Articolo Salute Salute
Sintomi del Diabete Trascurati O Confusi Con Altro freccemercoledì 3 gennaio 2018      


Sintomi del Diabete Trascurati O Confusi Con Altra patologia o disturbo, ma che invece andrebbero presi in seria considerazione. I sintomi comuni del diabete, quelli che ormai un po’ tutti dovrebbero conoscere, visto che il diabete è una malattia che purtroppo è sempre più frequente, per cui se ne parla sempre più spesso, sono una minzione più frequente, un aumento della sete e dell’appetito, bocca secca, una perdita di peso che contrasta con il fatto che si tende a mangiare di più. Ve ne sono poi altri, poco noti, che possono essere attribuiti ad altri disturbi o altre patologie, ma che invece potrebbero essere un segnale importante da non trascurare perché, come è noto, il diabete rappresenta un serio fattore di rischio per una serie di patologie che possono rappresentare un rischio per la salute. Per il diabete di tipo 1 purtroppo la prevenzione non serve, mentre il diabete di tipo 2 è possibile prevenirlo con un corretto stile di vita e anche con una alimentazione sana ed equilibrata. Bisogna quindi porre attenzione a quei sintomi si ritiene possano avere attinenza con il diabete. Vediamo di cosa si tratta.

Uno di questi è rappresentato da una irritazione della pelle, ovviamente non un problema occasionale, ma che si ripete con una certa frequenza, per cui si avverte prurito a mani, piedi, testa, braccia e gambe. Se questo problema che solitamente si tende a sottovalutare si presenta con in maniera continuativa sarebbe opportuno fare un semplice controllo ematico per valutare il livello di glucosio nel sangue, e consultare il medico.

Altro sintomo che invece potrebbe essere confuso con altro è un cuoio capelluto secco con presenza di forfora. Questo potrebbe accadere perché, in presenza di livelli elevati di glucosio nel sangue, l’organismo cerca di eliminare gli zuccheri in eccesso attraverso i liquidi, e l’aumento della minzione è infatti il primo sintomo, ma questo provoca anche una certa disidratazione che può interessare varie parti del corpo, con la pelle che si presenta secca e squamosa, condizione che interessa anche il cuoio capelluto su cui si possono formare delle squame, e possibile comparsa di una dermatite seborroica con conseguente comparsa della forfora.

Un altro sintomo poco noto è rappresentato da un problema di udito che in genere si attribuisce alla presenza di un tappo di cerume, ad una irritazione, o ad un naturale decadimento delle capacità uditive. Potrebbe invece essere dovuto al fatto che livelli elevati di glucosio possono seriamente danneggiare i nervi dell’orecchio interno e i vasi sanguigni con conseguente decadimento delle funzioni uditive. Se ci si rende conto quindi che non si riesce più a seguire una conversazione, che si è costretti a aumentare il livello dell’audio del televisore, e così via, si poterebbe prima di rivolgersi ad un otorino per un controllo dell’udito, effettuare un semplice controllo ematico dei livelli di glucosio nel sangue. Una volta escluso il diabete, si è sempre in tempo per effettuare un controllo dell’udito. 

Lo stesso vale per la vista. Se ci si accorge che vi sono dei cambiamenti nella vista, sia in positivo che in negativo, come ad esempio un miglioramento momentaneo della vista oppure una oggettiva difficoltà a mettere a fuoco gli oggetti, il problema potrebbe essere dovuto al diabete, in quanto, un aumento del glucosio nel sangue determina una serie di cambiamenti nei fluidi corporei, cosa che si ripercuote anche sulla vista. 

Infine anche il russare può essere collegato al diabete. In questo caso però il meccanismo è diverso in quanto non è il diabete che fa russare bensì è il russare che potrebbe provocare il diabete. Infatti, quando si russa l’organismo rilascia gli ormoni dello stress che possono aumentare anche di molto il livello degli zuccheri nel sangue, e questo a lungo andare potrebbe provocare il diabete. Se si hanno problemi respiratori durante il sonno, se normalmente si russa, sarebbe opportuno affrontare seriamente questo disturbo in modo da non dover poi affrontare un ulteriore problema. 

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Insalata di patate e fagiolini
Tagliare le patate e pezzi, senza sbucciarle e farle cuocere a vapore, così come anche i fagiolini.
Nel frattempo preparare una salsina per condire ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Le bibite gassate e zuccherate fanno invecchiare al pari del fumo - mercoledì 5 novembre 2014

Le bibite gassate e zuccherate fanno invecchiare al pari del fumo,  come  dimostra un recente studio condotto dai ricercatori dell’University of California di San Francisco, pubblicato sull’American Journal of Public Health. ........

La tisana alle bacche di Acai per restare giovani e mantenersi in forma - venerdì 21 aprile 2017

Per restare giovani e mantenersi in forma ecco la tisana alle bacche di Acai, piccoli frutti di colore blu simili ai mirtilli provenienti dal Sud America, e come i mirtilli le bacche di Acai sono ricche di molte proprietà benefiche che le rendono ........

La cistite, come combatterla con i rimedi naturali - venerdì 21 novembre 2014

La cistite può essere affrontata, oltre che con farmaci specifici, anche con metodi naturali che alcune ricerche scientifiche hanno confermato essere particolarmente efficaci. Prima di prendere in esame tali rimedi, vediamo in sostanza cosa ........

Il latte indebolisce le ossa, lo dice un recente studio svedese - martedì 4 novembre 2014

Il latte indebolisce le ossa; è quanto sembra dimostrare un recente studio svedese che smentirebbe quindi  la convinzione radicata da anni che invece si tratta di un alimento indispensabile per la salute dell’apparato scheletrico. Lo studio ........

Gli alimenti diuretici che aiutano a ridurre ritenzione idrica e gonfiore - mercoledì 12 novembre 2014

Gli alimenti diuretici che aiutano a ridurre ritenzione idrica e gonfiore sono molto importanti perché sono dei  veri alleati nella prevenzione della cellulite, nemica di molte donne. La forza  di questi alimenti sta nel loro contenuto ........



Ricetta del giorno
Mezze maniche al forno gratinate con mozzarella di bufala e zucchine
In una pentola ponete due cucchiai di olio extravergine d'oliva e e una cipolla rossa tagliata a fettine sottili, poi aggiungete i pomodori pelati e ....



 articolo Salute Salute
Sintomi del Diabete Trascurati O Confusi Con Altro freccemercoledì 3 gennaio 2018      

Sintomi del Diabete Trascurati O Confusi Con Altra patologia o disturbo, ma che invece andrebbero presi in seria considerazione. I sintomi comuni del diabete, quelli che ormai un po’ tutti dovrebbero conoscere, visto che il diabete è una malattia che purtroppo è sempre più frequente, per cui se ne parla sempre più spesso, sono una minzione più frequente, un aumento della sete e dell’appetito, bocca secca, una perdita di peso che contrasta con il fatto che si tende a mangiare di più. Ve ne sono poi altri, poco noti, che possono essere attribuiti ad altri disturbi o altre patologie, ma che invece potrebbero essere un segnale importante da non trascurare perché, come è noto, il diabete rappresenta un serio fattore di rischio per una serie di patologie che possono rappresentare un rischio per la salute. Per il diabete di tipo 1 purtroppo la prevenzione non serve, mentre il diabete di tipo 2 è possibile prevenirlo con un corretto stile di vita e anche con una alimentazione sana ed equilibrata. Bisogna quindi porre attenzione a quei sintomi si ritiene possano avere attinenza con il diabete. Vediamo di cosa si tratta.

Uno di questi è rappresentato da una irritazione della pelle, ovviamente non un problema occasionale, ma che si ripete con una certa frequenza, per cui si avverte prurito a mani, piedi, testa, braccia e gambe. Se questo problema che solitamente si tende a sottovalutare si presenta con in maniera continuativa sarebbe opportuno fare un semplice controllo ematico per valutare il livello di glucosio nel sangue, e consultare il medico.

Altro sintomo che invece potrebbe essere confuso con altro è un cuoio capelluto secco con presenza di forfora. Questo potrebbe accadere perché, in presenza di livelli elevati di glucosio nel sangue, l’organismo cerca di eliminare gli zuccheri in eccesso attraverso i liquidi, e l’aumento della minzione è infatti il primo sintomo, ma questo provoca anche una certa disidratazione che può interessare varie parti del corpo, con la pelle che si presenta secca e squamosa, condizione che interessa anche il cuoio capelluto su cui si possono formare delle squame, e possibile comparsa di una dermatite seborroica con conseguente comparsa della forfora.

Un altro sintomo poco noto è rappresentato da un problema di udito che in genere si attribuisce alla presenza di un tappo di cerume, ad una irritazione, o ad un naturale decadimento delle capacità uditive. Potrebbe invece essere dovuto al fatto che livelli elevati di glucosio possono seriamente danneggiare i nervi dell’orecchio interno e i vasi sanguigni con conseguente decadimento delle funzioni uditive. Se ci si rende conto quindi che non si riesce più a seguire una conversazione, che si è costretti a aumentare il livello dell’audio del televisore, e così via, si poterebbe prima di rivolgersi ad un otorino per un controllo dell’udito, effettuare un semplice controllo ematico dei livelli di glucosio nel sangue. Una volta escluso il diabete, si è sempre in tempo per effettuare un controllo dell’udito. 

Lo stesso vale per la vista. Se ci si accorge che vi sono dei cambiamenti nella vista, sia in positivo che in negativo, come ad esempio un miglioramento momentaneo della vista oppure una oggettiva difficoltà a mettere a fuoco gli oggetti, il problema potrebbe essere dovuto al diabete, in quanto, un aumento del glucosio nel sangue determina una serie di cambiamenti nei fluidi corporei, cosa che si ripercuote anche sulla vista. 

Infine anche il russare può essere collegato al diabete. In questo caso però il meccanismo è diverso in quanto non è il diabete che fa russare bensì è il russare che potrebbe provocare il diabete. Infatti, quando si russa l’organismo rilascia gli ormoni dello stress che possono aumentare anche di molto il livello degli zuccheri nel sangue, e questo a lungo andare potrebbe provocare il diabete. Se si hanno problemi respiratori durante il sonno, se normalmente si russa, sarebbe opportuno affrontare seriamente questo disturbo in modo da non dover poi affrontare un ulteriore problema. 

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: