Articolo Cani I cani
Comunicare con il nostro cane freccevenerdì 27 settembre 2013      


Comunicare con il nostro cane non è semplice come sembra. I cani, anche se con il tempo hanno imparato a collegare alcune nostre parole ai loro comportamenti, non sono in grado di comprendere a pieno il nostro linguaggio. Per il nostro cane più che le parole sono importanti il tono della voce, i nostri comportamenti ed atteggiamenti. Quindi per capire ed imparare ad approcciarci in modo corretto con i nostri amici cani è fondamentale imparare a comunicare con loro attraverso il nostro corpo. I cani, infatti, osservano i movimenti, le posture e le espressioni al fine di avere informazioni sui nostri stati d’animo e sulle nostre intenzioni.

I più importanti segnali di comunicazione che vengono utilizzati sono la postura, il contatto visivo, i movimenti della coda e delle orecchie, la posizione della bocca , della lingua e quella del pelo.
  • La postura del nostro cane spostata in avanti è sinonimo di un atteggiamento offensivo;
  • Contatto visivo è opportuno non fissare mai un cane negli occhi in modo prolungato poiché questo viene interpretato dal nostro animale come un gesto minaccioso, quasi di sfida. Al contrario, tenere lo sguardo rivolto da un’altra parte è segnale di calma e sottomissione che farà sentire il cane più a suo agio;
  • Bocca. Molta importanza ha la posizione della bocca. La bocca aperta con mandibola rilassata sta ad indicare una condizione di calma da parte del cane, al contrario la bocca chiusa indica invece una situazione di tensione ed agitazione;
  • Lingua. Altra cosa a cui prestare attenzione è la lingua; di solito i cani leccandosi le labbra, indicano calma. Se invece il nostro animale usa la lingua per leccare un altro cane o una persona sul viso è un segnale di sottomissione e saluto.
  • Le orecchie portate in avanti e rigide indicano un cane sicuro, orecchie trattenute all’indietro invece indicano situazione di incertezza.
  • La coda può essere tenuta bassa per mostrare sottomissione e può esser tenuta fra le zampe per paura.
  • Il pelo può essere rizzato in posti diversi a seconda della situazione e dello stato d’animo: quando il cane alza il pelo sulle spalle ed intorno al collo mostra sicurezza, mentre il pelo alzato lungo tutta la spina dorsale indica insicurezza e paura.
  • Abbaiare. Con un latrato forte e regolare cerca di attirare la nostra attenzione su qualche cosa che lo preoccupa. Se invece il latrato è acuto ed intermittente vuole attirare la nostra attenzione perché ha bisogno di qualcosa.
Comunicare con il nostro amico a quattro zampe è quindi una pratica che comporta impegno, perché come i nostri animali hanno imparato ad adattarsi al nostro linguaggio, così noi per avere un ottimo rapporto con loro, dobbiamo imparare a capire il loro modo di comunicazione. ©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Filomena  Pavone - vedi tutti gli articoli di Filomena  Pavone



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Casarecce con crema di porri e zucca
Lavare accuratamente i porri, eliminare buona parte dello stelo verde e tagliare poi a fette sottili. Se si vuole avere un sapore più intenso, affettare ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

La vita segreta dei cani - venerdì 18 ottobre 2013
Se il nostro amico a quattro zampe abbia o meno una sua vita segreta, se quindi viva emozioni molto simili alle nostre, credo sia uno degli interrogativi, che sempre più spesso ci poniamo. Osservandolo mentre ci guarda intensamente piegando la ........

Rottweiler attacca il padrone...la colpa di chi è? - giovedì 5 settembre 2013
Salve cari lettori, in questo momento mi sento un pò una reporter volevo parlarvi di un fatto accaduto da qualche ora accanto alla mia abitazione. Marito e moglie, proprietari di due rottweiller,un maschio e una femmina, sono i protagonisti ........

Accogliere un cane in casa - mercoledì 18 settembre 2013
Accogliere un cane nella nostra casa, è un’azione apparentemente semplice, ma sulla quale bisogna riflettere bene. Quanti di noi, colpiti dal visino di un tenero cucciolo passando davanti ad un negozio di animali, sono stati colpiti dall’improvvisa ........

Comunicare con il nostro cane - venerdì 27 settembre 2013
Comunicare con il nostro cane non è semplice come sembra. I cani, anche se con il tempo hanno imparato a collegare alcune nostre parole ai loro comportamenti, non sono in grado di comprendere a pieno il nostro linguaggio. Per il nostro cane più ........

Ecco perchè i nostri cani ci leccano - domenica 8 settembre 2013
Perché i nostri cani leccano noi e gli altri animali? La risposta apparentemente semplice ha bisogno di essere differenziata per ogni specifico caso. I nostri amici animali, infatti, hanno un modo tutto loro e particolare per comunicare con noi ........



Ricetta del giorno
Casarecce con crema di porri e zucca
Lavare accuratamente i porri, eliminare buona parte dello stelo verde e tagliare poi a fette sottili. Se si vuole avere un sapore più intenso, affettare ....



 articolo Cani I cani
Comunicare con il nostro cane freccevenerdì 27 settembre 2013      

Comunicare con il nostro cane non è semplice come sembra. I cani, anche se con il tempo hanno imparato a collegare alcune nostre parole ai loro comportamenti, non sono in grado di comprendere a pieno il nostro linguaggio. Per il nostro cane più che le parole sono importanti il tono della voce, i nostri comportamenti ed atteggiamenti. Quindi per capire ed imparare ad approcciarci in modo corretto con i nostri amici cani è fondamentale imparare a comunicare con loro attraverso il nostro corpo. I cani, infatti, osservano i movimenti, le posture e le espressioni al fine di avere informazioni sui nostri stati d’animo e sulle nostre intenzioni.

I più importanti segnali di comunicazione che vengono utilizzati sono la postura, il contatto visivo, i movimenti della coda e delle orecchie, la posizione della bocca , della lingua e quella del pelo.
  • La postura del nostro cane spostata in avanti è sinonimo di un atteggiamento offensivo;
  • Contatto visivo è opportuno non fissare mai un cane negli occhi in modo prolungato poiché questo viene interpretato dal nostro animale come un gesto minaccioso, quasi di sfida. Al contrario, tenere lo sguardo rivolto da un’altra parte è segnale di calma e sottomissione che farà sentire il cane più a suo agio;
  • Bocca. Molta importanza ha la posizione della bocca. La bocca aperta con mandibola rilassata sta ad indicare una condizione di calma da parte del cane, al contrario la bocca chiusa indica invece una situazione di tensione ed agitazione;
  • Lingua. Altra cosa a cui prestare attenzione è la lingua; di solito i cani leccandosi le labbra, indicano calma. Se invece il nostro animale usa la lingua per leccare un altro cane o una persona sul viso è un segnale di sottomissione e saluto.
  • Le orecchie portate in avanti e rigide indicano un cane sicuro, orecchie trattenute all’indietro invece indicano situazione di incertezza.
  • La coda può essere tenuta bassa per mostrare sottomissione e può esser tenuta fra le zampe per paura.
  • Il pelo può essere rizzato in posti diversi a seconda della situazione e dello stato d’animo: quando il cane alza il pelo sulle spalle ed intorno al collo mostra sicurezza, mentre il pelo alzato lungo tutta la spina dorsale indica insicurezza e paura.
  • Abbaiare. Con un latrato forte e regolare cerca di attirare la nostra attenzione su qualche cosa che lo preoccupa. Se invece il latrato è acuto ed intermittente vuole attirare la nostra attenzione perché ha bisogno di qualcosa.
Comunicare con il nostro amico a quattro zampe è quindi una pratica che comporta impegno, perché come i nostri animali hanno imparato ad adattarsi al nostro linguaggio, così noi per avere un ottimo rapporto con loro, dobbiamo imparare a capire il loro modo di comunicazione. ©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Filomena  Pavone - vedi tutti gli articoli di Filomena  Pavone





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: