Articolo Salute Sana alimentazione
Porro, proprietà e benefici freccevenerdì 10 novembre 2017      


Porro, proprietà e benefici di questa pianta, appartenente alla stessa famiglia di aglio e cipolla, ma dal sapore decisamente più delicato, che si presta a moltissime preparazioni culinarie e che, al tempo stesso, è in grado di apportare molteplici benefici alla salute. Conosciuto sin dall’antichità, il porro era ritenuto da romani ed egizi un ottimo rimedio contro il mal di gola e l’insonnia. Ovviamente i benefici non sono solo questi, ma grazie alle tante sostanze di cui è ricco, ferro, sodio, potassio, magnesio, zinco, rame, manganese, selenio, calcio e fosforo, vitamina A, vitamina B1, B2, B3, B5, B6, vitamina C, vitamina E, K e J, beta-carotene, luteina e zeaxantina, i positivi effetti sulla salute sono molteplici.  È anche ricco di aminoacidi quali l’acido aspartico, acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, leucina, fenilalanina, istidina, isoleucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina.

Ovviamente, come del resto è facile immaginare, il porro non è certamente la panacea per tutti i mali, e questo vale anche per tutte le altre piante medicinali, ma certamente è in grado di essere di grande aiuto nel migliorare lo stato di salute. Si sa che mangiare sano aiuta a prevenire molti acciacchi e malanni, e quindi il porro è una di quelle piante che non dovrebbero mai mancare in cucina perché, oltre a dare quel tocco in più a parecchi piatti, a partire dalle semplici insalate, è anche in grado di migliorare la salute in generale.

Le proprietà curative, come detto in precedenza, sono molteplici. In primo luogo essendo povero di calorie, dal momento che è composto per lo più di acqua, solo 61 kcal per 100 gr di prodotto, aiuta a perdere peso ed essendo ricco di fibre ha un buon effetto saziante e inoltre favorisce la buona funzionalità dell’intestino. Il porro è un efficace antibiotico naturale, grazie all’allicina, presente anche nell’aglio, sostanza che ha effetti benefici anche in caso di artrosi e dolori reumatici. Ha inoltre marcate proprietà diuretiche e lievemente lassative il che aiuta a prevenire la ritenzione idrica e a favorire la depurazione dell’organismo grazie anche all’alto contenuto di potassio.

Il porro ha marcate proprietà carminative, ovvero inibisce la formazione di gas intestinali prevenendo gonfiore addominale, meteorismo e aerofagia. Grazie ai suoi oli essenziali favorisce la digestione in quanto stimola la produzione di succhi gastrici. È amico del cuore in quanto aiuta ad abbassare il livelli di colesterolo LDL, il colesterolo cattivo, e al tempo stesso aiuta ad abbassare la pressione sanguigna. È anche utile in gravidanza grazie al suo contenuto di acido folico che favorisce l’assorbimento del ferro. Infine è una buona fonte di antiossidanti che contrastano la produzione di radicali liberi, i responsabili dell’invecchiamento cellulare e quindi anche della comparsa di numerose malattie, tra cui anche quelle degenerative.

Il porro non ha nessuna controindicazione, fatta eccezione per una certa prudenza per chi soffre di pressione bassa e per i soggetti allergici al nichel, dal momento che questo metallo potrebbe essere presente nella pianta anche se in minime quantità. Per sfruttare appieno le proprietà del porro sarebbe consigliabile mangiarlo crudo, per cui aggiungendolo alle insalate, oltre ai vantaggi per la salute, ne beneficerebbe anche il palato.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Involtini di verza con riso integrale e seitan
Per preparare il riso.
Mettete l'olio e gli aromi in una pentola completamente in acciaio, che non presenti alcuna parte né in plastica, né in ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Il riso integrale, decisamente meglio del riso bianco - venerdì 18 marzo 2016

Il riso integrale, decisamente meglio del riso bianco, proprio perché durante la lavorazione cui viene sottoposto il riso per ottenere quello bianco, si perdono la maggior parte delle sostanze nutritive utili all’organismo. Il suo solo vantaggio ........

Il tofu, proprietà nutritive, benefici e caratteristiche - giovedì 28 aprile 2016

Il tofu, un alimento in grado di apportare molteplici benefici all’organismo ed è ricco di proprietà nutritive, il tutto in pochissime calorie. È un alimento di origine orientale, diffuso in particolar modo in Cina e Giappone, derivato dalla ........

Tutti i colori della salute! - martedì 5 novembre 2013
La salute si colora di vitamine, proteine, proprietà nutritive che solitamente affollano la nostra tavola. Saper riconoscere i principi nutritivi e medicamentosi degli alimenti è importante per condurre una vita sana partendo da un'alimentazione ........

Sciroppi e dolcificanti naturali per non rinunciare al dolce in tavola - domenica 8 settembre 2013
Sciroppo d'agave, sciroppo d'acero e malti al posto dello zucchero bianco raffinato, conosciuto anche come saccarosio, sono un’importante alternativa per tutti coloro che non vogliono rinunciare al piacere del dolce ma che comunque tengono alla ........

Cipolla, proprietà e benefici - venerdì 10 novembre 2017

Cipolla, proprietà e benefici di questo straordinario bulbo conosciuto ed utilizzato sin dall’antichità, non solo in cucina, ma anche come pianta medicinale, in quanto ricco di una serie di oligoelementi, vitamine ed enzimi che la rendono una ........



Ricetta del giorno
Arance ripiene alla siciliana
Prendete quattro arance e, con l'aiuto di un coltellino dalla lama aguzza e tagliente, tagliate la calotta di ciascun frutto in modo da ricavare tanti ....



 articolo Salute Sana alimentazione
Porro, proprietà e benefici freccevenerdì 10 novembre 2017      

Porro, proprietà e benefici di questa pianta, appartenente alla stessa famiglia di aglio e cipolla, ma dal sapore decisamente più delicato, che si presta a moltissime preparazioni culinarie e che, al tempo stesso, è in grado di apportare molteplici benefici alla salute. Conosciuto sin dall’antichità, il porro era ritenuto da romani ed egizi un ottimo rimedio contro il mal di gola e l’insonnia. Ovviamente i benefici non sono solo questi, ma grazie alle tante sostanze di cui è ricco, ferro, sodio, potassio, magnesio, zinco, rame, manganese, selenio, calcio e fosforo, vitamina A, vitamina B1, B2, B3, B5, B6, vitamina C, vitamina E, K e J, beta-carotene, luteina e zeaxantina, i positivi effetti sulla salute sono molteplici.  È anche ricco di aminoacidi quali l’acido aspartico, acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, leucina, fenilalanina, istidina, isoleucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina.

Ovviamente, come del resto è facile immaginare, il porro non è certamente la panacea per tutti i mali, e questo vale anche per tutte le altre piante medicinali, ma certamente è in grado di essere di grande aiuto nel migliorare lo stato di salute. Si sa che mangiare sano aiuta a prevenire molti acciacchi e malanni, e quindi il porro è una di quelle piante che non dovrebbero mai mancare in cucina perché, oltre a dare quel tocco in più a parecchi piatti, a partire dalle semplici insalate, è anche in grado di migliorare la salute in generale.

Le proprietà curative, come detto in precedenza, sono molteplici. In primo luogo essendo povero di calorie, dal momento che è composto per lo più di acqua, solo 61 kcal per 100 gr di prodotto, aiuta a perdere peso ed essendo ricco di fibre ha un buon effetto saziante e inoltre favorisce la buona funzionalità dell’intestino. Il porro è un efficace antibiotico naturale, grazie all’allicina, presente anche nell’aglio, sostanza che ha effetti benefici anche in caso di artrosi e dolori reumatici. Ha inoltre marcate proprietà diuretiche e lievemente lassative il che aiuta a prevenire la ritenzione idrica e a favorire la depurazione dell’organismo grazie anche all’alto contenuto di potassio.

Il porro ha marcate proprietà carminative, ovvero inibisce la formazione di gas intestinali prevenendo gonfiore addominale, meteorismo e aerofagia. Grazie ai suoi oli essenziali favorisce la digestione in quanto stimola la produzione di succhi gastrici. È amico del cuore in quanto aiuta ad abbassare il livelli di colesterolo LDL, il colesterolo cattivo, e al tempo stesso aiuta ad abbassare la pressione sanguigna. È anche utile in gravidanza grazie al suo contenuto di acido folico che favorisce l’assorbimento del ferro. Infine è una buona fonte di antiossidanti che contrastano la produzione di radicali liberi, i responsabili dell’invecchiamento cellulare e quindi anche della comparsa di numerose malattie, tra cui anche quelle degenerative.

Il porro non ha nessuna controindicazione, fatta eccezione per una certa prudenza per chi soffre di pressione bassa e per i soggetti allergici al nichel, dal momento che questo metallo potrebbe essere presente nella pianta anche se in minime quantità. Per sfruttare appieno le proprietà del porro sarebbe consigliabile mangiarlo crudo, per cui aggiungendolo alle insalate, oltre ai vantaggi per la salute, ne beneficerebbe anche il palato.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: