Articolo Tempo libero Lettura
Macanudo, fumetti fra comicità e surrealismo freccemartedì 10 settembre 2013      


Se siete alla ricerca di una lettura estemporanea, a piccole dosi di comicità, Macanudo e le sue strisce a fumetti fanno al caso vostro. Nei quattro volumi editi in Italia (Macanudo n.1, 2, 3 e 4) dall’editrice Double Shot è raccolta parte dell’opera del fumettista argentino Liniers, al secolo Ricardo Siri, classe 1973. La particolarità (o genialità) dei suoi fumetti sta nella frammentarietà, Liniers non racconta di un personaggio ma racconta mini-storie, massime, aforismi che si esauriscono nello spazio di una striscia.

Le vignette, o a volte la vignetta, sono un condensato di ironia, riflessione agrodolce sui temi universali della vita (la morte, la felicità, l’amore, l’amicizia, etc.) ed ingenuità. Ha sempre una postura un po’ naif, l’autore quando propone le sue micro-narrazioni ed impone una riflessione al lettore dopo avergli strappato un sorriso, dolce o amaro che sia. Ma immergiamoci ora nel mondo di Linares e vediamo quali sono i protagonisti delle strisce di Macanudo ( espressione idiomatica che letteralmente vuol dire, “fanatastico!” come il mondo in cui siamo catapultati dai suoi comics):
  • Enriqueta, Fellini e Madariaga forse il trio più riuscito:
  • una bambina che legge e si fa domande sul mondo, il suo gatto nero, chiaramente parlante ed il suo orsacchiotto di pezza.
  • I pinguini, esilaranti nel loro comportamento umanissimo.
  • Lorenzo e Teresita due innamorati che si terranno sempre per mano lungo tutte le strisce di Macanudo .
  • La mucca cinefila che svela tutte le ovvietà dei film e dà voce ai nostri più inconfessabili commenti in merito.
  • I folletti, esseri dispettosi, con cappelli a punta lunghissimi e colorati ed un senso della goliardia fuori dal comune.
Minimo comun denominatore dei personaggi è quello di essere semplicemente lo specchio di noi che leggiamo, tutti si emozionano, vivono, piangono, hanno paura, ridono, saltano, giocano, si deprimono e si pongono domande. La delicatezza ed il surrealismo accompagnano, poi, le battute e le azioni di questa galleria di uomini ed animali ed è forse questo il modo in cui Macanudo esorcizza i grandi temi affrontati nelle sue micro-storie. Un intrattenimento piacevolissimo insomma, dove riusciamo ad immedesimarci nei personaggi di fantasia, ora un folletto ora una rana, ad essere d’accordo con loro, a ridere (il più delle volte) ed a riflettere sulle semplici verità/battute dei loro balloons.

In filigrana dietro ai bei disegni, colorati e lineari, c’è tutta l’arte dell’autore che non solo fa ridere il suo pubblico ma lo fa riflettere sulla vita, sulla politica, sull’isolamento urbano, sulla dipendenza dalla tecnologia, sull’individualismo, sul rapporto con la natura… un’opera tutto sommato semi-seria, ricca di spunti per non spegnerci leggendo ma accendere nuovi barlumi di coscienza ed umanità. ©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Alessandra  Laurito - vedi tutti gli articoli di Alessandra  Laurito



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Vellutata di barbabietole fredda
Lessare le barbabietole, dopo di che sbucciarle e metterle da parte. Lavare accuratamente il cetriolo, sbucciarlo e tagliarlo a dadino. Scottare i pomodori ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Mazinger edizione Z - lunedì 18 agosto 2014

Torna di nuovo in auge uno degli anime più famosi degli anni '70 che vede sulla scena il gigantesco robot Mazinger Z, che lancerà il filone dei cartoni robot che appassioneranno diverse generazioni e porteranno al fil ........

Carta di Roma del 2007 Protocollo deontologico per richiedenti asilo - sabato 25 gennaio 2014
Il consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, assieme alla Federazione Nazionale della Stampa, apre le porte alle preoccupazioni dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati. Premura dell?Ordine è rivolto all’informazione ........

Via Rasella e le Fosse Ardeatine. Una storia da riscrivere? - giovedì 10 ottobre 2013
Via Rasella e le Fosse Ardeatine. Una storia da riscrivere? È il nuovo saggio che la GB EditoriA è lieta di annunciare. L’opera, scritta da Luigi Iaquinti, cerca di ripercorrere uno dei momenti più drammatici ........

Dichiarazione ONU sui diritti umani del 1948 – Parte II - giovedì 16 gennaio 2014
L'articolo 12 difende la dignità, l'onore e la reputazione dell'individuo, e stabilisce che l'individuo deve essere tutelato dalla legge contro interferenze e lesioni nella sua vita privata, nella sua famiglia, nella sua casa e nella sua corrispondenza. L'articolo ........

Presentazione il Cinema per ragazzi lunedì 31 marzo - lunedì 24 marzo 2014
Lunedì 31 marzo alle ore 18,00 presso la libreria la Feltrinelli in Via Appia Nuova 427 la GB EditoriA presenterà il libro 'Il Cinema per Ragazzi a la sua storia', ........



Ricetta del giorno
Vellutata di barbabietole fredda
Lessare le barbabietole, dopo di che sbucciarle e metterle da parte. Lavare accuratamente il cetriolo, sbucciarlo e tagliarlo a dadino. Scottare i pomodori ....



 articolo Tempo libero Lettura
Macanudo, fumetti fra comicità e surrealismo freccemartedì 10 settembre 2013      

Se siete alla ricerca di una lettura estemporanea, a piccole dosi di comicità, Macanudo e le sue strisce a fumetti fanno al caso vostro. Nei quattro volumi editi in Italia (Macanudo n.1, 2, 3 e 4) dall’editrice Double Shot è raccolta parte dell’opera del fumettista argentino Liniers, al secolo Ricardo Siri, classe 1973. La particolarità (o genialità) dei suoi fumetti sta nella frammentarietà, Liniers non racconta di un personaggio ma racconta mini-storie, massime, aforismi che si esauriscono nello spazio di una striscia.

Le vignette, o a volte la vignetta, sono un condensato di ironia, riflessione agrodolce sui temi universali della vita (la morte, la felicità, l’amore, l’amicizia, etc.) ed ingenuità. Ha sempre una postura un po’ naif, l’autore quando propone le sue micro-narrazioni ed impone una riflessione al lettore dopo avergli strappato un sorriso, dolce o amaro che sia. Ma immergiamoci ora nel mondo di Linares e vediamo quali sono i protagonisti delle strisce di Macanudo ( espressione idiomatica che letteralmente vuol dire, “fanatastico!” come il mondo in cui siamo catapultati dai suoi comics):
  • Enriqueta, Fellini e Madariaga forse il trio più riuscito:
  • una bambina che legge e si fa domande sul mondo, il suo gatto nero, chiaramente parlante ed il suo orsacchiotto di pezza.
  • I pinguini, esilaranti nel loro comportamento umanissimo.
  • Lorenzo e Teresita due innamorati che si terranno sempre per mano lungo tutte le strisce di Macanudo .
  • La mucca cinefila che svela tutte le ovvietà dei film e dà voce ai nostri più inconfessabili commenti in merito.
  • I folletti, esseri dispettosi, con cappelli a punta lunghissimi e colorati ed un senso della goliardia fuori dal comune.
Minimo comun denominatore dei personaggi è quello di essere semplicemente lo specchio di noi che leggiamo, tutti si emozionano, vivono, piangono, hanno paura, ridono, saltano, giocano, si deprimono e si pongono domande. La delicatezza ed il surrealismo accompagnano, poi, le battute e le azioni di questa galleria di uomini ed animali ed è forse questo il modo in cui Macanudo esorcizza i grandi temi affrontati nelle sue micro-storie. Un intrattenimento piacevolissimo insomma, dove riusciamo ad immedesimarci nei personaggi di fantasia, ora un folletto ora una rana, ad essere d’accordo con loro, a ridere (il più delle volte) ed a riflettere sulle semplici verità/battute dei loro balloons.

In filigrana dietro ai bei disegni, colorati e lineari, c’è tutta l’arte dell’autore che non solo fa ridere il suo pubblico ma lo fa riflettere sulla vita, sulla politica, sull’isolamento urbano, sulla dipendenza dalla tecnologia, sull’individualismo, sul rapporto con la natura… un’opera tutto sommato semi-seria, ricca di spunti per non spegnerci leggendo ma accendere nuovi barlumi di coscienza ed umanità. ©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Alessandra  Laurito - vedi tutti gli articoli di Alessandra  Laurito





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: