Articolo Salute Sana alimentazione
Micosi delle unghie freccesabato 7 settembre 2013      


La micosi delle unghie è un’ infezione causata dai funghi dermatofiti, dai lieviti o dalle muffe,che aggrediscono la lamina dell’unghia. Possono colpire le unghie delle mani così come anche quelle dei piedi, aggredendo una o più unghie. I funghi penetrano nella pelle attraverso tagli microscopici o anche se c’è una piccola separazione tra l’unghia e il letto ungueale. La micosi delle unghie è un disturbo banale, che può portare alla perdita dell’unghia stessa. E’ un disturbo molto diffuso tra le persone adulte ed ha una percentuale del 50% tra chi ha un’età avanzata.

Ai piedi, l’unghia più colpita è l’alluce, di solito i dermatofiti proliferano in inverno, quando il piede è chiuso per tante ore al giorno all’interno delle calzature. Si crea così un’ ambiente caldo ed umido, che favorisce la proliferazione di questi batteri. Quando la micosi delle unghie colpisce dapprima l’unghia è caratterizzata da una discolo razione, cioè cambia colore e appare di color bianco o giallognola, di solito tale macchia appare sotto la punta dell’ unghia stessa; poi segue la fase dell’onicolisi, ovvero cambia la forma della stessa unghia; infine si ha la fase dell’ipercheratosi subungueale, cioè l’unghia appare con uno spessore del tutto anomalo. La micosi delle unghie può avere diverse cause come la sudorazione eccessiva, il camminare a piedi scalzi in ambienti pubblici umidi (piscine, spogliatoi, palestre ecc.), il lavorare in ambienti umidi.

Può colpire soprattutto le unghie dei piedi perché la circolazione sanguigna diretta alle unghie ei piedi è minore rispetto a quella diretta alle unghie delle mani e quindi il riconoscimento e l’eliminazione dell’infezione da parte del sistema immunitario risulta essere più difficile. La micosi delle unghie può essere curata con rimedi naturali come: aceto di mele, olio di Melaleuca, sale integrale. Scegliendo tra una di queste sostanze, scioglietele in acqua calda e fate un pediluvio. E’ possibile usare anche l’aglio che va tritato, ridotto in poltiglia, messo sull’unghia, coperto con una garza e lasciato agire. Per la pesantezza dell’odore questo rimedio non è affatto consigliabile! Naturalmente la guarigione da una micosi richiede tempi molto lunghi ed occorre rivolgersi a un dermatologo, che aiuterà a indicare il trattamento giusto, come l’ uso di uno smalto antimicotico o anche di farmaci per uso topico.

La prevenzione è fondamentale per combattere le micosi e richiede una corretta igiene quotidiana. Soprattutto occorre fare molta attenzione alla saune, alle piscine e alle docce delle palestre, luoghi in cui i funghi dermatofiti crescono, usando in questi spazi infradito in plastica e lavando i piedi con sapone di Marsiglia, che ristabilisce il giusto ph della pelle. I piedi, inoltre, devono poter respirare, evitiamo di indossare molto scarpe di gomma e non appena arriva il caldo usiamo ciabatte, infradito e scarpe aperte. Infatti, per evitare di contrarre una micosi alle unghie dei piedi è indispensabile usare scarpe e calze che fanno traspirare l’umidità. In inverno cambiamo frequentemente i calzini, i funghi sono favoriti dall’eccessiva sudorazione, ed usiamo del borotalco per evitare che il piede stia umido.

Per le unghie delle mani, la prevenzione consiste nell’usare, durante lo svolgimento delle faccende domestiche, guanti in lattice; non usare smalti ed unghie finte e soprattutto lavarsi le mani dopo aver toccato l’unghia infetta. Le unghie, soprattutto vanno tenute corte e pulite. ©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Valentina  Loconte - vedi tutti gli articoli di Valentina  Loconte



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Frittata con pecorino toscano e pistacchi
Iniziare con lo sgusciare i pistacchi, tritarli sul tagliere con il coltello e metterli da parte.
Rompere le uova in una ciotola, unire sale, ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Curcuma in cucina. Come, dove e quanta utilizzarne - giovedì 3 marzo 2016

Curcuma in cucina. Come, dove e quanta utilizzarne per ottenere il massimo dei benefici per la salute. Da poco arrivata sulle nostre tavole, grazie anche alla cresciuta notorietà acquisita in quanti ultimi mesi, la curcuma è una spezia dalla ........

Il tofu, proprietà nutritive, benefici e caratteristiche - giovedì 28 aprile 2016

Il tofu, un alimento in grado di apportare molteplici benefici all’organismo ed è ricco di proprietà nutritive, il tutto in pochissime calorie. È un alimento di origine orientale, diffuso in particolar modo in Cina e Giappone, derivato dalla ........

I 7 cibi che fluidificano il sangue, quasi dei salvavita per chi ha problemi cardiovascolari - martedì 5 agosto 2014

I 7 cibi che fluidificano il sangue, quasi dei salvavita naturali per chi ha problemi cardiovascolari, perché in questo modo è possibile ridurre il rischio che possano formarsi dei coaguli, tanto pericolosi perché in grado di ostruire improvvisamente ........

Curcuma, tanti benefici per la salute ma senza abusarne - lunedì 15 settembre 2014

La curcuma, una spezia dai tanti benefici ma che potrebbe avere anche qualche effetto collaterale se se ne abusa.  È presente nel curry, una miscela di spezie tipica della cucina indiana, ma la si trova anche da sola, in polvere, da aggiungere ........

Additivi alimentari, quali sono quelli cui fare molta attenzione - lunedì 7 aprile 2014

Additivi alimentari, ve ne sono alcuni, anzi una buona fetta, che qualche perplessità la suscitano, perché possono essere anche molto pericolosi per la salute. Quelli ammessi dalla legislazione europea sono più di 300, e per legge devono essere ........



Ricetta del giorno
Riso Basmati con peperoni
Lessare il riso per 15 minuti in una pentola con acqua bollente ovviamente salata, scolarlo e versarlo in una insalatiera. Condire con 2 cucchiai di olio ....



 articolo Salute Sana alimentazione
Micosi delle unghie freccesabato 7 settembre 2013      

La micosi delle unghie è un’ infezione causata dai funghi dermatofiti, dai lieviti o dalle muffe,che aggrediscono la lamina dell’unghia. Possono colpire le unghie delle mani così come anche quelle dei piedi, aggredendo una o più unghie. I funghi penetrano nella pelle attraverso tagli microscopici o anche se c’è una piccola separazione tra l’unghia e il letto ungueale. La micosi delle unghie è un disturbo banale, che può portare alla perdita dell’unghia stessa. E’ un disturbo molto diffuso tra le persone adulte ed ha una percentuale del 50% tra chi ha un’età avanzata.

Ai piedi, l’unghia più colpita è l’alluce, di solito i dermatofiti proliferano in inverno, quando il piede è chiuso per tante ore al giorno all’interno delle calzature. Si crea così un’ ambiente caldo ed umido, che favorisce la proliferazione di questi batteri. Quando la micosi delle unghie colpisce dapprima l’unghia è caratterizzata da una discolo razione, cioè cambia colore e appare di color bianco o giallognola, di solito tale macchia appare sotto la punta dell’ unghia stessa; poi segue la fase dell’onicolisi, ovvero cambia la forma della stessa unghia; infine si ha la fase dell’ipercheratosi subungueale, cioè l’unghia appare con uno spessore del tutto anomalo. La micosi delle unghie può avere diverse cause come la sudorazione eccessiva, il camminare a piedi scalzi in ambienti pubblici umidi (piscine, spogliatoi, palestre ecc.), il lavorare in ambienti umidi.

Può colpire soprattutto le unghie dei piedi perché la circolazione sanguigna diretta alle unghie ei piedi è minore rispetto a quella diretta alle unghie delle mani e quindi il riconoscimento e l’eliminazione dell’infezione da parte del sistema immunitario risulta essere più difficile. La micosi delle unghie può essere curata con rimedi naturali come: aceto di mele, olio di Melaleuca, sale integrale. Scegliendo tra una di queste sostanze, scioglietele in acqua calda e fate un pediluvio. E’ possibile usare anche l’aglio che va tritato, ridotto in poltiglia, messo sull’unghia, coperto con una garza e lasciato agire. Per la pesantezza dell’odore questo rimedio non è affatto consigliabile! Naturalmente la guarigione da una micosi richiede tempi molto lunghi ed occorre rivolgersi a un dermatologo, che aiuterà a indicare il trattamento giusto, come l’ uso di uno smalto antimicotico o anche di farmaci per uso topico.

La prevenzione è fondamentale per combattere le micosi e richiede una corretta igiene quotidiana. Soprattutto occorre fare molta attenzione alla saune, alle piscine e alle docce delle palestre, luoghi in cui i funghi dermatofiti crescono, usando in questi spazi infradito in plastica e lavando i piedi con sapone di Marsiglia, che ristabilisce il giusto ph della pelle. I piedi, inoltre, devono poter respirare, evitiamo di indossare molto scarpe di gomma e non appena arriva il caldo usiamo ciabatte, infradito e scarpe aperte. Infatti, per evitare di contrarre una micosi alle unghie dei piedi è indispensabile usare scarpe e calze che fanno traspirare l’umidità. In inverno cambiamo frequentemente i calzini, i funghi sono favoriti dall’eccessiva sudorazione, ed usiamo del borotalco per evitare che il piede stia umido.

Per le unghie delle mani, la prevenzione consiste nell’usare, durante lo svolgimento delle faccende domestiche, guanti in lattice; non usare smalti ed unghie finte e soprattutto lavarsi le mani dopo aver toccato l’unghia infetta. Le unghie, soprattutto vanno tenute corte e pulite. ©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Valentina  Loconte - vedi tutti gli articoli di Valentina  Loconte





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: