Articolo Decorazioni Decorare casa
Le finestre e i vetri decorati freccemercoledì 12 dicembre 2012      


Le finestre di casa sonio un elemento troppo spesso trascurato, tanto è vero che vengono considerate quasi sempre solo delle apertura dalle quali fa entrare la luce e che la sera vanno mascherate con tende o altro, per garantirsi la privacy necessaria. Al contrario, nella maggior parte dei casi, esse possono essere utilizzate come elemento decorativo e meritano dunque la stessa attenzione dei pavimenti, delle pareti e dell’arredamento. E’ bene ricordare che le finestre sono ben visibili anche dall’esterno e che, in definitiva, sono come una sorta di biglietto da visita dell’abitazione stessa. Esistono diversi sistemi per ravvivare una finestra e quindi non bisogna limitarsi solo alla consueta soluzione delle tende, ma sarebbe opportuno prendere in considerazione anche, per esempio, i vetri decorati.

Questa soluzione, potrebbe risultare molto interessante e oltre tutto economica, visto che è possibile realizzare delle decorazioni in totale autonomia, da bravi fai da te, appunto, e inoltre così facendo si darebbe spazio alla propria creatività, al senso estetico, alla fantasia. In questo  caso quei vetri decorati sarebbero a tutti gli effetti  la vera espressione della personalità del  o della padrona di casa.

I vetri dipinti
Una finestra può essere di grande effetto, soprattutto quando il  disegno viene evidenziato dalla luce del sole. Un motivo particolarmente grande può nascondere una vista sgradevole e trasformare l’area finestra in un elemento decorativo mentre, al contrario, un motivo appena accennato attira l’attenzione sulla finestra stessa e sul panorama da essa incorniciato.
Prima di iniziare a darsi da fare con colori e pennelli, è bene stabilire se la finestra occorre come fonte di illuminazione oppure no; ciò è importante per decidere le dimensioni del disegno e l’intensità dei colori.

Esistono vari modo per pitturare un vetro e uno dei più semplici consiste nel formare un disegno geometrico con del nastro adesivo di carta, indispensabile per evitare di impiastricciare tutto,  e riempire gli spazi scoperti con lo smalto a spruzzo stabilito. Per rendere il disegno più resistente, è necessario rifinirlo con un paio di strati di vernice trasparente.

Naturalmente la scelta migliore resta quella di utilizzare delle vernici particolari studiate apposta per il vetro che garantiscono una durata maggiore. Sono disponibili in una vasta gamma di colori e con la protezione della vernice trasparente dovrebbero poter durare inalterate per quattro o cinque anni. Sono vernici piuttosto dense, per cui anche dipingendo si di una superfice verticale, come sono appunto i vetri delle imposte delle finestre, non colano e quindi non producono quelle striature tipiche delle gocce che pian piano scendono lungo la superfice che si sta trattando.

Esiste un altro tipo speciale di vernice che produce l’effetto del vetro colorato. Si tratta di una vernice piuttosto liquida che si presta ad essere applicata su superfici orizzontali, per cui è necessario smontare le imposte della finestra in modo da evitare le colature cui si accennava in precedenza. Queste vernici sono traslucide, per cui lasciano penetrare una più che discreta quantità di luce.
Il solo problema cui si può andare incontro è la condensa che in alcuni casi e presente su alcune finestre, anche se con i nuovi vetri a bassa conduzione termica, il problema è stato in buona parte risolto. In caso contrario, il disegno il disegno  si andrà deteriorando  nel giro di un paio di anni.

Per quanto riguarda la pulizia, il disegno se protetto con la vernice trasparente, può essere trattato con una spugna umida che deve assolutamente essere utilizzata al posto e senza alcun prodotto apposito per la pulizia dei vetri in quanto potrebbero contenere dei solventi che danneggerebbero irrimediabilmente il disegno fatto con tanta attenzione.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Crostata di ananas
Impastate il burro con 60 gr di zucchero, l'uovo, un pizzico di sale e la farina; formate una palla di pasta che lascerete riposare, in una terrina ricoperta ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

L'arte del découpage - venerdì 30 agosto 2013
Il découpage è una tecnica decorativa che ha mutato il suo significato rispetto al passato. Nata in Europa nel Medioevo dove i monaci la utilizzavano per valorizzare i loro manoscritti, si diffuse del tutto a partire dal 1600. Il termine découpage ........

Decorare la casa - sabato 19 novembre 2011

Decorare la casa è un po' come mettere qualcosa di se stessi nell'ambiente nel quale si vive, nel quale si desidera sentirsi a proprio agio, insomma, un ambiente fatto quasi a propria immagine e somiglianza.
Per chi viene da fuori, osservando ........

Come creare un centrotavola rustico - mercoledì 28 maggio 2014

Un centrotavola rustico, perfetto se si hanno ospiti a cena e si desidera fare bella figura, per cui non occorre necessariamente spendere del denaro, anzi, forse proprio le cose che non costano quasi nulla potrebbero rappresentare ........

Scegliere il pavimento del salotto - sabato 26 ottobre 2013
Scegliere il pavimento del salotto richiede un’attenzione particolare in quanto è il salotto è l’ambiente dell’ospitalità e dell’accoglienza. E’ la stanza che rappresenta il biglietto da visita della casa e della stessa famiglia. Il pavimento ........

Scegliere le lampade in casa - sabato 26 ottobre 2013
Nell’arredamento lo scegliere le lampade per la casa rappresenta una decisione prioritaria e difficile. E’ difficile perché bisogna sceglierle rispettando il circuito elettrico della casa e la struttura stessa dell’abitazione, studiando quali ........



Ricetta del giorno
Polpette di miglio
Lavate bene e tritate finemente la carota, la cipolla, il sedano e le erbe aromatiche, tenendole separate le une dalle altre.
Fate soffriggere ....



 articolo Decorazioni Decorare casa
Le finestre e i vetri decorati freccemercoledì 12 dicembre 2012      

Le finestre di casa sonio un elemento troppo spesso trascurato, tanto è vero che vengono considerate quasi sempre solo delle apertura dalle quali fa entrare la luce e che la sera vanno mascherate con tende o altro, per garantirsi la privacy necessaria. Al contrario, nella maggior parte dei casi, esse possono essere utilizzate come elemento decorativo e meritano dunque la stessa attenzione dei pavimenti, delle pareti e dell’arredamento. E’ bene ricordare che le finestre sono ben visibili anche dall’esterno e che, in definitiva, sono come una sorta di biglietto da visita dell’abitazione stessa. Esistono diversi sistemi per ravvivare una finestra e quindi non bisogna limitarsi solo alla consueta soluzione delle tende, ma sarebbe opportuno prendere in considerazione anche, per esempio, i vetri decorati.

Questa soluzione, potrebbe risultare molto interessante e oltre tutto economica, visto che è possibile realizzare delle decorazioni in totale autonomia, da bravi fai da te, appunto, e inoltre così facendo si darebbe spazio alla propria creatività, al senso estetico, alla fantasia. In questo  caso quei vetri decorati sarebbero a tutti gli effetti  la vera espressione della personalità del  o della padrona di casa.

I vetri dipinti
Una finestra può essere di grande effetto, soprattutto quando il  disegno viene evidenziato dalla luce del sole. Un motivo particolarmente grande può nascondere una vista sgradevole e trasformare l’area finestra in un elemento decorativo mentre, al contrario, un motivo appena accennato attira l’attenzione sulla finestra stessa e sul panorama da essa incorniciato.
Prima di iniziare a darsi da fare con colori e pennelli, è bene stabilire se la finestra occorre come fonte di illuminazione oppure no; ciò è importante per decidere le dimensioni del disegno e l’intensità dei colori.

Esistono vari modo per pitturare un vetro e uno dei più semplici consiste nel formare un disegno geometrico con del nastro adesivo di carta, indispensabile per evitare di impiastricciare tutto,  e riempire gli spazi scoperti con lo smalto a spruzzo stabilito. Per rendere il disegno più resistente, è necessario rifinirlo con un paio di strati di vernice trasparente.

Naturalmente la scelta migliore resta quella di utilizzare delle vernici particolari studiate apposta per il vetro che garantiscono una durata maggiore. Sono disponibili in una vasta gamma di colori e con la protezione della vernice trasparente dovrebbero poter durare inalterate per quattro o cinque anni. Sono vernici piuttosto dense, per cui anche dipingendo si di una superfice verticale, come sono appunto i vetri delle imposte delle finestre, non colano e quindi non producono quelle striature tipiche delle gocce che pian piano scendono lungo la superfice che si sta trattando.

Esiste un altro tipo speciale di vernice che produce l’effetto del vetro colorato. Si tratta di una vernice piuttosto liquida che si presta ad essere applicata su superfici orizzontali, per cui è necessario smontare le imposte della finestra in modo da evitare le colature cui si accennava in precedenza. Queste vernici sono traslucide, per cui lasciano penetrare una più che discreta quantità di luce.
Il solo problema cui si può andare incontro è la condensa che in alcuni casi e presente su alcune finestre, anche se con i nuovi vetri a bassa conduzione termica, il problema è stato in buona parte risolto. In caso contrario, il disegno il disegno  si andrà deteriorando  nel giro di un paio di anni.

Per quanto riguarda la pulizia, il disegno se protetto con la vernice trasparente, può essere trattato con una spugna umida che deve assolutamente essere utilizzata al posto e senza alcun prodotto apposito per la pulizia dei vetri in quanto potrebbero contenere dei solventi che danneggerebbero irrimediabilmente il disegno fatto con tanta attenzione.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: