare. Con un latrato forte e regolare cerca di attirare la nostra attenzione su qualche cosa che lo preoccupa. Se invece il latrato è acuto ed intermittente vuole attirare la nostra attenzione perché ha bisogno di qualcosa.
Comunicare con il nostro amico a quattro zampe è quindi una pratica che comporta impegno, perché come i nostri animali hanno imparato ad adattarsi al nostro linguaggio, così noi per avere un ottimo rapporto con loro, dobbiamo imparare a capire il loro modo di comunicazione. ©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Filomena  Pavone - vedi tutti gli articoli di Filomena  Pavone



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Polpettine di fagioli
Lessare le patate, sbucciarle, schiacciarle con lo schiacciapatate e metterle da parte. Lessare nel frattempo i fagioli, tritare il porro, sgocciolare ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Cani: eroi a quattro zampe - domenica 8 settembre 2013
L’amicizia tra uomo e cane è talmente profonda che non sono rari i casi in cui dei cani si sono comportati da eroi rischiando la propria vita per salvare i loro amici bipedi. Ci sono moltissimi esempi dell’eroicità dei nostri amici a quattro ........

Cani e gatti, convivenza a volte difficile - venerdì 9 novembre 2012

Cani e gatti, divisi da una leggendaria inimicizia, riescono invece spesso a convivere tranquillamente, anche se vi sono diverse situazioni nelle quali, i due più amati compagni dell’uomo non si possono proprio vedere. La convivenza tra animali ........

Come scegliere il proprio cane - mercoledì 4 settembre 2013
Come scegliere il proprio cane? Ci sono semplici linee guida da seguire, prima di tutto non cascare nel tranello del “Mamma voglio un cane!” e prendere quel cucciolotto da spupazzare senza informarsi sulla razza. Il vostro amico a quattro zampe ........

I rottweiler - lunedì 23 settembre 2013
I rottweiler sono una razza canina che ha delle origini molto antiche. I loro antenati sembra che fossero i" molossi orientali", giunti in europa insieme ai Fenici. In seguito questi cani, grazie ai Romani, si diffusero in varie regioni e vennero ........

La storia di Nerina - giovedì 19 settembre 2013
Si sente spesso parlare di vicende in cui si narra di gesti d’amore incondizionato di cani verso i loro compagni umani, assai più raramente di fatti che raccontano di buone azioni da parte di noi uomini nei confronti dei nostri amici a quattro ........



Ricetta del giorno
Involtini di verza con riso integrale e seitan
Per preparare il riso.
Mettete l'olio e gli aromi in una pentola completamente in acciaio, che non presenti alcuna parte né in plastica, né in ....



 articolo Cani I cani
Comunicare con il nostro cane freccevenerdì 27 settembre 2013      

Comunicare con il nostro cane non è semplice come sembra. I cani, anche se con il tempo hanno imparato a collegare alcune nostre parole ai loro comportamenti, non sono in grado di comprendere a pieno il nostro linguaggio. Per il nostro cane più che le parole sono importanti il tono della voce, i nostri comportamenti ed atteggiamenti. Quindi per capire ed imparare ad approcciarci in modo corretto con i nostri amici cani è fondamentale imparare a comunicare con loro attraverso il nostro corpo. I cani, infatti, osservano i movimenti, le posture e le espressioni al fine di avere informazioni sui nostri stati d’animo e sulle nostre intenzioni.

I più importanti segnali di comunicazione che vengono utilizzati sono la postura, il contatto visivo, i movimenti della coda e delle orecchie, la posizione della bocca , della lingua e quella del pelo.
  • La postura del nostro cane spostata in avanti è sinonimo di un atteggiamento offensivo;
  • Contatto visivo è opportuno non fissare mai un cane negli occhi in modo prolungato poiché questo viene interpretato dal nostro animale come un gesto minaccioso, quasi di sfida. Al contrario, tenere lo sguardo rivolto da un’altra parte è segnale di calma e sottomissione che farà sentire il cane più a suo agio;
  • Bocca. Molta importanza ha la posizione della bocca. La bocca aperta con mandibola rilassata sta ad indicare una condizione di calma da parte del cane, al contrario la bocca chiusa indica invece una situazione di tensione ed agitazione;
  • Lingua. Altra cosa a cui prestare attenzione è la lingua; di solito i cani leccandosi le labbra, indicano calma. Se invece il nostro animale usa la lingua per leccare un altro cane o una persona sul viso è un segnale di sottomissione e saluto.
  • Le orecchie portate in avanti e rigide indicano un cane sicuro, orecchie trattenute all’indietro invece indicano situazione di incertezza.
  • La coda può essere tenuta bassa per mostrare sottomissione e può esser tenuta fra le zampe per paura.
  • Il pelo può essere rizzato in posti diversi a seconda della situazione e dello stato d’animo: quando il cane alza il pelo sulle spalle ed intorno al collo mostra sicurezza, mentre il pelo alzato lungo tutta la spina dorsale indica insicurezza e paura.
  • Abbaiare. Con un latrato forte e regolare cerca di attirare la nostra attenzione su qualche cosa che lo preoccupa. Se invece il latrato è acuto ed intermittente vuole attirare la nostra attenzione perché ha bisogno di qualcosa.
Comunicare con il nostro amico a quattro zampe è quindi una pratica che comporta impegno, perché come i nostri animali hanno imparato ad adattarsi al nostro linguaggio, così noi per avere un ottimo rapporto con loro, dobbiamo imparare a capire il loro modo di comunicazione. ©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Filomena  Pavone - vedi tutti gli articoli di Filomena  Pavone





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: