Articolo Salute Sana alimentazione
Come abbassare la glicemia in modo naturale freccegiovedì 1 giugno 2017      


Come abbassare la glicemia in modo naturale, senza utilizzare farmaci, sempre che la glicemia non sia patologica, perché in questo caso non esistono rimedi che possano in qualche modo sostituire i farmaci. La glicemia indica il livello degli zuccheri presenti nel sangue, e questo è noto a tutti, e in genere quando si parla di glicemia si pensa al Diabete, una patologia che ai nostri giorni è più diffusa rispetto al passato, complice appunto uno stile di vita non proprio sano. Elevati livelli di glicemia, iperglicemia, si verificano quando l’organismo non produce una quantità sufficiente di insulina, l’ormone che trasforma gli zuccheri in energia necessaria al funzionamento dell’organismo, e in questo caso si tratta di Diabete di tipo 1, oppure quando l’insulina prodotta è sì sufficiente, ma non è utilizzata correttamente dall’organismo, e in questo caso si tratta di Diabete di tipo 2, o Diabete senile, perché può insorgere in soggetti con più di 40 anni di età.

Come detto in precedenza non esistono rimedi naturali alternativi ai farmaci per abbassare la glicemia quando questa è patologica, ovvero in caso di Diabete, tuttavia è possibile con uno stile di vita sano ed una corretta alimentazione prevenire l’alterazione dei livelli di glicemia e quindi allontanare il rischio Diabete che è un importante fattore di rischio per diverse patologie, come quelle cardiovascolari. Quindi, il primo obiettivo per ciascuno di noi dovrebbe essere quello di ridurre le cause che possono far innalzare i livelli di glicemia e, quindi, il rischio diabete. Tra le cause scatenanti, quelle che in qualche modo hanno una influenza negativa sulla glicemia vi sono lo stress, la scarsa attività fisica ed una alimentazione non proprio corretta.

Lo stress, che può essere legato al lavoro o anche a problemi familiari, così come all’incertezza del domani, condizione che in questo periodo è abbastanza diffusa, oltre a minare l’equilibrio psichico, danneggia anche la salute dell’organismo. Altrettanto importante è la mancanza di attività fisica, quindi una vita sedentaria che è anch’essa responsabile di non pochi danni per l’organismo. Del resto, fare attività fisica regolarmente, fa bene non solo al corpo, ma anche all’anima, perché è un eccellente antistress. Dedicare almeno 30-35 minuti al giorno ad una sana camminata, preferibilmente in un posto tranquillo ed ameno, è il modo migliore per prevenire molti mali, tra cui appunto il Diabete.

Stesso discorso per l’alimentazione. Il primo passo è quello di conoscere l’indice glicemico degli alimenti, ovvero la velocità con cui il glucosio in essi contenuto viene assorbito dall’organismo. I carboidrati hanno un indice glicemico elevato, mentre gli alimenti ricchi di proteine e di grassi, pur avendo un indice glicemico più basso, possono a lungo andare causare un incremento della glicemia stessa. Tra gli alimenti consigliati per una dieta ipoglicemica, ovvero a basso indice glicemico, vi sono le verdure povere di amido, quali i broccoli, i fagiolini, gli spinati; pesce e carni magre, quali il salmone e il petto di pollo, e poi i frutti di bosco, le fragole in particolare, e la farina di avena.
Esistono poi in natura alcune erbe, e non solo, in grado di mantenere i livelli degli zuccheri nel sangue a livelli più che buoni.

  • Aglio e cipolla: ricche di composti solforici, queste due piante sono in grado di ottimizzare i livelli di glucosio e lipidi nel sangue. L’allicina ha la non trascurabile capacità di prevenire la scomposizione dell’insulina da parte degli enzimi epatici, per cui aiuta il sangue a purificarsi dal glucosio in eccesso.
  • La Cannella: recenti ricerche hanno dimostrato che questa spezia è in grado di ridurre i picchi glicemici dopo i pasti.
  • I Pistacchi: un recente studio statunitense sembra aver dimostrato che 30 grammi di pistacchi al giorno, al naturale e non salati ovviamente, possono aiutate a tenere sotto controllo i livelli di insulina.
  • Infine, come detto in precedenza, mai trascurare l’attività fisica, un eccellente viatico per mantenersi sempre in buona salute.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Risotto alle castagne
Fare soffriggere lo scalogno tritato con un filo d’olio in una padella antiaderente. Sminuzzare le castagne finemente e metterle da parte.
Aggiungere ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Il cetriolo, proprietà benefiche e controindicazioni - giovedì 11 maggio 2017

Il cetriolo, un ortaggio dalle tante proprietà benefiche che ha anche il vantaggio di avere un bel sapore fresco. Lo si può utilizzare in cucina in vari modi, anche cotto, anche se è più facile ritrovarlo nelle insalate alle quali, con il suo ........

Lo zucchero raffinato, secondo una recente ricerca, causa tumori e metastasi - giovedì 14 gennaio 2016

Lo zucchero raffinato, secondo una recente ricerca, causa tumori e metastasi, per cui si rivela essere sempre più un vero nemico della salute. Usato troppo spesso e in quantità sempre maggiori, lo zucchero bianco è sempre più nell’occhio del ........

Uva, una miniera di salute - martedì 1 ottobre 2013
Conviene approfittare dell’autunno per fare il pieno d’uva, una vera e propria miniera di salute. E’tempo di vendemmia ormai, nei luoghi scampati alla tecnologizzazione i vigneti si riempiono di colori, gli stivali affondano nella terra quasi ........

Rucola, proprietà, benefici e come coltivarla - mercoledì 5 luglio 2017

Rucola, proprietà, benefici e come coltivarla, per averla sempre fresca tutto l’anno, o quasi, anche sul balcone di casa. La Rucola, o rughetta, è una erbacea appartenente alla famiglia delle brassicaceae, la stessa dei cavoli e dei broccoli, ........

Dieta vegetariana, amica della pressione arteriosa - giovedì 3 aprile 2014

La dieta vegetariana è amica della pressione arteriosa, riesce egregiamente a tenere a bada l’ipertensione, un problema serio di cui soffre una buona percentuale di persone, rischio niente affatto trascurabile per infarto ........



Ricetta del giorno
Bavarese ai frutti di bosco
In un pentolino versate il latte, aggiungete l'agar agar e fate bollire. Lasciate, poi, sul fuoco per un paio di minuti, tenendo la fiamma bassa e mescolando ....



 articolo Salute Sana alimentazione
Come abbassare la glicemia in modo naturale freccegiovedì 1 giugno 2017      

Come abbassare la glicemia in modo naturale, senza utilizzare farmaci, sempre che la glicemia non sia patologica, perché in questo caso non esistono rimedi che possano in qualche modo sostituire i farmaci. La glicemia indica il livello degli zuccheri presenti nel sangue, e questo è noto a tutti, e in genere quando si parla di glicemia si pensa al Diabete, una patologia che ai nostri giorni è più diffusa rispetto al passato, complice appunto uno stile di vita non proprio sano. Elevati livelli di glicemia, iperglicemia, si verificano quando l’organismo non produce una quantità sufficiente di insulina, l’ormone che trasforma gli zuccheri in energia necessaria al funzionamento dell’organismo, e in questo caso si tratta di Diabete di tipo 1, oppure quando l’insulina prodotta è sì sufficiente, ma non è utilizzata correttamente dall’organismo, e in questo caso si tratta di Diabete di tipo 2, o Diabete senile, perché può insorgere in soggetti con più di 40 anni di età.

Come detto in precedenza non esistono rimedi naturali alternativi ai farmaci per abbassare la glicemia quando questa è patologica, ovvero in caso di Diabete, tuttavia è possibile con uno stile di vita sano ed una corretta alimentazione prevenire l’alterazione dei livelli di glicemia e quindi allontanare il rischio Diabete che è un importante fattore di rischio per diverse patologie, come quelle cardiovascolari. Quindi, il primo obiettivo per ciascuno di noi dovrebbe essere quello di ridurre le cause che possono far innalzare i livelli di glicemia e, quindi, il rischio diabete. Tra le cause scatenanti, quelle che in qualche modo hanno una influenza negativa sulla glicemia vi sono lo stress, la scarsa attività fisica ed una alimentazione non proprio corretta.

Lo stress, che può essere legato al lavoro o anche a problemi familiari, così come all’incertezza del domani, condizione che in questo periodo è abbastanza diffusa, oltre a minare l’equilibrio psichico, danneggia anche la salute dell’organismo. Altrettanto importante è la mancanza di attività fisica, quindi una vita sedentaria che è anch’essa responsabile di non pochi danni per l’organismo. Del resto, fare attività fisica regolarmente, fa bene non solo al corpo, ma anche all’anima, perché è un eccellente antistress. Dedicare almeno 30-35 minuti al giorno ad una sana camminata, preferibilmente in un posto tranquillo ed ameno, è il modo migliore per prevenire molti mali, tra cui appunto il Diabete.

Stesso discorso per l’alimentazione. Il primo passo è quello di conoscere l’indice glicemico degli alimenti, ovvero la velocità con cui il glucosio in essi contenuto viene assorbito dall’organismo. I carboidrati hanno un indice glicemico elevato, mentre gli alimenti ricchi di proteine e di grassi, pur avendo un indice glicemico più basso, possono a lungo andare causare un incremento della glicemia stessa. Tra gli alimenti consigliati per una dieta ipoglicemica, ovvero a basso indice glicemico, vi sono le verdure povere di amido, quali i broccoli, i fagiolini, gli spinati; pesce e carni magre, quali il salmone e il petto di pollo, e poi i frutti di bosco, le fragole in particolare, e la farina di avena.
Esistono poi in natura alcune erbe, e non solo, in grado di mantenere i livelli degli zuccheri nel sangue a livelli più che buoni.

  • Aglio e cipolla: ricche di composti solforici, queste due piante sono in grado di ottimizzare i livelli di glucosio e lipidi nel sangue. L’allicina ha la non trascurabile capacità di prevenire la scomposizione dell’insulina da parte degli enzimi epatici, per cui aiuta il sangue a purificarsi dal glucosio in eccesso.
  • La Cannella: recenti ricerche hanno dimostrato che questa spezia è in grado di ridurre i picchi glicemici dopo i pasti.
  • I Pistacchi: un recente studio statunitense sembra aver dimostrato che 30 grammi di pistacchi al giorno, al naturale e non salati ovviamente, possono aiutate a tenere sotto controllo i livelli di insulina.
  • Infine, come detto in precedenza, mai trascurare l’attività fisica, un eccellente viatico per mantenersi sempre in buona salute.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: